Couleur Caramel – Avant première base lissante velours matifiante (primer viso opacizzante) Review

NOTA BENE: questo post recensisce un prodotto che mi è stato dato in prova valutativa dalla ditta che lo produce.
Ringrazio Couleur Caramel per l’opportunità, la mia politica valutativa (spiegata nel Disclaimer del blog) tuttavia non cambia e si basa come sempre sulla reale utilizzazione del prodotto.

Ci sono prodotti che mi avete sentito nominare tanto negli ultimi mesi che necessitano di un approfondimento, tra di essi uno dei più “sentiti” per me, nemica giurata della lucidità è senz’altro il primer viso mattificante bio di Couleur Caramel, un brand francese che si sta sempre più diffondendo in Italia e che è solito organizzare prove trucco per dare modo alla clientela di toccare con mano i propri prodotti in maniera più estesa che con un singolo swatch (le notizie su tali make up day le trovate sulla pagina facebook italiana dell’azienda).

E’ stato durante uno di questi eventi (tenutosi da Bellezza Naturale a Napoli, una bioprofumeria che amo particolarmente e di cui sono cliente da anni, qualche visita ve l’ho anche raccontata in passato) che ho potuto indossarlo per la prima volta e che poi con mia grande sorpresa l’ho ricevuto da testare più approfonditamente… lo avevo già swatchato in passato ma averne un tubetto a disposizione è un’altra storia che vi narrerò ora :D

Couleur Caramel - Avant première base lissante velours matifiante (primer viso opacizzante)

Info fondamentali
Primer viso certificato ecobio senza siliconi e parabeni ad effetto opacizzante commercializzato da Couleur Caramel attraverso tutti i negozi fisici e online che espongono il marchio in tubetti da 30ml per circa 30 euro.

Impressioni generali
La doverosa premessa della nostra storia è che non sono un’esperta di primer viso, ne ho provati ben pochi nella mia vita perché non sono proprio la persona numero 1 quando si tratta di interesse per siliconi e soci e nei prodotti che preparano il viso al resto del trucco spesso essi sono presenti.
Quando due o tre anni fa ormai ho scoperto Couleur caramel una delle referenze che mi fu più consigliata fu proprio il primer opacizzante, fui invitata a toccarlo con mano e rimasi piacevolmente impressionata dalla sua consistenza: è una sorta di gel leggermente spugnoso, giallognolo alla vista ma incolore una volta steso, che rende la pelle liscia… ma liscia… sembra una magia, non scherzo.
Mi era rimasto molto impresso perché, pur provato sulla mano, sembrava renderla quasi innaturale.

Quando Gaia, la mua di Couleur caramel che era in forze in negozio quel giorno me l’ha applicato durante la prova trucco ho riscontrato la medesima sensazione, non riuscivo a smettere di toccarmi il viso!
Io non ho una brutta pelle e tra l’altro non sono in grado di dire se abbia anche effetto sui pori perché non soffro del problema della dilatazione degli stessi, ma ricordo che non riuscivo a smettere di accarezzarla, la sensazione tattile era come di toccare seta e confesso che ancora adesso, a distanza di tanti mesi da quando ho aperto il mio tubetto mi capita di farlo, l’effetto sotto le mani è troppo bello!

L’ho provata con vari fondotinta e creme di base con risultati diversi ma in ogni caso ho capito che ha bisogno di sedimentare un po’ sul mio viso prima che io possa applicarvi altro su, per cui tendo, prima di truccarmi, ad avere sempre la stessa routine: lavo il viso, passo il tonico, poi la crema contorno occhi, poi quella viso.
A quel punto passo agli occhi e mentre li lavoro, mi ritrovo la base pronta per essere sistemata a sua volta.
Quando mi è capitato di distrarmi e dimenticare il primer, e quindi applicarlo giusto prima del fondotinta ho notato che adesione e scorrimento dello stesso erano meno semplici.

Di prodotto per tutto il viso ne basta davvero poco, non so come quantificarlo meglio ma un’unghia del mignolo è sufficiente… naturalmente col tempo vi si prende la mano, per fortuna il tubetto è di quelli un po’ flessibili per cui dosare non è affatto difficile e il primer ha una consistenza sufficientemente solida da non colare.
Devo segnalare che la scorsa estate mi è capitato di non usarlo per qualche giorno, faceva parecchio caldo e quando sono andata ad aprirlo l’ho trovato un po’ separato: mi è bastato agitarlo per riportarlo allo stato originario e da allora non è più successo, però ho preso l’abitudine di shakerarlo un pochino quando non lo sfrutto per qualche giorno perché non si sa mai.

Il mio rapporto col primer mattificante Couleur caramel è nato nel migliore dei modi: specie se abbinato al mio fondotinta del cuore mi lasciava asciutta per 10 ore, e solo allora apparivano le prime lucidità nelle aree complicate per me (una su tutte: la fronte per via della frangia!), ma si parla di inverno, di giorno quando faceva caldo c’erano 20-22 gradi e insomma, promuoverlo ai tempi sarebbe stato vincere facile, specie considerando che la mia pelle è mista, non grassa, e che nella stagione fredda di solito utilizzo una base (= cipria blot di MAC) come primer solo se sto fuori tutto il giorno e ho un evento importante, più come sorta di coperta di Linus che per reale necessità, tanto che abbondo sulla fronte ma non nelle altre aree perché so che mi daranno comunque problemi pressoché nulli.
Ho voluto comunque fare ampi test nel periodo invernale e primaverile perché avevo un evento in aprile e avevo bisogno di chiarirmi le idee su come tale prodotto interagisse con la mia pelle, e per tale motivo ho scoperto per esempio che se lo usavo col Flat Perfection risultava un po’ meno efficace nelle zone attorno al naso e alla bocca.
E’ come se i movimenti del mio viso andassero a spostare un po’ il fondotinta; devo dire che è qualcosa che la scorsa primavera ho sperimentato con quel fondo anche senza primer però, ho attraversato un periodo orribile per la mia pelle, in alcuni punti era a tendenza secca e anche rovinata (scoprirete tra qualche giorno perché, non divago qui) ed esso proprio non aiutava.
Il giorno dell’evento per la cronaca faceva un caldo estivo, più di 30 gradi di giorno (e avevo le calze, non era previsto!), son stata fuori dalla mattina alle 8.30 alla sera alle 22 inoltrate e il primo ritocco ossia la prima passata di salvietta antilucido, solo sotto la frangia, ho dovuto farla alle 16.
Ed era l’unico punto dove ne necessitassi!

Quest’anno poi ho cambiato diverse creme viso (Eterea, Iliana, La Saponaria e ora la Antos Anticouperose e con nessuna ho notato cambiamenti di prestazione da parte del primer, ma ciò che forse mi ha esaltato maggiormente è stato poterlo utilizzare d’estate (vero banco di prova per la lucidità) sopra alla mia nuova crema solare!
Per il 2014 come forse ricorderete ho deciso di cambiare crema e la Naturado che ho scelto è davvero buona ma più unticcia di quella che usavo fino all’anno scorso e ciò vuol dire, tra le altre cose, che senza un aiuto non riesco a stendervi bene il fondotinta su e che quando anche vi riesca, nel giro di due ore mi ritrovo unta… non lucida, proprio unta.
Niente di strano se si pensa che le creme solari sono spesso corpose e pensate non come base trucco ma per andarci al mare/in montagna, ma per me che ne ho bisogno sotto al trucco… ehm XD
E qui è entrato in gioco il Primer Couleur Caramel: un salvavita XD
Utilizzandolo sopra la crema solare non mi sono più dovuta preoccupare di niente, è stato come avere addosso qualcosa di leggero e il fondotinta è tornato mio amico.
Dulcis in fundo, mi è capitato di utilizzarlo anche sopra al Siero riequilibrante Biofficina Toscana, che mi piace ma mi lucida… problema risolto anche lì, anzi uno dei test è stato compiuto la sera del concerto dei Bluvertigo dal quale sono tornata con un make up perfetto, base inclusa, nonostante il ballo, la ressa sottopalco e tutti i connessi del caso.

Sulla scheda del prodotto presente in molti siti (il nostrano ahimé è un pochino parco di informazioni) ho appreso che l’azienda lo suggerisce anche come prodotto da ritocco trucco, sia per la base che per gli altri eventuali errori in fase d’esecuzione dello stesso: io l’ho provato solo un paio di volte nel secondo e non mi è parso male (ho corretto un paio di codine di eyeliner sbagliate sull’occhio sfigato, tanto per cambiare XD) ma ammetto che non mi viene spontaneo pensare che un primer viso faccia anche questo e inoltre avendo sempre a disposizione dello struccante o nella pochette dei ritocchi una cipria finisco con l’andare sempre sul tradizionale.

…in definitiva
L’Avant première base lissante velours matifiante di Couleur Caramel è diventato un prodotto holy grail per me, ha mantenuto la sua buona fama e molto di più.
Il prezzo al quale è proposto può spaventare perché siamo forse meno abituati che in altri paesi a vedere aziende bio che si pongono in fasce di mercato non troppo economiche (Couleur Caramel è oltrettutto anche nella fascia professionale del make up, sebbene non mi risulti applichi scontistica particolare ai professionisti del settore) ma per me li vale assolutamente, me ne sono innamorata e ho già messo in conto di comprarlo a mie spese appena finirà.

Voi l’avete mai considerato/provato?
Che rapporto avete coi primer viso?

Il prodotto di cui parlo in questo post mi è stato omaggiato dalla ditta che lo produce a scopo di eventuale recensione; non sono stata pagata in alcun modo per scrivere questo articolo né avevo vincoli per farlo e le opinioni che ho espresso sono strettamente personali (come tutte le altre che avete sempre letto su questo blog).

Comments

  1. bene, ora devo trovare un rivenditore couleur caramel che non costi due reni e un polmone qua! X°D (ho visto la marca in vendita solo nel negozio dove vendono anche biofficina toscana e bareminerals, noto per i suoi prezzi! :/ )

  2. Ci avrei messo le pinne sul fuoco che stavi per pubblicare la review di questo primer XD La attendevo!
    Sono parecchio tentata dal provarlo, dato che un negozietto qui in città lo vende (MA non ho verificato se applicano o meno un ricarico). In ogni caso terrò a mente la tua review, sinceramente non so se affrontare questa spesa adesso che andiamo incontro alla stagione fredda, dove i miei problemi di lucidità sono praticamente pari a 0. Forse mi conviene aspettare la primavera.. Tu che dici?
    Ariel Make Up recently posted…♕ Tag ♕ Cose da Beauty Blogger ♕My Profile

    • erano due settimane che ci lavoravo e non riuscivo a finirla (dalla lunghezza penso si intuisca come mai), finalmente ci siamo!

      non ho mai capito se i prezzi Couleur caramel siano imposti o consigliati sai? li ho visti sempre più o meno simili in giro ma siccome il sito ufficiale latita… boh XD
      Per la scheda per esempio ho fatto una media di ciò che ho visto online (da lì il circa)

      Per rispondere alla tua domanda… è anche la mia domanda.
      Al momento lo sto centellinando perché anche se fa caldo se esco per 5-6 ore e sono solo in giro per commissioni non mi serve, visto che spesso mi capita nel pomeriggio e al calar del sole ormai la temperatura pure va giù quel tanto che mi basta…
      In inverno in teoria mi servirebbe poco, in pratica avendo cambiato routine viso dall’anno scorso (specie la crema viso!) non posso saperlo.
      Ergo se pensi che lo useresti poco o nulla io aspetterei… se scopri che questo inverno la lucidità vuole farti compagnia voli a comprarlo… il sopralluogo al negozio puoi comunque già farlo, toccalo via tester e dimmi che sensazione di figata ti dà XD
      Misato-san recently posted…Nabla Cosmetics – Dove comprarla?My Profile

  3. Ormai sono certa di acquistarlo, questo primer sembra un piccolo gioiello *_*
    In più potrò verificare se funziona anche con i pori dilatati visto che ne soffro (accidenti XD)
    Foffy recently posted…The dark side of Entropy (Nabla Cosmetics)My Profile

  4. Sapevo che stavi per parlare di “lui”! Mi ispira un sacco, poi trovo i tuoi consigli molto validi: tipo la Blot di Mac (davvero si può anche usare prima del fondo?) che è la miglior cipria opacizzante che abbia mai usato! Come ti avevo già scritto in un commento su Fb, questo primer CC vorrei proprio provarlo, sono solo frenata dall’acquisto on line per le troppe spese. Magari riuscirò a fare un salto a Torino per cercare un rivenditore. Stai provando anche altro di Couleur Caramel?

    • certo io la uso come primer da anni! ma puoi farlo con qualunque cipria che funzioni su di te eh! ^^
      A Torino hanno almeno un paio di rivenditori (sicuramente Melissa, poi un altro l’ho visto sulla pagina facebook ma non ho registrato il nome… facilmente l’avrà anche Thymiama che apre sabato), ho visto sempre sulla pagina che quando la gente li chiede rispondono (anche se io metterei proprio la lista sul sito… oddio io rifarei il sito in toto XD)

      yes, una cipria (che avete già visto in azione), un ombretto e un rossetto (di cui ho già parlato). La mia aspirazione è comprarmi il fondotinta che mi han messo alla prova trucco (il compatto in crema) per provarlo meglio ma sto aspettando l’inverno per farlo, non l’ho preso ai tempi perché sapevo che non avrei avuto la testa e il tempo per dargli attenzione e in estate non mi ispirava l’idea di un prodotto del genere, quindi aspetterò qualche altro mese per averlo!
      Misato-san recently posted…Tag: I magnifici 7My Profile

  5. Bella recensione! Volevo chiederti una cosa: tu lo usi anche sul contorno occhi? Io ho provato un paio di volte con quello colorato ma mi sembra che mi accentui le rughette. Non so se è colpa sua o della combinazione con il correttore Nabla (con cui ho un rapporto di odio e amore XD) o probabilmente non è pensato per essere usato in una zona così problematica.

    • no, il mio contorno occhi ha tendenza secca, gli manca solo metterci qualcosa di opacizzante su XDDDD
      non fisso neanche il correttore per analoghi motivi…

      quello colorato dovrebbe essere simile ma colorato, ce l’ha la mia migliore amica ma mi sono dimenticata di farmelo samplare (per me è scuro e giallo il colore più chiaro…).
      A me il correttore Nabla piace un sacco sai? colore a parte…
      Misato-san recently posted…Altrove (MAC Cosmetics A Novel Romance look 2)My Profile

      • La cipria è il male anche sul mio contorno occhi :D
        Io ho i primi due colori del correttore Nabla da un bel po’ di tempo e non ho ancora capito quale sia più adatto a me. Poi, sarà che le mie occhiaie sono peste e forse ne uso troppo, ma ho l’impressione che mi incartapecorisca la zona. Invece correttori più oleosi, tipo appunto il CC, mi scivolano via in men che non si dica.
        Insomma, le mie occhiaie sono un caso disperato.

  6. No, non ci siamo proprio… la mia curiosità di provarlo ora sta superando ogni limite! Tu considera che per me vale il discorso contrario, e cioè che in estate (forse per il poco d’abbronzatura, dunque agosto. Estate è un periodo troppo grandeXD) il problema si riduce, la mia pelle si asciuga abbastanza. I periodi peggiori forse sono autunno e primavera, ma anche l’inverno ci mette del suo. Il tutto però si sta ridimensionando, e quindi scoprirò ora stagione per stagione come andranno le cose.
    Poi in questo periodo, per una serie di motivi, ho (forse) finalmente qualche soldino da spendere, e la mia intenzione era proprio quella di investirli nella base, tanto che dopo avertela sentita nominare infinite volte mi ero decisa a provare la Blot, poi volevo provare il fondo studio fix powder, e ora ti ci metti anche con questo primer, che c’ha pure buon inci… e considerato che voglio provarli tutti separatamente, e che devo andare a Torino per poterlo fare, ci metterò tre vite a decidere XD
    Tutto ciò forse non c’entra, ma mannaggia a te, con questa review mi hai messo in crisi!

    • lol a me mai capitato, forse perché sudo?
      una cosa surrealissima infatti sia di usare questo primer sia di quando sfrutto la Blot in tal guisa è che mi ritrovo asciutta laddove ho il prodotto e magari per dire i capelli mi si appiccicano addosso dove non ci arriva (certo non me lo metto pure sul collo o roba simile XD)
      All’inizio la cosa mi faceva molto ridere…

      ci intrippano cose simili. anche come tempistiche, io devo andare MINIMO a Napoli, vorrei farmi provare lo Studio fix powder (mi pare non abbia un inci osceno, a occhio. E mi intriga per la questione che è compatto, in certi frangenti fuori casa sarebbe comodo, non lo penso come fondo quotidiano), per la Blot ci ho messo MESI a decidermi…

      sorry ^^
      Misato-san recently posted…Palette vuote e componibili a confronto: Z Palette, Sephora, Inglot, Neve Cosmetics, Nabla CosmeticsMy Profile

      • IaiaCango says:

        Eh, brava, probabilmente ho qualche problema di distribuzione delle ghiandole XD, ma sul mio viso è più o meno impossibile vedere gocce di sudore, che faccia caldo, che stia facendo sport, nada… mi lucido eh, ma sempre sebo, sudore niente!
        L’inci l’ho controllato, pare abbia una roba potenzialmente comedogena (che nel tuo caso non dovrebbe essere troppo un problema, nel mio si), ma nelle recensioni lette non trovo traccia di un tale ed effettivo riscontro. Poi ha silica, che non fa mai male alla nostra causa, ovviamente un silicone, e poi un paio di parabeni (che ovviamente non sono tra quelli adesso banditi in Europa). Tra questo e la blot penso che proverò prima questo. E si, mi piace che sia compatto, a prescindere dal discorso fuori casa.

        E per il primer nulla, ormai è certo che la volta successiva (o anche la stessa, se la resa del fondo mi farà schifo come al solito, e deciderò di struccarlo dopo mezzo secondo) farò sosta da Melissa per provarloXD

  7. E’ un prodotto di valore, formulato bene e anche funzionale da quel che leggo. Ne sono contenta.
    LaDamaBianca recently posted…Davines – La nuova Linea Essential HaircareMy Profile

  8. Ok dopo questa recensione davvero accurata mi sono detta che lo proverò e magari scopro pure se funziona per i pori dilatati :D Sono contenta per te che ti ci sia trovata benissimo!
    Cry – Makeup Victim recently posted…Review | Satin Eyeshadow Zoe ~ Madreperla ~ Cattleya Nabla CosmeticsMy Profile

  9. Ecco, io che cerco di impormi un limite agli acquisti.
    Purtroppo non ho mai visto questa marca nella mia città, ma sto per lanciarmi in una caccia al tesoro. 30 euro non sono pochi per 30 ml ma se è davvero così efficace, lo voglio provare.
    Anna recently posted…Lavera Fluido Trattante e Ristrutturante per le PunteMy Profile

  10. Dopo la tua recensione è impossibile non correre a comprarlo! Lo voglio per l’estate!
    il volo di una farfalla recently posted…Review False Eyelashes Natural n. 01 KikoMy Profile

  11. Come dicevo sopra, questo prodotto mi intriga, se funzionasse come base alle BB so bio poi per me sarebbe il massimo, visto che queste hanno la tendezza a lucidare.
    Però già il fatto che funzioni col minerale è cosa buona e giusta per me.
    Ery recently posted…Quattro chiacchereMy Profile

  12. L’ho considerato ma non l’ho provato sul viso perché quando vado al Panda sono sempre truccata, non ho mai pensato di andarci senza trucco per provarlo -.-‘
    Vorrei comprarlo, lo ammetto, pur avendo un costo non proprio adatto per le mie tasche però prima voglio finire quello che ho.
    Patri – LAismydream recently posted…Tag: A to Z bookish surveyMy Profile

  13. Io tendenzialmente non uso primer, però mi fa piacere sapere che ne esistono di efficaci e naturali (e quindi prendo nota..)..
    Ho visto su fb lo swatch di due rossettini Couleur Caramel……….. Chissà chissà…. ;-)

  14. per me è il top assoluto!
    Satellite of Make Up recently posted…Mi illumino d’immenso :)My Profile

  15. Come sai, ti ho citato nel mio post come ‘nemica del lucido’, e amo anche io questo primer, non lo cambierei con nessun altro attualmente! in pratica mi facilita tantissimo la vita, visto che sto tantissimo fuori casa.

  16. Ad essere caro, è caro.. Ma pare funga benissimo per il suo scopo..se poi ci aggiungiamo che è senza schifezzine varie e possiamo usarlo quando vogliamo.. Beh, penso che ci sta tutto!
    Elena recently posted…Make-up of the day #6 purple&fuxiaMy Profile

  17. A dicembre torneró a roma, e penso proprio che passeró da Bebio per prenderlo, mi attira troppo! :) Ok non sará economico, ma quando si tratta di prodotti per il viso, chi piú spende meno spende! :)
    Grazie misa per la splendida recensione!
    ReyInWonderland recently posted…Hair Care routine #1 – Shampoo e BalsamoMy Profile

  18. come faccio a non comprarlo dopo questa review, come??? *.* questo primer sembra perfetto anche per le mie necessità… quando terminerò la minisize del porefessional (credo tra secoli!!! XD) prenderò questo… ;)
    Serena-Specchiodellemiebrame recently posted…The Ultimate Autumn Challenge – I miei smalti autunnaliMy Profile

  19. Questo è un prodotto che mi incuriosisce da parecchio, ma ancora non mi decido (né mi interesso) perché credo sia inutile puntare su un buon primer se ancora non ho dei prodotti validi per la base… o anche solo per fare una base decente xD
    Piper C recently posted…Diva e Sfilata: l’Accoppiata VincenteMy Profile

  20. Giuliana Andrea says:

    Avevo sottovalutato l’esigenza di questo prodotto. La mia pelle muta col cambiare delle stagioni ed è’ soggetta a cambiare anche in funzione della dermatite,perché comporta dover cambiare pure routine.
    In questo periodo ho naso e mento lucidissimi,e mi sembra di avere i pori ai lati del naso più dilatati.

    Qualche giorno fa ci hai spoilerato via FB la possibilità di richiedere dei campioncini. Beh,son corsa a rileggere perché ne approfitterò per provarlo. Il periodo mi sembra perfetto ;)

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: