MAC Cosmetics collezioni luglio 2015 overview 2/2: Patentpolish, Le Disko, Eyes on MAC swatches, impressioni, scroccoprove

Potrebbe sembrare anacronistico a chi non segua troppo MAC leggere a fine mese di un pezzo sui prodotti usciti in quel mese stesso, eppure nel luglio che volge al termine paradossalmente non si è mai in ritardo con MAC, in parte perché molti prodotti sono arrivati o tornati per restare, in parte perché pure le limited edition, con l’eccezione di una, non hanno fatto “furore” e moltissime referenze sono ancora disponibili tanto nei negozi fisici quanto online.
Quando non si tratta di rossetti infatti la vita è più facile per gli appassionati del brand canadese, almeno qui in Italia, quindi in un certo senso tocca anche ringraziare chi sottovaluta il resto dell’offerta perché così è possibile ragionarsi un minimo le spese senza dover fare troppo la caccia al pezzo “da avere” (in verità con l’aumento dei negozi, che nell’ultimo anno è stato esponenziale, di casi di sold out dopo una giornata se ne sono visti ben pochi, e ora che non è più possibile prenotare mesi prima a scatola chiusa i prodotti è anche meglio! XD).

Premesse d’obbligo che poi la strada è lunga:
– della Giambattista Valli ho già parlato qui con comparazioni e considerazioni varie (per quello che ho visto in giro – questo mese ho girato diversi punti vendita sparsi per l’Italia – si trovano ancora pezzi, specie se non si puntano Tats ed Eugenie c’è ancora speranza)
– l’inquadramento delle collezioni lo trovate qui quindi potrò evitare di ripeterlo, al solito ^_-
– le scroccoprove non saranno corredate da foto stavolta per causa di forza maggiore
– purtroppo non riesco a inserire anche le prime impressioni su quello che ho acquistato perché non ho avuto modo di fare foto degne D:

Procediamo!

01. Patentpolish, PERMANENTE

MAC Cosmetics Patentpolish swatches Collezione che si compone di 14 Patentpolish e 4 Casual Colour.
I primi sono quasi tutti repromote, usciti lo scorso anno e richiesti a gran voce dalle passerelle (pare, così dicono le voci in giro!), i secondi pure sono già stati tirati fuori in passato ma hanno subito un repackaging e adesso si presentano come i Cream Colour Base (la confezione è quindi simile a quella di ombretti e blush, come grandezza siamo in una via di mezzo tra i due).

Le colorazioni dei Patentpolish sono abbastanza varie anche se alcuni toni sono veramente molto simili tra loro; la pigmentazione è da bassa a media e sulle labbra risultano costruibili.
Io li trovo parecchio appiccicosi (ho provato Fearless e Innocent, quest’ultimo lo vedrete apparire sul blog prossimamente!) e un po’ fastidiosi, molto più per esempio dei Chubby stick di Clinique con cui hanno in comune il packaging e il concept…

Ammetto che non riesco a trovarli proprio interessanti e continuo a chiedermi chi diamine li abbia richiesti così tanto da far decidere alle alte sfere di produrli e piazzarli in permanente, ma suppongo che non tutti abbiano i miei gusti XDDDD

MAC Cosmetics Patentpolish swatches MAC Cosmetics Patentpolish swatches

dall’alto in basso, al sole e all’ombra:
Innocent, Revved Up, Go for Girlie,Teen Dream, Clever, French Kiss, Sultana

MAC Cosmetics Patentpolish swatches MAC Cosmetics Patentpolish swatches

Patentpink, Spontaneous, Kittenish, Fearless, Hopelessly Devoted, Pleasant, Ruby

I Casual Colour, che ancora non s’è capito se stavolta restino in gamma o meno, sono un discorso diverso.
Io li amo, mi piacciono davvero molto, a distanza di un anno abbondante dall’acquisto di Young at heart (qui il mio post) è ancora uno dei miei prodotti go-to per il viso, perché è facilissimo da stendere anche con le dita, veloce, si sfuma senza fatica e dura tuuuuuuutto il giorno sia su base in polvere che su fondotinta liquidi.
Se tirassero fuori un altro tono “imperdibile” per me ne sarei felicissima, trovo quelli proposti mediamente carini ma se riportassero nei negozi qualcuno di quelli della primissima uscita che non ha mai visto il suolo italiano sarebbe cosa buona e giusta!

MAC Cosmetics Casual Colour swatches

MAC Cosmetics Casual Colour swatches

For Your Amusement – Hi jinks – Weekend getaway
Young at heart

02. Eyes on MAC PERMANENTE

MAC Cosmetics - Eyes on MAC E’ la collezione su cui ho passato meno tempo, in parte perché è permanente, in parte perché ho emozioni contrastanti nei confronti delle palette proposte.
A livello cromatico le trovo tutte abbastanza ben assortite, ho giusto dei dubbi sulla borgogna (dov’è Deep Damson?!) e soprattutto sull’ambrata (senza Amber lights e Coppering?), però nel complesso mi piacciono.
Anche la pigmentazione sembra buona e non è un dato da sottovalutare.

Quello che non mi convince del tutto è il target delle palette stesse, specie delle due grandi naturaleggianti (la fredda, confermo, è fighissima): per un truccatore penso che sia più interessante e utile creare da sé una palette scegliendo con cura i colori che andranno a comporre il proprio kit, e trattandosi di palette per altro non scontabili non so bene che tipo di appeal possano avere sui professionisti (se siete alla lettura: palesatevi e spiegatemelo, o truccatori! XD).
Le piccolette le vedo già con più potenziale, sia perché le dimensioni ridotte da trasportare fanno sempre gioco (sia per l’utilizzo professionale che di quello dei comuni mortali!) sia perché economicamente possono risultare interessanti anche per chi come me per esempio ha in wishlist almeno 3 colori in esse contenute (parecchi toni sono permanenti).
Per quanto le cialde siano più piccole di quelle regolari l’opzione non è da sottovalutare.

Io voglio davvero la viola!

MAC Cosmetics Purple Nine times palette swatches

MAC Cosmetics Purple Nine times palette swatches

Sweet Lust – Lightly Sugared – Poignant
Mancatcher – Satellite Dreams – Bon Nuit
After Dusk – Beauty Marked Black – Shadowy Lady

03. Le Disko LIMITED EDITION

MAC Cosmetics Le Disko collection La Le Disko, col suo sapore anni 70 e i suoi glitter a tutto spiano, neanche a dirlo la trovo meravigliosa come concept… e anche la realizzazione è molto buona, sebbene non riesca a fare a meno di chiedermi come mai non abbiano proposto anche qualche rossetto dal finish Dazzle, è l’unica cosa che manchi alla stessa e lo scorso anno li avevano “riesumati”, questa era la collezione perfetta per tirarli fuori dal cilindro!

La collezione parte con una piccola parte labbra, 5 Dazzleglass, sulla carta, per tutti i gusti… all’atto pratico però ho trovato che tre tonalità fossero troppo simili tra loro, Rollergirl, Sugarrimmed e Phiff! non hanno nella loro base tanto pigmento da poter essere considerati così distinguibili, e ho la sensazione che su labbra pigmentate risulterebbero proprio indistinguibili.
Cherry Popping l’ho visto indossato in negozio e non è male, ma non ho appurato se fosse stato usato con matite o rossetti come base, mentre Boys Go Crazy l’ho scroccoprovato perché i Dazzleglass non me li sono mai filata e aveva una base troppo viola per non volerlo fare!
Non mi ha tuttavia convinta troppo: benché non risulti estremamente appiccicoso come i Patentpolish, ha il brutto vizio che hanno moltissimi gloss pigmentati: sembra bello coprente (e l’effetto è francamente bellissimo, se piace il genere) ma nel giro di pochi minuti tende ad addensarsi in modo da sembrare poco più che trasparente.
Quando ancora indossavo gloss in grandi quantità mi succedeva di continuo e non ho mai capito se sia una cosa che dipenda dalle mie labbra o dalla tipologia di prodotto, tuttavia ho deciso di “passare” perché l’avrei indossato sempre con una matita sotto per preservare il colore e non mi pareva il caso.

MAC Cosmetics Le Disko swatches

MAC Cosmetics Le Disko swatches

Rollergirl – Sugarrimmed – Phiff! – Cherry Popping
Boys Go Crazy

La parte occhi riporta in auge i Superslick Liquid Eyeliner, che una volta erano parte dell’offerta permanente di MAC in vari colori: per l’occasione vengono riproposti oro (Pure Show) e argento (Nocturnal), e sembrano bellissimi.
Non ho avuto modo di provargli sugli occhi e forse è un bene perché da amante della formula in base d’acqua… è tutto il mese che ci penso!

MAC Cosmetics Super Slick Eyeliner Pure Show, Nocturnal swatches MAC Cosmetics Super Slick Eyeliner Pure Show, Nocturnal swatches

mi piace da morire anche Nocturnal… non ho mai avuto un eyeliner argentato decente…

Completano la collezione Le Disko i pezzi più famosi ossia i nuovissimi Dazzleshadows, ombretti dalla formula inedita per MAC e ardui da descrivere a parole: il loro finish è luminosissimo perché sono quasi tutti duochromes pieni di glitter… ma non sono classici ombretti glitterati.

Non risultano infatti in alcun modo ruvidi al tatto e anzi una buona parte di essi ricorda alla lontana un effetto cream to powder (l’azienda stessa li considera un po’ delicati tanto che nella confezione vi è un foglietto che suggerisce di trattarli con un’attenzione particolare!), anche se poi presi con vari pennelli il tutto non si avverte (cosa che invece avviene per esempio con gli Electric Cool Eyeshadow – qui – che sono veri cream to powder e saranno riproposti in agosto).
Oltre ad essere difficili da rendere in foto sono proprio complicati da descrivere: la parte glitterata a me ricorda molto, per effetto, i Reflects sempre di MAC, ossia quei glitter su basi trasparenti che riflettono la luce del colore di cui portano il nome, e che sono più sottili di molti glitter in commercio e più delicati.
Essi sono ben integrati nella texture dei Dazzleglass, ciò non vuol dire che questi ultimi siano nel complesso esenti da fall out, anche se a mio avviso dipende molto dal pennello e dall’applicazione scelta, a grandissime linee se costruiti sulla palpebra mobile con un pennello da applicazione un po’ spesso – tipo shader Real Techniques o C brush ELF il problema non si presenta, con uno da sfumatura come il 217 di MAC sì.
Sono comunque da quel che ho potuto vedere più semplici da gestire di parecchi ombretti glitterati che mi è capitato di provare negli anni (tipo alcuni Urban Decay tipo Polyester bride che io comunque amo, ma che lo guardo e già svolazza ovunque XD).

C’è chi li ha paragonati ai Moondust di Urban Decay ma non avendone alcuno non sono in grado di fare un paragone in questa sede (lo gradirei nei commenti però se qualcuno ne avesse entrambi!), a livello cromatico ci sono almeno tre somiglianze evidenti: Let’s Boogie, Boom Boom Room and I Like 2 Watch ricordano rispettivamente Moonspoon, Solstice e Stargazer (mi spiace di non includere foto ma mi sono accorta tardi di averle scattate completamente fuori fuoco! E qui di Urban Decay si trovano solo le Naked…)

MAC Cosmetics Le Disko Dazzleshadow swatches MAC Cosmetics Le Disko Dazzleshadow swatches

MAC Cosmetics Le Disko Dazzleshadow swatches MAC Cosmetics Le Disko Dazzleshadow swatches

dall’alto in basso: Last Dance – Slow Fast Slow – Let’s roll – Boom Boom Room – She sparkles – Get Physical

MAC Cosmetics Le Disko Dazzleshadow swatches MAC Cosmetics Le Disko Dazzleshadow swatches

MAC Cosmetics Le Disko Dazzleshadow swatches MAC Cosmetics Le Disko Dazzleshadow swatches

MAC Cosmetics Le Disko Dazzleshadow swatches

Can’t Stop, Don’t Stop – Feel the Fever – 3 Say It Isn’t So – Let’s Boogie – I Like 2 Watch – Try Me On

Non mi lancio in descrizioni cromatiche perché trovo che uno dei torti più grossi che si possa fare a un duochrome è valutarlo dalla semplice strisciata che lascia sul braccio senza indossarlo e osservarlo con varie luci e ciò mi è stato possibile solo con alcuni colori.
Qui trovate una prova su strada di Try me on, Get Physical (che ho acquistato quindi conosco meglio!) e I like 2 watch grazie alla quale per esempio che Try me on ha una componente grigiastra su di me che in swatch non ho rilevato granché, mentre I like 2 watch sembra molto più dorato di come lo si vede al sole… persino al sole!
(è uno dei toni che ho più considerato di acquistare ma uno dei pochi che ho riscontrato essere gettonato pure in negozio, quindi mi sa che non farò in tempo!)

Io adoro tale genere di effetti anche se penso che siano poi il motivo per cui i duochromes a volte non sono proprio capiti!

In definitiva grande collezione per me la Le Disko, mi sto sinceramente augurando che MAC consideri il nuovo finish per l’offerta permanente.

E voi… avete acquistato qualcosa?
Cosa vi ha colpito in negozio a luglio?
O cosa sperate di trovare se non avete avuto modo di mettervi piede?

Comments

  1. Io ho aspettato troppo a prendere Boom Boom Room e online è esaurito!
    Non so se lo ritroverò nei negozi, ma devo dire che non ho nemmeno fatto le corse per accaparrarmelo… mi ha sempre lasciata un po’ indecisa!

    Volevo anche Get Physical ma ho paura che tiri troppo al grigio su di me!
    Alis recently posted…TAG: Cose da Beauty BloggerMy Profile

    • essendo il classico marrone caldo con duochrome verde (avanguardia pura!) è uno dei pochi che ha tirato tantissimo.
      Nel caso… Solstice di Urban Decay è seriamente molto simile (a me ricordano anche Alchimista di Neve, con la differenza che questi due sono veri duochrome e non un ombretto con glitter attaccati su con la sputacchia XD)

      Non ricordo se ci sia ancora qui ma domani passo in negozio e se vuoi ti ci guardo… altrove (Roma, Bologna) mi sembra sia andato bene…

      no grigio non ne ho mai visto, è quello che possiedo per cui riesco a parlarne meglio che degli altri!
      Misato-san recently posted…Nabla Cosmetics evento a Roma 7 luglio 2015: del nuovo corner da Eataly, di MrDanielmakeup e altre storieMy Profile

  2. Per la prova trucco matrimonio la MUA ha usato la palettona più rosata.. devo dire che i colori sono ottimi, però è decisamente antieconomica e scomoda da trasportare.. Oltre al fatto che la gamma di colore nei chiari ha cose molto simili, poi ormai sono fan di cialde singole e palette costruibili.. La le disko l’ho vista dal vivo e devo dire che gli.ombretti sono davvero spettacolari.. I patent polish nemmeno guardati.. devo dire che non è il mio rossetto tipo, oltre al fatto che ho quattro chubby clinique e solo i due del tipo intense mi soddisfano, quindi in caso mi ributterei su quelli 😊

    • antieconomica non tanto: costa 147 euro… se prendi 15 cialde anche senza contare la palette ti vengono 140 euro, mettici la palette e addirittura risparmi qualcosa (è il motivo per cui non è scontabile qua, in USA costa una cretinata)
      Sulla scomodità non saprei, a me non sembra enorme!

      Io poi penso che comunque sia una roba da appassionati o da persone alle prime armi (anche col kit, se non hai niente…) XD

      La Le Disko mi ha fatto desiderare per un attimo colori che userei due volte di numero XDDDDDD

      I Patentpolish sono classificati come gloss se la memoria non mi inganna sai?
      Per me stanno a metà tra i due tipi di Chubby come pigmentazione, io li ho guardati soprattutto per la scienza (= per cultura)
      Misato-san recently posted…One Day Purple Meet Red (9) – Little (Lilac) Wonder (feat. Nabla Cosmetics)My Profile

  3. Eyeliner argentato, eyeliner argentato!*_*
    Che figata pazzesca, già dal sito mi sembrava interessante ma dopo lo swatch è sbavazzo puro *_*

  4. Giuliana Andrea says:

    Ecco…e mo che faccio???
    Faccio finta di non aver visto né gli swatch della palette viola,né quelli dei Dazzleshadow…
    Ho saltato le uscite di giugno e pure quelle di luglio. Non ho attualmente né una vita lavorativa troppo piena,né hobbies che mi impegnano il resto del giorno. Ma col caldo dopo il lavoro proprio non ce la faccio (come ho fatto spesso) a fare un’unica tirata verso il CC con MAC. Desidero rientrare a metter in su i piedi,e rilassarmi. Chissà che l’esigenza di sostituire capi e scarpe con gli sconti non mi faccia muovere la prossima settimana. Per quelli ‘devo’,a prezzo pieno compro raramente. In caso guarderò i Dazzleshadow sicuramente;)

    Assieme ai tre dai colori che solitamente più mi chiamano,guarderò pure Let’s roll. I miei gusti si stanno evolvendo,mi apro a nuovi colori da esplorare. Guardo questi colori pure in altri brand. Dal vivo in profumeria ho lasciato il cuore su un Estee Lauder e in rete continuo a buttar l’occhio su Flame Thrower di Makeupgeek. Cosa ti ha detto dal vivo? Ti ha intrigata?
    Che mi dici di Feel the fever rispetto a Get P. ? Quale scintilla è scattata per farti portare a casa proprio Get P.?
    Io avrei scommesso che avresti portato a casa anche Can’t stop don’t stop,sai? Ho perso…

    • la palette viola può attendere, il rest no XD
      comunque ora come ora gli sconti anche sui vestiti li fanno tutto l’anno, secondo me i saldi hanno perso la loro attrattiva di momento di risparmio… personalmente parlando il mio gran problema è trovare roba che mi piaccia.

      Let’s roll è uno dei colori che è andato di più, è esaurito persino qui! (io ne ho recuperati un paio a Bologna per amiche)

      Non ho ancora comparato quindi non lo so!

      Can’t stop don’t stop non mi convince, per me stessa.
      Almeno in swatch ha quel sottotono che emerge marroncino caldo che non mi ispira proprio… quello che invece mi chiama da un mese ormai è Try me on, confesso che parte del mio haul limitatissimo dipende dal mio compleanno, nel senso che un po’ di tempo prima che arrivi amici cominciano a dirmi: “non comprare niente non comprare niente!” e insomma… cerco di tagliarmi le mani XD

      • Giuliana Andrea says:

        Più lo scrivi,più mi sembra di aver perso tanto…uffi…mi date il teletrasporto XD

        In realtà mi servono banalissimi capi,sotto nero e camicine bianche per lavoro. Con altri capi guardo che mi piacciano,per colori e stile intendo. Per quelli da lavoro non potendo che farmi piacere i colori,guardo che mi valorizzino. Che mi accompagnino insomma,senza fasciare troppo o al contrario star sblusati.

        Allora spero mi tirino fuori il tester,e mi butto su altri brand.

        Sul serio su te emerge il marrone? Non c’è che dire,questo sottolinea ancora una volta che non bisognerebbe affidarsi solo agli swatch in rete,quando si può toccare con mano. Certo non proprio tutto si può swatchare. Mi riferisco ad alcuni brand che in Italia non abbiamo,oppure a brand che qui (ad esempio Nars) non arrivano.

        Spero allora che qualche amico te lo regali per il compleanno XDDD

  5. Valeria (Rainbow Beauty) says:

    Dei moondust io posseggo solo “zodiac”. Ho swatchato più volte i dazzleshadows in negozio e posso dire con ragionevole certezza che rispetto al mio zodiac , questi sono più morbidi, setosi e vellutati, e soprattutto scriventi alla prima passata, mentre zodiac risulta avere molti più glitter (e molto più evidenti) ed una texture più asciutta , sottile. Mi sembra che alcuni moondust siano più morbidi e setosi, ma non posso confermare:3

  6. Ecco, ringraziamo le fissate di rossetti che non guardano il resto, le nuove aperture (rimpiango Salerno come non mai ora) e il sempresialodato divieto dei preordini.
    Spero tanto che i casual colour restino permanenti!
    Sulle palette, bramo la borgogna come potrai immaginare. Ma ho già due colori (e deep damson a parte XD). Ma mi garbano anche tutti gli altri.
    Invece non avrei mai pensato che potessero piacermi i Dazzleshadow, e invece… avessi potuto ne avrei presi altri due o tre :P
    Kenderasia recently posted…Cushion Make-up – Korean TrendMy Profile

    • ti dirò io ho sentimenti contrastanti.
      Come fan di MAC mi dà un po’ fastidio come il marchio sia sottostimato per una moda che non ho capito come diamine sia nata, inoltre mi viene sempre da chiedermi come faccia la gente a pensare che la situazione attuale possa essere anche solo quella di due anni fa, quando c’erano molti meno negozi e counter per cui anche i pezzi disponibili erano TANTI in meno.

      Egoisticamente però penso pure che fessi loro bella per me, poter scegliere con calma i miei prodotti non è una cosa brutta!

      sospettavo che la burgundy fosse nelle tue corde XDDDDD

      i Dazzleshadow sono una cosa bella <3
      spero proprio di recuperarne almeno un altro.
      Misato-san recently posted…Metti un pomeriggio da Eataly con Nabla Cosmetics (make over, info e scoperte)My Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: