Make up for Ever – HD Powder Review

La cipria HD di Make up for Ever è uno di quei prodotti “mitici” di cui si parlava tanto qualche anno fa.
Quando io ho ripreso a truccarmi (correva l’anno 2009 più o meno) sembrava fosse qualcosa di imprescindibile nell’esperienza cosmetica di chiunque, e da quel che se ne diceva pareva anche perfetta per le mie esigenze.
Ma ai tempi non me la sarei sentita di spendere “tanto” per una cipria e ho sempre rimandato, poi ho incontrato qualcosa di concettualmente simile sul mio cammino che ha abbassato l’interesse verso di essa.
Infine quest’anno qualcosa è successo che mi ha creato l’esigenza di trovare una nuova cipria ad alta definizione a cui affidarmi, e quindi ho deciso di assecondare un vecchio pallino…

Make up for Ever - HD Powder

Info fondamentali
Cipria in polvere libera a base di silica commercializzata in Italia da Sephora e da la Truccheria in due formati, il classico (full size) da 8,5 grammi e quello da viaggio da 5 grammi, che sembra essere disponibile solo da Sephora (ma non online).

Impressioni generali
Anni fa, più o meno quando ho ripreso a truccarmi, le ciprie HD erano un po’ il sacro graal di chi era “nell’ambiente”.
Sembrava che non ci fosse niente che potessero fare, che fossero adatte a tutti anche per via del fatto che spesso sono trasparenti e non eri nessuno se non ne avevi provata neanche una.
La più famosa, invidiata e bramata era quella di Make up for Ever.
Che costava un botto per i miei standard dell’epoca, l’idea di spendere “tanto” e di ritrovarmi delusa era più forte della curiosità nel 2008/2009.
Poi arrivò il periodo delle foto con flash con le attrici con le facce mezze bianche e le ciprie high definition furono incriminate, sulla faccenda vi furono almeno due scuole di pensiero.
Io in tutto ciò rimasi curiosa, poi un’azienda già citata nell’intro fece quella che passava per la versione “economica” della stessa, io mi ci buttai a pesce, mi ci trovai benissimo e la Make up for ever rimase un pallino legato a una curiosità comparativa personale.

Quest’anno ho deciso di soddisfarla, in occasione di quello che è l’unico sconto da Sephora che ho anche speso (farli scadere per me è diventata una regola di vita praticamente…) ho preso la versione da viaggio, che è reperibile persino nei punti vendita “minori” come il mio, da qualche mese (il mio acquisto risale a maggio) negli espositori nei pressi delle casse è possibile reperire confezioni “mini” di vari prodotti famosi tra cui proprio lei.
Make up for Ever - HD Powder Mini virgolettato perché in realtà 5 grammi non sono per niente pochi, è più di metà della full size ma è il formato della jar che la contiene che è più piccolo di quella classica.
Più piccolo ma non comodo, devo dire, perché non è dotata di sifter né è possibile montarvelo su, il che è un difetto non da poco per un prodotto in polvere libera che per di più sarebbe pensato per il trasporto: che la cipria si rovesci è praticamente scontato, in più la silica di cui è composta è molto volatile e reagisce male ad essere coperta con il nastro adesivo (un rimedio di fortuna che ho adottato per anni quando viaggiavo col minerale).
Quindi a livello di packaging rispetto alla diretta “rivale” Neve Cosmetics o anche alla mia amatissima Primed and poreless di Too Faced perde e di parecchie misure, è scomodo e tanto.

In più il tappo di questa non è enorme e risulta veramente poco pratico per swirlarvi il pennello all’interno (si usa ancora tale termine tecnico? Ai tempi in cui il minerale andava molto in Italia lo usavamo per definire l’operazione di prelevamento delle polveri col pennello, che è circolare per consentire alle stesse di aderire alle setole e poter poi distribuire il prodotto sulla pelle in maniera omogenea, senza fare nuvola).

Difficoltà tecniche a parte mi sono abituata in breve tempo a stare più attenta del solito al tutto e ho iniziato a testarla come cipria da finitura prima e da base poi… nell’aspetto è del tutto simile alla Hollywood (ma anche a quella ciofeca della Cannes, volendo), per cui impalpabile, trasparente e quindi adatta ad ogni carnagione anche se sembra bianchissima a vederla nella sua confezione.
Nei risultati… non granché.
In primis non rende la pelle davvero liscia come mi sarei aspettata da esperienze precedenti, e in secondo luogo non mi fissa il trucco né mi aiuta con la lucidità.
Anzi… mi sembra che utilizzandola mi faccia un po’ effetto rebound come mi capitava con la Cannes (anche se non a quei livelli atroci!) perché mi lucido prima, e mi lucido in punti del viso dove non mi capita di solito di vedermi troppo brillante per il mio gusto.

L’ho provata con 2 creme diverse come base, anche con un siero, ma il risultato è sempre il medesimo: per l’estate assolutamente inaffidabile (3 ore poi il disastro, col mio solito fondotinta e senza cipria sovrastante arrivo a 6-7 ore di tranquillità, zona frangia esclusa), ora che è inverno arriviamo ben a 4… per la serie speravo di poterla riciclare e finire col freddo, ma la mia pelle non è d’accordo.
In più non aiuta il fondotinta ad arrivare a sera, io non ho troppi problemi di durata dello stesso di solito (mi strucco dopo 14 ore e ho ancora colore in faccia…) ma quando uso la HD Powder di Make up for Ever sì, passo il dischetto di cotone imbevuto di latte detergente dopo 8-9 ore e spesso viene fuori praticamente immacolato, un’esperienza surreale che non avevo mai provato prima di questa cipria.

Sono davvero affranta nello scrivere della mia esperienza perché riponevo in questa cipria molte speranze ma l’aspettativa è stata duramente bastonata dalla realtà dei fatti nel mio caso.
L’unica cosa in cui posso promuoverla è che non mi è mai capitato che mi desse effetti collaterali in foto.

…in definitiva
La cipria HD di Make up for ever è stata per me una cocente delusione: per durata e resa sulla mia pelle è assolutamente insufficiente, non ne migliora l’aspetto, non aiuta con la lucidità, la confezione è assolutamente non pratica non solo per il viaggio ma anche per l’utilizzo quotidiano.
Forse per una pelle misto-secca potrà andar bene, ma per la mia che è del fronte opposto proprio no.

Voi l’avete provata?
Avete una cipria HD di riferimento da consigliarmi?

Comments

  1. Quando si dice un epic fail :/ Io non l’ho provata, non ne ho mai sentito la necessità in quanto come cipria HD ho la rivale che ben conosci con cui mi sono sempre trovata bene. Per adesso ne ho a sufficienza per un altro po’, ma mi stavo domandando quale potesse essere l’alternativa e ammetto di aver pensato a questa di MUFE.
    Ma visto quello che costa (e dal momento che non ho sconti di cui usufruire) mi sa che lascerò perdere… Da un prodotto tanto rinomato e non economico mi aspettavo altro francamente – soprattutto perché ero convinta che fosse l’esatto equivalente di quell’altra cipria.

    Le confezioni mini sono una mezza tragedia per questo tipo di ciprie, il mio formato mini restò tale per pochissimo, dopo un po’ travasai il prodotto in una jar grande… Soprattutto per poter swirlare (erano secoli che non lo sentivo, riportiamolo in auge xD) il pennello nel coperchio… Come fai col micro tappo dei mini? Il pennello si massacra e metà della cipria decolla verso l’infinito ed oltre, lol xD

    Purtroppo non conosco altre ciprie HD, altrimenti non avrei mancato di suggerirtele. A questo punto sono curiosa di vedere se qualcuna ne conosce!
    Ariel Make Up recently posted…♕ Sunday Make Up ♕ Cattleya Meets Eternity ♕My Profile

    • ai tempi che furono c’era chi giurava che fossero identiche, ma almeno per la mia esperienza non è così, a meno che non abbiano cambiato le modalità di lavorazione della silica nella HD… peggiorandola. Non lo sapremo mai.

      guarda questo tappo è più grosso di quello delle mini di Neve (anche delle vecchie mini), ma è comunque insufficiente.
      come facessi con le mini per la cipria non è dato sapere nel senso che non me lo ricordo più, la prima e unica mini che io abbia finito di Hollywood risale all’epoca geologica del suo lancio, poi solo full size per me.

      vedremo se salta fuori qualcosa XD
      Misato-san recently posted…Specchio (feat. Nabla Cosmetics)My Profile

  2. La Cannes è appositamente studiata per le pelli secche, principalmente per mascherare i pori dilatati senza asciugare troppo.
    La silice, in generale, è molto assorbente ma la grana della Cannes è appositamente studiata per diminuire questa caratteristica così che, anche chi ha pelle secca, sia in grado di usare una cipria HD senza avere la pessima conseguenza di trovarsi con pellicine da screpolatura o sentire la pelle tirare.
    Io mi trovo favolosamente con la Cannes, proprio perché non ho bisogno di un grande potere di sebo-assorbenza. Controlla la mia lucidità nella zona T in modo perfetto, non è aggressiva ma non mi fa lucidare e dura diverse ore. L’effetto sui pori, poi, è davvero ottimo. Per me ciprie come la Hollywood o la Matte non andrebbero bene, infatti. D’elezione per me sono proprio la Cannes e la Nude, ultrafini e matificanti al punto giusto, senza seccare.

    Non so se anni fa ci fosse scritto ma, attualmente, sul sito di Neve nella descrizione del prodotto c’è scritto lo scopo principale di una cipria come la Cannes. Se si ha problema di lucidatura abbastanza rilevante, non è la cipria giusta in partenza. :)
    Simy recently posted…Yule Makeup Wishlist #1My Profile

  3. A me questa di Mufe non dispiace.. concordo sulla scomodità della minitaglia, che se non faccio attenzione mi fa uscire infarinata dalla testa ai piedi!! Vero è che non è niente di così miracoloso, è una buona cipria, non che non lucida sulla mia pelle mista, però l’ho comprata solo ad ottobre vedrò in primavera con il caldo.

  4. Questa mai provata proprio per il prezzo, tempo fa ho provato la Cannes ma mi ha lasciata indifferente.
    Adesso ho preso la finish powder Kiko. non è solo silica, ma ha anche altri ingredienti. Purtroppo non so dirti molto perché l’ho usata ancora pochissimo, ma potrebbe essere un’alternativa.
    Ery recently posted…Eotd: Il padrone della festaMy Profile

  5. Provato anch’io un campioncino e su di me forse era andata meglio che con la Holliwood. FORSE eh… il fatto che non mi sia rimasta impressa comunuque significa che non che abbia svolto chissà quale lavoro su di me, quindi di certo non la comprerò.

  6. Io non l’ho MAI e poi MAI provata. E se non mi campionavi tu la Holliwood, non avrei provato nemmeno lei :P
    La Cannes si, e mi è piaciuta poco a dir la verità…
    con la NARS mi sto trovando bene, anche se è più da finitura che da opacizzazione. Avevo pensato alla HD MUFE compatta, ma non ho ancora avuto il “coraggio” di fare l’acquisto, anche perchè come te non tutte si sono trovate bene con quella in polvere.

    Insomma blot e MSFN lavorano meglio imho, anche se colorate.

    Mi fa effetto sentir dire “all’epoca” perchè è vero, qualche anno fa si parlava molto di più di minerale ecc, e qualche anno fa era obbligatorio avere questa cipria! Adesso di entrambi se ne parla molto ma molto meno, nonostante io stia continuando con il mio Lily Lolo tranquillamente!

    ps: sotto le Info Fondamentali la prima frase non è conclusa, non so se qualcuno te l’ha già scritto ;)
    Alis recently posted…TAG: Cose da Beauty BloggerMy Profile

    • lol XD

      eh a me serve da finitura ma deve opacizzare, in inverno ho meno bisogno ma sopra i 20qualcosina gradi non è una cosa che posso scegliere, mi serve e basta XD

      è che sembra un’epoca lontana, anche se è passato pochissimo tempo ci son stati anni in cui di minerale si parlava sempre, in cui la gente faceva grandi ordini dall’estero ogni mese o anche ogni settimana per provare brand, dove si discuteva di come portarsi in giro le polveri e sembrava che il minerale avesse un futuro radioso nel nostro paese.
      Ora come ora se ne sente parlare poco, persino chi ha costruito il proprio brand su di esso ha tirato il freno a mano e sembra quasi un altro mondo.
      Io pure uso sempre fondo minerale, ho curiosità verso altre cose ma non l’ho ancora soddisfatta.

      no ma ho sistemato, thank you XD
      Misato-san recently posted…Tag: Wishlist cosmetica di Natale 2014My Profile

  7. Bhe si può davvero dire che questo sia stato un epic fail, per fortuna che almeno tu l’abbia provato in formato da viaggio! Che peccato però :(
    Io ho in casa una mini della cipria a te ben nota che travaserò in una confezione più grande appena inizierò ad usarla, swirlare il pennello nelle mini è un incubo, non riesco a sopportare la vista di quei pennelli martoriati XD
    Darkness recently posted…The Christmas Advent Challenge – Love, hate, wish (in Christmas time)My Profile

  8. Giuliana Andrea says:

    Che disdetta e che cocente delusione! Dopo aver voluto provarla per anni ancora di più!!! Perché diciamocelo,chi vuol truccarsi per poi veder svanire il tutto dopo poche ore? Mi immagino poi l’effetto dischetto pulito…fa pensare di aver perso tempo,oltre a farti venire l’istinto di trasformare la jar in disco volante e fiondarla giù dal balcone!
    Quando fai questi test,prevedi brevi uscite spero…io altrimenti girerei nera proprio!
    Swirlare…o swillare…comunque sia una gran seccatura farlo in un tappo mignon! La mia trousse da viaggio conteneva apposta due coperchi perché ne il Flat rosa ne il pennello da cipria del set entrano nelle mini size. Mi chiedo perché a fronte di un contenitore da 5 gr,il team MUFE non abbia pensato di fare una jar larga e bassa a questo punto,in pratica tipo quello dei blush.
    Non ho alternative da suggerirti perché ho provato come HD solo la Hollywood che ho messo da parte assieme agli altri prodotti Neve. Ora sto utilizzando una cipria Mac,ci stiamo ancora conoscendo,mi contento tolga lucidità a mento e naso. Per ora e’ tutto un conoscersi,sembra che la mia pelle sia cambiata

    • a volte li faccio in casa o per uscite brevi tipo andare a fare la spesa (e quando torno non mi strucco certo), così da arginare eventuali danni… questo allunga i tempi di test ma pace XD

      eh bisogna vedere dove le prendono, è abbastanza alta devo dire, più di quelle Neve per blush e fondotinta…

      che cipria stai usando?
      Uno dei miei sogni nel cassetto è averne una da usare tutti i giorni con inci buonissimo e che non costi un rene ^^
      Misato-san recently posted…Nabla Cosmetics – collezione Genesis + Daphne numero 2… in pillole! (swatches e PRIME IMPRESSIONI flash)My Profile

      • Giuliana Andrea says:

        In effetti sia la Too Faced che la MAC,non ricordo di aver letto di altre ciprie nei tuoi ultimi post,costicchiano. In effetti però durano parecchi mesi. Io ho messo questo sulla bilancia per tutti i cosmetici della base. E così dopo il correttore mi son rivolta anche a MAC per la cipria ed uso la Sheen Selected. La Blot mi han detto da MAC e’ per pelli grasse. E la Sheen contrariamente a quel che pensavo non ha un finish sbrilloso. Credo che costi pure meno della Clinique e quasi la stessa cifra dei prodotti viso Bionike.
        A pensarci bene ho pure un abbondante sample della Too faced,solo che non ho ancora contattato il servizio clienti. E’ l’unico prodotto del brand che ho

  9. Mi spiace che tu ti sia trovata male, specialmente perchè ci speravi tanto e da tanto tempo….ma anche io mi sono trovata male….ce l’ho da tantissimo ma ho avuto la sfortuna di rientrare tra le vittime della Hd con flash…e da li l’ho abbandonata…cerco di impegnarmi ad utilizzarla ogni tanto perchè vorrei finirla ma proprio non mi piace, di sera poi ormai l’ho bandita!! A me non fa volatilizzare il fondo sottostante però non mi regge tanto quanto la Blot di mac che rimane la migliore provata al momento….ora ho da provare quella di PaolaP e sono davvero curiosa…
    Federica Didica recently posted…Top 5 Lipstick [+1] – Xmas EditionMy Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: