[Blabbing] Dell’affaire Neve Cosmetics, del caso Mulac e della gestione delle “collaborazioni” – parte 1

Negli ultimi mesi dalle case cosmetiche se ne stanno leggendo di tutti i colori: il grosso del drama si è visto a livello social, in particolare facebook. Il Social network, tanto amato dagli utenti italiani, sembra essere il luogo prediletto per esternazioni di marketing destinate ad essere discusse e forse dimenticate, nonché lette da chi ha la fortuna di poterlo fare per via delle politiche del social stesso, che mostra solamente a una parte dell’utenza teoricamente interessata ad una pagina i contenuti di essa.
Questo per dire che, se non avete letto ciò di cui andrò a parlare pur essendo su facebook, potrebbe non essere colpa vostra: negli ultimi giorni c’è stato un revival di alcune questioni ed è a causa di esse che ho deciso di riesumare dalle bozze il post che state leggendo e che avevo cominciato a stendere a caldo in aprile, quando l’affaire Neve Cosmetics è cominciato.

logo_neve Ho denominato in tale modo la mia decisione di non accettare più prodotti a scopo valutativo dall’azienda
(dall’uscita del correttore Nascondino in poi, non ricevo neanche più i comunicati stampa) in seguito alla lettura di uno stato in cui, nel tentativo di ammiccare all’utenza che non capisce il ruolo dei prodotti gratis dati alle blogger, Neve aveva scritto qualcosa di profondamente ambiguo e che, era facile ipotizzare, avrebbe portato all’insurrezione contro chi ogni giorno fa informazione cosmetica.
I commenti sono abbastanza palesi, e personalmente parlando non ho apprezzato che l’azienda sia rimasta in silenzio. Ho fatto sentire la mia voce, ma, continuando a vedere come ignoravano la polemica pur leggendola (alle richieste terrorizzate da parte di chi pensava che un omaggio escludesse l’altro hanno risposto…), ho preso la mia decisione e l’ho comunicata all’ufficio stampa, mentre su facebook discutevo della cosa attraverso uno stato come sempre uso fare in caso di novità estemporanee:

clicca qui

Ne è nata una breve discussione che non posso riportare in quanto si tratta di conversazione privata (non ho il loro permesso di diffonderla). In essa io spiegavo loro le ragioni del mio allontanamento, loro mi replicavano che non ritengono, sostanzialmente, di poter intervenire in faccende che hanno generato con le loro stesse parole, e alla mia successiva replica mi liquidavano con due righe secche di ringraziamento per aver esposto le mie motivazioni.
Volontà di discutere non pervenuta: in fondo, per una blogger che decide di dire loro di no, ve ne sono altre cento che, essendo di parere diverso per qualsivoglia motivo che non sarà oggetto di mia analisi, continueranno a mostrare i prodotti (o li chiederanno: si vedano sempre i commenti a quello stato o quelli sulle pagine facebook di tantissime aziende)

Pur rispettando la libertà di ogni persona di fare ciò che ritiene giusto per se stessa e per i propri lettori, io non me la sono sentita di continuare a supportare un’azienda (della quale ero cliente pagante dal 2009: lo sottolineo non in quanto vanto, ma per ricordare che un sacco di roba me la sono comprata perché li amavo, il che fa di me una cliente, pensate un po’! XD e da prima che il blog nascesse per giunta…) che ritengo abbia mancato di rispetto tanto a me (in quanto facente parte della categoria blogger) quanto a chi mi segue.
Mi sentirei di dar ragione a chi ritiene la categoria formata da accattone che per qualche prodotto gratis passano sopra i propri principi (a tale proposito consiglio di leggere questo stato e relativa condivisione, non sono miei ma spiegano molto bene i sentimenti che si sono agitati in me in quei giorni).

Per completezza, dico che la mia decisione comprende anche il non recensire più prodotti che ho in casa, il non riacquistare ciò che è finito, l’escludere i prodotti dai most played e dai finiti.
Piccola eccezione il discorso look: è da aprile che non ne faccio più di pensati esplicitamente per utilizzare/mostrare qualche prodotto Neve, ma non ho smesso di usarli per causa di forza maggiore. Non solo ci ho spesso speso soldi su (o mi sono stati regalati da cari amici il che mi impedisce di regalarli o buttarli), ma vi sono colori che possiedo solo di Neve e, dal momento che rifarmi parte dello stash non sarebbe né immediato né economico, se serve li uso, anche se di base
per il blog sto cercando di sostituire più possibile i prodotti con quelli di altri marchi.
Per quel che concerne gli swatches comparativi, invece, temo di non poter fare a meno del brand piemontese, visto che le referenze del loro catalogo costituiscono uno zoccolo duro del mio stash D:

logo_mulac Proprio in quei giorni tra l’altro esordiva una neonata azienda italiana, frutto del lavoro di una nota Youtuber che è volto, art director e persino critica della sua stessa linea… azienda che sempre tramite il solito facebook cavalcava la stessa onda di Neve:

clicca qui

Anche qui (leggete i commenti!) contrapposizione tra cliente pagante e blogger, con in più l’affermazione nei commenti che sottolinea come Mulac abbia inviato prodotti ad amici…
Per citarmi: “Dire che il giudizio più importante e SINCERO è quello di chi ha speso soldi non solo scredita la categoria messa a confronto con chi lo fa (quella delle blogger), ma crea una differenza, come se chi vi sta foraggiando e facendo pubblicità in rete non appartenesse alla stessa.
Ancora, dire che avete dato roba alle amiche vuol dire che o non le riconoscete in quanto bloggers, o i loro pareri saranno viziati dai rapporti amicali che intercorrono tra voi. Ergo inaffidabili.”
La loro risposta mi ha portato definitivamente a inserirli nella mia lista di aziende che non meritano supporto economico, perché come qualunque concorrente anche in Mulac sono liberi di cercare di portare l’acqua al proprio mulino cercando di far sentire il cliente pagante gratificato per la propria spesa, ma le modalità analoghe a quelle di Neve, come blogger, non possono lasciarmi soddisfatta, tutt’altro.
E ciò spiega perché non tocco la questione sui miei social pur essendovi stata una seconda uscita (tra l’altro stavolta omaggiata a più persone), perdo interesse quando vedo mancanza di rispetto.

clicca qui

Intendiamoci, sono contenta e mi fa piacere quando mi viene chiesto un parere, ma non me la sento di dire al mio lettore di turno di spendere laddove io per prima non lo farei. Con tante case cosmetiche in giro, c’è tanto di cui parlare e su cui spendere senza legarsi a chi non ha rispetto per chi potrebbe foraggiarlo e non fa nulla per nasconderlo.

Sulla faccenda blog e pubblicità avrei ancora parecchio da dire (anche in virtù di discorsi con voi!), ma lascio il tutto alla seconda parte del post che seguirà tra qualche giorno.

A voi la parola, se avete impressioni da dare io sono qui ad accoglierle :D

ps: parte due qui

Comments

  1. Grazie del post, ora la faccenda mi è più chiara! Ti segnalo che temo che tu abbia ripetuto 2 volte lo stesso paragrafo. In effetti non hai torto, non so se me la sarei presa in questo modo ma ciò che è certo è che è da ammirare la tua coerenza e correttezza.

    • grazie ho sistemato l’inghippo :D

      presa nei confronti di Neve, Mulac o entrambe?
      Per me è una semplice questione di rispetto personale, anche perché nel caso di Neve si parla di un’azienda i cui prodotti ho amato davvero moltissimo.
      Misato-san recently posted…SovrappensieroMy Profile

  2. Sai già come la penso, ti ho espresso tutta la mia indignazione all’epoca dei fatti. Trovo ingiusto creare delle differenze o fare di tutta un’erba un fascio solo per ingraziarsi quella parte di clientela che non vede di buon occhio le blogger. È vero che ci sono le “accattone”, ma è pur vero che ci sono blogger affidabilissime, che recensiscono con eguale serietà sia il prodotto acquistato personalmente sia quello ricevuto a scopo valutativo.
    Il discorso si applica anche per Mulac, naturalmente. Trovo la loro posizione a riguardo quasi paradossale.
    Ariel Make Up recently posted…♕ Olympian Gods Inspired Make Up ♕ Selene ♕My Profile

    • decisamente. Ma c’è anche un altro aspetto che sottolineavo già ai tempi: per ingraziarsi quelle che non riescono a capire il perché delle spedizioni ci sono vari metodi, e non c’è assolutamente bisogno di tirare in mezzo le blogger o di fare differenza tra categorie che spesso coincidono (perché chi ha un blog ha pure una scusa per comprare di più, siamo serie… che poi ci siano appassionate senza blog è assolutamente vero e sacrosanto, ma credo che a qualunque blogger prima o poi venga da pensare: “questo lo compro per il blog”, sia per fare look che per recensire o perché un lettore ti ha chiesto un parere e ti fa piacere/hai voglia di darglielo perché sotto sotto sei curiosa pure tu e da cosa nasce cosa…

      la posizione di Mulac poi è figlia tanto dell’inesperienza quanto dell’incapacità di leggere l’ambiente circostante: anche lì si poteva serenamente valorizzare gli acquisti senza tirare in ballo i blogger, la risposta che mi hanno dato poi è allucinante, screditaregli amici per pararsi il culo è veramente riprovevole.
      Misato-san recently posted…TIPS: Estate e lucidità alla mia maniera! – 2014 editionMy Profile

      • Vero. Capita perfino a me – non tanto perchè qualcuno mi chieda un parere, non sono ancora a quello stadio, ma sicuramente per il “ci faccio un look” oppure per le recensioni. Discorso che si applica, per esempio, ad ogni singolo ombretto che acquisto ormai, di certo con più di 100 ombretti minerali potrei truccarmi per 7 vite senza acquistarne di nuovi XD
        Per questo sono d’accordo col tuo punto di vista e ribadisco, non è giusto far pensare che blogger ≠ cliente.

        Io quando lessi la loro risposta feci mentalmente facepalm xD Il brand non mi ispirava in partenza, con quel post ebbi la conferma che il mio intuito ci aveva preso. In caso contrario, ci avrei pensato bene prima di spendere i miei soldi nei loro prodotti, ça va sans dire.
        Ariel Make Up recently posted…♕ Olympian Gods Inspired Make Up ♕ Selene ♕My Profile

        • è assolutamente normale. Quando hai un blog il tuo rapporto col trucco un po’ cambia, per dire se prima ti truccavi senza farti le foto ora te le fai e già questo modifica un po’ il tuo modo di fare (è un esempio cretinissimo ma qualunque blogger che inserisca anche foto di se stessa si deve porre il problema di come farlo XD Chi non lo fa penserà agli swatches o alle foto dei prodotti, per dire non è il mio caso – perché sono discontinua io – ma un sacco di gente che seguo non fa neanche uno swatch se non ha prima fatto le foto ai prodotti intonsi. Se fosse una semplice consumatrice non avrebbe di ‘ste necessità XD)… non c’è bisogno di avere gente che ti chiede pareri XD

          io invece pensavo (come poi s’è verificato) che avrebbero avuto delle cose per me… ma spenderci soldi alla luce di quanto detto? No, grazie.
          Misato-san recently posted…MAC Cosmetics lipstick Pure Heroine (le Lorde, 2014) prime IMPRESSIONI, swatches, look, comparazioniMy Profile

  3. Ehilà, ogni tanto trovo anche io il modo di venire a commentare. Come già detto nei commenti ai tuoi status, per quanto riguarda Neve (purtroppo o per fortuna) io lessi la cosa in una chiave differente e non riuscii veramente a prendermela per la cosa, mentre per quanto riguarda Mulac sono pienamente d’accordo con te. Purtroppo sono venuta a conoscenza troppo tardi della questione ed i miei soldini sono andati a finire nelle loro casse. Ho riportato brevemente in pagina la questione ma le persone che mi seguono, per quanto indignate sembrano comunque essere molto interessate ai prodotti, motivo per cui ora che li ho, darò sicuramente la mia opinione per poi ben valutare in futuro il loro atteggiamento. In ogni caso apprezzo e stimo la tua coerenza, poche se non rare sono le persone che si sarebbero comportate in modo così onesto :)
    TynziaMakeUp recently posted…[Review]: Shampoo/Balsamo ravvivante – Lozione schiarente spray NOVITA’ 2014 |Concorso SCHUTLZ: “Parte l’estate scatta il biondo”My Profile

    • ammetto di non aver mai capito la chiave differente, forse perché a me sembrano proprio battere sullo stesso dente che duole: entrambe cercano di attirare il cliente che non capisce a cosa servano gli invii ai blog, quello che fa le ricerche ma poi sarebbe pronto a giurare su sua madre che non servono a niente e che il nostro è un lavoro inutile (si vedano i commenti sotto lo stato Neve).

      Quanto alla questione “persone che mi seguono interessate ai prodotti” beh… secondo te i lettori del mio blog non sono interessati a Neve e Mulac?
      Ad ogni uscita (anche prima di ricevere prodotti Neve!) ricevo richieste di pareri. ad ogni uscita era un “speriamo che ti abbiano mandato cose!/cosa ti hanno mandato?” e le volte in cui sono stata saltata (per la prima matita dell’anno e per Gianduiosa) ho pure ricevuto proteste. Io. Che non ho mai avuto voce in capitolo! XD
      E non sto a dire le visualizzazioni dei giorni di post con le novità (fossero anche solo i visti dalla rete, una rubrica che mi ha dato tante soddisfazioni), visualizzazioni che ovviamente ho perso in seguito alla mia decisione perché se la novità da guardare non c’è la gente va a vedersela altrove.
      Giustamente, aggiungerei, pure io se non trovo qualcosa sui miei blog preferiti mi affido a google XD
      Tra l’altro quando ho preso la mia decisione avevo appena acquistato dei nuovi prodotti (Amore, l’unica cosa apparsa vagamente sulla pagina facebook; altri Pastelli e un paio di r-i-acquisti) ma ho deciso di non parlarne perché non se lo merita l’azienda. Come non si merita le buone parole che ho speso per lei in anni da cliente.

      Per Mulac mi hanno chiesto in tanti se avessi inoltrato un ordine, tanto da spingermi a scrivere lo stato che qui ho riportato, ergo l’interesse dei lettori c’è.
      E ci sarebbe stato anche il mio (chi mi segue lo sa che Guy, Hope e Pulp sarebbero stati acquisti sicuri e che avrei studiato volentieri gli altri colori)
      E’ il mio supporto alle aziende che manca, se continuassi a darglielo farei il loro gioco. Per cosa, per le visualizzazioni?
      Posso vivere senza, ci sono tanti brand di cui parlare. :D
      Misato-san recently posted…[BeBio#3]: a corpo libero! aka un corpo solo, tante esigenze XDMy Profile

  4. Ok, ho letto e sono cascata dalle nuvole…mi ero persa tutto questo a causa della visualizzazione delle pagine di Facebook. Santo Twitter però mi ha fatto vedere il tuo post! Io condivido tantissimo il tuo Misatopensiero…le aziende devono stare attente a capire la differenza tra blogger e consumatrici, per questo che ci si affida ad agenzie di Pr..anche qui devono stare attente alle false agenzie di Pr che pensano di essere dei fenomeni. Ammiro moltissimo la tua coerenza soprattutto per quanto riguarda Neve e rispetto la tua decisione. Io non sono mai stata una grande fan di questa azienda perchè mi è sempre sembrato strano il comportamento sui lanci…
    Per Mulac io parlerei di inesperienza e di cinghia stretta. Un’azienda appena nata, con tanta attenzione dal web, ha bisogno di qualcuno pensante e molto razionale per essere guidata nella relazioni…direi che è stato gestito tutto malissimo e con poco giudizio, io markettara lo definirei un epicfail. Soprattutto perchè se uno smette di comprare da un’azienda così piccola, l’azienda chiude e basta…
    Non vedo l’ora di leggere la seconda parte del post!
    Buona giornata!
    Alice Makeupnonsolo recently posted…Matitone rosso per labbra di Maria GallandMy Profile

    • Diciamo che ci vuole qualcuno capace di fare digital pr, punto. XD
      Lidalgirl recently posted…Overview: Nabla Cosmetics Solaris collectionMy Profile

    • Facebook boicotta chiunque abbia una pagina, è un po’ un casotto per chiunque, io pure mi perdo i pezzi D:
      E’ uno dei motivi per cui mi è venuta voglia di scrivere il post e per cui ho inserito i link, farveli cercare sarebbe stato un delirio (anche cercarli per me XD)

      Io credo che diverse aziende neanche usufruiscano dei servizi di persone formate per fare i pr e anche se lo fanno… sottovalutano i social in svariati modi (ieri son finita sulla pagina di un’azienda con gli stati TUTTI URLATI. Tutti, giuro. Nel 2014 si può scrivere roba tutta urlata per pubblicizzarsi? A me robe così smontano in maniera epica, non ne ho mai fatto mistero)

      Circa i lanci Neve io credo di aver dedicato ad essi diversi post, trovo che siano poco selettivi negli invii ma finché non hanno fatto quella sparata pace, gli ho comprato roba da prima che facessero il botto (neanche si chiamavano ancora Neve Cosmetics ai tempi dei miei primi ordini…) ed erano una delle mie aziende preferite, da qui l’avere uno stash veramente pieno di roba loro (i post like&not presenti sul blog segnalano quasi tutto quello che ho, sono escluse le cose che ho comprato la settimana del fattaccio e poco altro)… ma non sono riuscita a passare sopra a questa cosa, anche in virtù dello scambio che ho avuto con loro, non li ho trovati interessati a uno scambio di vedute onestamente.

      Su Mulac, temo che il mio smettere di comprare (o il non iniziare, non gli avevo preso neanche la Different) sia un caso isolato: ho avuto parecchi attestati di stima… da persone che però si sono comprate i rossetti il giorno dell’uscita (e spesso sono blogger).
      Come mi ha detto una mia amica: “la gente la coerenza l’apprezza, ma non ti segue”
      (non che ci sperassi, eh, per sperarci dovrei credere nelle utopie)

      La seconda parte arriva a giorni :D
      Misato-san recently posted…MAC Cosmetics lipstick Pure Heroine (le Lorde, 2014) prime IMPRESSIONI, swatches, look, comparazioniMy Profile

  5. Capisco, e penso che in linea generale tu non abbia torto. Certo sostituire i prodotti del primo marchio è impresa ardua
    Ery recently posted…Il trucco di G. per la cerimoniaMy Profile

  6. Io mi ero persa la polemica, e sono contenta di essermi rimessa in pari. Sinceramente mi sfugge la distinzione tra blogger e cliente, allora sarebbe più giusto distinguere tra “chi paga (blogger o meno)” e “chi riceve prodotti (amica blogger e tc)”, ma in questo modo come puoi dire che chi riceve prodotti non è affidabile solo perché li ha ricevuti? Il fatto che sia o meno affidabile è facile da sapere basta leggersi un suo post, non parlerà solo bene delle cose, ma dirà anche i lati negativi (come fanno tutte le beauty blogger che seguo). E’ talmente semplice da vedere che mi sembra che le aziende siano stupide.

    PS: non vedo l’ora di leggere la seconda parte del post, e sorry se non commento mai ;)

    • è stata in più parti, ogni tanto pensavo di perdermi pezzi anche io!

      E’ proprio quello il punto: spessissimo le blogger sono anche clienti, è abbastanza improbabile che una blogger non compri mai niente (per se stessa, per regalare…), anche perché se ha toccato con mano la qualità di un prodotto va pure sul sicuro :D
      Inoltre di media chi blogga con continuità è abbastanza interessato alla materia da volere esplorare cose nuove!
      La dicotomia non ha senso di esistere se non nell’ottica di chi pensa che avere un blog porti a prodotti gratuiti (non è sempre così) e che essi facciano chiudere i portafogli (ah ah ah) e che influenzino nella valutazione.
      C’è sicuramente gente che non scrive male dei prodotti che riceve, ce ne sta altra che invece boccia e anche clamorosamente ciò che l’ha delusa.
      Fare di tutta l’erba un fascio porta a svarioni enormi.

      arriverà!
      Misato-san recently posted…TAG: il buco con l’ombretto intorno (redux 2014)My Profile

  7. Conoscevo entrambe le vicende e come ho già avuto modo di dire le ho trovate semplicemente ridicole.
    Apprezzo tantissimo sia la tua schiettezza, con i diretti interessati in particolar modo, sia l’onestà e la coerenza.
    MikiInThePinkLand recently posted…Una Nota di Colore #9: A Beautiful Lie, 30stm (con SPECIAL GUEST STAR)My Profile

  8. Non posso che essere d’accordo con te, però la cosa che mi ha più impressionato è stata la “sete di sangue” (non mi viene in mente nessun’altra espressione XD) che hanno dimostrato certe persone clienti di Neve su facebook quando la casa cosmetica ha annunciato che non avrebbe inviato la matita alle blogger… Davero sono rimasta impressionata! Ma quelle persone sono così limitate da non capire che un blog “normale” non può assolutamente vivere solo di collaborazioni? Anzi, anche le blog più famose prima di arrivare dove sono arrivate penso che abbiano comprato un bel po’ di prodotti di tasca loro! Dopo Neve logicamente non ha risposto, era anche quello che voleva: accontentare le clienti “gelose” (ma de che????!) delle blogger che prendono in omaggio e anteprima i nuovi prodotti…
    Incucinacolrossetto recently posted…Haul GlossipMy Profile

    • a me non hanno stupito tanto perché di polemiche anti invii ne ho lette tante nel corso del tempo, al punto da poterle prevedere: uno stato scritto in quel modo non può che generarle, è proprio mettere il dito nella piaga!

      In realtà nessun blog ha bisogno di collaborazioni per andare avanti (ne parlerò nella seconda parte del post) a meno che non si occupi parecchio di novità: ma anche in quel caso è difficile incentrarlo *solo* sulle novità, è pure quasi limitante (se ci pensi, gente come Christine di Temptalia (per la quale tra l’altro è un lavoro!), che riceve questo mondo e quell’altro e che compra altrettanto per coprire le news recensisce anche prodotti che novità non sono… se può farlo chi percepisce denaro per bloggare lo può fare chiunque! XD

      Neve non ha risposto ed è stato questo che mi ha fatto muovere e rimanere profondamente delusa.
      Misato-san recently posted…MAC Cosmetics lipstick Pure Heroine (le Lorde, 2014) prime IMPRESSIONI, swatches, look, comparazioniMy Profile

  9. Ti ammiro tanto per la decisione che hai preso e hai ragione! Io non riuscirei mai perchè amo parecchio Neve e le novità mi attizzano sempre (forse anche perchè la questione mi ha toccata sì ma non più di tanto… però capisco il ragionamento, io l’ho fatto con Alkemilla, ad esempio.. farò a meno dei loro prodotti proprio per le strategie di marketing che scelgono, non mi piacciono proprio).

    Comunque è allucinante pensare che le blogger non siano clienti… io personalmente non ho quasi nessuna collaborazione ma acquisto quasi tutto.. quindi la mia opinione non conta solo perchè ho un blog? -__-
    Angela recently posted…Review: Maschera capelli all’olio di Macadamia OmiaMy Profile

    • Perché io non ho amato Neve? Neve è uno dei caposaldi del mio stash e pure del blog, guarda quanto è grosso il nome del brand nel tag cloud, vuol dire che ne ho parlato spesso e volentieri negli 800 post che ho scritto nel corso degli anni.
      E le novità mi interessano abbestia (credo basti seguirmi su facebook/instagram per scoprirlo), ma con tutti i brand che ci sono proprio le novità di chi non mi rispetta devo andare a cercare?
      Ti dirò anni fa, anche solo mesi fa, non pensavo di poter fare a meno di Neve.
      Poi è successo il fattaccio e la mia dignità mi ha ricordato che posso eccome.
      Gli argomenti non mi mancano per fortuna. I prodotti nemmeno :D

      Io boicotto anche Alkemilla infatti.

      Vedi tu… ;D
      Misato-san recently posted…Wjcon – Lip & Cheeck n.3 e 4 swatches, looks, reviewMy Profile

  10. Conoscevo entrambe le questioni ma non mi sono mai espressa, quindi. *segue commento chilometrico*
    Quando ho dato l’invio al mio recente post su uno smalto A England (che tu hai già visto e letto), che è una sviolinata pazzesca dal momento che il prodotto è spaziale per senso estetico e qualità, sono andata subito a scrivere a due amiche blogger: “Meno male che me lo sono comprato da me, se me l’avessero inviato gratis avrei rischiato che mi dessero della venduta”. Ecco, questo sintetizza il mio stato d’animo in seno al clima di caccia alle streghe che talvolta si viene a creare.
    Il 95% (forse anche di più) delle cose che recensisco me lo sono comprato da me, ne consegue che è assai evidente che per me il blog è sempre stata più una spesa (in termini di tempo e $$$) che una resa, se per “resa” intendiamo esclusivamente i prodotti ad scroccum. Ciononostante, a volte mi sale l’ansia perché mi pare che alcune (e sottolineo quell’alcune!) fruitrici di blog e, ora, pure alcuni brand vogliano far passare un messaggio completamente sbagliato. Di blogger accattone ce ne sono, figuriamoci se sto qui a negare l’evidenza, anzi a dirla tutta io ne perculo pure diverse tra me e me, però la demonizzazione della categoria mi urta assai, perché so che ci sono tante che lo fanno principalmente per passione. Non tocco il discorso “sputare nel piatto in cui si è mangiato/si mangia” perché non ho nulla da aggiungere a quanto detto da te.
    Aggiungo, però, altre due cose: a certa gente non sta mai bene un BIIIIP. Sotto il post di Neve sull’omaggio di Coccinella ho letto di crisi isteriche perché l’omaggio era a fronte di un acquisto, e non è giusto che per averla devo comprare qualcos’altro e pagare le spese di spedizione, alle blogger mandate tutto gratis e gnegnegne. EcchecBIIIIP!
    In ultimo: per me l’apoteosi del nervoso, l’apice dello stato d’animo “Mò spacco qualcosa” è arrivato quando un’azienda ha asserito (senza fornire prove alcune) che altre aziende concorrenti stessero corrompendo delle Youtubers per convincere a recensire negativamente i loro prodotti. AH BEH, mò abbiamo finito. Pure corrotte, false ed infingarde! Nonostante avessi letto recensioni entusiastiche su taluni prodotti di tale brand, non avevo mai comprato nulla perché infastidita dalla loro collaborazione con una nota youtuber che, per provare la bontà dei loro prodotti capelli, s’era piazzata sul cranio (con evidenti segni di alopecia) delle belle e fluenti extensions, dopo quello status poi, piuttosto mi lavo i capelli col sapone di Marsiglia che utilizzare i loro prodotti. :D
    Vabbé, chiudo qui e scusami, ma tra le mie doti non si può certo annoverare il dono della sintesi. xD
    Cristina@PeeBeforePolish recently posted…Glam Polish TempestariiMy Profile

    • credo che sia inevitabile avere paura a volte di essere fraintesi, capita anche a me.
      Ci sono prodotti di cui mi sono innamorata previo invio, altri che ho odiato nonostante l’invio, altri che amo perché li ho comprati da sola, altri che odio per lo stesso motivo.
      Credo che l’unica soluzione in questi casi sia chiarirsi le idee su chi si è e scrivere con sincerità: chi vuole fraintendere lo farà lo stesso (potrei scrivere un poema su tale argomento), ma chi parte con una mente più sgombra da pregiudizi potrà capire se la sincerità sia reale o indotta, specie se non si ferma al primo articolo ma guarda un po’ in giro il modo di fare di chi ha scritto.
      E’ una delle cose che andrò ad affrontare nella seconda parte del post, tra l’altro.

      Come dicevo rispondendo ad altro commento è proprio la generalizzazione che urta, non è diversa da quei discorsi tristissimi su uomini e donne.

      Ho letto anche io quei commenti (e aggiungo: ho letto anche in passato di gente che compra rigorosamente da Neve e non in bioprofumeria/su altri siti per l’omaggio… lamentandosi magari per che raggiungere le spese di spedizione a prezzo basso deve spendere un tot. Andare in bioprofumeria e prendere esattamente ciò che gli serve pare brutto? Per una jaretta/matita? Mah.), e concordo che comunque ciò che è offerto non è mai abbastanza; il desiderio non placa l’insoddisfazione, ne genera di nuova. E’ una dinamica che mi spaventa profondamente.

      Alkemilla, puoi dirlo XD
      non era neanche la prima volta che facevano illazioni, l’ho trovato scandaloso, anche perché se davvero qualcuno vuole danneggiarti e ne hai le prove chiami l’avvocato, non scrivi uno status su facebook nella speranza che la gente che non ci arriva sia mossa a pietà per quello che starebbero tentando di farti e dichiari che ti supporterà sempre mano sul cuore.

      non ti scusare, non ce l’ho neanche io e in ogni caso io amo avere un dialogo coi lettori, chi vuol parlar da solo si mette davanti allo specchio, non tiene un blog ^_-
      Misato-san recently posted…[Misato-san Vs… look series] – oro n.3 aka Lo strano caso del misterioso Aurum (feat. Nabla Cosmetics)My Profile

  11. Di Neve sapevo tutto, ma Mulac non la ricordavo XD
    Io credo tu sia un esempio più unico che raro Misato. Non penso sia facile la scelta radicale che hai compiuto, visto che comunque alcuni prodotti li ami. Però comprendo la tua nausea, credimi.
    Foffy recently posted…Essential Zoe (Nabla Cosmetics)My Profile

  12. Due cose velocemente perché sai abbondantemente come la penso.
    La prima, è che le captatio benevolentiae, o paraculate per dirla in linguaggio più terra terra, bisogna saperle fare. C’è modo e modo di arruffianarsi le persone, non tutti sono capaci di farlo senza fare scivoloni assurdi.
    La seconda è che un po’ tutt*, blogger, PR, pubblico astante, dovrebbero un attimo chiarirsi le idee su chi sono, da dove vengono e dove vanno. Nel caso delle prime due categorie, avere un progetto e un’idea precisa di quel che si fa e perché. Nel caso del pubblico non attivamente coinvolto, rendersi conto che ci troviamo in un sistema capitalistico basato sul consumismo e in cui la domanda è creata ad hoc per vendere l’offerta, male non farebbe. E non si chiede loro di leggersi i due volumi del Capitale, basta aprire un attimo occhi e cervello per realizzare che qui nessuno è vergine.
    Lidalgirl recently posted…Overview: Nabla Cosmetics Solaris collectionMy Profile

    • appunto. l’ho detto e stradetto che bastava scriverla in maniera diversa per arruffianarsi chi di dovere senza scatenare l’apocalisse.
      Per di più, e questo l’ho fatto presente all’azienda, si parla di un marchio che senza la rete non sarebbe NULLA, perché è solo attraverso essa che si è promosso. E prima che avesse punti di vendita fisici (che comunque il brand stesso cerca di occultare, continuo a trovare scandaloso che non abbia una lista di posti dov’è reperibile sul sito) vendeva solo online grazie agli swatches della categoria bistrattata, quindi proprio… schif.

      La seconda parte è uno spoiler sul secondo pezzo del post XDDDD
      Misato-san recently posted…MAC Cosmetics lipstick Pure Heroine (le Lorde, 2014) prime IMPRESSIONI, swatches, look, comparazioniMy Profile

  13. avevo seguito tutta la faccenda sulla tua pagina FB, e resto dell’idea che meriti una standing ovation!
    Rispetto e ammiro la tua decisione di non supportare ( foraggiare ) aziende che non rispettano il lavoro degli altri. Brava, brava e ancora brava!
    Vanessa | So Fashion recently posted…Siero Viso Purificante Biofficina ToscanaMy Profile

  14. ricordo bene la questione di Neve e la pensavo come te anche se io avevo smesso da prima di comprare da loro per motivi personali. Con me, blogger (e non l’ho mai detto all’azienda) e cliente pagante dagli esordi, si sono comportati in un modo che non ho approvato. Da lì capitolo chiuso per me. La questione Mulac me la sono persa ma anche qui condivido il tuo pensiero e in ogni caso, guardando i prodotti, non sono niente di eccezionale.
    Dony recently posted…Haul da Claire’sMy Profile

    • In effetti è per entrambe una questione personale, perché l’interpretazione della stessa è tale.
      Io l’ho detto all’azienda per almeno due ragioni: la prima è che non mi leggono nel pensiero e non potevano sapere che non volessi più roba da loro, la seconda è che le proteste vanno motivate… per lo stesso motivo, se non compri perché non hai soldi o perché non vuoi son due cose diverse :D
      Ero assolutamente consapevole che non avrei fatto la differenza in alcun modo; Neve non mi ha mai dato l’idea di essere un’azienda troppo aperta nei confronti del cliente (né dei blogger, anche se li utilizza per i propri scopi) e in più è troppo ben avviata per non sapere che per una blogger piccola come me che molla ne troverà altre cento che hanno idee diverse dalle mie (in più ammesso che abbiano mai letto il blog, avere una persona in meno che li guarda in maniera critica non è male…

      Per Mulac penso che sia presto per parlare dei prodotti, sono usciti con pochissima roba… a me ovviamente sarebbero interessati alcuni rossetti.
      Misato-san recently posted…SovrappensieroMy Profile

  15. Complimenti per la coerenza Misato. ..il tuo comportamento è assolutamente ineccepibile e merita solo del gran rispetto….
    Preciso prima di tutto che io sono una Blogger da poco e che non ma mai ricevuto mezzo prodotto da nessuna azienda ma che spendo sempre volentieri i miei soldi in prodotti che mi interessano…
    Io mi ero in parte persa tutto questo putiferio e tutta questa storia mi delude…mi deludono le aziende in primis che vogliono la botte piena e la moglie ubriaca creando solo ulteriore divario tra le Blogger e le anti-blogger…mi stupisce maggiormente Mulac, visto che nasce da una che è YouTuber e che dovrebbe a maggior ragione conoscere l’argomento è che invece ha pure calcato la mano dicendo che loro hanno regalato le palette ad amiche. .screditando cosi il lavoro delle Blogger e youtuber in generale e quindi anche della loro fondatrice, e specialmente quello delle loro amiche..mi deludono le clienti che puntano il dito contro le Blogger quando il loro lavoro viene comodo a tutti quando si tratta di comprare prodotti on Line. .io per esempio tendo a non acquistare prodotti che non ho almeno visto prima dal vivo e se non ci fossero i post delle Blogger? ? Ma poi con che cattiveria….e poi si attaccano pure alle spese di spedizione e domandano se un omaggio esclude l’altro…chi è più accattona adesso??
    Federica Didica recently posted…FOTD #13 – Barbie girlMy Profile

    • Il ricevere o meno è qualcosa di molto variabile, ne parlerò un po’ nella seconda parte del post; i freebies fanno piacere a tutti ma non vanno certo a definire la qualità di un blog e neanche il suo valore, perché se io ho 10 collaborazioni e un altro 5 non è che il mio blog sia per forza migliore o più degno, ogni pr ci vede quello che vuole e agisce in base a quello che ritiene di vedere.

      Io devo dire che Mulac non mi stupisce maggiormente perché è comunque un’azienda nuova il cui percorso mi sembra già pieno di punti che lasciano molto pensare (anche solo a livello di organizzazione e lanci); ovviamente essendo nata e utilizzando come donna-simbolo una Youtuber il discorso che fanno è ridicolo (e tra l’altro è stato già sconfessato perché i rossetti li hanno spediti a più persone, ho visto un video markettosissimo giusto ieri o l’altro ieri il cui autore ha vinto la mia disiscrizione dal suo canale…).
      D’altro canto Neve è nel mercato da anni, non ce la faccio a pensare al fatto che fosse una gaffe come qualcuno va sostenendo, sia perché hanno dell’esperienza sia perché alle gaffe si pone rimedio SE SI VUOLE. Se non lo si fa si lascia pensare che siano una cosa diversa.

      Sul chi è più accattona è una bella lotta senza esclusione di colpi XDDDDD
      (e senza vergogna)
      Misato-san recently posted…Mr Daniel’s makeup Duochrome Cat Eyes inspired look (feat. Nabla Cosmetics e Labo Make up)My Profile

  16. Riguardo Neve ho pensato sin da subito che si fossero semplicemente espressi male, credo volessero dire solo che avevano, per una volta, risparmiato la spesa blogger per omaggiare tutte quelle che facevano l’ordine. La gaffe c’è stata, è innegabile, ma il vero problema è stato il fatto che gente invidiosa (non saprei come meglio descriverla) ha colto l’occasione per buttare veleno sulle blogger e Neve si è comportata da coniglio, lasciando che ciò accadesse senza spendere una parola. Non sapevo ci fosse stato questos cambio di opinioni privatamente fra di voi, io tendo un po’ a giustificarli ma capisco la tua rabbia e apprezzo la tua scelta.

    Riguardo Mulac mi ritrovo più o meno nella tua stessa condizione: avrei comprato volentieri Guy ma non ho stima per la fondatrice del brand e il fatto che tu hai citato mi è sembrato volutamente malizioso, c’era di fondo del disprezzo e non troppo velatamente s’insinuava disonestà da parte delle blogger. Fa ridere che tutto questo sia accaduto proprio con il lancio di una palette legata al nome di una Youtuber che dovrebbe essere quanto meno solidale con noi, visto che grazie alle collaborazioni ha potuto realizzare i suoi progetti.

    La gente critica, disprezza e mette in dubbio le nostre opinioni, intanto ad ogni lancio di prodotti stanno tutte incollate ai monitor per cercare swatches e prime impressioni. Questa si che è coerenza.
    Annalisa recently posted…Look semplice con Madreperla di Nabla CosmeticsMy Profile

    • Per me il problema è alla base: se scrivi male uno stato poi ci sono conseguenze.
      La gente ha REAGITO allo stato, non ha cominciato a parlarne.
      Esistono vari modi poi per rimediare a un problema: potevano rispondere ai clienti protestanti (ripeto: ci sono case che hanno scritto stati per spiegare perché inviino ai blogger!), potevano modificare il post, potevano fare un video o un post sul sito… hanno scelto il silenzio. E’ una strategia precisa anche quella.
      Quando gliel’ho fatto presente mi hanno risposto che dovevano riassumere in pochi caratteri la promozione: ebbene facebook in uno stato consente di scriverne fino a 63,206 (da dicembre scorso, se non erro), in 63.000 e rotti caratteri non si riesce a scrivere uno stato che non provochi quella parte di utenza dissidente?
      Non ci credo, dai!
      Prendersela coi lettori scemi non cambia quello che in quello status c’era scritto né la reazione silenziosa dell’azienda, che come dico nel post si è premurata di rispondere a quelle poverette che temevano per il loro doppio omaggio, ma non a chi, letteralmente, spalava merda.
      E’ un atteggiamento che non gli posso perdonare.

      In Mulac sono sconclusionati, ma hanno cavalcato la medesima onda. E sì, fa ridere che la loro art director – faccia – tutto (si veda come gestiscono i video e la promozione in generale, proprio ieri le hanno fatto notare in malo modo che la sua pagina facebook e il suo canale promuovono il brand come dovrebbero fare la pagina dell’azienda e il canale della stessa (che è attivo ma vuoto) XD
      io gliene avrei presi 4 subito senza colpo ferire proprio comunque XD

      Eh abbastanza. Ma di incoerenza in giro su ‘sti argomenti ne sto vedendo a palate.
      Misato-san recently posted…TIPS: Estate e lucidità alla mia maniera! – 2014 editionMy Profile

  17. Ciao!
    Innanzitutto vorrei farti i miei complimenti, le tue scelte sono sempre coerenti con le tue opinioni e non ti vendi per nulla, brava! Ho seguito la faccenda Neve, ma mi ero persa quella Mulac che poi ho recuperato grazie alla tua pagina Facebook.
    Grazie per la tua chiarezza.
    Country Rose recently posted…Tag: I Love Drugstore/Cheap MakeupMy Profile

  18. Concordo con l’opinione di Annalisa, anche secondo me Neve ha perlopiù fatto una gaffe (cosa già grave per un’azienda che si presume abbia non dico un ufficio ma almeno una persona addetta alla comunicazione!) e che non siano stati capaci di/abbiano voluto riprendersi stemperando le polemiche che si sono create a causa delle solite persone che a quanto pare sano Facebook per riversare le proprie frustrazioni.
    Riguardo Mulac…vabbè non ho ancora raccolto le braccia che mi sono cascate all’epoca XD
    Comunque onore a te ed alla tua coerenza nel comportamento che hai tenuto fino ad ora, penso che sia già una risposta a tutti coloro che definiscono (in maniera affrettata e dozzinale) l’intera categoria delle blogger come accattone!
    Bridget Jones recently posted…Prep for Ladies, review della mia crema Mc Gyver dell’estateMy Profile

  19. Anche io, da cliente prima che blogger, ho comprato tanta di quella roba Neve e infatti l’80% del mio stash è suo, senza dubbio. Mi dispiace seriamente che debbano per forza calcare la mano sulla diversità delle blogger e virare al concetto negativo, che peraltro sostengo anch’io ( e anche tu, lo so), delle blogger accattone e senza vergogna. Sarò molto onesta nel dirti che l’affaire Neve mi ha davvero colpita e non mi aspettavo tutto questo fracasso, ma forse (e dico forse) il fatto che non me la sia presa per quell’affermazione è perché mi sento ancora lontana dall’essere una blogger inserita. Nessuno mi ha mai proposto nulla e vivo ancora nella mia bolla insonorizzata. Probabilmente se avessi avuto qualche collaborazione (e fossi dentro il meccanismo di cui ancora non capisco bene il funzionamento, ma lo immagino) me la sarei presa molto. Non mi fraintendere, questo non significa che visto che tu collaboravi e altri no, allora tu hai qualche ritorno nel prendertela… semplicemente credo che più si è coinvolti e più si tiene a qualcosa che, in questo caso, sono i tuoi lettori e il blog. Sei stata coerente sin da subito e per questo potresti aver perso qualche follower ma sicuro hai guadagnato la stima di molti altri ;)

    Per Mulac… beh. A me piacciono molto i rossetti e non posso farne mistero ma la loro politica di marketing è decisamente detestabile XD
    Edel Jungfrau recently posted…Series Inception: Larissa Loughlin [The Carrie Diaries]My Profile

    • eh, io ho tanta di quella roba Neve, pure tra i discontinued, che faccio veramente prima a dire cosa NON ho XD
      Ti dirò io non credo che bisogni sentirsi blogger per incazzarsi, basta non apprezzare il metodo del bastone e della carota, ma come ho avuto modo di notare fin troppo è difficile trovare chi come me lo disprezza davvero.

      Se qualcuno si mettesse a ipotizzare che io abbia ritorni nel prendermela starebbe fresco! Come dicevo svariati commenti più su, per me non comprare più Neve da cliente vuol dire che devo trovare rimpiazzi per gli holy grails (e per dirne una: la hd di MUFE costa più della Hollywood, e non poco di più) ergo spese impreviste e spesso non di poco superiori; come blogger vado a perdere le visualizzazioni dei post nuovi (nonché delle pubblicità che non faccio più ai vecchi, quindi chi vuole i miei pareri deve cercarseli da solo o trovarli via google. Posso dire con sicurezza che la gente è pigra e che chi arriva in tali modi ad averli è una parte infinitesimale dell’utenza alla quale arrivavo prima), in più il dovermi organizzare per non usare i prodotti per i look per certi aspetti è limitante, avendone tanti.
      Come mancata accattona anche i prodotti gratis tanto ambiti XDDDDDD

      Come me stessa guadagno la tranquillità di guardarmi allo specchio sapendo che ho fatto la cosa che sentivo di fare ed è quanto conta per me.

      tra l’altro ho perso anche un sacco di tempo dietro al marchio perché avevo fior di foto scattate per look e recensioni e overview che sono finite allegramente nel cestino.

      Anche a me piacciono alcuni dei loro rossetti ma comprarli sarebbe dirgli che han fatto bene a fare quello che han fatto. Non fa per me.
      Misato-san recently posted…TAG: il buco con l’ombretto intorno (redux 2014)My Profile

  20. la tua scelta coerente ti fa onore e ti apprezzo, poche si sarebbero comportate così!
    non capisco tutta questa avversione per le blogger dato che appena esce un prodotto sfido chiunque a non andare ad informarsi prima attraverso recensioni, swatches e quant’altro!!
    raffaella cuccaro recently posted…Rossetti rossi – Swatches, comparazioni e scelta idealeMy Profile

  21. Ti scrissi già a suo tempo che affidarsi a un editor non farebbe male a nessuno (o a uno con un filo di esperienza in più).
    La presa in giro è stata doppia, oltre alla sviolinata (che, come ha già scritto chicca, andrebbe saputa fare) non hanno mai smesso di spedire prodotti. Perché, ovviamente, la maggior parte delle clienti non acquisterebbe senza informazioni.
    Vuoi mandare un omaggio? No problema. Rilancia i trucchi e le recensioni, fai un concorso o qualsiasi iniziativa che possa coinvolgere attivamente le clienti. Qualcosa di costruttivo che non si fermi a un post maldestro.

    • ma sai il discorso dell’editor ha senso se la cosa non è voluta. Ma in un mondo dove conta comunque il prodotto e l’appeal che riesci a creare su di esso queste cose vengono dimenticate facilmente, alla fine, indignarsi ma continuare a supportare è la via preferita.
      E questo le aziende lo sanno, ecco perché hanno tali uscite.

      Più che informazioni è pubblicità. C’è tanta gente che non ha bisogno delle informazioni, ma che acquista se scopre che la roba esiste ergo se viene mostrata viene anche scoperta.

      Dal mio punto di vista la promo con anteprima alle clienti paganti senza distinzione è comunque una promo carina, l’hanno già fatta in passato (parlo di Neve) almeno un paio di volte. E’ il presentarla così che è squallido e imperdonabile.
      Misato-san recently posted…Top(&worst) June 2014 edition (Prodotti preferiti e s-preferiti di giugno 2014) – con (mini) reviews #teammostplayed My Profile

      • Mi sono espressa malamente, quando si presenta un prodotto si fa sempre pubblicità.
        Io continuo a considerarlo un fail – capita – a cui non hanno messo una pezza – non dovrebbe capitare. Spero non ne facciano altri così pecorecci, ma non è improbabile.
        Mulac mi ha lasciata perplessa da subito, quel post è stato la ciliegina. Il lancio dell’azienda? Due mesi di fiato sospeso per.. una palette? Non so se abbiano sbagliato i tempi e dovessero uscire anche i rossetti (non è impossibile, all’inizio si parlava di quelli), ma mi sono cadute le braccia.
        poniglio recently posted…One Theme, Five Ways: Customizing AdelleMy Profile

        • io non riesco a considerarlo una gaffe perché errare è umano, perseverare è diabolico. (aggiungo che magicamente il mio link è sparito dalla loro pagina. per due volte. ancora gaffe? XD )

          il lancio Mulac è stato surreale, ben più di due mesi, la loro donna-simbolo ha cominciato a parlare del marchio ben prima… ai tempi gli avrei anche dedicato un visti dalla rete, ma dopo aver letto quella cosa ciao, siete irrispettosi e non meritate di essere citati.
          Misato-san recently posted…[BeBio#4]: mani pulite! + [BeBio#5]: raffica di baci! (due in uno XD)My Profile

  22. Di Neve sapevo tutto ma ammetto una grave dimenticanza su Mulac.
    Su Neve ho poco da dire, hanno fatto una gaffe e DOVEVANO porvi rimedio, cosa che non hanno fatto perdendo parecchia credibilità.
    Mulac ha delle strategie(?) di marketing davvero opinabili. Oltre lo schifo sotto lo status da te riportato il fatto che Cindy in primis non riesca a gestire il canale/pagina del brand ed il proprio in modo distinto fa capire quanto nel pallone stiano.
    Tanto rispetto per te, naturalmente, che riesci ad essere trasparente e coerente u.ù
    Darkness recently posted…Il Mirto e la Rosa Crema corpo – ApiariumMy Profile

    • ora sai :D

      Come ho detto varie volte, per me gaffe è quando scivoli su una cosa e poi poni rimedio. Se perseveri non è gaffe. E la sparizione dei link mi ha dato l’ennesima conferma che hanno la coda bagnata, anche se alla fine della fiera la gente continua a comprare e a parlarne quindi cos’hanno perso, una piccola blogger che li guardava in maniera critica? meglio, avranno pensato!
      Misato-san recently posted…TIPS: Estate e lucidità alla mia maniera! – 2014 editionMy Profile

  23. Ultimamente (per problemi di salute) non riuscivo ad utilizzare il pc, ma mi ero ripromessa di venire subito a leggere questo tuo post non appena la mia guarigione me l’avesse permesso. E così ho fatto!
    Che dire, ricordo benissimo tutti i vari post su FB…la faccenda più grave, a mio avviso, è quella con Neve Cosmetics. Un’azienda che punta tutta la sua pubblicità sulla blogosfera, non avrebbe mai dovuto permettersi un’uscita simile. Anche perchè, ammettiamolo, regalare qualche prodotto a destra e manca a loro costa infinitamente meno che una campagna pubblicitaria canonica. Quindi dovrebbero aver cura di non offendere le blogger! Che poi io ho il dente avvelenato con loro; tempo indietro li avevo contattati per chiedergli di essere inserita nella loro mailing list e di ricevere i comunicati stampa in anteprima per il blog e mi avevano risposto di non potermi inserire perchè le loro liste sono piene. Giuro che sono rimasta allibita, io non ho chiesto prodotti, ma solamente comunicati stampa, che sono gratis e che servirebbero a dare loro pubblicità. Ho trovato la loro risposta estremamente arrogante, tanto che anche i miei acquisti da consumatrice ne hanno risentito; perchè alla fine, blogger e acquirenti, sono spesso la stessa cosa!
    Apprezzo e ammiro tantissimo la tua onestà: chapeau!
    Un bacione
    MoniqueBBBAAA recently posted…Uso consapevole dei miei trucchi #6My Profile

    • ben guarita allora! :D

      per me son gravi alla stessa maniera: Neve ha dalla sua di essersi affermata grazie alla blogosfera, che dimostra comunque di preferire a tutto perché nonostante esista da anni non ha mai diffuso la lista dei negozi rivenditori (un modo di fare che mi ha sempre lasciato perplessa); Mulac prende piede da una youtuber che per sua formazione dovrebbe sapere che senza il potere di chi la segue in rete non avrebbe avuto la possibilità di metterla su, tale azienda.

      Mi spiace per come ti hanno trattata comunque perché a mandare un cs non ci metti niente, è solo un indirizzo in più in una mailing list, non ha un neanche un costo…
      Misato-san recently posted…[Blabbing] Dell’affaire Neve Cosmetics, del caso Mulac e della gestione delle “collaborazioni” – parte 2My Profile

      • Infatti! Non mi sarei mai permessa di chiedere prodotti, ma non pensavo che perfino per i cs potessero esserci “restrizioni” e che le loro liste di indirizzi mail non potessero essere ampliate…giuro, sono rimasta senza parole! Anche io ho adottato, poi, una linea d’azione simile alla tua: se davvero non hanno voglia di spedirmi i loro cs, allora io ci penserò molto prima di recensire sul mio blog un loro prodotto. E’ vero, non ho tante visualizzazioni (e per me non è un cruccio) e non recherò alcun danno ad un’azienda così affermata, ma non ci posso far nulla, se un’azienda mi sta antipatica, non sarei obiettiva nella recensione ;-) E dire che sono anche loro concittadina!
        Hai ragione…anche la questione Mulac ha la sua gravità, contando che è stata creata da una persona che sguazza sul tubo….mah, sono senza parole, non so che altro dire!

        Leggerai spesso miei commenti ai tuoi ultimi post: ora che sono guarita sto recuperando ciò che mi sono persa ;-)

        Un bacione!
        MoniqueBBBAAA recently posted…Uso consapevole dei miei trucchi #6My Profile

  24. Rosellina Caso says:

    Detto chiaro e tondo, sei una con le p****. Oggi come oggi poche sarebbero state in grado di assumere una posizione così ferma e mantenere una coerenza simile riguardo ad un argomento e soprattutto nei confronti di aziende che fanno gola ai più perché sono di moda, e tutti ne parlano. Alcune persone parlano di neve come se fosse la Fao. E in ogni caso, oltre ad avere dei criteri di selezione alla cappero di cane, non sanno nemmeno loro come girare le frittate: la colpa, seppure in parte sia loro, è principalmente delle tipe che si staccano la testa a morsi per recensire casse d’acqua, detersivi x lavatrice e piadine precotto, ti credo che alla fine dei conti siamo noi le accattone, io ho un blog e nell’ultimo anno ho speso quasi 3 zeri, ma non si segnano nemmeno di mandarmi i comunicati stampa in tempo nonostante tutta la pubblicità che faccio loro usando e recensendo i loro prodotti. Baci :*

    • rosellina…chapeau!

    • Il punto è che se sei critica nei confronti di un’azienda e non ti piace come agisce guardi altrove. Io ho ragionato in questo modo, per cui appurata la mia delusione non hanno visto più un centesimo: privarli dei tuoi soldi e della tua attenzione ergo senza pubblicizzare i loro prodotti è l’unica arma che hai per dire: “io non ci sto” (facendoglielo presente).
      Purtroppo finché si fanno polemiche aprendo il portafogli e pubblicando anteprime, comunicati stampa etc si fa comunque il gioco dell’azienda, che se ne approfitta.
      E questo non vale solo per Neve.
      Misato-san recently posted…MAC Cosmetics collezioni settembre 2014 overview (parte 1): Artificially wild, Matchmaster concealer, Studio Sculpt Defining Powder impressioni My Profile

      • Rosellina Caso says:

        Cara, per quanto io sia d’accordo con te, purtroppo l’impegno mio e tuo (per dire) nel farlo non sarebbe che una goccia nel mare, perché ormai la gente è accecata. Su Facebook ci sono varie persone che durante i dibattiti sulla duochrome in passato (e lo dico per rimanere nell’attuale) dicevano che si sarebbero sentite offese e oltraggiate e blablabla qualora neve avesse riproposto la palette, perché sarebbe stata una mancanza di rispetto e via dicendo. L’altro giorno, alla notizia di una palette praticamente uguale se non per due cialde, hanno detto che “evviva, siamo felicissime, mica è la stessa cosa se la palette fuori è lilla e dentro ha due cialde diverse”. Ti prego! O ancora peggio gente che la vendeva a 90 euro usata e scaduta sostenendo che fosse marketing anche quello e che se non hai abbastanza soldi ti freghi e sei una zingara pezzente che ora si lamenta perché le loro cialde a 10 euro l’una non le vorrà più nessuno. La gente è impazzita per neve perché è passata per la bocca di troppa gente “famosa” come Clio o giuliana, e quelle che pensano con la loro testa, purtroppo, sono poche. E purtroppo, l’azienda è di questi che principalmente approfitta :/

  25. Giuliana Andrea says:

    Ciao cara,ho ritrovato in questo post quanto di spiacevole fosse successo lo scorso anno. Probabilmente ti riferivi a questo nel tag ‘un anno da Beauty Blogger’. Ho seguito,ma solo in parte,la questione Neve via FB. E non la Mulac. Credo che l’amaro in bocca sia più che lecito. La questione Neve è stata gestita più che male. Come sai,di recente risposero senza cognizione anche a me.

    Te l’ho scritto altrove,ci perdono loro!!! Intendo Neve. Da blogger e cliente utilizzavi i loro prodotti. L’uno non esclude l’altro e viceversa.

  26. Ciao, ti seguo da poco, ma vorrei dire la mia… Della faccenda dei prodotti gratis alle blogger (ma il concetto si puó estendere ad altri mille aspetti riguardanti la combo YouTube+blog+make-up) a me ha sempre dato fastidio una cosa: il voler cavalcare l’onda a tutti i costi, sia da parte delle aziende, sia da parte di certe blogger/youtuber. Io per prima dico che sarebbe da stupidi non sfruttare il fenomeno, ma un’azienda che non fa un minimo di scrematura sulla destinazione dei propri prodotti a scopo valutativo, a me utente qualunque sembra poco seria. Preciso che, quando parlo di scrematura, non alludo al seguito che potrebbe avere un canale o un blog (figurati, i “grandi nomi” -scoppia una fragorosa risata- non li calcolo più da quel dì quando cerco una review), quanto al fatto che, come nel tuo caso, è più valida un’opinione da parte di chi ti compra e ti segue da anni, piuttosto che da un’accattona che magari fa anche sub4sub e amenità simili. Allo stesso modo, ho modificato i tre quarti delle mie iscrizioni a canali e blog quando ho visto orde di ragazze abboccare alle esche di L’Orèal, Maybelline, Pupa e chi più ne ha più ne metta: non è scontato che queste aziende abbiano obbligato a parlar bene dei propri prodotti, ma personalmente, per quanto onesta moralmente possa essere, se venissi invitata ad un mega evento, spesata e ospitata con tutti i crismi e coccolata fino all’inverosimile, un pochino poco poco condizionata nella mia opinione lo sarei.

    • ciao, benvenuta!
      Pareri sono sempre accetti, specie su argomenti poi un po’ spinosi… aiutano a capire come la vedano i lettori, come si può migliorare una situazione e come si è percepiti :D

      Sulla scrematura sono d’accordo e andrebbe sempre fatta, non fosse altro perché a volte ci vengono offerte cose che fanno veramente dubitare che dall’altra parte ci sia qualcuno che non mira che alla pubblicità facile e gratis (per dire… è come se a me offrissero prodotti per l’abbronzatura… a me che ho sempre detto che non mi abbronzo e non mi interessa! Cosa penseresti dell’azienda che l’ha fatto? Io non ne avrei una bella opinione, così come non l’avrei di me stessa se accettassi: non mi interessa il prodotto e non ho le competenze per parlarne, se un lettore si stupisse avrebbe ragione pure lui).

      Ma sulle modalità… dipende da vari fattori, secondo me ogni azienda e ogni situazione fa un po’ storia a sé.
      Nel senso… io ho fatto notare che ero vecchia cliente Neve per sottolineare un fattore: se ci sono rimasta così male è perché li conosco da anni e li ho amati per anni (tutt’ora alcuni loro prodotti mi mancano, è passato più di un anno dal ban e non riesco a pensare di usarli… se ogni tanto qualcosa appare in swatch sul blog è solo perché non ho uno stash infinito e per le comparazioni ancora mi servono, però un po’ mi pesa), ma se da un lato penso che questo faccia di me una persona che ha avuto una buona conoscenza del loro catalogo (fino a un certo punto ho provato circa l’85% delle cose che hanno prodotto, roba che faccio prima a dire cosa non ho mai toccato con mano XD) dall’altro penso che anche chi non ha provato mai niente abbia diritto.
      Di mio tendo a diffidare delle persone che continuano a dire: “lo proverei lo proverei” ma non comprano mai da un’azienda salvo poi tessere lodi in caso di invio (perché mi viene da chiedermi se non sia facciata), ma non credo che vada penalizzata in senso assoluto una persona che non ha mai provato qualcosa perché altrimenti tagliamo fuori tutte quelle aziende che non hanno mai fatto un invio, quelle di difficile reperimento, quelle appena nate…
      Imho la scrematura si fa anche guardando come il blog o il canale trattano i prodotti e qual è il loro target: se una persona non ha mai comprato del minerale ma è interessata al bio, ai pigmenti etc e io rappresento un’azienda per me è un soggetto potenzialmente utile alla causa della mia azienda, di contro non andrei mai a offrire dei prodotti, che so, Rimmel a chi compra solo Dior e Chanel… non so se rendo il senso del discorso, è molto articolato!

      Sul sub4sub ovviamente sono d’accordissimo, io l’ho sempre disprezzato (se l’avessi fatto, avendo aperto anni fa, avrei ben altri numeri! XD) perché lo ritengo comunque un’azione che non tiene conto del lettore come persona ma che lo vede numero di un progetto che dei lettori, alla fine della fiera, se ne frega… perché se il tuo obiettivo è avere 1000 lettori fissi (per un blog italiano sono già un mega numero perché tanti di voi ci leggono ma non si iscrivono) ma poi magari hai 3 post in croce, posti solo comunicati stampa e via dicendo… è palese che miri a farti bello con quelle aziende che guardano il fumo negli occhi che cerchi di buttargli e non a quello che puoi offrire come blogger.
      Insomma chi lo fa contento lui ma non capisco, non apprezzo e non supporto.

      Sui mega eventi.. io la vedo così: se una persona ha problemi a parlare di prodotti (specie a parlarne male… ci sono blogger che ritengono di dover parlare solo di ciò che a loro è piaciuto, io lo trovo limitante a dir poco!) ne avrà ancora di più in questi casi, ma se è integra… allora no.
      Intendiamoci il problema c’è per tutte, è il modo di affrontarlo e risolverlo che è diverso.
      Io credo che le persone che vanno a eventi etc vadano prese osservandole bene: ci sta chi sarà utile anche come opinionista, chi solo per gli swatch e chi andrà evitato in toto.
      Ma questo, appunto, vale per tutti a prescindere dagli eventi (ho in mente persone che sono invitate per esempio da Pupa ma hanno mantenuto un bell’approccio alla cosa… cito Pupa perché è una delle poche aziende che spesa gli eventi… moltissime invitano, ma è tutto a spese nostre… uno dei motivi per cui io ora come ora ho rifiutato quasi sempre).
      Misato-san recently posted…Viva Glam Miley Obsessed (MAC Cosmetics Viva Glam Miley Cyrus lipstick look series 4)My Profile

      • Grazie per la risposta! Sto leggendo con interesse anche gli altri commenti, e sai quale impressione ho? Che, come scrivi tu, le aziende si fermino superficialmente al fatto che un blog tratti di trucco e cosmesi, ma già “perdendo” un po’ di tempo a leggere post e commenti si risparmierebbero scivoloni e brutte figure.

        • figurati, ci sono argomenti di cui a mio avviso è anche bene parlare, il confronto è arricchimento, per me :D

          esattamente.
          poi in alcuni casi non c’è veramente bisogno che uno si legga *tutto* il blog per sapere se sei una persona potenzialmente giusta per lui.
          Mi vuoi offrire ombretti? Guarda i miei post sugli ombretti.
          Solari? Sui solari.
          Rossetti? sui rossetti.
          In teoria dovrebbe essere una roba elementare, in pratica ti assicuro che così non è e vedi certi scivoloni pazzeschi.

          Tra l’altro una fetta di pr pensa che siamo tutte ragazzine affamate di prodotti gratis e basta… son cose che spesso capisci dall’approccio: quando ti scrivono col tu, non ti chiamano neanche per nome/nick e insistono sull’indirizzo… la cosa puzza. E spesso far loro domande per capire se si sta pensando male rivela la verità D:
          Io lo trovo frustrante, perché fanno di tutta l’erba un fascio esattamente come quelli che fanno sub4sub: non vogliono te, vogliono solo l’eventuale pubbliità aggratis che puoi generare.
          Per fortuna non sono tutti così.
          Misato-san recently posted…TIPS: quale matita per quale rossetto? La trasparente! (“teoria” e pratica della matita labbra e altre storie)My Profile

Trackbacks

  1. […] prima parte di questo post ho raccontato la mia su un po’ di faccende da social che ho avvistato negli ultimi mesi e su […]

  2. […] del mio interesse per il social media marketing e ha attirato la mia attenzione sul post di A lost girl, blogger in una qualche misura coinvolta in entrambi i casi di cui desidero parlarti. Nel post […]

  3. […] del mio interesse per il social media marketing e ha attirato la mia attenzione sul post di A lost girl, blogger in una qualche misura coinvolta in entrambi i casi di cui desidero parlarti. Nel post […]

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: