[BeBio#8] – Sotto questo sole (mi viene da fuggire!)

Ehm XD
L’episodio di oggi della saga #bebio (qui trovate tutti gli altri!) è stata scelto da Elenia su hint di qualcuno che potreste già conoscere se siete su questa pagina… me medesima XD
Ho pensato di proporre il tema dei metodi per proteggerci dal sole, non solo in estate, non solo al mare.
E dei rimedi antiscottatura anche, se ne avete.
Parlo di voi perché negli ultimi anni ci sono stata così attenta che al massimo ho avuto bisogno di colui che uso anche come doposole, qualche accenno l’avevo già fatto nel secondo episodio dedicato alla cura del viso ma ne riparleremo qui a breve XD

Perché parlare di solari e dintorni a settembre?
Perché trovo che sia uno dei temi più sottovalutati che si possono trovare in giro per i blog, per carità non sempre per colpa di chi scrive (anzi), il discorso è un diretto effetto del marketing e culturale a mio avviso.
Avete mai fatto caso a come le pubblicità dei solari ci bombardino nel periodo estivo e spariscano nel resto dell’anno?
A come sia lo stesso sugli scaffali, se vuoi comprarne a giugno, luglio, agosto bene.
Se ti servono a novembre e dicembre che magari vai in montagna o in un posto dove è estate se ti va bene li trovi in farmacia, e quando li chiedi… facce sconvolte, cosa te ne dovrai fare mai? U___U
Ho sempre trovato la situazione surreale, il sole picchia tutto l’anno, magari con intensità diverse, ma le esigenze della gente sono diverse e la pelle non è che si scotta o si rovina meno solo perché il calendario dice dicembre.

Il mio rapporto col sole è abbastanza facile da descrivere: mi piace tanto però gli sfuggo più che posso, sia per via della pelle chiara che si scotta con niente sia perché non sono una fan dell’abbronzatura.
Non andando al mare né in montagna, i miei “nemici” sono passeggiate sotto al sole, escursioni etc, quindi ho un problema soprattutto estivo… se esco in un giorno di sole la crema solare sotto al trucco è d’obbligo.
Idem ovviamente se esco struccata!

Dividerò il post in due parti… cosa uso se esco e so che non potrò evitare il sole e cosa faccio per gestire il fatto che amo truccarmi anche quando c’è molto sole!

Fase 1: protezione e post esposizione

15.09.2014_01pr

Sono passata alle protezioni solari bio da 3 anni ormai, anche se non mi sento di dichiarare infinita esperienza in virtù del fatto che non andando in posti dove si prende tanto sole in maniera costante per giorni e giorni non finisco confezioni in un lampo (quando andavo al mare da piccola era una spesa continua…)
Negli anni ne ho provate due di Fitocose (qui e qui) e poi ho deciso di cambiare in nome della sperimentazione.
Quest’anno sto usando la Naturado – ècran solaire (sunscreen) visage et corps (face & body) SPF50+ (qui), crema solare che si è rivelata effettivamente valida sia come base trucco (con qualche accorgimento!) che per evitare scottature impreviste.
Penso di dedicarle un post prima o poi!

Negli anni passati ho sempre acquistato anche un doposole specifico (quello Fitocose), ma nel 2014 ho pensato di sfruttare per lo scopo un prodotto che ho sempre in casa per le sue proprietà multiuso, il mio “solito” gel d’aloe Bioearth: è rinfrescante e rispetto a un doposole formulato solo per quello scopo ha il vantaggio che lo finisco di sicuro senza che scada perché è anche il mio post depilazione, un aiuto contro determinati tipi di irritazioni, a volte un sostituto del gel per capelli… multitasking che passione!
Quando l’esposizione non è stata severa invece vado col mio latte corpo Verdesativa alla Canapa e aloe che è anche vagamente rinfrescante… ora che è estate fa proprio piacere usarlo :D

Ultimo ma non meno importante prodotto da citare… burrocacao!
Se non mi trucco è impensabile per me uscire senza qualcosa sulle labbra: fin da quando ero molto piccola sono soggetta, oltre che a secchezza, all’apparizione di malefici herpes labiali, e quando ho scoperto che proteggendomi le labbra con un burrocacao potevo combattere il problema sono diventata fissata con la categoria.
Rispetto a quanto visto nell’episodio sulla cura delle labbra abbiamo una new entry, il Balsamo labbra alla nocciola Fleur de Lune… lo volevo da quando l’hanno annunciato su facebook l’anno scorso, l’idea della nocciola mi esaltava alquanto!
L’odore della stessa è veramente molto presente nel prodotto (yay!) ma lo trovo un po’ untino, si sente sulle labbra e tale aspetto non mi esalta granché, però almeno funziona abbastanza bene, vedremo con l’inverno!

Tutti i post sulle creme solari qui
Tutti i burrocacao che ho provato qui

Fase due: e se mi trucco?

15.09.2014_02pr

In realtà… alcune cose che sto per dire valgono anche se non mi trucco, perché questo secondo paragrafo parte dal un presupposto teorico non indifferente: ho una pelle mista con tendenza alla lucidità e io ODIO la lucidità.
Questo mio odio atavico si scontra con qualunque crema solare perché tendono tutte ad essere un po’ corpose (o almeno, più di ciò che la mia pelle ritiene necessario per se stessa), e che io mi trucchi o meno di andare in giro con la faccia che sbrillacchia e poi sembra unta proprio non ho voglia.
Per tale motivo ho messo assieme tutta una serie di misure (le trovate qui), in particolare con la crema solare io ritengo che sia veramente importante asciugarla un po’… nel caso la si voglia utilizzare come faccio io come base del make up tale passaggio permette una migliore e più duratura adesione dei prodotti e ciò vale in particolare per i fondotinta in polvere, che sono quelli di cui ho un’esperienza più vasta.

Per asciugare la crema solare utilizzo quindi due metodi: o la Blot pressed powder di MAC Cosmetics (che bio non lo è, ma non ha un inci terrificante) oppure l’Avant première base lissante velours matifiante aka il primer mattificante di Couleur Caramel (ricevuta a scopo valutativo): fa una differenza incredibile, in particolare con la crema solare Naturado trovo che il secondo sia meglio della prima, non bisogna dimenticare infatti che i prodotti funzionano o meno assieme per questioni di interazioni chimiche (tra di loro e con la nostra pelle) e tante volte mi è capitato che qualcosa mi deludesse se utilizzata in un certo modo ma poi mi esaltasse quando cambiavo metodo di applicazione o combinazione con altri prodotti!

Il fondotinta che utilizzo una volta preparato il viso è sempre quello Meow, il mio preferito.
Dulcis in fundo, mi è impossibile truccarmi senza aver usato una crema contorno occhi… non ne ho ancora trovata una solare che abbia una resa decente sotto al correttore, per cui quello Biofficina Toscana mi salva la vita!

Con questo si conclude anche la rassegna odierna, son curiosa di leggere quelle altrui, sia per la crema solare sia per scoprire come vi salvate quando c’è qualche scottatura che ha la meglio sulle precauzioni che prendete!

Raccontatemi un po’ anche la vostra nei commenti se vi va!

Comments

  1. Ho avuto modo di provare il primer di couler caramel ed è qualcosa di favoloso!!!

    invece il contorno occhi di biofficina mi sembra interessante

    • è diventato uno dei miei holy grails, sento e vedo la differenza quando non lo uso (con la crema solare DEVO usarlo, mi facilita la stesura del fondo tra l’altro)

      temo sarà tra i finiti del mese, sono giorni che sembra rigenerarsi ma che sento che il tubetto tende al vuoto…
      Misato-san recently posted…[#dramaTAG]: My Top 5 MAC EyeshadowsMy Profile

      • Cavoli mica ti ho scritto la mia routine solare…in effetti non ne ho una particolare. Io vado al mare e li uso la 50, mentre in città scelgo prodotti sul 10-15, anche perchè ho una pelle che tende alle macchie ma al contempo è piuttosto resistente al sole.

        quanto al primer, temo che presto sarà mio. Tu hai dato un’occhiata anche a quello leggermente colorato? Se si, paragoni?

  2. ciao nuova iscritta ..io sono sempre alla ricerca di buoni prodotti labbra .. anche se faccio scrub non ho mai labbra belle morbide senza quell’effetto screpolato bruttissimo .. anche io odio la pelle lucida e uso quasi sempre una cipria bianca :)
    ilbellodiesseredonna recently posted…Sephora parte 1 !!My Profile

  3. Anche io questa estate ho usato il primer Couleur Caramel sopra alla protezione solare, però usavo quello colorato “gel bonne mine velours avant premiere”. Ottimo ma ho dovuto metterlo in frigorifero altrimenti diventava liquidissimo.

  4. Tanta solidarietà, io arrostisco subito anche per un breve tragitto. Una cosa che dimentico sempre è proteggermi le labbra, quest’anno si sono scottate al mare e sentivo proprio le bolle sottopelle, che orrore >_<
    Comunque sono sempre più convinta di volere la Blot pressed power *_*
    Foffy recently posted…Glacial Aurum (Nabla Cosmetics)My Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: