Frozen in Underground (feat. Nabla Cosmetics’ Artika collection)

L’ordine di pubblicazione è inverso, ma oggi vi mostro il primissimo look realizzato con la Artika di Nabla Cosmetics, quello che ha segnato il mio ritorno al trucco dopo una sfiga enorme agli occhi che è coincisa con l’uscita della collezione stessa… lo avevate intravisto qui.
Look che ha il suo focus nel rossetto che chiamava il mio nome e nell’ombretto che più mi ha colpito della collezione dopo i primi swatches, Frozen… ma che mi ha fatto dannare un po’ per la resa in foto… se fossi una di quelle persone che si arrendono dopo il primo tentativo l’avrei bocciato quasi in toto, invece son qui a presentarlo, parlarne bene e amarlo.
E sono pure sollevata da ciò! XD

Frozen in Underground  (feat. Nabla Cosmetics’ Artika collection)

Frozen in Underground  (feat. Nabla Cosmetics’ Artika collection)

Frozen in Underground  (feat. Nabla Cosmetics’ Artika collection)

Frozen in Underground  (feat. Nabla Cosmetics’ Artika collection)

Frozen in Underground  (feat. Nabla Cosmetics’ Artika collection)

Frozen in Underground  (feat. Nabla Cosmetics’ Artika collection)

Frozen in Underground  (feat. Nabla Cosmetics’ Artika collection)

Il concept del look è semplicissimo, tanto quanto quello del primo che vi ho mostrato (qui).
Anche i colori di base degli occhi sono gli stessi perché per testare prodotti nuovi io cerco, specie all’inizio, di concentrarmi solo su di essi e di combinarli il più possibile senza “agenti esterni”, solo che stavolta il protagonista è Frozen perché io volevo troppo provarlo, l’argento è un colore difficile da reperire nel make up.
Troppo spesso risulta spento. O grigio.
O una combinazione dei due.
Già quando Nabla aveva esordito due anni fa pensavo che Futura fosse un argento vedendolo online ma scoprii quando mi arrivò che così non era (potete vederlo in azione qui, adorerei che lo riproponessero in versione Crème shadow o in cialda, devo dire)… stavolta invece ci siamo, Frozen è la versione argento di Citron, ha una luminosità tutta sua che mi fa impazzire, ho dovuto inserire una foto a luce artificiale per renderla un po’ ma dal vivo è anni luce meglio, mi ha conquistata.

Solo che… all’inizio non riuscivo ad ottenere tale risultato perché avevo scelto il pennello sbagliato (shader di Real techniques) per l’applicazione, per cui in foto mi risultava quasi “trasparente” sebbene dal vivo la cosa fosse tutt’altro che evidente.
Quando ho avuto l’intuizione di sfruttare un lingua di gatto largo e denso (senza nome, grazie Muji che mi complichi la vita XD ) tutto è cambiato e finalmente son qui a parlarne, ho ritenuto di scriverlo perché tanto spesso leggo in giro che “il prodotto X col pennello non funziona” e io mi chiedo sempre… di che pennello si parla?
Esistono tanti pennelli di setole e forme diverse non per vezzo commerciale ma per motivi d’utilizzo precisi, e tale generalizzazione è una delle tante che nel make up mi lascia sempre molto, molto perplessa.

Il concept dicevo… argento padrone sfumato con Chatter mark e Baltic in piega (e Circle per aggiustare il tutto), Water dream punto luce (dal vivo rende molto di più, la sua base vedo/non vedo in foto al momento non so come catturarla), rima interna blu… per vivacizzare un po’ la storia l’eyeliner è doppio (ultimamente mi viene spesso voglia di giocarlo così o anche un po’ più complesso come avevate visto qui), parte interna Supreme, parte esterna Babylon (avrei usato Aurora… ma ancora non ce l’ho!) reso fluido col Mixing medium.
In effetti avrei anche potuto sfruttare Fahrenheit e rimanere all’interno della collezione Artika, ma confesso che avevo voglia di vedere come si stendesse Supreme come eyeliner e mi piace TANTISSIMO, è diventato un elemento ricorrente nei look delle ultime due settimane, non devo neanche costruirlo e riesco a farvi le linee sottilissime che piacciono a me.
Bel prodotto, davvero, pure a tutta palpebra non mi crea un problema in fase di stesura e mi dura ore e ore senza primer. Una cosa commovente, considerata la mia notoria sfiga in materia!

Supreme è l’unico strappo caldo a un look che fa del gelo il suo mood, per cui il rossetto non poteva che essere Underground e il blush ancora Circle, mi sta piacendo da morire in tal veste.
Underground, strano a dirsi, è un punto di viola scuro che non avevo, senza sottotono magenta di sorta (come Punk couture, Potent fig o Instigator), quando lo strucco resta viola e la cosa mi ha quasi sconvolta, non ci sono abituata! XD
Lo trovo semplice da stendere ma non altrettanto da rendere in foto, in parte ciò è dovuto alla sua morbidezza (trovo i nuovissimi Diva Crime più morbidi dei precedenti e di difficile gestione con pennelli labbra – io ho provato con un paio diversissimi tra loro – mentre va meglio se li si applica direttamente dallo stick come amo fare io per altro).
A me sta piacendo, ma dei tre rossetti che possiedo credo sia quello più high mantenance, e un po’ me l’aspettavo, è pur sempre uno scurissimo e ‘sta categoria come si rovina leggermente sembra avere più difetti di quelli che manifesta realmente.
Ordinaria amministrazione, anzi lo trovo meno complicato da gestire di alcuni dei miei MAC in verità, la cosa fondamentale è non eccedere nella quantità.
Ci torneremo su.
Non vedo l’ora di usarlo per qualcosa di più colorato, ammetto XD

Che ne pensate del look?
Come vi state trovando coi prodotti citati?

Prodotti usati_
* Occhi
– Too Faced Shadow Insurace
– Ombretti Frozen, Chatter Mark, Baltic, Water dream, Babylon (prodotti inviatimi a scopo valutativo dall’azienda), Antique White di Nabla Cosmetics
– Crème Shadow Supreme di Nabla Cosmetics
– Mixing medium eyeliner di MAC Cosmetics
– Intense Colour Long lasting eyeliner 15 di Kiko Make up
– Magic Pencil Nude di Nabla Cosmetics
– Mascara Le film noir di Nabla Cosmetics

* Viso
– Prolongwear Nourishing Waterproof Foundation NW15 di MAC Cosmetics
– Prolongwear Concealer NW15 di MAC Cosmetics
– Ombretto Circle di Nabla Cosmetics (prodotto inviatomi a scopo valutativo dall’azienda)
– Ombretto Atom di Nabla Cosmetics

* Sopracciglia
– Brow Divine Neptune di Nabla Cosmetics (prodotto inviatomi a scopo valutativo dall’azienda)

* Labbra
– Rossetto Diva Underground di Nabla Cosmetics (prodotto inviatomi a scopo valutativo dall’azienda)
– Automatic Lip liner 512 di Kiko Cosmetics

Comments

  1. Posso solo commentare con un “ti amo almeno quanto ti odia il mio portafoglio!!” Questo per dirti che il look è bellissimo e sento l’impellente bisogno di avere tutto! (peccato che alcune cose fossero già esaurite sul sito quando ho fatto l’ordine, ma tanto da qua a febbraio c’è tempo!)

  2. Finalmente vedo Frozen in tutta la sua beltà, mai arrendersi ai primi tentativi ;)
    Anche io ho trovato più agevole stendere Underground dallo stick piuttosto che con il pennello. Devo prendermi la matita utomatica 512 Kiko, mi serve per questo violone *_*
    Foffy recently posted…Collezione Artika Nabla – Make up per le festeMy Profile

  3. Babylon ce l’ho e già lo amo. mi attirano water dream e frozen ma pure underground mi chiama a gran voce! charter mark, invece, ho idea che non mi starebbe bene… il make-up mi piace molto, una grande luce sugli occhi opposto al rossetto scuro. sono d’accordo sul discorso pennelli: io ne sto comprando piano piano di nuovi e più validi perché davvero fanno la differenza nella resa del prodotto. la forma delle setole, la durezza, la grandezza sono tutti fattori fondamentali!
    lenuccia recently posted…Il mondo Lush / I parte – La mia esperienza con maschere & detergentiMy Profile

  4. Mannaggia a te.. sto cercando in tutti i modi di ignorare la nuova collezione nabla ma così rendi il compito davvero difficile!!! Tra l’altro questo colore argento mi mancherebbe proprio 😂😱

  5. Ok, ADORO questo trucco *_*
    Chiara The World Of Claire recently posted…InstaClaire #100My Profile

  6. Bellissimo, devo ricordarmi di sperimentare con Frozen a tutta palpebra entro Capodanno XD Anche questo look ti dona molto *_*

    Underground ti sta benissimo, è un colore troppo tuo, inutile dirlo *______*
    Ariel Make Up recently posted…♕ Make Up & Beauty Awards 2015 ♕My Profile

  7. Che meraviglia Frozen!! E che bel look! L’argento non l’ho mai considerato, o meglio, a 15 anni ne avevo acquistato uno per la festa di Natale, ma era ovviamente tendente al grigio. Usandolo anni dopo mi sono chiesta come facessi ad andarci in giro, con me cozzava terribilmente! Però ci puccerei tantissimo il dito, grazie a te ho visto che ora rivendono Nabla vicinissimo a casa mia e non vedo l’ora di farlo XD

  8. Giuliana Andrea says:

    Quante soddisfazioni questa collezione! Un ombretto più particolare dell’altro. E tante scoperte,mi riferisco al diverso uso e non solo. Magari ci ritroveremo a parlarne.

    Il freddo può riscaldare? In un certo senso si. Perché riscalda l’entusiasmo! Non che Frozen non mi piaccia,ma ancora a tutta palpebra non l’ho sperimentato,la beltà di Chatter mark me lo ha fatto fermare nell’angolino.Questo look mi spingerà a farlo davvero presto! Merita più spazio!
    Mi piace moltissimo la scelta di riprendere Babylon come eye-liner. L’ho spesso usato così,mi ricordi che merita di essere ripescato.
    Questo rossetto ha il tuo nome,il tuo cognome e pure il tuo codice fiscale su! Daniele ti ha fatto un bel regalo!
    E vorrei anche aggiungere che circle ti sta benissimo sulle guance ;)

    Sono ufficialmente in un circolo vizioso. Ad eccezione di alcuni matte in piega come aiuto,sto adoperando quasi tutti i giorni gli ombretti di questa collezione. Ringrazio ogni giorno l’estro di Daniele! Il mio preferito al momento fra questi usati qui è Chatter Mark. Sto amando moltissimo anche Desire,ma il tema qui sono i freddi e spero di ritrovare modo di parlare pure di lui e dei suoi usi ;)
    Ho visto finalmente sia Futura e (finalmenteeee) Citron,più altri prodotti,
    approfitto per dirtelo che ho avuto modo di toccare quasi tutto ciò che volevo pucciare da tempo.

  9. Stai benissimo e adoro i capelli!

  10. Questa collezione mi ha conquistata da subito e Frozen e Underground sono tra i pezzi che ho deciso di acquistare all’istante. Mi piace Frozen steso su tutta la palpebra, da veramente il meglio di se. Per ora io l’ho utilizzato sfumato insieme ad altro e non era così intenso. Mi piace molto anche la doppia riga di eyeliner. Non avrei detto che era Supreme :D
    Underground l’ho trovato anch’io più morbido rispetto agli altri Diva Crime e l’avrei preferito più compatto.
    eleonora recently posted…Tag: L’erba degli Americani è Sempre più verdeMy Profile

    • li avrei presi anche io subito se non me li avessero spediti!
      credo che molta dell’intensità dipenda dall’applicazione perché come dicevo nel post io all’inizio con Frozen ho avuto “problemi”… poi ho trovato la quadra.

      Supreme in foto mi prende una sfumatura ramata se usato come eyeliner che non capisco… credo che dipenda in parte dalla luce.
      a tutta palpebra è di un rosso fighissimo XD

      io li trovo tutti più morbidi i nuovi devo dire…
      Misato-san recently posted…Love Song (feat. Nabla Cosmetics’ Artika collection)My Profile

  11. Quando vedo Water dream ogni volta su qualche makeup lo trovo splendido, ma ancora non sono convinta sul prenderlo per mie paure e pippaggini personali.

    Urge dare uno sguardo da Kiko per la Automatic Lip liner 512 XD

    Comunque ogni volta che provo un prodotto e non funziona come speravo penso sempre a te e alla magica teoria dei pennelli, alla voglia di tentare e a quella di non abbandonare subito qualcosa o boicottarlo dopo mezza applicazione.
    Dovremmo imparare tutte.
    Lucia recently posted…[Haul] Acquistare su Douglas.it + il mio ordine (Zoeva & Wet ‘n Wild)My Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: