Fitocose – Tonico per il viso all’aloe e azulene e Tonico per il viso all’Hamamelis review

Il tonico è un prodotto che mi ha sempre incuriosita e che ho utilizzato con incostanza per molto tempo… non sapendo bene cosa cercare in materia mi ritrovavo anche in difficoltà nel capire come rapportarmici.
E’ stato solo con l’avvento di una routine di skincare ragionata che pian piano ho cominciato a sviluppare anche la necessità di trovare qualcosa che ovviasse ad alcuni inconvenienti o mi aiutasse con altri.
Non scrivo una recensione di più prodotti assieme da una vita (no, quelle contenute in prodotti finiti etc non contano XD), ma stavolta ho deciso così perché trovo i due tonici in oggetto molto simili come effetto su di me, per cui “separandoli” avrei dovuto fare due recensioni simili… e non mi pareva il caso ^_-

fitocose_tonico

Info fondamentali
Tonici per la pelle sensibile a base rispettivamente di Aloe e camomilla il primo, hamamelis e aloe il secondo.
Sono venduti da Fitocose attraverso il proprio sito ufficiale e i rivenditori sparsi in giro per il web e per l’Italia (una lista degli stessi è reperibile sul sito a questo indirizzo) al prezzo di 5,25 euro per 150ml.
(i rivenditori potrebbero applicare un sovrapprezzo)

Impressioni generali
A voi viene in mente un prodotto più frainteso del tonico?
Forse batte anche il contorno occhi, perché quella crema ha almeno una buona fase di fan (presente!)… il tonico no. O meglio magari ce l’ha, ma è una fanbase tutto sommato piccola, per molti o è inutile o è una coccola in più ma solo quello.
Io mi ci sono avvicinata più di un anno fa perché l’idea della coccola tutto sommato mi piaceva… poi ho scoperto che per la mia pelle è qualcosina in più, perché essa oltre ad essere sensibile vive male gli sbalzi di temperatura e l’essere lavata… è molto raro che nell’asciugarsi non la senta quasi secca, credo ci siano giusto un paio di detergenti che non mi fan desiderare subito qualcosa di un filo lenitivo.

I due tonici Fitocose che recensisco assieme hanno proprio questo scopo su di me: in genere li passo, imbevendo con essi un dischetto di quelli che utilizzo anche per struccarmi, dopo la detersione.
Sono entrambi freschi e privi di odore forte e definito, molto simili come effetto, si asciugano in fretta sulla pelle, preparandola per la crema, ma non la lasciano secca come mi capita con l’acqua.
Sono inoltre ottimi come debellatori di residui di trucco qualora mi capitasse di non aver visto qualche cosa (di solito è il colore nella rima interna quello che mi dà più problemi, specie se mi strucco tardi e sono stanca…), e un paio di volte per sbaglio quello all’aloe e azulene l’ho usato anche come struccante occhi… non posso dire esattamente come si comporti perché ho corretto subito il tiro ma fa anche quello, mi sono accorta dell’errore dall’odore, mica dalla capacità di ridarmi la mia triste palpebra rossiccia al naturale!

La consistenza è molto simile per entrambi, liquidina; e sono entrambi giallini.
Ancora entrambi non lasciano la pelle unta dopo l’utilizzo, che è cosa buona e giusta.

Come accennavo a seconda del tipo di struccante e di detergente che utilizzo si rivelano più o meno indispensabili, per esempio in questo periodo sto usando il Bionova di cui s-parlavo nei preferiti di maggio 2013 e mi rendo conto che col tempo mi sta seccando abbastanza la pelle quando lo uso, al punto che lo rimuovo per bene con il detergente (Maisenza, ora come ora) e nonostante ciò ho proprio bisogno di qualcosa che mi rinfreschi e rilassi la pelle… so che non è colpa di Maisenza perché l’ho già usato in inverno quando faceva decisamente più freddo ed è stato uno dei pochi periodi in cui non avevo bisogno del tonico dopo due minuti dal lavaggio volto, per cui direi che posso assolverlo…

Quello all’Hamamelis poi ha una discreta funzione di pulizia dalla sensazione di unto sulla pelle… lo passavo dopo lo struccaggio, ancor prima di lavarmi il volto, quando usato il detergente al miele di Bottega verde di cui pure ho sparlato nel post già linkato perché mi dava troppo fastidio la sensazione addosso… e riportava tutto alla pace XD

Quello all’aloe e azulene, che invece ormai conosco come le mie tasche (l’avrò ricomprato almeno 3 volte…) ha anche una bella funzione lenitiva sui rossori, specie d’estate mi è capitato di passarmelo sul viso quando ero molto accaldata e ho notato la differenza; inoltre negli ultimi mesi ho notato che i rossori son migliorati davvero e la sensazione che sia anche un po’ merito suo non me la leva nessuno.

…in definitiva
Quando ho cominciato a interessarmi all’argomento tonico son partita da Fitocose perché ne avevo sentito parlare bene, mi era discretamente accessibile come marchio, il prezzo era umano… ora che sono entrata a pieno regime tra gli utilizzatori non mi sono ancora decisa a staccarmi da Fitocose perché i due di cui ho appena parlato mi sono piaciuti tantissimo, preferisco quello all’Aloe e azulene perché ne amo la funzione anti-rossori, ma trovo ottimo anche l’altro.

E voi che rapporto avete col tonico?
Suggeritemene anche uno da provare se vi va?

Comments

  1. Ecco io sono una di quelle che il ruolo del tonico non l’ha mai capito, questo post mi ha chiarito un po’ le idee.
    Questi tonici mi attirano moltissimo e mi viene voglia di ridare un’opportunità a questo prodotto, magari prendendone uno proprio di Fitocose.

    • potresti, è un prodotto abbastanza semplice (Fitocose difficilmente ha inci complicati) per cui come approccio alla materia non è male.
      Io ho cominciato da loro per motivi di reperibilità, fiducia nel marchio etc e poi non son riuscita a staccarmi anche se qualcosina vorrei provare (anzi, la prima volta che mi son staccata ho beccato una roba che mi ha fatto allergia pazzesca, e non ci ho più provato XD)

  2. Io invece credo di aver usato il tonico tipo da sempre, forse senza sapere bene il perché XD
    Attualmente uso quello alla viola sempre Fitocose, mi piace moltissimo perché mi sembra che aiuti a rimuovere i residui di latte detergente (all’alchemilla), è fresco e ha un profumino di menta che adoro *_*

  3. la commessa della mia profumeria di fiducia sostiene che il tonico è addirittura più importante dello struccante, ma io non ho mai capito perché. tuttavia in casa dovrei averne uno di questi due (quando faccio l’ordine di Fitocose al mio gruppo d’acquisto mi faccio prendere dalla frenesia e ordino centinaia di boccioni). lo proverò di sicuro quando avrò finito quello di Lancome, che è un bidone gigante (intendo come dimensione, come risultati non lo so perché io sono tra quelle che il prodotto tonico non lo capisce)
    lisecharmel recently posted…Prodotti finiti di maggio (reprise)My Profile

    • non saprei, forse intende dire che il tonico è utilizzabile anche da chi non si trucca (ergo non si strucca)?

      lol XD mi piacerebbe averlo un gruppo d’acquisto, sarebbe comodo!

  4. Uso sempre il tonico, da un sacco di anni. E’ quello step al quale non rinuncerei per niente al mondo, anche perché quando lo evito sembra che la mia pelle me lo chieda espressamente. Se si ha una pelle che tende ad essere un po’ secca, diventa irrinunciabile.

    Questi li ho provati entrambi. Preferisco aloe e azulene, su di me ha un’azione più lenitiva.
    LaDamaBianca recently posted…Unghie del Mese – Romantic GirlMy Profile

  5. Accidenti quanto è conveniente la Fitocose! Sono mesi che desidero provare qualcosa ma non trovo nessuno che faccia un cumulativo. Preferirei un negozio fisico ma qui non la tratta nessuno! Io il tonico lo uso sporadicamente e, proprio come te, mi capita di utilizzarlo per rimuovere gli ultimi residui di trucco. Mi piace inoltre il fatto che sia lenitivo e rinfrescante e per le pelli miste/grasse non è un male. L’acqua secca anche me che non ho la pelle secca!
    Apely recently posted…Shampoo Esselunga CAPELLI DELICATIMy Profile

    • Io ti suggerirei di acquistare direttamente da uno dei numerosi rivenditori: il vantaggio è che non devi aspettare cumulativi, non ti tocca arrivare ai 50 euro per le spese gratis, puoi scegliere roba di vari marchi, ed è tutto pronto subito.
      io non ordino direttamente da loro da un anno perché pagare le spese di spedizione per poca roba non mi andava… in compenso acquisto da negozi (tipo Panda Shop e Bellezza Naturale, entrambi spediscono anche) e prendo vari marchi… il che mi aiuta tantissimo.

      Esatto, succede anche a me. Ho notato che se la asciugo naturalmente si secca, se tampono con l’asciugamani va già meglio. (il che mi dà fastidio, ora che fa caldo è così bello stare due minuti con la pelle bagnata…)

  6. Dopo la sòla dell’ultima confezione di tonico alla malva non so se avrò mai il coraggio di riprendere un tonico fitocose ma se dovesse venirmi voglia forse partirò proprio da quello all’azulene :3
    Chiara recently posted…Sante Naturkosmetik- Lip balm stick Bio-GojiMy Profile

  7. Anche io devo ancora capire bene il tonico eheheh.
    Questi due di fitocose sembran decisamente buoni, per ora sto usando l’acqua di Luna di Lush e mi sta piacendo pure…
    Quando sarà finita deciderò come procedere!
    Alis recently posted…I’m back!My Profile

  8. piaciuti tantissimo anche a me questi due tonici. Per ora sto usando uno di santaverde che ha l’alcool ma è molto dolce, l’unico problema èc he mi sono stufata, è nel mio bagno da oltre 3 mesi e sembra non finire più o.O non vedo l’ora di aprire quello di Antipodes LOL

    un bacione cara
    Bambi Organics recently posted…* Neve Cosmetics * Flat Perfection “Medium Warm”My Profile

  9. Persona che non ha mai capito e continua a non capire l’utilità del tonico: presente!
    Sto utilizzando come tonico un idrolato alla lavanda, che dovrebbe spegnere un po’ i rossori e le infiammazioni dei brufoli… Ma ho tristemente notato che non fa nulla, a parte essere puzzolente. Anche perché non ho ancora sperimentato la sensazione di pelle che tira, mi sembra proprio inutile… Mi sto sforzando di finirlo ma è una palla.
    Quando finisce, se prooooooprio ne ho voglia, magari provo quello all’azulene, mi attira!

  10. Questa tua review mi ha convinta parecchio! *_*
    Adoro i prodotti Fitocose, sto amando il latte detergente aloe&azulene.. mi sa che mi toccherà anche prendere il tonico prossimamente ! <3
    Angela recently posted…Confronto tra mascara Essence: I Love Extreme vs Maximum Lenght (with fibres)My Profile

  11. Giuliana says:

    Ciao ciao!
    Io sono fra coloro che ha sempre utilizzato latte e tonico e da quando ho cambiato routine con il gel lavaviso sento la mancanza del tonico.
    Sono contenta di aver trovato oggi questo articolo,ne parlavamo proprio ieri ed oggi in bioprofumeria sono entrata ed ho chiesto (e prenotato perché non c’era) il tonico all’azulene. Colgo l’occasione per ringraziarti del consiglio,penso sia un prodotto che farà bene alla mia problematica pelle XD

  12. Il tonico è uno di quei prodotti che c’è, esiste, ma ho notato che poche se lo filano. Invidio chi lo usa sempre e con costanza.
    Di per sè non è malvagio come concetto per carità…però è quel genere di prodotto che sta un po’ in mezzo tra lo struccaggio/detergenza ed il riequilibrio dato dalla crema…e non sempre chi sta nel mezzo esce come vincitore :)

    Massime di vita a parte…
    Di Fitocose ho provato altre cose, ma mai tonici. Sentivo sempre una mia ex collega parlare del tonico all’Hamamelis, ma non mi sono mai prodigata nell’acquisto. Lei aveva la pelle molto grassa e si trovava bene, faceva parte delle tonico-addicted.

    Tra i due di cui parli proverei proprio questo all’Hamamelis, mi sono dimenticata di averlo scritto anche nel quadernino della wish list (che ultimamente è meglio non guardi per questioni economiche XD ). Motivazione: ho bisogno di un prodotto che mi tolga una leggera sensazione di unto…anche quando non mi trucco.

    Come prodotti da segnalarti (io ho la pelle mista), mi sono trovata benissimo, stra-benissimo con l’idrolato al limone di Aroma Zone. Non è un tonico vero e proprio, è più concentrato, ma si usa allo stesso modo. Opacizza e cura la pelle.

    Un altro prodotto con cui mi sono trovata bene, è dell’Erbolario: Acqua Aromatica di Miele e Cera d’Api. Un prodotto profumato e leggero contrariamente a quanto si possa pensare degli ingredienti.

    Dimenticavo: entrambi non sono appiccicosi.

    Un’ultima cosa: ho letto dell’utilizzo del tonico (rigorosamente senza alcool) anche per togliere la maschera occhi O_o
    La Cocci recently posted…NYX Concealer in a Jar: Verde (Full Coverage Concealer Green)My Profile

  13. Il tonico aloe & azulene lo provai anni fa, inizio 2010… non ho un buon ricordo, era appiccicoso all’epoca. Però ero anche meno “esperta” di prodotti bio ^^”
    Quello all’hamamelis invece l’ho amato tantissimo, fresco e lenitivo. Ora sto sperimentando gli idrolati (ho quello alla rosa) e mi trovo bene, ma è uno dei pochi prodotti fitocose che ricomprerei volentieri.
    Daniela@S&R recently posted…TAG: L’ultimo arrivatoMy Profile

  14. Io non ti so dire che tipo di rapporto ho con i tonici, strano, anch’io spesso non ne sento proprio l’esigenza. Anche se c’è da dire che… praticamente tutti i detergenti che uso dopo mi danno la sensazione di pelle che tira, e la mia pelle non è assolutamente secca, anzi!
    Al momento sto usando un’acqua floreale come tonico, ma non mi fa impazzire, ovvero, non c’è moltissima differenza fra l’usarla e no, ho invece provato a usarla come struccante per il viso e mi ci sto trovando molto bene.
    Che ti devo dire, forse devo chiarirmi le idee e comprare un vero tonico, da come ne parli mi intriga quello Aloe e azulene ;)
    Federica recently posted…Ordine Sephora NARS – Velvet matte lip pencil in Dolce vita + Pure matte lipstick in VesuvioMy Profile

  15. Per me il tonico è la parte più bella dello strucco :D è una coccola..
    Una percentuale così alta di aloe non ti secca la pelle? Io ne uso uno acido per riequilibrare il ph dopo il sapone, ma sto facendo anche altri esperimenti. Questi mi ispirano un sacco. Vorrei provarne a fare uno con qualche attivo seboregolatore per capire la differenza.

  16. Io sono una di quelle che vuole entrare nel club ^^!
    In vita mia l’ho usato solo una volta, ma all’epoca (aaanni fa) ero troppo inesperta e presi uno scempio da super, senza poi aver mai capito se mi aiutasse in qualcosa. Sono convinta però che, usandone uno adatto alla propria pelle, sicuramente un beneficio ci sia. Pur non avendo pelle troppo problematica (o sono io che non mi faccio problemi XD), sicuramente voglio iniziare ad usarlo in modo costante.
    A dire il vero dovrei già essere a questo punto, perchè un sacco di tempo fa ho ordinai un idrolato di La Saponaria (ingenuamente penso che idrolati e tonici svolgano la stessa funzione, sbaglio…?) alla lavanda (eh sì ahahah, io amare XD) in un negozietto, ma bhà, non so se sia mai arrivato…i primi tempi andavo a chiedere o mandavo mail, poi mi dissero che mi avrebbero avvertita loro e fine, non più sentiti XD e mi sono scocciata di chiedere.
    Quindi, alla luce della tua ottima recensione, misà mi butterò su quello aloe e azulene, perchè mi interessa moltissimo l’azione sui rossori (cui anch’io sono estremamente soggetta).

  17. Me ne vergogno molto ma credo di non aver mai usato il tonico in vita mia, a parte lo scorso anno che ne avevo spignattato uno io. Però, tra i buoni propositi c’è quello di comprarne almeno uno. Anche io volevo partire da Fitocose, perchè non sei l’unica ad averne parlato bene e perchè dopo essermi trovata divinamente con il latte detergente alle mandorle so che il tonico non può deludermi. Certo io non posso fare acquisti consapevoli, non avendo bioprofumerie vicino. Mi butterò su uno dei due recensiti da te e su quello alle mandorle.
    MissHaul recently posted…[Recensione] Foot Cream with tea tree oil- SeacretMy Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: