Nabla Cosmetics Magic Pencil “Nude” PRIME IMPRESSIONI, swatches, comparazioni, look

NOTA BENE: questo post parla di prime impressioni (NO RECENSIONE, è troppo presto XD) su un prodotto che è stato mandato in prova valutativa dalla ditta che lo commercializza.
Ringrazio Nabla Cosmetics per l’opportunità, la mia politica valutativa (spiegata nel Disclaimer del blog) tuttavia non cambia e si basa come sempre sulla reale utilizzazione dello stesso.

Ieri chiacchieravamo di Ground State, oggi della Magic Pencil, come è giusto che sia… sempre novità Nabla per febbraio, sempre prime impressioni, perché come non posso stancarmi di dire una recensione dopo due settimane e senza aver fatto test con un clima caldo non me la sentirei di scriverla.

Nabla Cosmetics Magic Pencil Il prodotto di oggi è una matita multiuso, che dalla sua possibilità di essere sfruttata in almeno una decina di modi diversi prende il proprio nome… una “matita magica” perché a detta dell’azienda avrebbe anche una colorazione universale, adatta davvero a ogni tipo di incarnato.
Sarà così?
Vi racconto la mia, è un ni posso anticipare, per alcuni aspetti sono d’accordo con il brand romano, per altri no.

Ciò di cui invece son sicura è che a me un’uscita del genere ha fatto piacere, in generale la politica Nabla sulle novità a me affascina molto e non ritengo che il prodotto “innovativo ad ogni costo” vada sempre ricercato per un’azienda che è sul mercato da relativamente poco e che ha un range di prodotti non ampissimo, per cui per quanto ne convenga che vi siano altri marchi che hanno matite che sulla carta presentano caratteristiche analoghe della Magic Pencil (io ne ho alcune e potrò parlare delle differenze riscontrate non a caso!) non vedo perché Nabla non possa averne una nel proprio arsenale… alla fine come tutte le cose chi sarà interessato la prenderà subito, chi dovrà riflettervi lo farà in futuro… chi pensa che nella sua vita un prodotto del genere sia inutile aspetterà il prossimo giro, prima o poi tocca a tutti farlo :D

Personalmente parlando penso che se Nabla non mi avesse spedito la Magic Pencil sarei stata una di quelle persone che avrebbero passato la mano, per lo meno rispetto all’idea di una spesa senza “toccare con mano” in uno dei rivenditori del marchio (viva i tester! XD).
Non per diffidenza, ma perché come accennavo ho già matite “sul genere”, perché mi trucco da qualche anno e qualche anno fa c’era stato un periodo in cui la matita color carne/color burro la volevamo tutte, sembrava una cosa indispensabile nel beauty e io non avevo né le conoscenze sulla materia né quelle su me stessa per capire se tale necessità fosse reale.
Son sempre stata una sperimentatrice però, e prima di arrivare a capire cosa mi stesse davvero bene ho fatto qualche esperienza… tra le prime cose che ho capito è che si fa presto a parlare di color burro e che in realtà la matita color burro e quella color carne sono due cose diverse, il burro è giallino, ma l’incarnato delle persone può avere vari toni e sottotoni ed è difficile che arrivi a certi colori… le matite color carne sono molto più naturali di quelle burro e di quelle bianche a cui a volte son paragonate (una comparazione di esempio da Foffy!), sono una sorta di “my inner rim, but better”, andando a parafrasare l’ormai celebre concetto del MLBB applicato alle labbra… anche se gli utilizzi non si fermano certo lì.

Nabla Cosmetics Magic Pencil

La Magic Pencil nasce come matita “nude” fin dal nome (avremo matite magiche in altri toni in futuro? leggo troppo oltre la denominazione?)); è una matita temperabile waterproof, per cui si colloca tra quei pochi prodotti di Nabla dichiaratamente con siliconi (assieme alle matite Velvetlines), perché come ebbe modo di spiegare ai tempi Mr Daniel Make up (aka il direttore creativo del brand) essi sono indispensabili per rendere i prodotti resistenti all’acqua.

SWATCHES

Nabla Cosmetics Magic Pencil

Nabla Cosmetics Magic Pencil
sopra: al sole, sotto: all’ombra

Il suo colore è di un tono bilanciato tra rosa, giallo e bianco, e quando avevo letto il comunicato stampa mi sembrava persino “troppo”… poi l’ho confrontato con ciò che ho in casa e ho capito che sì, quella di mala fede ero io (perdono Daniele! XD) :D

COMPARAZIONI

Nabla Cosmetics Magic Pencil

Nabla Cosmetics Magic Pencil

al sole e all’ombra

In verticale: Magic Pencil Nude di Nabla Cosmetics
in orizzontale dall’alto in basso: MAC Cosmetics Chromagraphic NC15/NW20, Madina Twist Up!! Nude – Madina Luxe liner II nude – Madina Twist Up!! Bianca
– Nb: le matite Madina sono tutte fuori produzione meno la prima! –

Ho sempre pensato che la Chromagraphic e la Twist Up!! fossero proprio carine per le mie necessità (specie in rima interna) perché leggerissimamente rosate e quindi facili da accordare ai miei toni al contrario della Luxe Liner (chi si ricorda di quel periodo in cui TUTTI la cercavano perché costava pochissimo e da Madina era sempre esaurita?) che per me fu una delusione, troppo calda per funzionare in maniera naturale su di me!
Ma la Magic Pencil le batte tutte, è più chiara e più bilanciata, davvero non pensavo ma è ancora più “giusta” per i miei colori naturali.

Fatte le dovute precisazioni di colore starete a chiedervi… ma funziona ‘sta matita?
Bene, ma con qualche riserva: il suo essere waterproof è una caratteristica decisamente interessante (delle su citate le due Twist Up!! sono tali, e devo dire che come prestazioni sono le più simili alla Magic Pencil, non ho modo di confrontare gli inci per scoprire se siano simili anche in quel campo) ma con qualche “limite”.
La pigmentazione è infatti ottima, scrive divinamente con una passata sola, ma si fissa anche in maniera estremamente veloce.
Ciò vuol dire che necessita di essere lavorata davvero all’istante e che non la trovo ideale per definire l’arcata sopraccigliare (1), le labbra (2) o l’arco di Cupido (3)… ho fatto prove in tal senso ma vista la velocità richiesta non sempre il risultato è stato ottimale, mentre per esempio con la Chromagraphic riesco meglio in tali lavori.

Nabla Cosmetics Magic Pencil

sotto l’arcata e in rima interna. Il rossetto è il Viva Glam Miley Cyrus, il look completo è qui

In azione anche qui

edit del 25.02: ulteriori prove mi han fatto ricredere sul punto 1: ora riesco a sfumarla perfettamente sotto l’arcata, complice il pennello adatto, l’angolato di ELF Studio (qui), che mi rende l’operazione facilissima!

Mi piace invece molto per correggere o mettere in evidenza qualche punto del make up (4), servendone quantità limitate trovo che il tempo richiesto per sfumarla sia sufficiente e l’effetto carinissimo.


Nabla Cosmetics Magic Pencil

Nabla Cosmetics Magic Pencil

osservate l’angolo esterno del trucco, sembra di un verde più chiaro… in realtà è solo la Magic Pencil sovrapposta al colore che già c’era, alleggerisce un pochino la resa di quella parte ad occhi aperti.
Su un occhio meno cadente sarebbe più visibile ma mi accontento!
Il rossetto è il Melted Fuchsia di Too Faced Cosmetics

Come base l’ho provata in due modi: con sopra un ombretto (5) e nella rima interna. (6)

Nabla Cosmetics Magic Pencil

Magic Pencil + Bombay Black. il rossetto è Russian Red di MAC Cosmetics

Non mi ritrovo foto di look del primo caso, mentre del secondo sì, ed è un trucchetto che ho usato anche in passato (specie con la Twist Up!!) per cercare di prolungare la durata di matite che proprio non ne volevano sapere di funzionare a lungo con la mia rima interna lacrimosa: devo dire che funziona anche se non saprei quantificare (ho provato con due matite diverse ma solo un paio di volte e oltre le 10 ore sono arrivata serenamente), cosa in cui del resto speravo perché in quella posizione utilizzata senza niente sopra (7) risulta davvero eccellente, per lo meno ora che fa freddo anche dopo 12-13 ore mi tocca struccarla (mi succede anche con la Chromagraphic devo dire).
L’effetto inoltre è parecchio bello, vedo la differenza se non uso niente in rima interna e se sfrutto la Magic Pencil, perché essa va ad annullare eventuali rossori che ho e rende lo sguardo più sveglio.

Nabla Cosmetics Magic Pencil

Nabla Cosmetics Magic Pencil

sopra non indosso la Magic pencil, sotto è apparsa in rima interna… e sono scomparsi i rossori della stessa!

Quanto al discorso con ombretto sopra (5) non è facile da sfumare ma permette linee molto definite, per cui io mi limito a costruire il colore riga dopo riga e poi a unire eventuali solchi con il pennello finché sono ancora in tempo, dopo di che vi passo su un ombretto e quello viene fuori bello omogeneo.
Non ha però particolari proprietà rispetto alla resa dello stesso dal punto di vista cromatico, non rende i colori più brillanti come fa una matita bianca.
La durata è molto buona ma prove senza primer non ho avuto voglia/tempo di farne, magari per la recensione provvederò.

Dulcis in fundo, l’ho provata anche come matita correttiva sul viso (8) e non mi sembra malissimo, anche se ho avuto tale necessità una volta sola per cui devo rivedere tale utilizzo anche sul lungo periodo.

Non ho tentato invece né la strada dell’eyeliner (9) per il quale penso valga il discorso del tirare la riga e tentare di sfumare giusto la coda velocemente, se vi si riesce, né l’illuminazione dell’angolo interno (10) perché non ho trovato abbinamenti per cui mi piacesse un colore del genere in tal veste… ma si tratta in questo caso di un mero discorso di stile personale (anzi, se avete suggerimenti qui li leggo volentieri!).
Da ultimo avrei potuto provarla anche come base per rossetti liquidi poco duraturi (11), come cancella labbra, ma confesso che mi è mancata la voglia (o meglio: è il periodo sbagliato, ho sviluppato un’adorazione per il Viva Glam Miley che ha vinto sulla mia abnegazione al test! ehm…), ma più avanti lo farò sicuramente.

Tutto ciò mi fa arrivare alla conclusione che si tratti comunque di una matita multiuso valida, anche se non per tutti gli utilizzi mi sembra “immediata” come mi piacerebbe fosse.

Quanto invece al discorso sull’universalità avevo detto a inizio post che per me è un ni e ora forse si intuità perché: alcuni utilizzi (come base, anche in rima interna, 5 e 6) sono possibili senza problemi con qualunque tipo di carnagione, mentre altri che la vedono in primo piano a mostrare la propria colorazione (in rima interna su tutto, 7) non possono dare lo stesso effetto su ogni persona, credo che già su una carnagione media potrebbe vedersi una sorta di “stacco” che renderebbe il tutto meno naturale, ma sarei felice di essere smentita dai fatti (per cui osserverò con attenzione gli utilizzi di persone molto più scure di me – molto è importante, un po’ è facile XD – per capire se sia un mio sentore pregiudiziale corretto o meno).
C’è da dire che a parte MAC Cosmetics (che presenta altri due toni di matite nude nella linea Chromagraphic oltre a quella che ho io, che è la più chiara) raramente mi è capitato di vedere attenzione per tale problematica, e non so se sia una “svista” molto comune o la dimostrazione che mi creo più problemi di quelli realmente esistenti in materia.
Chissà.

Per ora son contenta di avere la Magic Pencil e non vedo l’ora di scoprire se mi stupirà in positivo anche in estate.
Anche se manca davvero tanto tempo ._.

Voi che ne pensate?
L’avete presa, la state ponderando?
E in generale che rapporto avete con le matite color carne?

Il prodotto di cui parlo in questo post mi è stato omaggiato dalla ditta a scopo di eventuale recensione; non sono stata pagata in alcun modo per scrivere questo articolo né avevo vincoli per farlo e le opinioni che ho espresso sono strettamente personali (come tutte le altre che avete sempre letto su questo blog)

Comments

  1. Fortunatamente non è un colore burro, preferisco il tono nude, è meno artificioso su di me. Poi come durata mi sta davvero piacendo, credo che il suo scopo principale sia nella waterline, anche se a me piace molto sull’arco di cupido. Se si è veloci a sfumare l’effetto di definizione è stupendo *_*

    P.S. ho preso il rossetto+gloss Viva Glam Miley <3 <3 <3
    Foffy recently posted…Disneyland to Foffyland – SimbaMy Profile

    • pure io, delle mie quella più vicina al burro è quella di Madina Luxe liner, e su di me non mi ha mai convinta (infatti dopo i primi utilizzi è stata “relegata” a matita-base per la rima interna su alcuni colori scarsetti in materia ma non la usavo volentieri neanche in quel modo).

      Io non penso si possa parlare di scopo principale nel senso che comunque attendendosi all’azienda (che l’ha deciso) ve ne sono diversi, ma è certamente un utilizzo in cui potrebbe dare parecchie soddisfazioni.
      Io con l’arco di Cupido ho problemi a priori avendolo poco marcato, per ottenere un vero effetto dovrei disegnarmelo fuori dal contorno ma non mi ci vedo per niente… per cui di solito evito e basta, ho fatto due prove per vedere un po’ come fosse ma la forma delle mie labbra penalizza un discorso del genere.

      (brava XD)
      Misato-san recently posted…Nabla Cosmetics Ombretto Ground State PRIME IMPRESSIONI, swatches, comparazioni, lookMy Profile

  2. Io non sono una gran fan di queste matite,ne ho un paio prese nel periodo in cui se non avevi la matita color carne non eri nessuno ^__^ Però ecco le uso davvero due volte l’anno. Poi io ho un occhio che lacrima facilmente e sono un caso disperato anche con le matite waterproof: non mi dura praticamente quasi nessuna matita. L’unica matita chiara (che però non è color carne ma più burro) è la matita di Benefit che era uscita anni fa per l’arcata sopraciliare: per la sua funzione originaria (cioè creare punti luce) non mi piace,ma ho scoperto che è l’unica matita chiara che mi dura all’interno della rima inferiore per tutto il giorno (quasi). Quando avrò terminato le matite che ho ( è molto più probabile che le butterò semi intonse perchè scadute!), mi piacerebbe provare questa di Nabla,se non altro per la formula :)
    Jasminora recently posted…Mascara Sephora Outrageous Curl : ReviewMy Profile

    • Ricordo quel periodo come se fosse ieri, ma è già passato un sacco di tempo… in quel periodo io ero convinta che avrei usato tantissimo quel genere di matita, ma in realtà poi mi sono accorta che almeno in rima interna così non è, le sfrutto un sacco ad occhi gonfi e poi me le dimentico per lunghi periodi, per il tipo di trucco che amo io sono un po’ meno utili rispetto ad altre cose, diciamo.
      E non so se la Magic Pencil sarà in grado di cambiare il trend, sebbene debba dire che il discorso che come base in rima interna mi ha dato primi riscontri positivi mi faccia venire voglia di provarla ancora in tal senso (devo tirare fuori quelle due o tre matite orride per fare prove serie di tenuta! mi aiuterebbe a farle sparire dallo stash una buona volta).

      Anche io ho gli occhi lacrimosi e pure le matite waterproof mi hanno tradito varie volte… specie le nere sono un cruccio personale, spesso mi sbavano agli angoli esterni (pure la Bombay Black, che mi piace un sacco e devo decidermi a recensire, ogni tanto mi fa ‘sto scherzo… idem la Aqua Eyes di MUFE, che a volte mi dura tanto e altre mezz’ora…).

      A me di queste chiare duran bene la Twist up!! e la Chromagraphic. Ovviamente ci sono giorni di disperazione anche per loro (tipo quando mi trucco e sembra andare tutto alla grande, metto il naso fuori casa e l’occhio comincia a lacrimare… la gioia), ma mi hanno piacevolmente stupito.
      E promette bene la Magic Pencil.
      Una delle cose che ho notato è che mediamente sembrano più “secche” delle corrispondenti in nero, probabilmente perché i pigmenti chiari lo sono (la famosa storia del bianco anche nei rossetti potrebbe avere attinenza anche applicata ad altro)…
      Misato-san recently posted…Tag | 5 Buoni Propositi Per Il 2015: Cose Che Ancora Non Facciamo e Dovremmo Fare Nella Nostra Beauty RoutineMy Profile

  3. Io penso procrastinerò l’acquisto. Mi attira veramente molto ma ho altre matite chiare per adesso, benché non waterproof come questa, quindi spero di consumarne prima qualcuna.
    Oltretutto ho una wishlist Nabla infinita, magari aspettando un poco prima di fare l’ordine divento più ragionevole e la riduco un poco.
    Comunque sono contenta di leggere che sia così valida in rima interna.
    Ery recently posted…Preview pennelli “Cigma” e “Fake (but real) techniques”My Profile

  4. Non posso prescindere dalla matita color burro, non ho occhi grandissimi e noto la differenza fra quando uso la combo matita burro + Pioggia nelle ciglia inferiori e quando non la uso. Persino mia madre che non è una che fa complimenti (almeno è un’ottima compagna di shopping dal giudizio obiettivoXD) un giorno mi ha detto che i miei occhi sembravano più grandi:D
    Sul discorso colore universale non credo di essere in grado di valutare, ho una pelle molto chiara ma lo vedo come una buona via di mezzo.
    Mi fa piacere che finalmente quasi tutte le case cosmetiche abbiano una loro versione di questo prodotto, quando termino quelle che sto usando attualmente credo che proverò la Magic, se si trova un prodotto valido con un inci buono ed un prezzo onesto, why not?:)
    Bridget Jones recently posted…Bricolage Cosmetico: rigenerare il levasmalto ad immersione. Premio Ig Nobel 2015My Profile

    • ma quindi preferisci le color burro a quelle nude?
      Per me è il contrario, ma penso che dall’articolo si capisse, trovo che siano più naturali quelle che ricordano il tono della pelle ^^

      Io ti dirò… non credo che davvero sia un tipo di matita così diffusa.
      La versione giallina forse sì (anche se… Kiko per esempio ce l’ha? non mi pare di ricordarne nonostante le tante linee… idem Wjcon, per dirne due grandicelle), ma quelle nude tipo Magic Pencil mi sembrano meno scelte, come colorazioni.

      Why not è un po’ il mio motto XD
      Misato-san recently posted…Fiera Roma International Estetica 2015 – la mia esperienza (Orly, Show Make up, Paola P, Mia Make Up, Morgan Taylor) + swatches & haulMy Profile

      • Misato scusa se mi intrometto, la Kiko la ha in un certo senso, cioè ha una matita doppia punta per le sopracciglia, e uno dei due lati io lo utilizzo proprio per la rima interna. Non è il suo scopo originario ma funge, e credo anche possa essere usata la long lasting avorio.
        Ery recently posted…Preview pennelli “Cigma” e “Fake (but real) techniques”My Profile

      • chiedo venia, credo di essermi espressa in maniera inesatta (dal momento che io tutte le matite chiare le chiamo volgarmente “burro”), in realtà mi riferivo alle nude, che battono più sul rosa :), trovo che siano infinitamente più naturali e “credibili” delle altre (se penso a certe color bianco ottico che si usavano fino a qualche anno fa rabbrividiscoXD)
        In realtà rispetto ad un anno e mezzo fa, quando ho fortunosamente trovato quella di Max Factor (che non ho ancora capito se sia ancora presente nella collezione, dal sito non c’è ma alcuni rivenditori ce l’hanno stabilmente, altri no), sono uscite quelle della Collistar (ottima, soprattutto per i punti luce), Pupa (buttandosi più sul burro), Rimmel (anche se non in Italia), It Style (forse l’unico prodotto dell’intero brand che mi sento di salvare), Benefit, Catrice.
        Per Kiko, anche io come Ery per un periodo ho usato il Long Lasting eyeshadow (il 28 di una Limited) e non si è rivelato malvagio ma non è propriamente una matita, di Wjcon avevo letto su L’esteta risponde ma mi era sembrata troppo poco rosa.
        Comunque ho appena letto il post di MissHaul con l’inci e mi aspettavo qualche pallino rosso in meno (a dire il vero non me ne aspettavo proprioXD) ma non mi strapperò i capelli per questo XD
        Bridget Jones recently posted…Bricolage Cosmetico: rigenerare il levasmalto ad immersione. Premio Ig Nobel 2015My Profile

        • in realtà ci sono anche nude sul giallo (tipo una delle due di Madina! XD), io invece preferisco fare i distinguo perché son convinta che proprio il mischiare le due categorie non aiuti a cercare la matita adatta per sé.
          Sulla naturalità sono con te… anni fa ho provato a usare la matita bianca in rima interna (quella Madina l’ho presa per tale scopo… poi l’ho riciclata per utilizzi che le rendono maggiormente giustizia) e, salvo look particolari… l’effetto è troppo evidente e non posso dire che mi faccia impazzire XD

          diciamo che negli ultimi tempi qualcosa è anche uscito ma quando è nato il mito erano un po’ un miraggio e a mio avviso tutt’ora non è così semplice trovarne (vedi Rimmel che in Italia non la fa uscire, tanto per gradire XDDDD).
          Quelle Pupa e Catrice vorrei vederle, non le ho mai notate in stand (segno XD)

          Appunto quello che dite voi è un ombretto in crema in formato stick, per dirne una . Kiko ha svariate linee di matite, alcune hanno la bianca (Glamorous sicuro, forse anche le Precision) ma solo quella.
          La Wjcon non ce l’ho presente, devo sbirciare in negozio.

          Perché? Come dicevo io qui basta il termine waterproof a far capire che non potrebbe mai essere una matita verde (tra l’altro prima che lo mettessero sul sito io avevo condiviso l’inci su facebook, per fortuna Nabla non è azienda che abbia paura di mostrarli al pubblico), non puoi fare prodotti resistenti all’acqua senza siliconi…
          Misato-san recently posted…[Misato-san vs… look series] – malva n.2 aka Ground State (feat. Nabla Cosmetics)My Profile

  5. Non ricordo la matita Madina di cui parli, ma ricordo chiaramente che qualche anno fa ero disperatamente alla ricerca di queste maledette matite color burro/carne, ma trovarne una che non fosse troppo rosa, o troppo beige, o troppo bianca era un’impresa! :D adesso il mercato e un po’ più ricco di offerte e per questo ammetto che sono una di quelle che proprio non sentiva necessità di un’uscita del genere e per questo ci sono rimasta un po’ male XD ma come dici tu, sara per la prossima volta :D
    Attualmente sono felicemente accasata con una matita essence di qualche l.e. a doppia punta: matita per la rima interna da una parte, matita con mina più spessa per illuminatr sotto le sopracciglia dall’altra! So che prima o poi finirà (più poi che prima, sigh, la utilizzo ogni giorno!) e sto valutando ‘sta magic pencil, attendo le recensioni complete :D mi attira il fatto che sia waterproof (ammetto che quella che uso a un certo punto sparisce e basta, senza manco salutare XD) ma non sei la prima che sento dire avere dei problemi a sfumarla da altre parti… Io l’unico utilizzo alternativo che ne farei sarebbe sotto il sopracciglio ma non ci tengo ad avere delle rigazze, grazie XD
    Aspetto anche di vederla su diverse carnagioni, a me piace che illumini lo sguardo e “pulisca” la rima interna, ma non vorrei che lo stacco fosse eccessivo (a mo’ di matita bianca!). Quindi boh, osservo nell’ombra e aspetto, grazie per le prime impressioni intanto! :D
    Blanche recently posted…Best of 2014: Make up & MoreMy Profile

    • io penso che il problema sia nato proprio alla base della definizione: il burro non è color carne e quindi cercare qualcosa che facesse quell’effetto ma del tono giusto era complicato, per non parlar del fatto che non le faceva quasi nessuno.
      La prima Madina di cui parlo io era diventata molto famosa perché faceva parte della linea economica del brand (che non esiste più) e costava mi pare un paio di euro (io l’ho ereditata da Manuki, figurati, lei stando a Milano l’aveva trovata agevolmente) ed era quella che per un periodo tutti volevano… penso abbia sui 5 anni ormai, a occhio!

      Una cosa che ho notato a livello sfumabilità sotto l’arcata è che non metto primer mi pare più semplice, ma ho omesso tale dettaglio perché devo ancora verificarlo… l’effetto se riesci a sfumarla a me piace tantissimo (ahimé non so quanto si possa apprezzare in foto tra frangia lunga e luce meh invernale, ma prima o poi tenterò di farne di migliori… dovranno arrivare giornate con luce più decente!), tu hai sempre l’opzione di andare a provarla in negozio per altro!

      ecco su di me lo stacco direi che non è eccessivo, anzi… mi faccio un po’ impressione nella foto dove non la indosso, ma in generale io a rima scoperta non mi ci vedo proprio.

      figurati!
      Misato-san recently posted…[Misato-san vs… look series] – malva n.2 aka Ground State (feat. Nabla Cosmetics)My Profile

  6. Non so se quella di Madina che possiedo è la stessa di cui parli tu, ma la presi proprio in quel periodo in cui se ne parlava tanto. Per me è un grandissimo NO, non mi ci so vedere proprio con la rima interna chiara, il kajal nero è indispensabile, senza mi sembra che manchi qualcosa. Al massimo uso le matite colorate, ma deve essere un colore deciso, molto scuro o molto vivace.
    l?unico utilizzo che ne potrei fare sarebbe come base per vivacizzare i colori, ma a questo scopo preferisco matite bianche e devono essere molto morbide per via della palpebra secca.
    Comunque sono d’accordo con te, Nabla ha fatto benissimo a proporre un prodotto del genere e questo procedere a piccoli passi mi piace molto, sia per la curiosità che si crea al momento dell’uscita di una novità, ma anche perché è evidente tutto il lavoro, lo studio, l’elaborazione che c’è dietro ad ogni nuovo articolo.
    MikiInThePinkLand recently posted…Trucco del Giorno #89: Zoe, Mimesis, Petra e Cattleya di @NablaCosmetics, @Nycto_philia #inspiredMy Profile

    • come accennavo su a Blanche la burro è quella economica, la Twist Up!! che invece è proprio una nude costava di più già ai tempi… è una linea che Madina propone tutt’ora (anche se non sono certa che esista ancora quel colore specifico).

      Io invece uso un sacco di colori e non ho ancora definito quando mi piaccia esattamente illuminare la rima interna (ad eccezione di quando sono malaticcia, in quel caso lo faccio spesso e di solito uso la Chromagraphic), da questo punto di vista la Magic Pencil mi sta stimolando al ragionamento.

      Se non hai neanche problemi di durata in rima interna probabilmente sì, io invece nutro speranze in tal senso, usandola come base.

      A me fanno un po’ sorridere i commenti alla “è un prodotto che hanno tutti”, confesso, per il semplice motivo che quando cominci con un brand nel 2013 e non nel 1800 che altri siano arrivati prima di te a produrre qualcosa è abbastanza scontato… quindi a meno che tu non punti sull’estrema innovazione (il che vuol dire un prodotto l’anno, se pure…) il meglio che puoi fare è proporre la tua versione delle cose nella maniera che ritieni più funzionale e vendibile.
      Per dire… ho letto di gente che si lamentava ma poi chiedeva un fondotinta… e i fondi sarebbero un prodotto originale? XD
      Misato-san recently posted…Nabla Cosmetics Ombretto Ground State PRIME IMPRESSIONI, swatches, comparazioni, lookMy Profile

  7. Ora come ora non mi entusiasma, la userei solo nella rima interna ma lì il nude mi piace poco :/.
    Chiara recently posted…MAC ~ Eye browsMy Profile

  8. Purtroppo non riesco ancora a capire se questa Magic Pencil mi piaccia o meno. Un giorno la vedo e mi dico “ma guarda come sta bene lì nella rima interna, ma guarda come illumina!”. Il giorno dopo sono lì di nuovo a dire “Oh dio, ottima per farmi apparire malata di ittero”. Insomma vorrei avere idee precise ma ancora non riesco a farmene. Magari in un ordine futuro potrei aggiungerla e provarla, chissà!
    Giulia recently posted…NARS Anita Audacious Lipstick SwatchesMy Profile

  9. Questa è una di quelle uscite che mi ha lasciato totalmente indifferente perché per il momento con le varie matite burro/carne che ho provato non mi vedo proprio, mi pare sempre che non siano adatte e che mi facciano lo sguardo da pesce lesso! XD Forse il problema è che sono abituata a vedermi con la rima interna nera o comunque scura da più di 10 anni! ^^
    Vedendo però le tue comparazioni ho in parte cambiato idea, come colore sembra ben bilanciato ed è diverso da quello delle matite che già ho, mi sa che un giro in bioprofumeria per swatcharla è d’obbligo!
    nakoruru recently posted…Maybelline New York Dream Pure BB cream 8 in 1 – ReviewMy Profile

  10. Condivido le tue opinioni: nella rima interna funziona e dura a lungo (anche se l’avrei preferita un filo meno chiara), per altri scopi non la trovo idonea perchè si fissa troppo velocemente e si presta solo su carnagioni molto chiare.
    Sarebbe carino se lanciassero anche un colore medium
    annalisa recently posted…Trucco invecchiamento del viso (tecnica pittorica)My Profile

    • Per me in rima interna è perfetta, mi fa persino voglia di imparare a integrarla nella mia routine… (devo dire che una volta applicate assieme nella mia rima tra lei e la Chromagraphic non vedo differenze abissali)

      Mi son messa in testa di fare più esperimenti sotto l’arcata perché voglio vedere se riesco a “domarla” (altrimenti… è facile che usi la MAC per lo scopo XDDDD perché l’effetto in sé mi piace, ma spesso son troppo pigra per attuarlo)

      Sulla necessità di altri colori ovviamente sono con te :D
      Misato-san recently posted…[Misato-san vs… look series] – malva n.2 aka Ground State (feat. Nabla Cosmetics)My Profile

  11. Giusto poco prima dell’uscita di questa matita ho sentito il “bisogno” (se così vogliamo chiamarlo) di una matita per far risaltare la rima interna per cui l’ho subito presa con la recente offerta sul sito. Per ora l’ho provata solo qualche volta nella rima interna ma anche per illuminare leggermente l’interno dell’occhio e devo dire che mi piace molto (e dura parecchio :D).
    Comunque bellissimo il termine “my inner rim, but better” ;-)
    Redditude recently posted…5MINUTI …dopo la docciaMy Profile

  12. bellissima la spiegazione dettagliata di tutti gli usi che ne hai fatto. Dopo aver letto da molte che dura tanto mi sono fatta tentare (dovrebbe arrivarmi oggi) e l’ho ordinata! :D
    Raffaella Cuccaro recently posted…Arabian look – Palette India Paola P – Carnival Edition –My Profile

  13. Penso che al momento ne potrò fare a meno (*il portafogli tira un sospiro di sollievo) non perché non mi incuriosisca ma perché ne ho un paio di simili che non uso poi così spesso è che devo finire prima di prenderne una nuova! Ad ogni modo trovo molto più naturale questo color carne rispetto al famoso color burro concordo :)
    Laura recently posted…Prodotti finiti: fino in fondo #1My Profile

  14. Giuliana Andrea says:

    Come sempre cerchi di darci le tue prime impressioni prima della scadenza della promo,meriti un grande ‘grazie’ per l’impegno XD

    Io valuterò il suo acquisto in futuro,ma altre ragazze troveranno utile il post.
    Mi son chiesta,ai tempi del periodo ‘matita burro’ o ‘color carne’ di cui scrivi io dov’ero?
    Perché ad eccezione della malefica ed inutile Avorio,io non ne ho.
    Ed invece leggendo i tanti usi mi piacerebbe averne una per tre degli usi che citi. A quanto pare dovrei guardare altrove però. Ed invece vorrei ‘premiare’ il brand. Ma per due su tre scrivi che si fissa troppo rapidamente. La mia è mera curiosità in materia,perché in effetti pochissimo ho sperimentato e pure con la malefica sopracitata…

    Non posso che aggiungere che mi son resa conto che mai avrei immaginato i tanti usi che potremmo fare di una matita del genere. E quindi anche io penso che con questo prodotto Nabla ha centrato ancora una volta.
    Le polemiche nascono comunque è sempre,e poi muoiono. Ci son persone con molto tempo che hanno solo voglia di lamentarsi. Matita inutile per alcune ed utile per altre. Chi siamo noi per suggerire in cosa investire? Se avessero fatto uscire prima il fondotinta,avremmo avuto ragazze scontente perché avrebbero voluto l’eyeliner in gel e così via…ci sta che fra formulazioni e test i primi prodotti pronti erano questi e questi hanno fatto uscire prima di altri. Meglio che sia così,con un eyeliner poco durevole ad esempio,sai quante avrebbero alimentato polemiche peggiori sui social? Ci son brand sul mercato da anni che hanno lacune nell’offerta ben evidenti…
    Ciascuna di noi desidera che amplino l’offerta su un prodotto piuttosto che l’altro. Non c’è nulla di male a scrivere ‘desidererei il prodotto X’,ma basta attendere,che Mr Daniel prima o poi provvederà ;)

    • non saprei ma considera che è stato all’inizio della trasmissione del programma di Clio su Real Time mi pare. Sicuro una delle grandi utilizzatrici del termine “color burro” è lei, e mi ricordo anche che la matita famosa di Madina mi è stata data nel 2011, quindi ne è passato di tempo…

      Comunque ho scoperto come sfumarla facilmente sotto l’arcata, dopo edito il post!

      Quello sicuro anche se non pensavo tanto alle lamentele quanto al fatto che su certe ditte (e Nabla è una del gruppo) sembra che se più persone parlano delle novità sia una cosa strana…

      infatti sì. Io sto aspettando roba fredda a go go! XD
      Misato-san recently posted…Bottega verde – Miele Millefiori Crema viso giorno effetto seta al tiglio e miele ReviewMy Profile

      • Giuliana Andrea says:

        Io ho iniziato a vedere le repliche della seconda stagione,credo fosse fine 2012.

        Abbi fiducia che arriveranno tanti viola e teal XDDDDD

  15. Mh, continuo a essere dubbiosa. Forse in inverno potrei riuscire ad utilizzarla (in rima interna, il modo di utilizzo che piu’ mi interessa) ma in estate no, sul mio incarnato non andrebbe, ne sono quasi certa. Pero’ il fatto di utilizzarla come base per altre matite o ombretti, sempre in rima, e’ davvero bella e potrebbe essere un incentivo, piu’ in la’, ad interessarmene. Il fatto e’ che io ho anche problemi a mettere cose nelle rime, perche’ gia’ normalmente un po’ di fastidio me lo danno, e poi ci sono giorni di maggiore sensibilita’ in cui, se mi incaponisco e metto qualcosa, sto’ tutto il giorno a lacrimare parecchio e tirare su col naso, quindi non so quanto davvero potrei sfruttarla in entrambi i modi. Insomma, piu’ contro che pro per me, al momento.
    A vederla non l’ho vista perche’ il mio negozio di fiducia non propone ne’ questa ne’ le altre due con siliconi (volevo prendere la bombay, alla fine ho ripiegato sulla rocky..). Vedremo se riusciro’ a beccarla altrove per darle una sbirciata.

  16. Io ho passato…. Ho ancora la avorio di Neve da finire e, siccome ho preso il gel per sopracciglia di Collistar (che dava in omaggio una mini taglia di una matita nude rosata per illuminare l’arcata), mi sono ritrovata ad usare la mini matita nude anche nella rima interna, oltre che sull’arcata sopraccigliare… Devo dire che preferisco il nude rosato sulla rima interna: illumina e da un effetto ancora più naturale, su di me, rispetto ad un avorio..
    Mi dispiace solo che questa di Nabla si fissi così velocemente…

  17. Devo ammettere che mi ha incuriosita questo prodotto ma per il momento passo….ho già due matite simili e prima voglio smaltire quelle perchè non le uso poi cosi di sovente…però il concetto mi piace davvero molto e la trovo molto più utile di quanto possa sembrare….
    Federica Didica recently posted…TAG – Top 5 everyday lipstickMy Profile

  18. È un tipo di cosmetico che non uso ma che valuto: credo che sul mio viso qualcosa per ingrandire l’occhio serva, ma il più delle volte non ne sento troppo la necessità. Vero anche che trovare un colore effettivamente bilanciato per ogni carnagione non è semplice, però su di te la vedo bene assai!
    Piper C recently posted…Review – Vivi Verde Coop Balsamo Idratante ProtettivoMy Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: