Confide in me (di contouring e altre storie)

We all get hurt by love
And we all have our cross to bear
But in the name of understanding now
Our problems should be shared

Confide in me, confide in me
(Kylie Minougue – Confide in me)

Nel mio percorso di scoperta del trucco il contouring è arrivato decisamente tardissimo, il fascino del chiaroscuro sul mio volto l’ho sentito meno di altri elementi, forse perché anche l’interesse per il trucco correttivo non è che una questione di un annetto, e io a processare le cose non sono mai stata veloce.
Amo da lungo tempo i chiari in verità (o meglio la parte relativa agli illuminanti che ha grande fortuna anche in rete), ma gli scuri… non molto, il mondo brama zigomi e nasi scolpiti, io, che come dice il mio migliore amico sono una brillante ad honorem ho più propensione per altro.

Credo che in parte il mio voler approfondire sia proprio un riflesso del lavoro del mio truccatore del cuore, che lo scuplting completo sul mio volto non l’ha mai lesinato pur consapevole delle mie idee in materia… progressivamente la curiosità si è fatta strada in me, come ad aggiungere un anello mancante al tutto.

Confide in me (di contouring e altre storie)

Confide in me (di contouring e altre storie)

Confide in me (di contouring e altre storie)

Confide in me (di contouring e altre storie)

Non è la prima volta che vedete un contouring completo del mio volto fatto da me, anzi ultimamente è successo così spesso… questo è un po’ meno evidente di quello già apparso sul blog qui perché sto ancora prendendo le misure del tutto.
(e in tutta onestà questo post doveva andare online due settimane fa abbondanti XD )
La verità è che è qualche mese che ne parliamo più “attivamente” con lui ma dovevo trovare l’ispirazione per provarci da sola, perché quando a truccarti è un professionista con esperienza e tanta dimestichezza ovviamente i suoi movimenti sono naturali, poi quando sei tu a mimarli è un po’ diverso… in più il problema della base è che se sbagli mezza cosa fai prima a struccarla interamente, il che non è proprio il massimo, specie con una pelle delicatina come la mia.
Però senza esercizio è impossibile migliorare, specie nel trucco non si vive di sola teoria, per cui per abituare occhio e mano alla questione non sto saltando un look.

Prima o poi un post “ad hoc” ci scappa, ma sostanzialmente gli scuri sul mio viso “vanno” in 6 punti (più uno opzionale, disse lui XD ), e per lo scopo sto amando Gotham di Nabla e la sua texture leggera e stratificabile, semplice da usare anche per una principiante quale io sono.
In passato avevo fatto qualche prova con Fossil (review), ombretto della stessa azienda il cui tono funziona bene su carnagioni chiarissime qual è la mia, ma preferisco Gotham e non di poco, sia per questioni cromatiche (è meno grigio), sia per la texture soffice ma non polverosa, trovo infatti che i primissimi Soft Matte di Nabla (Fossil e City Wolf su tutti in realtà) siano meno soffici dei successivi, e pur piacendomi sempre molto, la cosa ha la sua importanza perché Fossil mi solleva polvere che Gotham non vede neanche col binocolo.
Prima o poi mi compro anche Taupe da MAC per accrescere le conoscenze comunque :D

La parte dei chiari invece è gestita con un chiaro opaco in polvere giallino (l’uomo di fiducia suggerisce tale tono come molto utile per illuminare, che si voglia utilizzare poi un prodotto dal finish non opaco su di esso o no è indifferente) a cui ho sovrapposto Baby Glow, che dei due illuminanti Nabla che ho è ufficialmente quello che mi dà più soddisfazioni (contro ogni previsione).
Credo che questa sia una cosa che si vede poco in giro nei trucchi non professionali di cui il web pullula, e pure le aziende (anche Nabla) sottovalutano il ruolo degli illuminanti opachi, mai capito perché… c’è l’idea di fondo che l’illuminante debba essere shimmer, quando i chiaroscuri, andando a modificare i volumi del viso, dovrebbero partire opachi.
E avere anche i chiari, perché sono i chiari che esaltano la presenza degli scuri e viceversa, e ciò accade anche su una pelle chiarissima come la mia eppure il contouring fatto senza i chiari è frequentissimo.

Per il resto il look è nato dalla voglia di rispolverare Fashion Revival (post qui) e Grand Galaxy, che per fortuna stanno bene insieme ^^
Vi capita mai quella voglia impellente di indossare un certo prodotto?
A me ogni tanto sì.
Gli occhi sono semplici, è solo Grand Galazy sfumato con altri viola e con l’amato Circle, punto luce verde a contrasto, e poi intensificazione con un tocco di nero nella parte esterna, l’immancabile infracigliare e Cattleya sotto perché sì, Cattleya lo amo ed è il mio cacio sui maccheroni XD

Che ne pensate?
Voi che prodotti prediligete per il contouring?
Come la pensate sui “chiari” nel chiaroscuro?

I can keep a secret
And throw away the key
But sometimes to release it
Is to set our children free

Prodotti usati:
*Occhi
– Prep + Prime 24 hour extended eye base Primer di MAC Cosmetics
– Ombretti Grand Galaxy, Purple Haze, Jest di MAC Cosmetics, Zoe, Circle, Cattleya (prodotti fornitimi a scopo valutativo dall’azienda), Antique White, Nocturne di Nabla Cosmetics
– Pro Longwear Eyeliner Definedly Black di MAC Cosmetics
– Modern Twist Kajal New Marine di MAC Cosmetics
– Ultra Tech Mascara di Kiko Milano

*Viso
– Studio Waterweight Foundation NW13 di MAC Cosmetics
– Prolongwear Concealer NW15 di MAC Cosmetics
– Shade and Glow Gotham di Nabla Cosmetics (prodotto fornitomi a scopo valutativo dall’azienda)
– Shade and Glow Baby Glow di Nabla Cosmetics (prodotto fornitomi a scopo valutativo dall’azienda)
– Hocus Pocus dalla Magic Powder Contour Kit Palette di Paola P (prodotto fornitomi a scopo valutativo dall’azienda)
– Blush Prom Princess di MAC Cosmetics
– Prep + Prime CC Colour Correcting Loose Powder Illuminate di MAC Cosmetics

*Sopracciglia
– Eye Brows Spiked di MAC Cosmetics

*Labbra
– Lip Pencil Nightingale di MAC Cosmetics
– Rossetto Fashion Revival di MAC Cosmetics

Comments

  1. Il contouring è una tecnica che mi attira un sacco, mi riprometto di sperimentare presto!
    Il trucco ti sta davvero bene, Fashion Revival ancora di piú 😘

  2. Io invece sono sempre stata attratta dal contouring, ma prediligo gli scuri per via della grana della mia pelle, sono molto attenta agli illuminanti, anche se opachi. Il make up mi piace tantissimo e mi pento enormemente di non aver preso Fashion Revival all’epoca T_T
    Foffy recently posted…La ragazza con il rossetto rosso…My Profile

  3. Il contouring leggero a me piace sempre e penso ti stia molto bene! Sai che mi hai fatto venir voglia di riusare fashion revival? Ora vado a metterlo!

    Ma il giallino opaco per illuminat che hai usato è quello di Paola P alla fine?
    Alis recently posted…[TAG] Prodotti PRO(va) del 2016 – Il piano annuale degli acquisti!My Profile

  4. Dici che un giallino opaco funzina anche per chi è chiaro e non ha un sottotono spiccatamente caldo? Io per questo scopo ho preso emphasize.
    Ammetto di fare quotidiamente lo sculpting ma raramente l’highlighting con un opaco.

  5. Cinzia D says:

    A me piace molto il contouring leggero, e una volta presa la mano non è nemmeno tanto difficile da fare , l’unica zona che mi crea ancora problemi però è il naso , se cerco di sfinarlo con gli scuri mi sembra sempre di avere il naso sporco, boooooh !! Highlighting opaco : preferisco prodotti in crema , ho paura che quelli in polvere possano evidenziare rughette…. Mi sto chiedendo se da Mac esiste qualcosa di opaco in polvere studiato per questo scopo!

    • può essere tanto questione di tecnica quanto di non averne bisogno eh!
      Io per esempio non ho bisogno di sfinarlo ma solo di ridurre leggermente l’attaccatura, che è più grossa rispetto al resto… ma niente di trascendentale ^^

      no perché dovrebbero? nel senso una buona polvere non lo fa a meno che tu non abbia una pelle di un secco insostenibile.

      MAC ha una linea di polveri per il contouring ovviamente, è un brand professionale sarebbe da stupirsi se non l’avesse XD
      Sono prodotti pro ma ultimamente si trovano anche negli stores regolari, sono solo in pan refill e si chiamano Shaping Powders (gli scuri) e Shading Powders (i chiari).
      Non fanno il gialletto ;_;
      io prossimamente acquisterò Emphatize che è la più chiara, l’avete vista un sacco di volte sul blog e anche nelle mie foto sui social in realtà perché è quella che Moreno usa su di me quando mi trucca.
      Misato-san recently posted…Top(&worst) June 2016 edition (Prodotti preferiti e s-preferiti di giugno 2016) – parte 1/2 best occhi e viso con (mini) reviews #teammostplayedMy Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: