MAC Cosmetics collezioni marzo 2017: Work it out, Lip Scrubtious, Colour Rocker scroccoprove, swatches, prime impressioni

Nella mia vita di appassionata di trucchi, skincare e correlati vi sono alcuni appuntamenti fissi… uno dei più “antichi”, risalente ad ancora prima che aprissi il blog (quindi ben più di 7 anni), è la valutazione dal vivo delle novità.
Anni fa scrivevo i post dei “Giri cosmetici” (qui), poi ho smesso e confesso che non so neanche spiegare perché (dovrei riprenderli? Non so)

In essa MAC Cosmetics ha avuto per me un ruolo quasi fondante, in parte per la passione nata per il brand in parte perché bisogna ammettere che avere un giorno fisso per l’uscita della stragrande maggioranza dei prodotti ha la sua comodità.
Da anni tengo una rubrica (qui il post per marzo 2017, che vi sarà utile per seguire questo!) dove racconto cosa ci sarà in store e nei corner etc etc (MAC in Italia funziona così), che aiuta persino me a fare il punto della situazione… poi cerco di ritagliarmi del tempo per andare in negozio il prima possibile, vi racconto qualcosa sui social, qualcosa qui quando penso ne valga la pena e ho modo, ovviamente.

A marzo, dopo un paio di mesi relativamente “calmi” (in cui ho preso più essenziali che altro, di solito gli acquisti ve li racconto sui instagram, facebook e twitter perché non sono tipa da post-haul) ho vagliato più prodotti e ho fatto più spese, qui vi racconto qualche impressione a caldo sia su acquisti che su cose che non ho preso (ma… leggerete), magari avete da esse qualche spunto!

Essendo andata in negozio per provare qualche rossetto della Colour Rocker il primo prodotto che ho provato è stato il Lip Scrubtious Sweet Vanilla… ero interessata all’acquisto e mi è stato proposto da Anna e Luisa in quel momento di turno nel mio store di Salerno, perché giustamente… potendo preparare le labbra alla prova di più rossetti sarebbe stato quasi un delitto non farlo!

In negozio sono disponibili spatoline monouso che rendono il test dei nuovi scrub labbra MAC possibile in modo igienico, ho amato subito Sweet Vanilla (che tra l’altro ha un buon sapore, non si può mangiare ma ovviamente essendo qualcosa che va sulle labbra si sente) per cui oltre ad avere labbra liscissime ho sciolto anche le mie riserve e ho preso proprio quello.

Ha un odore delizioso, di quelli che so già che mi faranno aprire ogni tanto il vasetto solo per sentirlo… (lo faccio anche coi rossetti *coff coff* )
Me ne ero innamorata quando ero passata in negozio a sbirciare e a comprare il Fix+ al cocco (amo gli odori dolci, c’è poco da fare!), ed era proprio come mi era rimasto impresso.
Da avere.

Poi mi son data alle prove rossetti della Colour Rocker… partendo da Show and teal, che un po’ temevo fosse un filo chiaro per me e invece no, è un teal che posso indossare (e che vedrete prossimamente, spero XD ).
Poi sono passata a Carmine Rouge e Blue bang… insieme fanno un po’ effetto Harley Quinn da Suicide Squad ovviamente, ho rischiato di cedere… è proprio vero che gli abbinamenti giusti fanno miracoli, è come quando vedi una palette coi colori disposti come piace a te.
Una cosa che ho notato di tutti questi rossetti è che hanno una stesura agevole, sono Matte ma non secchi.
Molto stile ultimo Viva Glam (qui) ma opachi e basta come finish.
Indigo-go e Show and teal sono leggermente meno coprenti, io faccio una passata e mezza per ottenere il colore definito che voglio… Carmine Rouge e Blue Bang invece sono leggermente più densi e con una sola sono come nello stick.

Quello che ho deciso di tenermi indosso è stato Indigo-go.
Non ho ben capito perché lo abbiano chiamato così, in teoria l’indaco è una gradazione di viola (si ottiene mischiando in parti uguali ciano e magenta), freddo, ma a me pare proprio blu (e le mua in negozio concordavano), tra l’altro più blu di Matte Royal (qui).
Mi ha stupito. In positivo, è veramente carino.
Anche come durata è buono, ci ho mangiato una pizzetta su ed è andato un po’ via solo all’interno, ma mi è bastato unire bene le labbra per renderlo di nuovo omogeneo senza neanche dover tirare fuori dalla busta il mio stick nuovo di zecca per sistemarlo.

Indigo-go indossato. Luce artificiale e flash

da sinistra a destra
Indigo-go, Deep With Envy, Show and Teal, Blue Bang
Yellow You Dare?
Carmine Rouge e Breathing Fire

Deep with envy per la cronaca non l’ho provato.
Era già sold out (io invece ho presto l’ultimo Show and teal… meno male XD ), non ho voluto rischiare di innamorarmi di qualcosa che probabilmente non avrò mai (anche se settimana prossima proverò a cercarlo in altri punti vendita!).
Colore bellissimo però, almeno in swatch.

A quel punto ho dato un’occhiata all’ultima delle collezioni del mese, o meglio all’elemento più interessante per me della Work it out… i mascara In Extra dimension colorati.

Io sono stata in passato una grande fan dei mascara colorati, raramente ne ho trovati di soddisfacenti ma da amante del colore mi chiamavano comunque.

Col tempo e l’avvicinamento a una tipologia di trucco che fa della definizione la sua chiave ho perso interesse, i mascara colorati nascono per ben altri scopi, ma li trovo divertenti e quando Anna mi ha detto che rendono anche sovrapposti a un “classico” mascara nero… mi sono sentita in dovere di provare.
Anche se il mio l’avevo indossato da ore, per cui il risultato complessivo e anche l’applicazione naturalmente non sarà pulita come potrebbe esserlo fatta “di proposito” (devo dire che in negozio sia quel giorno che in precedenza ne avevo visti alcuni colori applicati in purezza e… mi erano rimasti proprio in testa in maniera piacevole e positiva!)

Ho scelto 4 colori… uno per ogni posto dove ho ciglia sugli occhi XD
(avrei voluto averne di più, sì!)
E’ stato anche faticoso decidere perché i toni che mi ispiravano erano parecchi, ahimé non c’era il tester di Abs of Steele (il fucsia ç_ç ) ma alla fine Hold For10, SweatyBetty, Sky Is The Limit e Cool Down sono stati i prescelti. (qui trovate swatches dell’intera gamma)
Naturalmente Anna mi ha fornito gli applicatori monouso del mascara In Extra Dimension per un’esperienza di utilizzo che fosse igienica ma al tempo stesso vicina a quella che avrei avuto acquistando il prodotto e potendolo sfruttare a casa. (da MAC li trovate per tutti i loro mascara!)

Non ho avuto problemi con nessun colore, ho fatto una foto al volo perché era tardino ma… si vedevano bene tutti.
Nonostante il nero, nonostante la poca precisione… pure quello chiaro, dalla prima passata.
Vi ho tagliato il particolare degli occhi, quel giorno avevo di mio solo infracigliare e mascara, ingrandite cliccandoci su.

A me piacciono XD
(tra l’altro come formula In extra dimension è il mio secondo mascara preferito di MAC dopo Upward Lash)

Dulcis in fundo prima di andare via ho “scoperto” (= Anna mi ha fatto notare che XD ) questo mese è arrivato in linea permanente anche Caviar… il rossetto Retro matte liquido opaco che si era visto in anteprima su instagram.
Essendo un pezzo solo non ha espositore e non l’avevo notato, ho pensato di fare almeno uno swatch veloce…

Appena ho modo lo provo!
Nero è nero, come per il mio amato Stallion dei Liptensity (qui) non mi è parso di notare sottotoni verdastri ma la prova del 9 saranno le labbra.

Non so se mi sarà possibile ma confesso che vorrei andare a provare altri mascara e sto valutando un altro paio di rossetti almeno dalla Colour Rocker, vedremo come andrà!

Voi che ne pensate?
Avete preso qualcosa?
E in negozio ci siete andati o progettate una capatina esplorativa?

Comments

  1. Gli scrub mi piacciono ma è un prodotto che riesco a fare da me. Invece mi interessano molto i mascara colorati. Se riesco non mi spiacerebbe fare un salto da Mac. I rossetti che hai preso tu mi sembrano molto belli.

  2. Dalila Motta says:

    La Colour Rocker mi ha fatto decisamente vacillare! Avrei voluto portarmi a casa diversi colori, ma ho dovuto contenermi molto per mancanza di fondi :(
    Alla fine ho preso solo i 2 colori che più mi interessavano, Show and teal e Deep with envy, non senza difficoltà in effetti, perché nel primo posto dove sono andata li ho trovati entrambi sold out ^^;;

  3. Penso mi prenderò Hold for 10, è da un po’ che medito di prendere un mascara di quel colore ma non volevo fosse una ciofeca, si seccasse subito ecc.. Il nero lo sto usando e mi piace un casino, quindi sono molto fiduciosa :D
    Vorrei provare Caviar, un rossetto nero valido mi manca e questo mi ispira molto.

    • sul colore va bene (poi puoi provarlo in negozio e assicurarti che sia il tono che proprio vuoi il che è un valore aggiunto!), la formula dovrebbe essere quella per cui ha più di un senso farci un pensiero!

      io ho quello lucido dei Liptensity, di cui sono innamorata (Stallion) quindi non so se al momento ne bramo uno opaco (tendenzialmente no), ma voglio provarlo perché comunque non è strano cambiare idea o che nascano nuove esigenze… poi sono proprio curiosa di vedere com’è la formula.
      Misato-san recently posted…MAC Cosmetics – Prolongwear Eyeliner “Definedly Black” swatches, look, comparazioni, reviewMy Profile

      • Si sono assolutamente da provare, ma l’idea che non siano come le sole colorate che si trovano di solito in giro mi predispone benissimo. Io non sono fan delle ciglia colorate ma i blu e gli azzurri ogni tanto mi piacciono, avevo anche pensato di prendere la loro minitaglia, ma uscendo questo direi che non c’è storia.
        Nonostante abbia un po’ di avversione per gli opachi ultimamente il nero mi piace di più quel finish, mi fa sentire un po’ più sicura su durata e migrazioni varie. E’ una cosa solo mentale, perché con altri toni molto scuri preferisco comunque lo stick non opaco :D

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: