Biomed – First Aid Eye Cream Review

NOTA BENE: questo post recensisce un prodotto che mi è stato mandato in prova valutativa dalla ditta che lo produce.
Ringrazio Biomed per l’opportunità, la mia politica valutativa (spiegata nel Disclaimer del blog) tuttavia non cambia e si basa come sempre sulla reale utilizzazione del prodotto.

Siamo al terzo e ultimo appuntamento con le creme contorno occhi di casa Biomed, quando ai tempi ho avuto modo di scegliere autonomamente quali prodotti testare ho deciso di prendere tutte quelle in gamma per quanto concerne tale prodotto perché come potreste ricordare per me è un “mai senza” della skincare quotidiana ed ero curiosa di toccare con mano le differenze tra le tre formulazioni.
Ed è quanto farò in questo post dopo avervi raccontato anche del First Aid Eye Cream, mentre per il Fresh Eyes vi rimando qui e per il Forget your age qui.

Biomed – First Aid Eye Cream

Info fondamentali
Contorno occhi per pelli sensibili a base di aloe prodotto e commercializzato da Biomed Organics nelle farmacie che espongono il marchio e su E farma in confezioni da 15 ml al prezzo consigliato di circa 20 euro.
Info sulla pagina facebook qui

Impressioni generali
Lo confesso: se avessi dovuto parlarvi dei tre contorno occhi Biomed avendoli in jar senza etichetta da un punto di vista estetico non avrei saputo distinguerli.
Non che il problema non si presenti neanche avendoli nelle confezioni vere e proprie, perché la linea grafica pulitissima decisa da Biomed a mio avviso risulta un po’ troppo “tutta simile” alla vista, da cliente dover sempre leggere il nome sull’etichetta di un prodotto non lo trovo il massimo… ma è proprio la consistenza dei tre prodotti che è davvero simile, e parto da qui perché ora dirò che è quasi un gel, bianca ma impercettibile una volta stesa, dalla rapida asciugatura e dall’odore quasi inesistente, e se avete letto le altre mie recensioni ecco non mi sto ripetendo per il gusto di farlo XD
Forse la First Aid è ancora un filo più liquida, questo sì, ma niente di così facile da percepire se non dopo un utilizzo continuativo.

Ciò nonostante a livello di prestazioni delle differenze le ho notate: la First Aid Cream è quella che è stata pensata per pelli sensibili quindi in teoria essendo io esponente di categoria dovrei dire che è quella “per me”, ma in realtà nessuna delle tre mi ha dato problemi o pensieri guardo alla possibilità che non fosse adatta anche a pelli delicate, il che naturalmente è un bene.

Formulata con una buona dose di aloe in alto nell’inci è presentata come una crema lenitiva che dovrebbe aiutare a calmare eventuale prurito ma tale aspetto non sono riuscita a valutarlo più di tanto: ho avuto qualche episodio di sfiga con gli occhi negli ultimi mesi di utilizzo (ne ho sempre indipendentemente dal periodo dell’anno, vi sto scrivendo dopo una giornata di prurito e gonfiore diffuso e ho detto tutto!) ma non ho notato particolari meriti o demeriti in materia… in soldoni non mi sembra aiuti particolarmente ma di sicuro non peggiora la situazione.

E’ invece discreta come crema base per la stesura del correttore perché specie quando non fa caldissimo ne aiuta la stesura e previene la formazione istantanea di pieghette (l’ho provata però solo con correttori che conosco bene perché al momento non ho altro in casa), e non è male neanche come crema notturna, magari è un periodo “fortunato” ma non mi è mai successo di svegliarmi con la pelle che tirava dopo averla applicata.

Non mi ha però convinta appieno perché un mesetto dopo l’apertura ha cominciato leggermente a separarsi, non so se sia un caso o una particolarità della First Aid Eye Cream in particolare ma dovevo agitarla sempre parecchio prima dell’utilizzo e in seguito a tale avvenimento tendeva comunque a uscirne un buon quantitativo dalla confezione… essendo questa un tubetto la cosa era un problema perché non era possibile salvarne l’eccesso, il che me l’ha fatta terminare in un tempo abbastanza breve.

…in definitiva
Mi sento di consigliare con riserva la First Aid Eye Cream a chi come me abbia un contorno occhi esigente a tendenza secca perché se con temperature basse (ma non bassissime!) fa il suo lavoro appena si alzano comincia a dimostrarsi non del tutto sufficiente.
Nella mia classifica personale si pone al secondo posto tra le creme contorno occhi di Biomed, quella “del cuore” è sicuramente la Fresh Eyes mentre la Forget your age, a discapito del nome che mi avrebbe fatto pensare a qualcosa di adatto anche a chi i 20 anni li ha passati da un pezzo non mi ha proprio soddisfatta.

Voi l’avete provata?
Li trovate i prodotti Biomed dalle vostre parti?

Il prodotto di cui parlo in questo post mi è stato omaggiato dalla ditta che lo produce a scopo di eventuale recensione; non sono stata pagata in alcun modo per scrivere questo articolo né avevo vincoli per farlo e le opinioni che ho espresso sono strettamente personali (come tutte le altre che avete sempre letto su questo blog).

Comments

  1. L’argomento contorno occhi è per me abbastanza spinoso perchè è una di quelle zone che ahimé dimentico spesso di trattare. Devo dire che il contorno occhi della mia vita è quello al fiore di Sambuco di The Body Shop ma sono altrettanto curiosa di provare qualche prodotti di Biomed.

  2. Non ho mai visto questo brand dalle mie parti ma è stato comunque interessante leggere la review e le comparazioni con le altre creme, anche perché il contorno occhi è una mia croce.
    Non mi sono mai trovata bene con quelli contenenti aloe, che generalmente è un ingrediente con cui vado poco d’accordo e che tende a seccarmi la pelle.
    MikiInThePinkLand recently posted…MikiInTheBigApple #8: 7 Gennaio, Soho, Downtown, Financial District, Brooklyn Bridge e rientro a casa (tragico)My Profile

    • neanche io l’ho ancora mai beccato per caso ma butto sempre un occhio :D
      mi sembrava giusto scrivere anche qualcosa che tirasse un po’ le somme perché… anche se ti leggi gli altri due post era il mio intento iniziale quando li ho chiesti tutti e tre, è pure un mio cruccio/fissa e mi sembrava utile :D

      io credo di aver provato solo questo sai?
      Di solito l’aloe lo uso in gel per post depilazione o come dopo sole e cose simili e piace un botto ai miei capelli nello shampoo… quindi è stata una cosa da esplorare.
      Misato-san recently posted…What You Waiting For? (feat. MAC Cosmetics Flamingo Park le, con prime impressioni)My Profile

  3. Biomed non l’ho mai visto da me! Sono mesi che ricerco un controno occhi adatto a me, qualcosa di fresco e morbido, che dia sollievo e idrati (anche se non è secco il mio contorno, anzi!). Il mio budget sarebbe molto più limitato, ma non ho presente molti marchi (quello Delidea era stato un ni che non riprenderei)

  4. Il contorno occhi è una mia recente fissa: improvvisamente, è diventato indispensabile, anche perché quando lo metto vedo proprio la differenza. Dopo qualche anno di prodotti da supermercato, mi sono decisa a prendere cose più serie e mi sto trovando bene con quello Lavera e, nei momenti di peggiore secchezza, con il famoso contorno occhi all’avocado Kiehl’s (è una bomba, io ero scettica ma dopo due campioncini mi sono decisa ad acquistarlo e sono contenta). La cosa importante è che si asciughi in fretta se devo truccarmi, altrimenti va bene anche se resta un po’ sul viso ad agire. Questa marca l’ho vista per la prima volta sul tuo blog, se la vedo in giro però mi piacerebbe provarla, mi hai incuriosita!
    lenuccia recently posted…Moto&makeup / Tips&tricks per un trucco su due ruoteMy Profile

    • Quello Kiehl’s è valido infatti, l’ho provato anche io alcune volte e potrei prenderlo in futuro!

      sì concordo che ci sia differenza tra quelli usabili come base e quelli che non te lo consentono, è una cosa che sottolineo sempre nelle recensioni perché non tanta gente si rende conto che spesso i problemi da correttore non dipendono dalla formulazione del correttore (quando leggo.. secca! segna! così senza un ragionamento penso che le persone non sono proprio attente a ciò di cui parlano D: ) ma da tutta una serie di fattori che cominciano dalla preparazione della pelle stessa.

      Se la vedi fammi sapere, Roma sicuramente offre belle possibilità!
      Misato-san recently posted…FOTD: Nice to meet you (feat. MAC Cosmetics Flamingo Park le, con prime impressioni)My Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: