Garnier Skinactive – Acqua Micellare Bifase con olio d’Argan Review

Anni fa quando esplose la moda delle acque micellari provai a “salire sul carro” come tanti per curiosità e comodità… concettualmente l’idea del prodotto unico che elimina il trucco fa spesso comodo.
Mi andò molto male, anche con prodotti famosi e a tutt’oggi osannati tipo la Bioderma (la mia esperienza è qui).
Negli ultimi mesi mi sono timidamente riavvicinata all’idea proprio grazie all’Acqua Micellare Bifase con olio d’Argan di Garnier Skinactive, sullo scaffale si distingue chiaramente perché la doppia fase rivela (e l’inci conferma) che l’olio di argan è davvero presente e in buone quantità… da lì è scattata la voglia di provarla.

Garnier Skinactive - Acqua Micellare Bifase con olio d'Argan

Info fondamentali
Acqua micellare bifase con olio di argan prodotta e commercializzata da Garnier in tutti i negozi che espongono il marchio in confezioni da 400ml a prezzi che oscillano mediamente tra i 4 e i 7 euro

Impressioni generali
Sono stata un’avversatrice delle acque micellari per anni, complice le esperienze disastrose degli inizi.
Per la mia esperienza il concetto di un prodotto che eliminasse il trucco velocemente e senza problemi senza distinzione tra viso e occhi era bello solo sulla carta… all’atto pratico sono incappata in prodotti anche blasonati che struccavano poco e male, a volte bruciavano, specie sugli occhi, e dulcis in fundo seccavano la pelle.
Un quadro decisamente non idilliaco che mi ha fatto desistere da esperimenti per tanto tempo.

Poi è arrivata lei, l’acqua micellare bifase con olio di argan di Garnier Skinactive… vista su uno scaffale di chissà che supermercato (è distribuita tipo ovunque, Garnier non è proprio un brand ignoto…), mi ha colpito perché esteticamente dava l’idea del prodotto bifasico, con parte acquosa e parte oleosa da mischiare.
Confezione enorme, trasparente quindi ideale per vedere il quantitativo rimasto (lo dico praticamente in ogni recensione ma… ADORO quando è così!), costo contenuto.
Ammetto che mi spaventava un po’ l’idea che potesse essere oleosa perché non sono una fan delle cose unte, ma insomma ci ho pensato, poi l’ho beccata in offerta ed eccoci qui, qualche mese dopo, a parlarne.

La cosa che per prima mi ha colpito di quest’acqua micellare è che è sì bifasica, ma non è unta per NULLA.
Ovunque io la passi risulta delicata, non tira né da effetti negativi neanche se mi strucco e poi mi lavo il viso dopo mezz’ora… ecco sarebbe un prodotto senza risciacquo ma io sono sempre stata del partito che lo struccante si elimina dal viso con la “solita” detersione dedicata e anche in questo caso non ho cambiato idea.

Ha un profumo buono e delicato, sul versante dolce ma non troppo.
Anche in caso di trucchi intensi e strutturati (la maggioranza di quelli che faccio… o anche che vengono realizzati su di me) risulta efficace sia sul viso che sugli occhi.
Elimina davvero tutto (ha un filo di difficoltà con alcuni residui di tinte labbra, rossetti liquidi coriacei, per quelli mi aiuto con un altro prodotto, il Be gone! di NYX recensito qui), ma non mi lamento di questo piccolo problema comune a praticamente ogni struccante del creato… leva bene i miei quintali di mascara, prodotti waterproof e quant’altro senza farmi sfregare gli occhi (che per me è il male assoluto, si gonfiano con nulla).
E non brucia.

Difetti? Beh sicuramente non ha un inci naturale, non nasce con quell’idea e infatti dentro c’è di tutto… io non la uso con costanza sugli occhi devo dire, alternandola al mio struccante del cuore (questo) ma se ho meno tempo e voglia o sono in viaggio la sfrutto su tutto il viso e amen, senza problemi.
In più mi è comoda per rimuovere gli swatches! (roba da beauty blogger, lo so XD )

…in definitiva
L’Acqua Micellare Bifase con olio d’Argan di Garnier Skinactive è un prodotto che fa quello che promette: strucca bene ogni parte del viso occhi compresi senza bruciare, seccare o altro e non è neanche untuosa!
Personalmente parlando preferisco sempre riscquarla con un detergente viso apposito e la trovo utile da tenere in casa anche per utilizzi non continuativi.

Voi l’avete provata?
Che rapporto avete con le acque micellari?

Comments

  1. Sai che sono ancora decisa su sto prodotto? Ce l’ho (me l’aveva mandato madre), l’ho usato per oltre un paio di settimane di fila e… puff! Brufoletti sottopelle. non so se sia lui o altro, quindi sto aspettando che la pelle migliori (anche perchè i brufoletti usciti con lui sono diventate macchie O_O Pensavo di essermi smerdata con la tinta, quando me ne sono accorta e… stanno lì da un mese ormai! ç_ç)
    Sul momento mi piaceva: struccava abbastanza bene, non tirava la pelle… Se però non sciacquavo subito la faccia (è capitato che mi sciacquassi dopo mezz’ora, io uso i bifasici quando sto vedendo telefilm prima di andare a letto per non allontanarmi durante una scena clue! XD), mi sentivo come una patina addosso, per nulla gradevole. E la sensazione non migliorava se lavavo la pelle: o mi tenevo la patina (sciacquando solo con acqua o un detergente delicato) o mi tenevo la pelle che tirava (usando un prodotto molto pulente)…
    C’è anche da dire che il periodo era quello che era (la prima settimana era prima che arrivassero i miei e la seconda quando ero con loro nel Kansai), quindi ci sono molti fattori in mezzo.
    Per ora è rimandato, visto che può essere un caso, ma devo testarlo meglio.
    xoxoxox

  2. Anche io adoro questo prodotto, ho usato a lungo la bioderma, ma quando ho scoperto questa non l’ho più mollata! :*

  3. Margherita says:

    Ciao Misato, ma l’olio struccante di Mac l’hai mai provato? Che ne pensi? Io da quando l’ho scoperto uso solo più quel tipo di prodotto, ho provato anche quello di Kiko (non lo fanno più) e du Sephora, ma il Mac rimane il migliore!

    • il Cleanse off oil? sì entrambe le versioni, di una sono convinta di aver anche parlato qui fai una ricerca!
      In realtà io ho provato TUTTI gli struccanti di MAC meno quello in gel perché non è mai capitato.
      Il Cleanse off mi piace molto ma è oleoso nel senso che lascia anche unticcio, quindi alla lunga lo uso meno volentieri di altre cose. Non l’ho mai provato sugli occhi, non ricordo neanche se sia consigliato per quella parte (anche perché MAC ha uno struccante specifico per la parte)
      Il Kiko mi manca, in realtà mai comprato un loro struccante.
      Misato-san recently posted…Kiko Milano – Lasting Precision Automatic Eyeliner and khôl n.16 nero swatches, look, comparazioni, reviewMy Profile

  4. Io dopo la mia ottima prima esperienza con quella classica con il tappo rosa ho voluto provare anche questa; per me la classica risulta migliore e concordo sull’abitudine di risciacquare dopo l’uso. 😊

  5. Pure io mi sono sempre trovata male con le acque micellari, pe rme vince sempre il latte detergente! Questa mi incuriosisce ma il fatto che abbia siliconi per il viso proprio non la userei…
    Devo dire che ormai il mio interesse per questo tipo di prodotto è quasi completamente scemato.

    Angie_Pinkmeup recently posted…TV SHOWS #3: le crisi di astinenza quando terminano le tue serie preferiteMy Profile

  6. Buongiorno carissima,

    anche io l’adoro, ho appena finito il secondo flacone e ricomprerò il terzo. La uso come struccante occhi e all’occorrenza su tutto il viso se proprio non ho altro. Sulla mia pelle, infatti, l’unto un po’ lo sento per cui tendo a preferire prodotti diversi (anche se effettivamente, sciacquandola, non lascia residui).

    Ha sostituito dopo anni di onorata carriera il mio bifasico Yves Rocher, ed è tutto un dire.

  7. Ma che bel prodotto! Non l’ho mai degnata di uno sguardo, come te anch’io ho usato la Biotherma e non mi era piaciuta per nulla… Avevo anche preso la Garnier col tappo rosa ma non l’ho ancora aperta. Di solito uso struccanti grassi (il take off balm della Clinique) perché tutti gli altri mi irritano gli occhi.

    lenuccia recently posted…Prodotti finiti del periodo/ Parte IIMy Profile

  8. La to usando proprio ora per viso e occhi e mi piace molto. A me non sono mai dispiaciute nemmeno altre micellari provate, ma questa è sicuramente la + efficace.

  9. Io adoro questo prodotto. Adoro! Ormai è da un anno buono che è il mio struccante preferito. Quoto tutto: la praticità della confezione trasparente, il buon profumo, il non essere unta e l’efficacia. Imbevo bene il dischetto, appoggio sugli occhi, premo e “ruoto” pianissimo e già così vien via praticamente tutto. Figuriamoci sul resto del viso, dove a volte c’è solo un po’ di correttore, tira via in un attimo! Di solito poi la trovo in promo a 2.90€, lo stesso prezzo delle altre micellari Garnier, per cui per il prezzo che ha è sicuramente un prodotto stra valido! Anch’io poi risciacquo, tonico e via dicendo, ma lascia proprio la pelle bella pulita senza aver quello schifo di sensazione oleosa!

  10. Pure io l’ho amata! L’ho trovata davvero validissima, infatti, quando l’ho lasciata per provare il bifasico fior di magnolia me ne sono pentita. Struccava meglio lei gli occhi, che il bifasico :-/ parliamone!
    Le confezioni che consentono di vedere il prodotto sono una fortuna, pure io le preferisco sempre. A me questa ogni tanto ha creato fastidio agli occhi, ma solo perché mi è entrata proprio dentro a causa del dischetto troppo imbevuto XD

  11. Questo struccante è stato una sorpresa positiva anche per me. Anche io non vado molto d’accordo con le acque micellari classiche, ma in questo caso mi sono trovata molto bene.
    Lisbeth recently posted…Girl with Curious Hair #33 – BalsamoMy Profile

  12. Giuliana Andrea says:

    Ciau ciau
    Tutta questa particolare voglia di provare l’acqua micellare non mi era ancora sorta. Avevo il mio equilibrio con lo struccante occhi a parte e routine latte-tonico-lavaviso-spugnetta. Qualche giorno fa con l’occasione del 30% ho preso quella Biofficina Toscana e tra qualche tempo ci confrontaremo assieme su efficacia e…odore 😛

  13. silvia monza says:

    Ciao
    La mia routine strucco prevede acqua micellare per occhi, contorno occhi e labbra, olio struccante successivamente per tutto il viso (ottimo quello di Caudalie) e altra detergenza delicata con acqua (poi basta :)
    Tutta la premessa per dire che trovo ottima la micellare Garnier per pelli sensibili, mentre la bifasica è fastidiosamente profumata per me che amo le profumazioni delicate e naturali che danno la sensazione di irritare meno, poi quando ho le extension ciglia gli oli nella zona sono da evitare assolutamente, pena buttare via un investimento cospicuo

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: