MAC Cosmetics collections aprile 2015: Philip Treacy, MAC is Beauty, Mia Moretti, Trend Forecast Fall 2015 palettes viste dalla rete!

E finalmente siamo ad aprile.
Finalmente perché buona parte delle collezioni di cui parlerò oggi mi mettono troppo di buon umore, in esse c’è vita, idee, una certa dose di novità e tanto colore.
E da quando ho letto le prime indiscrezioni mesi fa ho cominciato a sperare che uscissero anche qui, e di poterle toccare con mano, di investirvi anche economicamente su, e sapete che anche se io seguo con passione le collezioni farmi pensare di andare in negozio con la certezza di spendere e non su un solo pezzo non è una cosa frequentissima.
Del tipo che mi sono accorta che, escludendo il meraviglioso Viva Glam Miley (tanto tanto amore a lui) è da settembre, dalla meravigliosa A Novel Romance che non mi gasavo così.
E a proposito di tale collezione proprio l’altra settimana, guardando il fighissimo espositore nuovo delle matite occhi, ho notato che le Fluidline Eye Pencils sono diventate permanenti.
Ben fatto MAC! (ora potrò usarle più tranquillamente… e prendere almeno quel colore che non avevo più trovato… tanto per dirne una!)

Ehm… tornando a noi dovevo fare ‘sto doveroso cappello perché se mi sentirete gasata non sarà casuale.
E se resterò delusa la mia ira sarà funesta, perché a ‘sto giro mi aspetto veramente molto, ebbene sì XD
Le uscite del mese, salvo sorprese, dovrebbero essere 4 come segue ;D

MAC-trendforecast-Spring-2015-collection01

01. Trend Forecast Fall 2015 Palette [colour storysito ufficiale] LIMITED EDITION disponibili solo nei PRO stores

Ogni anno in primavera e autunno MAC lancia delle palette che sono una sorta di “riassunto” dei trend cromatici e di texture e finish visti in passerella durante le fashion weeks, son sempre palette da 6 colori e trovare informazioni e recensioni su di esse è spesso arduo, probabilmente perché in media gli acquirenti sono per lo più professionisti che non esercitano anche in rete (o almeno questa è la spiegazione che mi son sempre data perché ogni volta è la stessa storia XD).
E infatti non ho ancora beccato impressioni su queste che in USA sono uscite da qualche settimana, per cui posso limitarmi a dire che quella labbra è giocata su rossetti Amplified e Frost, quella occhi invece presenta un mix di Cream Colour Bases e Pro Cream Eyeshadows.

In tutta onestà l’ultima che ho toccato è stata tipo 3 anni fa, quando neanche sapevo come funzionasse tale uscita, per cui non azzardo impressioni fantasiose… spero di ricordarmi di guardarle settimana prossima al Pro XD

Cosa prenderei io: Niente, con gli ombretti in crema ho un brutto rapporto, le palette labbra non le amo perché preferisco l’applicazione dallo stick. Ma resto curiosa!

MAC-trendforecast-Spring-2015-collection02

MAC-MIA-MORETTI-Spring-2015-collection 02. Mia Moretti [colour storysito ufficiale] LIMITED EDITION, solo online

Coachella è la parola d’ordine di questa collezione… in Italia ha un significato per pochi, in USA è IL festival musicale della primavera per eccellenza.
Mia Moretti ha pensato questa collezione con MAC con colori che siano utilizzabili senza pennelli, indossabili e ritoccabili tra un concerto e l’altro, con un tocco inusuale rappresentato dalla palette labbra, con rossetti in colori inusuali.

Sebbene il concept mi piaccia tantissimo ammetto che la collezione in sé mi ha preso pochino, da appassionata di concerti ho tutta una mia filosofia su cosa indossare a eventi tipo il Coachella, e di tutte le proposte della Moretti mi trovan d’accordo solo i casual colour, anche se non consiglierei, come fa la Moretti stessa, di indossarli senza specchio!.

Cosa prenderei io: a naso il casual colour P.S. I love you è bellissimo, sarà la prima cosa che guarderò!
(se avrò modo di vederla!)
edit: è stato poi confermato che si tratta di una collezione online only!

MAC-is-Beauty-Spring-2015-collection 03. MAC is Beauty [colour story – sito ufficiale parte generalelabbraocchi] LIMITED EDITION/PERMANENTE

E qui comincia il bello!
La MAC is Beauty è la grande collezione primaverile di quest’anno, divisa in 3 parti e oggetto di eventi (all’estero sicuramente, in Italia onestamente non ho notizie al momento, anche perché la politica MAC prevede organizzazione in store e counter che varia da luogo a luogo).

Questo mese MAC ci invita a farci coccolare con questa sua proposta, fin dal video di presentazine (guardatelo, davvero, è favoloso! I look presentati sono uno spettacolo di linee grafiche da lasciare a bocca spalancata) l’idea è quella di andare in una sorta di SPA e uscirne rinfrancate a suon di… colori!
E questo già sarebbe interessante di per sé, ma lo è ancora di più se consideriamo che parte dei prodotti è destinata a entrare in collezione permanente, anche se su questo punto non riesco ad essere, al momento, troppo precisa: ho letto almeno 3 diverse liste, il comunicato stampa italiano (che non sempre riporta dati del genere) deve ancora arrivarmi mentre scrivo il post e insomma… toccherà aggiornare.

Quella parte di prodotti di cui parlo riguarda gli occhi comunque… nuovi colori di Fluidlines, i famosissimi (e da me venerati) eyeliner in gel di MAC della linea base.
All’inizio sembrava dovessero essere ribattezzati Prolongwear Fluidlines (vedi comunicato stampa!) ma da scatole viste in giro pare che così non sia stato, in ogni caso nella collezione sono proposti in 16 colorazioni, alcune delle quali permanenti (Blacktrack e Waveline, anche se nei negozi italiani è arrivato Royal Wink… boh!), altre repromote da vecchie collezioni (Siahi, sono anni che ti aspetto! XD ma anche, ad esempio, Deliciously rich dalla Indulge) e toni che erano nella permanente fino al 2008 circa e poi erano stati dismessi (Royal Wink per esempio) più alcune novità assolute, in diversi finish per giunta.
Altra notizia controversa è quella riguardo i toni che dovrebbero rimanere in permanente, secondo le fonti americane sono Brassy, Silverstroke, Shade, Deliciously Rich e Midnight Snack, qui in Italia non s’è capito.
Dei colori in ogni caso si sta parlando assai bene, qualcuno lamenta qualcosina su Royal Wink (pare sia di quelli da stratificare, ma non duro ai livelli di un Waveline) e su Siahi (sembra sia un po’ meno pigmentato di quando era uscito con la Mickey Contractor), ma altre prime impressioni smentiscono… nel complesso credo di non aver davvero letto nulla di negativo su alcun tono.

MAC-is-Beauty-Spring-2015-collection02

In ogni caso i Fluidlines rappresentano formalmente solo la parte Eyes della collezione, che ne presenta anche una “lips” e una generale.Il formalmente non è casuale perché, benché sia divisa in tal modo, nella generale troviamo sia prodotti occhi che labbra non “contemplati” altrove… scelta bizzarra!

Nella generale troviamo due beauty Powders già viste in passato (Pearl Blossom addirittura s’era vista nella collezione di Barbie!), 4 Cremesheen Glasses (i gloss forse più sheer dell’offerta MAC? non li ho mai provati come si deve, ammetto), 4 ombretti in toni pastello delicati… e a parte quel che potete leggere nella colour story sento di segnalare i pennelli, due occhi e uno viso, tutti in edizione limitata.
Il 221 in particolare sembra un mix del mitico 226 (che io possiedo e amo) e del 217, potrebbe essere una gemma nonché un prodotto interessante per chi magari trovasse il 217 grande o per chi avesse perso il 226 l’ultima volta (nel 2011… MAC sarebbe ora di riproporlo!).

La parte labbra infine pure è enorme, 12 rossetti tutti assieme non si vedono spesso in una collezione!
Il finish prevalente è il Lustre (che io non amo), tuttavia troviamo tra essi un paio di ritorni eccellenti, Silly dalla Fashion sets 2013 per esempio (swatches, comparazioni etc qui), Reel Sexy dall’omonima collezione, quella che fece esordire Heroine un anno prima che scattasse per esso il desiderio collettivo… tra le novità assolute segnalo Make me gorgeous e Diva-ish, dai nomi grandiosi!
Non ho trovato molte comparazioni utili in giro ma le prime impressioni di chi li ha acquistati e ricevuti in anteprima sono eccellenti per la stragrande maggioranza dei toni e sicuramente per gli Amplified, qualcuno lamentava qualcosina sul non essere propriamente idratante di Silly (che contiene bianco dentro) ma niente di clamoroso.

Cosa prenderei io: condizionale? ah ah ah, io qui spendo sicuro, ma rispettando il mio format posso dire che swatcherò tutti i Fluidlines con ardore e che la triade Siahi-Blue Peep e Royal Wink ha il mio nome scritto su, che vorrei sapere in cosa Looking Good differisca dal compianto Dark Diversion, che le Beauty Powders mi ispirano così come i pennelli (è dal Cosmoprof che mi è tornata la pennellite!) e che Diva-ish e Make me Gorgeous saranno i primi che swatcherò, mentre cercherò di resistere anche stavolta a Silly (perché è tempo che i rosa più canonici li sto usando poco, mica perché non era bello già due anni fa! XD).
Prevedo taaaaaaaaaaanto tempo davanti agli espositori, sì.

MAC-Philip-Treacy-MAC-Spring-2015-collection 04. Philip Treacy [colour storysito ufficiale] LIMITED EDITION pare esca solo in store e non nei counters, a scaglioni

Quello di Philip Tracey è un nome che da anni mette d’accordo celebrità di vario genere: da Kate Middleton duchessa di Cambridge a Lady Gaga passando per Rihanna, Madonna, Victoria Beckam la fila di coloro che hanno portato le sue creazioni agli onori delle cronache mondane è infinita: i suoi cappelli son oggetto di culto, nominarlo è aprire un universo preciso fatto di creatività e fantasia.
La collaborazione tra l’irlandese e MAC era solo questione di tempo, giacché sono 20 anni che dal Canada ne patrocinano le apparizioni in passerella… in un certo senso sembra che il designer abbia ricambiato il favore con una collezione che, fin dalle immagini promozionali, sembra celebrare per altro il motto di MAC “all ages all races all sexes” grazie alle 3 modelle scelte.

Tracey ha scelto per essa 12 pezzi per lo più in edizione limitata (dalla permanente abbiamo il mascara, Blacktrack e Chrome Angel), seguendo tre linee guida: quella di una Hollywood futuristica, quella del colore e visualizzando un futuro moderno dalle linee gotiche, l’idea è di avere prodotti che abbiano una certa fantasia, che permettano look anche inusuali ma che funzionino su carnagioni anche molto diverse, perché il designer ha bene in mente la problematica e il fascino dei colori che prendono pieghe inattese a seconda di ciò con cui entrano in contatto.

Sembra il materiale perfetto per una collezione couture, ma nonostante questo MAC si è tenuta sul packaging classico, andando a omaggiare l’aspetto estetico delle creazioni di Tracey con il prodotto che è la punta di diamante della collezione dal punto di vista del design e del glamour, l’Highlighter powder presentata in due colorazioni, Nude Pink e Blush Pink.
Ahimé devo notare che il design è frutto dell’utilizzo di un over spray, pertanto dopo i primi utilizzi andrà a scomparire e tale aspetto abbassa un po’ la resa del prodotto, perché se si cerca qualcosa che mantenga l’argento promesso guardando la cialda ci si dovrà rivolgere altrove.
Anche a livello di formula non ne ho letto benissimo, sembra siano polverose e che in particolare Blush Pink, una volta rimosso il primo strato, possa funzionare meglio come cipria opacizzante, il che per un teorico illuminante è quanto minimo straniante!
Non so se le prenderei a scatola chiusa, MAC ha in permanente un sacco di illuminanti degni di nota (Lightscapade, Soft and Gentle – di cui riparleremo…).

Molto molto meglio il lato occhi, che propone tre Fluidlines favolosi, l’osannato Blacktrack e poi Blue Peep e Royal Wink (non chiediamoci a che pro proporre due collezioni con gli stessi prodotti nello stesso mese però!) e due Paint Pots, l’etereo Chrome Angel e il fascinoso Genuine Treasure, che era uscito anni fa con la Posh Paradise: due lati di uno stesso pensiero cromatico, l’uno vira al freddo argento, l’altro all’oro, ed entrambi complementano bene i Fluidlines.

Completano la collezione tre rossetti notevoli di cui si dice un gran bene: No Faux Pas che ritorna dalla collezione natalizia dello scorso anno ed è un fratello di Good Kisser che tanto aveva spopolato lo scorso settembre; Cardinal, un rosso borgognoso e Hollywood Cerise, che dagli swatches sembra richiamare Ultramarine Pink dalla Prabal Gurung dello scorso anno (un piccolo rimpianto personale, per altro).

Cosa prenderei io: ovviamente i Fluidlines, dato che già mi interessano dalla MAC is Beauty! E poi mi piacerebbe valutare dal vivo Hollywood Cerise.
No Faux Pas per me è da saltare avendo Good Kisser, ma è un gran rossetto e avendolo provato a dicembre posso dire che merita anche a livello di formula.

Un mese veramente pieno di belle sorprese, non trovate?
Ne riparleremo, ma intanto ditemi voi cosa vi ispira, cosa state meditando e cosa non vi convince dell’offerta di aprile di MAC!
A voi la parola!

postilla doverosa: chi mi segue a livello social sa che questo articolo è andato in pubblicazione dopo la mia visita in store perché speravo di reperire alcune informazioni in più per rifinirlo, tuttavia non ho modificato niente delle mie impressioni “dalla rete”, ergo non stupitevi se non sono esaltata per alcune cose che avevo sottovalutat e via dicendo!
Quello di commento arriverà la settimana prossima, con un po’ di swatches, anche comparativi (qui un pallido assaggio!), e il racconto di un giorno speciale da MAC!
E la speranza per me di vedere live la Philip Treacy, perché a Napoli non era ancora uscita.
Stay tuned!

Comments

  1. Aspetto di poter vedere dal vivo la Mac is Beauty, mi mette di buon umore. Chissà che non ci esca un regalino per me, sempre che la prossima domenica sia rimasto ancora qualcosa.
    LaDamaBianca recently posted…Dr Bronner – Citronella e Lime – Sapone Liquido ShikakaiMy Profile

  2. Giuliana Andrea says:

    Buongiorno e tanti auguri per un sereno giorno di Pasqua <3

    Un paio di queste sono collezioni troppo azzeccate,non c'è che dire! Mi riferisco alla Philips Treacy ed alla opulenta Mac is Beauty. Azzeccate per il periodo che ci apre la mente a più colore. Non faccio parte della categoria che in inverno si arena solo a colori scuri,anzi,il colore mi fa riemergere dal grigiume. Però,caspita,almeno in questa stagione la luce mette in risalto l'impegno messo a truccarci. E poi caspita,con la Mac is Beauty si amplia la visuale a chi indossa il colore non solo sulle labbra.

    Come sai riceverò la prossima settimana in dono Diva-ish e Hollywood cerise e ieri,seppur dolorante,son passata a dare un'occhiata veloce,anzi di più,velocissima!!!
    Diva-ish non è particolarissimo,ma per fortuna e' diverso da Full Fuchsia…
    Hollywood cerise e' unico <3 <3 <3 e dire che stavo per andar via senza vederlo! Perché la collezione non era esposta qui, Claudia vedendo la mia delusione,mi ha tirato su una scatoletta con l'intera collezione.
    Delusione perché volevo prendere il rossetto Viva glam…qui si attende il riassortimento da un po'…

    Condivido il tuo entusiasmo per i fluidline, anche se ho solo aperto i barattolini e non ho swatchato. Ne ho adocchiati due da utilizzare anche per base.
    Troppo poco tempo visto il sabato particolare e visto il mio enorme ritardo sulla tabella di marcia prevista. Per il quale ringrazio un farmacista str… Tornando a noi,della Mac is beauty voglio riveder meglio anche due ombretti e della P. T. (tuo stupore?) entrambi gli illuminanti. Il fatto che le pagliuzze dopo un po' vadano via mi spinge a valutarli. Sono nuova all'uso degli illuminanti e quelle poche prove che ho fatto mi hanno convinta poco. Mi vedo brillare assai…che un tocco smorzato possa agevolare il mio occhio ad abituarsi?

    Non vedo l'ora di leggere il tuo prossimo articolo,ci hai spoilerato TROPPO poco… E anche di poterne parlare sotto con i commenti XDDD

    Un breve OT,sai che non andavo da più di un mese e mezzo in negozio. Ho individuato in Follow your heart la mia prossima lip pencil. Ed ho anche un grande rimpianto per Victoriana della Toledo…sob…i blush essendo anch'essi sold out,ed avendo pochissimo tempo, ho preferito non aprirli…

    • Giuliana Andrea says:

      Edit: dopo le mie scorribande online di ieri pomeriggio,e vista soprattutto la resa su Christine di Temptalia e Karen di Makeupandbeautyblog, valuto l’acquisto di Pearl Blossom come illuminante. Mi risparmio gli swatch di quelli polverosi della P. T. …Bellini in cialda e stop. Pearl blossom promosso da entrambe,costruibile per Christine ed adorabile per Karen. Ed essendo che a me occorre costruibile credo che questo matrimonio possa farsi XD

  3. Io l’unica cosa che spero di vedere è Cardinal, per il resto sono sempre un po’sul meeeeh andante .-.
    Chiara recently posted…The spring sparkling challenge #1~ Brighten your skin!My Profile

    • oddio davvero? why?

      @ Giuliana
      La MAC is Beauty è tutta figa, nome compreso! XDDDDD
      (anzi imho la parte labbra è quella trascurabile XD)

      Eh ho già sentito che non è esposta in diversi posti, penso che abbiano fatto casino con gli espositori!
      Purtroppo a Napoli proprio non era ancora in vendita e una parte di me dispera di vederlo per quando andrò in negozio D:
      Il Viva Glam è esaurito anche sul sito?

      Ce ne sono un sacco da utilizzare in vari modi! Sono proprio belli!
      A me piacciono anche quei Paint Pots e ti dirò che se mi durassero… almeno uno dei due l’avrei seriamente considerato.

      Secondo me con Victoriana non ti sei persa nulla… i blush sono ancora disponibili sul sito ma anche in qualche negozio, a Napoli ho rivisto il mio preferito!

      Pearl Blossom è stupenda, me l’han provata in negozio e… stupenda.
      Misato-san recently posted…Nabla Cosmetics – Ombretti (Genesis) Mimesis, Sandy, Narciso + Daphne n°2 PRIME IMPRESSIONI swatches, comparazioni, look (+ Liberty Palette pastello)My Profile

      • Giuliana Andrea says:

        Tutta,tutta,tutta figa!!!

        Oggi giaceva ancora nella scatolina al banco poverella! Che manchi fisicamente l’espositore in mezza Italia?
        Tra l’altro nell’espositore della Mac is Beauty manca Royal winks,e ci sono due tester di B.,ma nella famosa scatolina c’era ;)

        Li il Viva Glam c’è!!! Sai,ho controllato oggi…ed ho pure ricevuto una mail con la comunicazione di aver le spese di spedizione gratis…mi prudono le mani…
        Mi sarebbe piaciuto legarlo come ricordo al giorno di Pasqua. Pazienza. Ho rimediato indossando Full Fuchsia di mattina e GAT di sera,mi son consolata bene direi.

        Oggi mi son legata le mani per non prender Siahi…che spettacolo che è!

        Ho già in mente un nuovo rosso,Victoriana mi ha fatto ‘ciao’. Sul sito non hanno giusto giusto Azalea blossom. Pazienza 2

        Stupenda al quadrato…son capitolata. Il mio primo illuminante <3

        Altro OT per chi fosse interessato ;) anche se non ci son gli espositori c'è la Beauty P. della Cinderella,e buona parte della Bao bao wan

        • secondo me sì, ne sto sentendo da posti diversi… quello che mi spiace è che l’abbiano esposta tardi a Napoli, visto che ora devo pregare di poterla beccare a Roma ^^;

          bella consolazione XD

          Azalea Blossom in caso a Napoli c’era ancora l’altro giorno!
          Misato-san recently posted…TAG: la mia bio wishlist 2015My Profile

          • Giuliana Andrea says:

            Spero tu riesca a trovarla XD

            A proposito,fino a ieri nessuna notizia della Mia Moretti,che sia solo on line qui in Italia. La MUA ieri non si è sbilanciata…

            Lo tengo presente,grazie XD mi tenti assai…

  4. OMG, i Fluidlines! Ne vorrei prendere almeno un paio, sono meravigliosi! Per le altre collezioni evito di guardare, preferisco vederle dal vivo se mai ne avrò la possibilità. XD
    ReyInWonderland recently posted…Bridal Makeup at MacMy Profile

  5. A me stuzzica vedere solo la MAC is Beauty, devo dire. I rossetti mi sembrano carini (voglio guardarmi bene Make Me Gorgeous e Call the Hairdresser!); gli eyeliner sono molto belli, anche se alla fine dei giochi e’ un prodotto che non uso molto, e quindi non prevedo follie, ma li trovo quasi tutti invitanti.
    Mi hai fatto drizzare le antenne con il riferimento a Dark Diversion pero’. Devo dire che, confrontando un po’ di swatch, non sono proprio diversi ma nemmeno troppo simili. LG mi sembra piu’ metallizzato, no? Non credo di preferirlo a DD. Comunque se diventasse permanente, avrei piu’ tempo per decidere almeno.
    Le altre collezioni sono comunque interessanti, ma nulla mi ha catturata.
    Spero di vedere qualcosa venerdi’; e’ il mio compleanno e ho prenotato la sessione trucco, sono molto emozionata *_*.

  6. Anche io sono momentameamente tentata solo dalla MAC Is Beauty e i prodotti a cui darei un’occhiata sono esattamente gli stesi che hai elencato tu :)
    Marta – Caffélatteforbreakfast recently posted…Haul: Sephora + M.A.C. Toledo! (pt.2)My Profile

  7. IaiaCango says:

    Bellissimo articolo!

    Mia Moretti: a leggerlo piace molto anche a me, l’idea di un make up giocoso nei colori, facile da applicare, semplice da ritoccare, ecc… ma poi a conti fatti mi tocca molto da lontano perché io sono una di quelle a cui scocciano i ritocchi, seppur in luoghi molto comodi e adatti allo scopo… figuriamoci ad un concerto. Paradossalmente o mi affiderei a prodotti con tenuta strong o semplicemente ci rinuncerei (e il che non è difficile che capitiXD)

    Mac is beauty: mi sarebbe piaciuto molto vederla dal vivo, ma a questo punto non so quanto sia ancora fattibile. E forse è un bene, avrei acceso qualche desiderio malsanoXD, perché come scritto altrove l’eyeliner è amico fidato di questo periodo e tra tutti questi credo sarebbe stato difficile non trovare roba interessante. Più di tutti mi ispira Looking Good, che mi sembra bellissimo, ma anche Macroviolet e Lowlights, e forse un po’ di più Our Secret (ok, mi piacerebbe un eyeliner marroneXD). E poi non è il mio genere, o meglio un eyeliner che c’entri col blu per me è più che sufficienteXD, ma penso che Siahi sia bellissimo. Se non altro è una delle poche collezioni miste che per quanto mi riguarda ha spostato l’attenzione sul reparto occhi piuttosto che su quello labbra. Anzi, messi così tutti assieme, sembrano quasi voler gridare: “Ehi, ci siamo anche noi!!”XD Comunque anche io trovo molto belli Diva-ish e Make me gorgeous. In particolare quest’ultimo è un tono che mi attira molto ma che trovo mi stia parecchio male:(
    Neppure per me ha senso creare una sezione generale in cui mettere altri prodotti labbra e occhi. Hai capito qualche motivazione più “profonda” vedendo le cose dal vivo?

    Philip Treacy: tutta messa insieme mi piace. Mi piace la scelta dei rossetti, le cui tonalità mi sembrano azzeccate ad una collaborazione di questo tipo, non colori “pazzi” ma comunque briosi. Oltre al fatto che mi piacciano molto a prescindere: Hollywood Cerice in primis, seguito da No Faux Pas. Mi piace l’affidare all’illuminante il ruolo principale: per quanto sia un prodotto che uso poco, credo che sia L’elemento da passerella/tappeto rosso: l’effetto che crea con foto+luci per me non ha nulla a che fare con quanto può dal vivo. Infine mi piace la scelta di paint pot quasi neutri, e che il colore vero sia da cercarsi nell’eyeliner. Insomma, il filo conduttore del tutto è molto nelle mie corde.
    Riferendomi ai prodotti nello specifico, però, guarderei solo i rossetti.

    • grazie :D

      Mia Moretti: penso che il discorso prodotti in crema contempli la lunga durata, nella teoria… quanto al rinunciare io giammai, per me un concerto struccata è un’eresia XD (non parliamo del fatto che all’ultimo ci sono andata col trucco del Romics che era un po’ particolare… XD)

      Mac is beauty: why not? ti dirò che a Roma quando sono andata via due giorni fa c’era ancora tanta roba, anche nei punti vendita centrali. Online pure c’è quasi tutto.
      Macroviolet è permanente, hai modo di vederlo sicuro XD
      Siahi è stupendo infatti.
      Spero di riuscire a scrivere l’overview, perché per me è una collezione piena di perle inattese, ho preso diversi prodotti ma avrei ancora gli occhi su altri ç_ç (una parte di me spera che non se li fili nessuno, così me li acchiappo nei prossimi mesi, ora non me la sento)
      I rossetti dal vivo posso anticipare che non mi han detto NULLA.
      Circa la tua domanda, secondo me è una mera questione di come hanno strutturato gli espositori: così facendoli l’accento sui Fluidlines era palese, la nomenclatura quindi risulta bizzarra ma esposta in quel modo la collezione mostra benissimo ogni prodotto.
      (il visual per altro ribadisco che è bellissimo! XD)

      Philip Treacy: male… i Fluidlines sono favolosi! XD

  8. Ti dirò che i fluidlines della Mac i beauty tirano anche me, magari non proprio gli stessi colori, ma questo ormai si sa xD so però che rimarrò a bocca asciutta (salvo poi beccare qualcosa in permanente in futuro suppongo abbastanza lontano), per due ottimi motivi: il primo è che non ho modo di andare a Firenze in tempi consoni (e se non tocco non spendo xD), la seconda è che non credo sia un prodotto che potrei utilizzare al meglio, temo di buttare via soldi :(
    Piper C recently posted…The Spring Sparkling Challenge – Spring Means ColourMy Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: