MAC Cosmetics collections giugno 2016: Chris Chang (Poesia), Transformed, Soft Serve viste dalla rete!

In questo mese tranquillo per le collezioni MAC il post arriva un po’ in ritardo… sembra calma piatta in rete circa le uscite, confesso che mi aspettavo qualcosa in più.
Abbiamo solo 3 uscite, di cui una coloratissima in special packaging che è proposta in pochi punti vendita, che ci ha fatto molto parlare nei mesi scorsi, un’altra che introduce colori labbra nuovi in permanente e una terza di prodotti in limited edition sfiziosi, in formulazioni inedite, ma di cui si sta parlando veramente poco poco poco.
Vediamole in dettaglio!

MAC-Chris-Chang-of-Poesia 01. Chris Chang Poesia [colour storysito ufficiale] LIMITED EDITION, special packaging
NOTA BENE questa collezione esce solo nei seguenti punti vendita: Roma Pro Store via del Corso, Roma via del Babuino, Milano Pro Store via Dante, Milano Via Torino, Milano Rinascente Piazza Duomo, Firenze corner Coin, Napoli Via Toledo, Verona, Bologna Via Indipendenza, Venezia San Marco

Dopo aver collaborato con Guo Pei (qui) solo pochi mesi fa MAC è tornata a guardare a figure di spicco della moda orientale, e un’artista come Chris Change, cresciuta a San Francisco ma che ha stabilito la propria base a Shanghai da anni non poteva non attirarne l’attenzione.
La sua linea Poesia è coloratissima, estrema, che coniuga la voglia di sperimentare all’ispirazione che trae da stili tradizionali di paesi come Tibet e Mongolia, e quando MAC le ha proposto una collaborazione per lei, che utilizza il brand fin dagli anni dell’università, è è stato subito chiaro che la sua collezione sarebbe stata dedicata a donne eccentriche che credono in loro stesse, massimaliste nell’esprimere se stesse attraverso il proprio modo di apparire.
Sobrietà bandita insomma, come suggerisce già l’ispirazione che viene da un’antica forma d’arte cinese chiamata Kunqu (omaggiata anche tramite il nome di uno dei Cream Colour Base) che coniuga danza, canto, acrobazie e i cui costumi sono coloratissimi, ricchi di dettagli, quasi “esagerati”… niente di più semplice da scegliere per una persona che crede fortemente nel potere del colore e che ritiene che sia esso a guidarla nelle proprie scelte artistiche!

MAC-Chris-Chang-of-Poesia02

La collezione si compone di 14 pezzi, per lo più colori in edizione limitata ad eccezione dell’eyeliner Blacktrack e della cipria Prep + Prime Transparent Pressed Powder (review) e
Naturalmente nessuno di essi fa parte della gamma dei toni naturali, e alcuni saltano all’occhio, per esempio i due rossetti giallo e azzurro, che sono però proposti in finish Lustre perché la stilista voleva che non fossero pastosi (in quanto colori pastello avrebbero contenuto parecchio bianco al loro interno che va a seccare un po’ il prodotto) ma che avessero un effetto luminoso, oppure il viola che è stranissimo sia nella sua versione rossetto che in quella Cream colour base.
Un colpo d’occhio veramente fantastico!

Cosa prenderei io: sono combattuta, confesso (e non solo per il fatto che devo aspettare di mettere piede a Roma per vederla! XD ), perché dagli swatches mi è calato un bel po’ l’entusiasmo… la trovo una collezione veramente carina ma non mi attira l’idea di avere un rossetto quasi teal ma dal finish poco coprente (poteva farlo Cremesheen + pearl e avrebbe ottenuto lo stesso scopo avendolo però più coprente…) e gli altri non mi dicono “abbastanza” tranne Plum Princess (che son scettica possa funzionare su di me).
Mi ispirano un pochino gli ombretti, specialmente Mu Mu Bloom, ma devo valutarli dal vivo.
C’è da dire che dopo aver letto la splendida intervista rilasciata ad Allure (qui) ed essere entrata in istantanea sintonia con le idee della Chang in fatto di colore che sono anche le mie un pezzo penso di volerlo, mi sento quasi in dovere.
Vedremo se riuscirò e quale sarà!

MAC-Transformed 02. Transformed [colour storysito ufficiale] PERMANENTE

Il concept della Transformed è molto semplice: texture diversi, finish diversi trasformano l’effetto di un make up.
Semplice eppure spesso trascurato dal grosso del pubblico, se non avete mai sentito dire: “a me stanno male tutti i rossi! Io non posso portare i fucsia” beh, vi invidio.
Per tale motivo presenta due diversi tipi di prodotti labbra dall’effetto opposto: Retro matte liquid lipsticks, che sono rossetti liquidi super opachi, e Huggable che sono invece rossetti dal finish glossato di nuovo concept, pigmentati e durevoli rispetto alla media dei rossetti di categoria.

La parte migliore della storia però è che tutti i colori sono permanenti: alcuni semplici repromote, ossia riproposte a cui dare maggior attenzione, altri tonalità nuove che vanno ad allargare ancora di più la già ricca offerta del brand canadese.

Completano il tutto 6 ombretti (prendetevi Contrast!) di cui ammetto di non aver capito il senso all’interno della collezione.

Cosa prenderei io: A me piacciono entrambe le formule, diversissime tra loro ma molto valide, quindi nel mio caso sarà una questione di colori e disponibilità.
Sicuramente tra i rossetti liquidi Retro matte quello che mi chiama maggiormente è Slipper Orchid, mentre tra gli Huggable non lo so, quello che a naso mi piace di più è Commotion che però è un repromote dalla permanente (e che ho beccato sold out varie volte…).
Vedremo se entreranno nello stash, in wishlist oppure se mi deluderanno!

mac_softserve 03. Soft Serve [colour storysito ufficiale] LIMITED EDITION

Collezione formata da due tipologie di prodotto: i Soft Serve del nome, che sono ombretti in crema, e le Dare Hue! Brow Pencils che nonostante le colorazioni pastellose sono davvero pensate per le sopracciglia!

Queste ultime hanno destato un certo scalpore al loro primo apparire sull’account del senior artist Dominic Skinner (qui) perché sono prodotti certamente rari da trovare in giro… così rari che sembrano intimorire pure i blogger in giro, recensioni zero, coraggio di indossarli per mostrarli al pubblico non pervenuto… un mistero da svelare in negozio, pare.

E’ andata un po’ meglio ai Soft Serve Shadows che hanno ricevuto un bel po’ di post ma discontinui a livello di impressione generale del prodotto… c’è chi li paragona agli Illusion D’ombre Chanel (qui la mia esperienza), chi agli Electric Cool Eyeshadows (che io amo, qui il mio post)… il problema è che si tratta di due prodotti differenti e quindi ammetto che leggerne mi ha solo confuso le idee!
Quello che è certo è che siano ombretti wash of colour, ossia da velo di colore sugli occhi, delicati… quanto stratificabili non si è capito.

Cosa prenderei io: mi piacerebbe provare con mano entrambe le formule, a me le sopracciglia colorate piacciono e sono sempre interessata a nuovi ombretti (ahimè! XD ).
Tuttavia dovrò valutare dal vivo le colorazioni perché l’assenza di swatches decenti non aiuta, mi intrigano particolarmente Violet Infused e Frisky Fresh.
Per quel che concerne gli ombretti invece in pole position ho sicuramente Big Bad Blue ma vedremo, anche perché se dovessero essere sul versante Chanel non mi interesserebbero proprio, ma altrimenti… XD

Voi avete acquistato qualcosa?
Cos’è che vi ispira di più?

spoiler: l’articolo è andato in pubblicazione tardissimo e nel frattempo ho fatto qualche prova in negozio… prossimamente pubblicherò una scroccoprova su alcuni dei citati ;D

Comments

  1. Mi piacerebbe provare gli ombretti in crema, che fra l’altro nello store di Torino sono già arrivati… C’è un blu con una punta di Viola freddo che potrebbe piacermi. Io sono un appassionata degli ombretti in crema (anche degli Illusion d’Ombre, sono al 3 vasetto di Epatant ) quindi valgono un tentativo.

    • è tutto in store le collezioni di solito escono il 1 del mese :D
      E’ il colore che dicevo io, sugli occhi è un pervinca in realtà!

      io con Epatant mi ero trovata malissimo (vedi post dei tempi XD ), per cui i simil Illusion d’ombre proprio non mi interessano.
      Misato-san recently posted…Tear you apartMy Profile

  2. Giuliana Andrea says:

    Ciau
    Oh,la Chris Chang…che disdetta non sia in tutti gli store,uffi! Anche io strizzerei l’occhio agli ombretti,dei rossetti come te trovo unico Plum Princess,ma temo non risalti sul mio viso. Dico gli ombretti perche’ avrei valutato dal vivo 3 su 4. Pale Pipa,Electric Mandarin e Mu Mu Bloom. Avrei scartato solo Royal Woo perché sono alla ricerca di un giallo opaco ma caldo,e dagli swatch e dalla descrizione di Christine lui non lo è. Pale Pipa sembra proprio particolare e carino,ma facilmente il primo che avrei preso sarebbe Electric Mandarin,mi piacerebbe un bell’arancio. Attendo il pacco Beautybay con una cialda MUG fucsia,ecco perche’ valuto di adottare l’arancio. Devo andare a vedere se l’intervista che citi è quella che mi piacque tanto.
    Per la Transformed ho già paciugato. Mi chiamava Slipper Orchid,ma mi ha ricordato qualcosa che ho,in più avrei già altri 3 della permanente da prendere ed ho pensato di soprassedere. Ho preso la Squid ed il brush cleanser,mi servivano entrambi. E poi perché sto ponderando di prendere il soft serve shadows.
    Della soft serve mi piace moltissimo, Girls! ed ho lasciato il cuore su Big Bad Blue. Poi quel giorno sulla palpebra avevo Blacklight di MUG ed anche la MUA ha notato,dicendo testuali parole ‘vedo che certi colori e certi finish proprio non ti piacciono’…lol…
    La formula è goduriosa,diversa dai due prodotti che citi è conosco. È più ‘saponosa’ …un viscido piacevole,il dito slitta…ecco descriverla non è semplice,ci ho provato. Facci sapere se anche tu godrai nella prova ;)

    • Plum Princess fa quasi paura anche a me! Più per foto che ho visto ovviamente, nei prossimi giorni me lo provo e vediamo.

      A me Royal Woo piace ma forse preferisco Chrome Yellow, ho visto una comparazione… vedremo XD
      Invece io un fucsia da palette lo vorrei solo che mi farebbe specie depottare questo…

      Slipper Orchid mi pare in famiglia Rebel a occhio, è quello che piace anche a me e… ammesso che lo trovi potrei volerlo sì!

      Girls! Girls! su di me è tipo… insignificante, non ho foto ma l’ho provato e risulta quasi inesistente perché si confonde coi miei colori naturali.
      Del resto parlerò in un post prossimamente!
      Misato-san recently posted…FOTD: Beloved Angel (feat. Nabla Cosmetics Shade & Glow + Blossom Blush 1)My Profile

  3. Mi intrigano gli Huggable, andrò sicuramente a dare una sbirciatina :)
    LaDama Bianca recently posted…L’Erbolario – Frescaessenza – Sapone ProfumatoMy Profile

  4. Tra i prodotti citati, io ho preso proprio Slipper Orchid, anche se in questo periodo non mi sto truccando molto e ce l’ho ancora immacolato! >_<
    Angela recently posted…[Prodotti Finiti] Maggio ’16My Profile

  5. Pesia ha un packaging stupendo ma nessun prodotto mi attira davvero… peccato, perchè un prezzo l’avrei preso volentieri.
    Alla fine proprio ieri ho ceduto a 2 huggable e a un soft serve che sì, ricordano moltissimo gli illusion d’ombre, che a me piacciono moltissimo.

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: