Antos Cosmesi Naturale – Latte Detergente Review

Oggi parliamo del mio ultimo alleato in ordine temporale nella fase di struccaggio; è dall’estate scorsa che mi accompagna anche se non è mai apparso nei most played e tra poco scoprirete come mai.
Prima che chi lo conosce esulti alla vista della confezione diversa da quella presente sul sito ufficiale io vi avverto, non vi esaltate, la odio XD

30.10.2014_01pr

Info fondamentali
Latte detergente a base di miele, camomilla e albicocca commercializzato da Antos Cosmesi naturale attraverso il proprio sito ufficiale e i rivenditori che espongono il marchio listati sul sito stesso al prezzo di circa 6 euro per 200ml.

Impressioni generali
Ogni brand ha alcuni prodotti particolarmente famosi e per Antos uno di essi è sicuramente il latte detergente… ho perso il conto di quante volte l’ho sentito nominare negli anni, così quando finalmente me lo son ritrovata davanti da un rivenditore fisico (a Torino) non ci ho pensato due volte e l’ho acchiappato, il ricarico era piccolo rispetto al sito (un euro, onesto) e per di più sapevo che a giorni mi sarebbe servito.
Son rimasta giusto stupita dal packaging perché ne avevo tanto letto in giro e sarebbe dovuto essere un barattolone… il mio decisamente non lo è e onestamente non ho idea del perché, mi ha anche sfiorato l’idea di scrivere all’azienda per delucidazioni ma quando ho visto il barattolone in altri negozi che erano stati riforniti in tempi più recenti rispetto a quello in cui mi ero recata ne ho dedotto che probabilmente si trattasse di un esperimento… finito male.

Il latte detergente Antos infatti è una specie di crema bianca (Antos non è ditta da coloranti e varie per modificare l’aspetto estetico dei prodotti) parecchio densa, era tale a luglio e lo è ora, che è quasi novembre e soprattutto non me ne rimane molto.
Tale caratteristica con una confezione come quella che ho io non è semplice, il foro d’uscita non è neanche piccolissimo, ma il latte è così corposo che prelevarlo non è mai stato semplice, fin dai primi utilizzi.
Non riesco a quantificare quando poi il problema si sia acuito perché è anche di plastica spessa e bianca, ho provato con varie luci ma davvero non si capisce mai a che punto sia il livello di prodotto contenuto, per cui con utilizzo costante si sente che si alleggerisce ma sapere quando ci mollerà richiederebbe l’intervento di Cloris Brosca.
Morale della favola: lo uso da agosto e già a metà settembre ho dovuto cominciare a tenerlo a testa in giù o non avevo speranza di ottenere prodotto.
Scomodità a palate.

Ora che ho sparlato ampiamente della confezione e ho distrutto i sogni di chi non ama il barattolone classico (XD) posso tornare al prodotto, l’avevamo lasciato che era bello denso e bianco. Anche molto soffice e dal buon profumo (in effetti non voglio portarmi sfiga ma finora ho provato una decina di prodotti del marchio piemontese e ancora non ne ho beccato uno puzzolente, è un record visto il mio naso esigente.
Io ho una predilizione per il latte detergente quando si tratta di struccarmi, lo utilizzo sul viso per il fondotinta, correttore, matita sopracciglia e non ho mai avuto problemi a eliminarli con quello Antos.
Se per il primo non avevo dubbi (il minerale è facile da struccare in tutta onestà) il resto è già più arduo.
Lo stendo su un dischetto struccante, faccio la mia passata, e basta.

Non posso dire però così bene di quando lo utilizzo sulle labbra se indosso (e capita spesso) rossetti intensi, magari dal finish che lega molto con le mie labbra: in quel caso devo tentare e tentare con più passate e ho parecchi rossetti (i Retro Matte di MAC, Rebel, Tiger di Nabla…) che non riesco ad eliminare del tutto, tanto che son corsa ad acquistare uno scrub labbra nella speranza di aiutarmi un po’.
Sugli occhi poi non riesco proprio a sfruttarlo perché pur non dandomi bruciore tende ad appannarmi parecchio la vista e ha difficoltà ad eliminare il mascara (testato con I love extreme di Essence e ScandalEyes Lycra Flex di Rimmel, il secondo in particolare è parecchio tenace in senso assoluto).
Ammetto di considerarlo un peccato veniale perché è molto raro per me riuscire ad usare un latte detergente sull’intero viso, ma faccio sempre una prova perché in viaggio sarebbe comodo poter portare un prodotto solo e finora mi è successo solo con un suo collega.

…in definitiva
Ammetto un filo di delusione nei confronti del Latte detergente Antos, probabilmente dovuta all’aspettativa che avevo accumulato per via delle recensioni lette in giro.
Lo trovo valido per trucchi leggeri (penso proprio che chi predilige il bio anche nell’aspetto decorativo del make up non avrà niente da ridire utilizzandolo), ma non totalmente efficace quando si tratta di qualcosa di più tenace da rimuovere, pertanto penso che non sia proprio il massimo se penso alle mie abitudini di trucco.
Non me la sento di bocciarlo in toto perché per il grosso del viso non ho problemi neanche io, ma amando i rossettoni ne vedo tutti i limiti.

Mai provato?
C’è qualcosa che avete provato di recente da cui vi aspettavate tutto sommato di più pur non essendo, di base, un cattivo prodotto?

Comments

  1. Credevo di leggerne meraviglie, se non altro per quello che si dice in giro, e invece scopro che è un prodotto “niente di che”. Bé, buono a sapersi. Se mai dovessi fare un ordine Antos, lascerò da parte questo :)
    LaDamaBianca recently posted…Unghie del Mese – Graduation DayMy Profile

  2. Potrebbe funzionare sul viso per struccare il fondo minerale, ma mi sembra un po’ pochino, visto che anche io come te utilizzo rossetti ardui da eliminare. Poi la confezione non aiuta nemmeno accidenti XD

    P.S. c’è un link mancante al rigo che precede “…in definitiva” o mi sbaglio?
    Foffy recently posted…Halloween make up: Morticia AddamsMy Profile

  3. Nonostante io lo considererò per sempre uno dei migliori prodotti mai provati (per le mie esigenze), sono d’accordo con te. Io uso solo make up bio e con questo latte detergente mi strucco tutto il viso, occhi e labbra comprese, ma una volta che, per un’occasione speciale, ho indossato dal make up da profumeria sono rimasta sopresa dal fatto di aver dovuto fare una quantità imbarazzante di passate e ripassate nemmeno fossi Moira Orfei (con il mio allora nuovo fidanzato che rimaneva perplesso davanti a quello spettacolo XD). C’è però sempre da ricordare che si tratta di un latte detergente e non specificamente di uno struccante, sarà per quello che sul trucco “serio” rende, ma non al massimo del suo potenziale XD
    Comunque ho appena scoperto il tuo blog :) e mi piace un sacco :)
    Maia

  4. danielaSpot says:

    Io ho quasi terminato la prima delle due bustine di questo prodotto ricevute da te. Premessa doverosa: l’ho testato con make up meno strong rispetto alle mie abitudini. Ha struccato bene tutto il viso, occhi e labbra compresi (anche FOF, dopo 12 ore che l’avevo su però! Highlander, lui <3) senza alcun fastidio. Mi piace molto l'odore e come lascia la pelle: liscia e non unta, anche se io detergo sempre con sapone dopo lo strucco. La consistenza da un lato mi piace dall'altro no, io sono solita massaggiare il latte detergente su viso e occhi e poi passare col dischetto ma questo prodotto è così denso che pare assorbirsi, proprio come una crema. Effettivamente mi sembra più comoda la confezione in vasetto. Testerò l'altra bustina con trucchi più tosti, magari con quel che mi resta dello Smoky Lash (<3 alias Die Hard) e poi deciderò se comprarlo o optare per il latte all'Aloe e Azulene di Fitocose

  5. A me piace molto come latte ma è anche vero che non uso make up molto marcati, quasi solo minerale. I rossetti concordo che fa un po’di fatica ma dopo il latte mi lavo sempre con un gel detergente e riesco a rimuovere bene le ultime tracce. Ho chiesto ad Antos il perché della confezione differente e mi hanno risposto che la fanno apposta per alcuni negozi che la richiedono così, boh non capisco il motivo visto che è così scomoda

    • ecco io no, mi son dovuta comprare uno scrub labbra per aiutarmi…

      oh sai che quasi quasi volevo scrivergli ma mi son sempre dimenticata?
      probabilmente sono i clienti finali a richiederla, io ho sempre sentito lamentele su quella classica ma dopo aver provato questa ho capito perché è in barattolone (cosa su cui per altro io non ho obiezioni…)
      Misato-san recently posted…Biofficina Toscana – Contorno occhi antirughe ReviewMy Profile

  6. Io ce l’ho nell’armadietto e l’ho provato una volta solo per vedere com’era e non mi ha dato particolari fastidi, ma certo con una volta sola non posso parlare. Anche io però ho trovato molto piacevole il profumo!
    A proposito di profumi, come sta messo il tuo naso con la mandorla? Penso dovresti provare il latte detergente Avril, a me sta piacendo tanto e non mi da problemi di appannaggio agli occgi, oltretutto è una bocciona grossa per un prezzo giusto^^
    Darkness recently posted…This is Halloween: Dark mermaidMy Profile

  7. IaiaCango says:

    Io lo uso con soddisfazione (però è l’unico bio provato, quindi non posso fare confronti), sono al terzo barattolo. Ne ho travasato un po’ anche io in questi giorni in un barattolino più piccolo, e se non mi fossi aiutata con qualcosa non sarebbe mai sceso in tempi accettabili.
    Anche io ho notato che con i rossetti di quel tipo fa difficoltà, mentre non ho problemi con lo struccaggio degli occhi: un po’ mi brucia ma riesco a sopportarlo, e toglie via tutto per bene. Solo con un eyeliner in penna di essence ho avuto problemi, ma credo non dipendesse dal latte perché anche provando con un olio restava sempre l’alone (penso sia prevedibile che fine abbia fatto il carissimo eyeliner).

    • io tengo il residuo che non sono riuscita a travasare a testa in giù. A mali estremi, estremi rimedi U_U

      Ecco io credo non mi bruci ma onestamente se bruciasse non lo userei: non è questione di sopportazione possibile, è che non credo sia una buona cosa scherzare col fuoco… gli occhi sono delicati!

      la stessa fine che gli avrei fatto fare io.
      va bene un prodotto tenace, ma deve struccarsi, cavoli.
      Misato-san recently posted…Purple Snapshot (MAC Cosmetics Heroine lipstick look series 10) My Profile

  8. Io di Antos ho provato la crema viso per pelli sensibile ed è stata un flop totale: profumo troppo forte e faccia rossa nel giro di due giorni :( Da quel momento mi sono un po’ scoraggiata a provare altro del brand anche perchè dovrei per forza acquistare online…
    Rosa Fanale recently posted…Essence Autumn 2014 mini haulMy Profile

  9. Non mi ispira. Al di là della confezione, che in effetti non ha senso data la consistenza. In generale i mesi passano e penso che il latte detergente è qualcosa che non sono sicura faccia per me.

  10. Che peccato, era uno dei prodotti che avrei provato volentieri dalle premesse sul loro sito anche perché pensavo fosse adatto per portare via tutto il make up con pochi gesti come faccio in genere. Pazienza!!
    Patri – LAismydream recently posted…Trucco del giorno – 3 NovembreMy Profile

  11. Appena preso col mio ordine Antos. Ce ne vorrà un po’ però prima di usarlo perchè devo finire prima quello de la saponaria, e poi ho preso anche il latte struccante.

  12. Io non mi sono mai trovata davanti un rivenditore fisico, ed è un peccato, ci sono moltissimi prodotti che vorrei provare!
    Ultimamente holerso interesse per i latti detergenti, preferisco veri e propri detergenti, meglio ancora se schiumosi, mi sembra che lascino la pelle più pulita (ma forse è solo suggestione)

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: