La stanza intelligente

Ho una stanza intelligente
Al netto di ogni istinto
Al pari di ogni sbaglio
Io non posso che sedere, guardare ogni quadro, parlare con chi trovo
Sono preda di una febbre che brucia ogni pensiero, che guasta ogni affetto

Ed ho una stanza intelligente
Che sta male insieme a me
Che guarisce come me

Mi passerà, lasciami qui
Mi passerà, restiamo qui

(Boosta – La stanza intelligente)

Volevo pubblicare questo look da tempo, ma non riuscivo a dargli un titolo, ogni tanto mi capita.
In tutta onestà è stato quello che ho indossato a Natale 2016 (e io non sono una fan del Natale!), ed è anche una summa di amori del 2016, alcuni nuovi, altri conferme… sintetizza alcuni aspetti dell’anno passato, e passioni e scoperte…
Poi mi è venuto in mente che quella mattina mentre mi truccavo ascoltavo appunto “La stanza intelligente”, il primo album solista da cantautore (con amici, dice lui XD ) di Boosta dei Subsonica, che mi ha accompagnato da fine ottobre… è strano sentire la voce di Davide che non supporta quella di Samuel, ma a me ‘sto disco piace proprio parecchio e la canzone che gli dà il titolo mi “parla” dal primo ascolto… tanto che non sono riuscita a citarne solo un verso.
Datele un ascolto (come sempre è linkata lì su, cliccate sul titolo!) mentre parliamo di trucco.

La stanza intelligente

La stanza intelligente

La stanza intelligente

La stanza intelligente

Questo trucco è nato un po’ di fretta… non avevo molto tempo e in mente avevo solo due idee: usare Klimt di Nabla e sulle labbra un rossetto liquido opaco che adoro, regalo della persona che più avrei voluto vedere quel giorno (ma che sapevo di non poter incontrare).
Non sono una che pensa che il Natale sia oro e rosso, eppure paradossalmente è capitato… spero in modo un filo meno convenzionale magari.

Avere poco tempo per un look completo per me significa curare la base al meglio, indossare un rossetto “come si deve” e cercare di definire un minimo gli occhi… credo di essere riuscita a fare qualcosa in più, ma gli obiettivi erano quelli.
La base doveva durare e in più la volevo non opaca, per cui sotto al mio amatissimo Prolongwear Waterproof ho usato la Strobe Cream Pinklite… avevate già visto questa combo, devo dire che per me ‘sta crema questo inverno è un salvavita pure perché mi consente di usare il mio fondo del cuore anche se la pelle già a Natale cominciava ad accusare il freddo.
Di nuovo a livello viso finalmente arriva anche sul blog Soft Frost, l’illuminante-ossessione degli ultimi mesi dell’anno… l’ho usato veramente tantissimo, avevo detto che avrei voluto svaligiare la collezione In the Spotlight (info qui) ma per ora sono stata bravina (grazie sold out XD ) e la relazione sentimentale tra me e Soft Frost procede a gonfie vele.
Di questo illuminante amo che sia freddissimo e modulabile, ma che si veda che è duochrome… sul viso spazia da una sorta di bianco argentato al lilla al violetto, sugli occhi lo si può concentrare anche ottenendo molto viola freddo, prima o poi devo provare a fotografarlo anche così.
Mi ci farei il bagno in un colore così!
Se fossi una persona seria che fa le classifiche dell’ammmore sull’anno precedente questo l’avrei citato quale mio illuminante top, senza dubbio alcuno!

Avendo poco tempo e volendo dare spazio a Klimt (che amo amo amo… alla fine ho ceduto e ho acquistato un back up, tra l’altro!) ho tenuto la parte superiore del trucco molto soft, la combo Atom + Narciso mi ha consentito di cancellare rossori della palpebra e di mostrare il duochrome di questo meraviglioso eyeliner (lodi lodi lodi a colore e formula qui, confermo tutto!).
Il sotto del trucco però non potevo tenerlo altrettanto blando per avere un po’ di definizione, quindi ho sfumato la matita nera dalla rima interna a lì, facendola “crollare”, e poi ho scelto una combinazione fredda che amo sui miei occhi castani: Zoe illuminante che diventa Petite Mélodie… quest’ultimo, molto carino al naturale (qui) su base nera trovo sia una bomba… l’ho usato TANTISSIMO in tal modo da quando la Potion paradise (qui) è uscita e ancora non mi stanca (ove mai dovessi venire a capo dei most played sentirete ancora parlare di ‘sta cosa XD )
Ovviamente infracigliare e mascara (di cui ho già detto cose qui) completano il tutto.

A chi importa come sono
A chi importa tranne a me

Mi passerà, lasciami qui
Mi passerà, restiamo qui

Prodotti usati:
* Occhi
– Prep + Prime 24 hour Extended Eye Base di MAC Cosmetics
– Ombretti Narciso, Zoe, Petite Mélodie (prodotti fornitimi a scopo valutativo dall’azienda), Atom di Nabla Cosmetics
– Dazzle Liner Klimt di Nabla Cosmetics (prodotto fornitomi a scopo valutativo dall’azienda)
– Prolongwear Eye Liner Definedly Black di MAC Cosmetics
– Kohl Power Eye Pencil Feline di MAC Cosmetics
– Long Lasting Eye liner n.01 Deep Black di Wycon
– Mascara Ciglia Finte Farfalla Sculpt di L’Oreal

*Viso
– Prolongwear Waterproof Nourishing Foundation NW15 di MAC Cosmetics
– Studio Fix Perfecting Stick NW15 di MAC Cosmetics
– In Extra Dimension Skinfinish Soft Frost di MAC Cosmetics
– Powder Blush Prom Princess di MAC Cosmetics
– Powder Blush Taupe di MAC Cosmetics
– Shaping Powder Emphatize di MAC Cosmetics
– Strobe Cream Pinklite di MAC Cosmetics
– Prep + Prime CC Colour Correcting Loose Illuminate di MAC Cosmetics
– Primed and Poreless Powder (loose) di Too Faced Cosmetics

*Sopracciglia
– Veluxe Brow Liner Deep Dark Brunette di MAC Cosmetics

*Labbra
– Lip Pencil Beet di MAC Cosmetics
– Retro Matte Liquid Lip Colour Dance with me di MAC Cosmetics

Comments

  1. Adoro questo look.
    Lo trovo “bello bello in modo assurdo”.
    LaDama Bianca recently posted…Ecobiobella – Resoconto del mio primo ordineMy Profile

  2. Sapevo che c’era traccia di Zoe in questo trucco! Non mi stancherò mai della sua bellezza, lo adoro troppo.
    Così come rimango colpita ogni volta da Klimt ma ho paura di non sfruttarlo a dovere quindi, per il momento, non me la sento di acquistarlo :)
    Domanda random. Ti trovi bene con i Retro Matte Liquid? Io ho Lady Bug ed è uno dei prodotti peggiori in mio possesso :/

  3. Che bello che è dance with me su di te *-* Cupo al punto giusto! (o sará la luce?)
    Su di me è un rosso molto sparaflash…

  4. Che meraviglia dance with me! Devo andarlo a vedere.

  5. Questo trucco è molto interessante, perché riesce ad essere in qualche modo natalizio in maniera discreta, restando anticonvenzionale!
    L’abbinamento Klimt + labbra rosse è una meraviglia (che appunto fa un po’ Natale ma senza esagerare) e le tonalità nella palpebra inferiore sono un twist stupendo che lo rende, appunto, anticonvenzionale! Ottimo lavoro! *_*
    Ariel Make Up recently posted…♕ Fairy Queen Make Up #2 ♕{Inspired by a Sergey/Milk1422 Face Chart}My Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: