MAC Cosmetics – Transparent Finishing Powder (Pressed) Review

MAC Cosmetics presenta un gamma permanente un buon numero di ciprie: le più famose sono probabilmente la Blot Pressed (che io amo visceralmente, l’avevo recensita qui ed è apparsa talmente tante volte sul blog che immagino che qualcuno di voi stia sbadigliando per la novità di sentirmela citare!), la Mineralize Skinfinish Natural che ho giusto provato un paio di volte in negozio a mo’ di fondotinta leggero e sono almeno 4 anni che mi ripropongo di acquistare per questioni di test (tempi lunghi ne abbiamo? XD ) e la Transparent finishing Powder, che, disponibile in due formati, è una delle referenze da più tempo nei negozi e counter del brand.
Di quella in polvere libera non dirò nulla, mai toccata né mi è mai stata utilizzata neanche per ritocchi in negozio… la versione pressata invece me la sono trascinata in casa per una vita ed è uno di quei prodotti che provano che neanche io sono sempre esattamente entusiasta di ciò che propone quello che è uno dei miei brand del cuore e che chi sostiene il contrario è disattento. ;D

Oggi ve la racconto in dettaglio!

MAC Cosmetics - Transparent Finishing Powder (Pressed)

Info fondamentali
Cipria trasparente compatta incolore prodotta e commercializzata da MAC Cosmetics attraverso il proprio sito ecommerce ufficiale, i negozi monomarca, i counter Coin e Rinascente (solo Milano Duomo) al prezzo di 25 euro per 8 grammi.

Impressioni generali
Fin dagli albori della mia rinnovata esperienza cosmetica aka da quando ho ripreso a truccarmi “seriamente” (sono 7 anni tipo!) ho subito il fascino delle ciprie trasparenti: l’idea di un colore universale che non rischiava di essere troppo scuro per me e di alterarmi il tono del fondotinta quando ho iniziato ad indossarlo mi è sembrata troppo bella per essere vera.
Colpita e affondata da un concetto, ma biasimatemi pure, trovare colori sufficientemente chiari per me sul mercato italiano si è rivelato da subito non facile, e qualunque cosa mi sollevasse dal tedio e dalla delusione di non poterla provare l’ho sempre salutata con istintiva simpatia.

La Prep + Prime Transparent Powder fa parte come suggerisce il nome della grandissima linea in cui MAC ha inserito prodotti per la base a 360°… ossia buona parte della skincare e un buon numero di referenze più o meno universali (come questa cipria o le correttive o ancora primer occhi e viso, naturalmente sul sito trovate l’elenco completo!) per preparare qualsivoglia parte del viso al trucco o, come nel caso di tale cipria, per fissarlo e perfezionarlo.
Essendo un prodotto concettualmente facile da adattare a qualsivoglia incarnato è anche proposta abbastanza spesso in special packaging all’interno di collezioni, per esempio in tempi più o meno recenti l’abbiamo vista nella Zac Posen (qui), lo scorso anno nella “mitica” Julia Petit (qui) e prossimamente sarà nella Chris Chang Poesia (qui)

La confezione è quella tipica della linea… difficile da fotografare in tutto il suo splendore; non è infatti semplicemente nera e quasi specchiata (anche se lo sembra per il mio dispiacere, odio fare foto a superfici riflettenti come a poche altre cose…) ma presenta dei meravigliosi microglitter multicolore; contiene uno specchietto al proprio interno per cui si propone anche come potenziale cipria da ritocchi in giro, aspetto che mi ha portato a volerla provare nonostante il mio amore imperituro nei confronti della Blot.
Bianchissima d’aspetto, è abbastanza setosa al tatto, anche se non quanto altre ciprie simili che ho provato nel tempo in polvere libera.

E qui finisce la parte positiva della storia perché a me questa cipria non è piaciuta, potreste ricordarlo perché ne avevo parlato qui e qui per test effettuati in stagioni diverse… ho provato a darle tante chances ma non abbiamo mai raggiunto un vero accordo e come ho fatto a terminarla resta ancora un mistero (o una prova di volontà personale, fate voi!).

MAC Cosmetics - Transparent Finishing Powder (Pressed) In primis la trovo difficile da stendere… qualsivoglia pennello me la fa spolverare tantissimo, il che per me non è il massimo perché la trovo meno gestibile di una in polvere libera ed è surreale, di solito una cipria pressata si acquista per non avere problemi grossi di svolazzamenti (io devo dire che sono abbastanza brava a gestire le polveri venendo da un’esperienza lunga come mineralista… paradossalmente questa cipria mi faceva sentire incapace).
L’applicazione meno fastidiosa l’avevo ottenuta con un pennello flat ossia a sezione piatta (tipo il Powder brush ELF, che non è l’unico che possiedo di quel tipo per altro).

Il secondo problema che ho riscontrato è che nonostante contenga silica e pure alta nell’inci non mi tiene a bada la lucidità come fa la Blot… ma neanche per la metà del tempo della Blot, tanto che l’ho usata prevalentemente in inverno per limitare i danni e molto sotto alla frangia per motivi che tra poco vi spiegherò e neanche in quel caso mi soddisfaceva, anzi mi ha fatto pensare che probabilmente potrebbe piacere a pelli a tendenza secca… ne avessi ancora farei la prova del 9 adesso che è un mesetto che la mia è impazzita e la necessità dell’opacizzazione non è un mio problema, ma non è possibile.
Il surreale è che se leggete la descrizione della stessa in negozio è proprio indicata come opacizzante (sul sito no!). Sigh.

L’ultimo fattore di disagio personale l’ho scoperto grazie alle foto che faccio per il blog, perché mi sono resa conto che qualsivoglia sia il fondotinta che io utilizzo non riesco mai a far sì che si che i due risultino perfettamente amalgamati tra loro… è come se restasse un filo in superficie anche se ne utilizzo pochissima, dal vivo non si nota ma in foto usando il macro sì e più ho una luce buona più la cosa risulta evidente.

MAC Cosmetics - Transparent Finishing Powder (Pressed)

In questo particolare di un vecchio trucco dove la usavo si può notare come non mi uniformi la pelle ma anzi vada a insinuarsi in pori che normalmente non sapevo di avere, io non ritocco mai le foto per il blog e la mia pelle l’avete vista fotografata in un sacco di modi, fate voi!

…in definitiva
La Prep+Prime Transparent Finishing Powder in versione compatta per me è stata una delusione su tutti i fronti tranne che su quello della tonalità perché non mi altera quella del fondotinta ma non riesco a farla lavorare in sinergia con gli altri prodotti che utilizzo per la base né risulta opacizzante a sufficienza per le mie necessità (specie se comparata alla Blot che è il mio prodotto holy grail di categoria da diversi anni!).
Avrei sperato di poterne dire meglio.

Voi l’avete provata?
Qual è la cipria che vi ha deluso di più?

Comments

  1. Ne parlano male un po’ tutti, anche i miei colleghi e per le stesse ragioni che hai spiegato tu. La versione in polvere libera è nettamente migliore ma tende a fare macchie (quindi ne va applicata poca per volta e sfumata bene) e sotto i flash si illumina d’immenso. La cipria in polvere libera migliore di Mac è la Invisible set powder di gran lunga, ed è una delle migliori ciprie che conosco in generale.
    Annalisa recently posted…Viola drammaticoMy Profile

    • io ne ho sentito anche buone cose ma… non sono riuscita a sperimentarle su di me, purtroppo.
      Quella in polvere libera al momento non mi interessa perché mi attirano più altre cose, ma soprattutto… mi sono innamorata della Illuminate a febbraio e la nostra storia d’amore continua senza intoppi <3

      La Invisible set mi piace anche se mi baso su prove in negozio e fuori (Moreno ce l'ha nel kit e per dire non ho mai avuto problemi con le foto quando me l'ha usata il che per me è un requisito fondamentale per una cipria pensata per un utilizzo professionale), non sarei in grado di scriverne granché ma posso dire che me la comprerei per provarla meglio e non escludo di farlo quando avrò finito almeno una delle mie ciprie aperte :D
      Misato-san recently posted…FOTD: Nice to meet you (feat. MAC Cosmetics Flamingo Park le, con prime impressioni)My Profile

  2. Immaginavo questa review non positiva, mi dispiace perché consumare una cipria che non piace non è affatto facile XD
    Comunque se dovessi prendere una cipria Mac mi orienterei certamente sulla Blot :)
    Non ho ciprie che mi hanno deluso, sono innamorata di quella Too Faced in compenso <3
    Foffy recently posted…Stagioni – Cute SpringMy Profile

  3. Uuuuh, guardando bene l’ultima foto è davvero un brutto effetto! Io non ho mai provato una cipria Mac quindi non ho esperienze da questo punto di vista. Anche io ho iniziato a truccarmi decentemente 7 anni fa (la magia di youtube a 17 anni :D) e avevo avuto la stessa reazione nei confronti della cipria trasparente. Fondamentalmente io ancora (si, dopo 7 anni di video e blog LOL) non ho ancora capito bene che tono, sottotono ecc sia quindi andavo a nozze con questo concetto perché vivevo/vivo nel terrore perenne di prendere colorazioni sbagliate, per quanto ultimamente mi sia lanciata su un fondotinta e possa dire di averlo azzeccato. Ehm, sto divagando. Dicevo, io in realtà non ho esigenza di opacizzare o comunque poca, mi basta dia un bell’effetto e fissi il correttore che uso a mo di fondo a volte. Saranno due anni sicuri che uso quella compatta, trasparente sempre, della Essence. Giuro che prima non ricordo cosa usavo! Mi trovo bene e va da sé che per 3 euro fa il suo ottimo lavoro su di me. Qundi si non ho tutta sta esperienza di ciprie ahahah. Mi piacerebbe provarne una che però tolga un po’ il grigiore, ultimamenta ho una brutta cera. Ok basta ho scritto un tema XD

    • eh. dal vivo non è un problemone ma io mi faccio foto ed è un prodotto professionale pensato per gente che lavora con foto riprese etc per cui è un aspetto su cui non posso sorvolare.

      non hai mai trovato qualcuno che ti aiutasse?
      io devo dire che ci ho azzeccato molto presto, anche se pensavo di essere più… scura di quanto sono in realtà, forse perché i rossori ingannano forse perché anche se ho sempre saputo di avere la pelle chiara io fondotinta in adolescenza non ne usavo e non mi sono mai posta il problema di quanto chiaro prenderlo fino a…6 anni fa, all’inizio la base non la facevo per niente.

      quella non l’ho mai provata ma non escludo di prenderla prima o poi, anche se motivi di test… ma di Essence mi sono disamorata da tempo specie perché trovare stand intonsi è un’impresa, e la scocciatura di cercare di braccare il prodotto non devastato ha avuto la meglio sulle mie buone intenzioni.

      una illuminante quindi?
      Misato-san recently posted…What You Waiting For? (feat. MAC Cosmetics Flamingo Park le, con prime impressioni)My Profile

      • Valeria says:

        Ammetto che non mi sono mai rivolta ad un professionista per ciò, per cause di forze maggiore ho sempre mancato appuntamenti organizzati dalla mia profumeria di fiducia con makeup artist che sicuramente mi avrebbero aiutata e mi piacerebbe rimediare al più presto. C’è da dire che di per sé ho una buona pelle che non ha bisogno di coprenza, al massimo di un poca di uniformità. L’unico vero disastro sono le occhiaie che derivano da anni di insonnia, ma ormai mi vedrei strana senza! Quando per una volta le ho coperte per bene con correttore aranciato e poi quello normale, facendo anche un discreto lavoro non mi riconoscevo più! Si mi piacerebbe provare una cipria che dia un po’ di luce questo si!

  4. Provata mai, e direi “per fortuna” :O!! Mazza, si e’ rivelata proprio una disfatta su tutta la linea! Passi tutto, uno cerca di finirla rimettendola spesso, ma la problematica dei pori e’ davvero tremenda -___-”.
    La cipria che piu’ mi ha delusa? Ho una new entry, ed e’ la Indossolubile. Non avrei mai pensato fosse cosi’ pessima per me: e’ grassa! Mai avuto a che fare con una cipria grassa! Messa come fondo leggero, dopo pochi minuti si lucida e si sente tanto sulla pelle (roba che nemmeno i fondi siliconici li sento cosi’ pesanti); messa sul fondotinta, diminuisce la durata anche di roba che mi dura in tutta tranquillita’. Io bho…..
    Adesso e’ fissa in borsa e spero di finirla applicandola cento volte al giorno :(.

  5. Che delusione! Peccato, sei stata brava a finirla nonostante la pessima resa. Io sto puntando la blot, aspetto il prossimo sconto da Coin per prenderla: pensavo di usarla col caldo e caldissimo ma visto che l’estate (e pure la primavera) tardano ad arrivare penso che posso aspettare! Ho provato tantissime ciprie negli ultimi anni: è una delle pochissime cose di cui non posso proprio fare a meno, mi lucido tanto anche d’inverno, anche quando ho la pelle più secca (insomma, un disastro). Le mie preferite sono la Too faced in polvere libera, la Studio careblend della Mac e la compatta della Clarins (setosissima!). Un gradino più sotto ci sono un paio di ciprie Pupa (un po’ polverose ma reggono bene alla lucidità) e la l’Oreal bb nude magique (buona, la uso quasi tutti i giorni e sta per finire). E’ praticamente impossibile che io esca di casa senza la cipria, ora con queste ho raggiunto un buon equilibrio tra le mie esigenze ma non escludo altre curiosità.
    lenuccia recently posted…I miei 10 rossetti preferiti per la primavera / I parte – nude e rosa + flop&topMy Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: