Nabla Cosmetics – Mascara “Le film noir” PRIME IMPRESSIONI, look

NOTA BENE: questo post parla di prime impressioni (NO RECENSIONE, è troppo presto XD) su un prodotto che mi è stato mandato in prova valutativa dalla ditta che lo produce.
Ringrazio Nabla Cosmetics per l’opportunità, la mia politica valutativa (spiegata nel Disclaimer del blog) tuttavia non cambia e si basa come sempre sulla reale utilizzazione dello stesso.

Dopo 9 giorni di prova continuativa è venuto il momento di dare un primo sguardo d’insieme al primo e nuovo mascara di Nabla Cosmetics, lanciato di recente e in promozione fino a domenica 16 novembre compresa sia sul sito ufficiale che in parecchi dei rivenditori del brand sparsi per il web e il territorio italiano.

Non ho mai affrontato troppo direttamente l’argomento mascara sul blog sia per ragioni strutturali (facevo fatica a fare delle foto che fossero almeno decenti) sia perché lo trovo spinosissimo: valutare un mascara dipende infatti sia dalla resa sulle ciglia (che sono diverse da persona a persona) sia dalla formula, che tende a variare nel tempo (un prodotto liquidissimo all’apertura può addensarsi venendo aperto e chiuso di continuo, e ciò andrà ad influire sulla sua performance. A volte in positivo, altre in negativo. Una versione amplificata del problema che si può avere con gli ombretti in crema, che in teoria utilizziamo forse un po’ meno continuativamente di un mascara – ovviamente ciò vale per chi, come me, ha un solo mascara aperto per volta) per non parlar del fatto che, man mano che lo si utilizza, si impara senza accorgersene a gestire lo scovolino in base alle proprie necessità (o se ne scoprono i limiti/difetti), e di conseguenza non è detto che l’applicazione fatta la prima settimana sia analoga a quella dopo un mese, o dopo due… o dopo 6, che costituisce di solito il pao del prodotto stesso.

12.11.2014_01pr Da ultimo c’è ovviamente da considerare anche il fattore personale, ossia che tipo di aspettativa si ha del prodotto che è data dalla necessità che hanno in tal caso le proprie ciglia, dal gusto personale e dalla pazienza che si ha nel tentare di ottenerlo senza cambiare mascara alla prima delusione.
Insomma quando vi interrogavo (qui e qui sulla faccenda mi venivano in mente tante, tante variabili e chissà quante ancora ce ne sono che non mi vengono in mente semplicemente perché magari non mi è mai capitato un certo problema!

Di conseguenza ho deciso di provare a fare il seguente esperimento: nel post di oggi proverò a mostrarvi quello che ottengo ora sulle mie ciglia, partendo dalla base (senza trucco) a dei look completi; nei prossimi mesi vedrete sicuramente come lo applico in varie cose che creerò e mi riservo di fare le foto passo passo una volta al mese fino alla data di scadenza onde poterlo recensire cercando di carpirne i segreti ;D
Vedremo come andrà sul lungo periodo!

Innanzitutto partiamo da qualche dato tecnico: Le film noir di Nabla viene venduto in una confezione nera molto basic, con nome impresso su, ma corredato da una pochette che presenta al proprio esterno logo del marchio e sul retro anche l’inci (reperibile anche sul sito ufficiale del marchio); l’idea è carina perché la pochette è riutilizzabile (io medito di mettervi dentro matite/eyeliner in viaggio, tenerli separati dal resto vuol dire trovarli prima) e impreziosisce il packaging del prodotto, oltre a evitare all’azienda di dover attaccare etichette sul mascara per porvi l’inci. (etichette che a rimuoverle possono pasticciare tutto di colla)

Come già era accaduto per la collezione estiva Solaris (8 ombretti entrati in linea permanente, si badi) per il visual del lancio Nabla si è affidata a un’artista emergente, la neozelandese Kelly Thompson, che ripropone in chiave moderna quella che è l’ispirazione che ha portato all’idea del mascara, ossia come suggerisce il nome i film noir degli anni 40, caratterizzati da donne dalle lunghe ciglia definite e sensuali.

12.11.2014_02pr

Lo scovolino del mascara è nerissimo come il colore del prodotto stesso, e di una tipologia che non ho mai provato prima, personalmente parlando, è a goccia ma ha come tre sezioni laterali, alla fine i dentini sono molto più corti e sono pensate per acchiappare le ciglia più corte.

12.11.2014_03pr

12.11.2014_04pr

Ero un po’ preoccupata per il mio approccio ad esso perché di fronte a un nuovo scovolino io ho sempre qualche remora personale (retaggio di quanto mi son trovata male col malefico Pupa Vamp, uno dei peggior mascara di sempre per me); in più credo di poter dire che i miei preferiti finora tendono ad essere molto grossi (I love extreme classico di Essence docet, ma anche quello dello ScandalEyes LycraFlex di Rimmel si piazza bene in materia).
12.11.2014_05pr Non che quello di Le film noir sia proprio mignon, ma non lo definirei cicciotto ecco, ha una forma troppo particolare.
Nell’utilizzarlo la prima cosa che ho notato è stata il fatto che la punta, finendo sottile, risulta ideale per definire le ciglia inferiori senza sporcarsi a ogni tentativo: truccarle è qualcosa che amo profondamente (non capisco mai i discorsi del tipo: “si fa solo di sera/per occasioni importanti”… perché? ç_ç A me sembra proprio incompleto il trucco occhi senza definirle), ma non posso dire che sia sempre facile, vuoi perché le ho lunghe, vuoi perché gli scovolini che utilizzo di solito son grandicelli anche in punta il che non mi agevola per niente, anzi (mi sporco spesso e volentieri e devo sistemare con un cotton fioc, per non parlare del fatto che difficilmente vengono definite come vorrei).
Con quello di Le film noir invece ho trovato una sorta di pace che, nell’entusiasmo di questi primi giorni, mi sta facendo fantasticare sul fatto di pulirlo e conservarlo quando il mascara non sarà più in uso, come ho già fatto per un suo collega in passato. Chissà se tra qualche mese sarà ancora così?
In ogni caso lo utilizzo di punta, di solito con quello che è rimasto sull’applicatore dopo che ho fatto la parte superiore dell’occhio riesco a gestire tutta l’inferiore, anche perché trovo che vada lavorata meno.
Le ciglia vengono fuori perfettamente definite, allungate, nere nere… adoro.

12.11.2014_06pr Il discorso ciglia superiori, per restare in argomento effetto estetico, è più “delicato” perché più visibile e di pubblico interesse.
La premessa è che, come vedrete più sotto, le mie ciglia di partenza sono buone.
Lunghe, non dritte (neanche curvissime), abbastanza folte, in soldoni mi piacciono.
Ad un mascara chiedo un filo di volume e curvatura in più e un effetto drammatico ma naturale al tempo stesso, anche se le voglio nerissime non devono sembrare finte (nel senso di plasticose) né diventare durissime.
Mi piace anche che sia un po’ infoltente, devono sembrare persino di più, perché comunque devo vedere una differenza tra quando lo uso e quando sono al naturale che non sia il solo colore o faccio prima a saltare il passaggio no?
Da questo punto di vista son molto combattuta sul concetto di definizione, mi sa. Perché mi piace l’idea che siano separate e che non sembrino a ciuffi, ma la trovo difficile da conciliare con l’idea dell’infoltimento stesso.
(forse avrei potuto definirmi comunque esigente, anche se avendo una base di partenza non difficile non è comune che io resti super delusa, devo dire)


12.11.2014_01look

occhi senza mascara di sorta!

12.11.2014_02look

un occhio con mascara, uno senza

12.11.2014_04look

12.11.2014_05look

mascara su entrambi gli occhi

Con Le film noir ottengo una bella definizione perché le ciglia non sembrano incollate tra loro, in più le allunga anche un po’ e le incurva bene, non sento l’esigenza del piegaciglia che è un aggeggio che se posso preferisco evitare (l’ultima volta che ne ho sentita l’esigenza è stata per quella super delusione dell’High impact di Clinique, un robino che a parte annerirmi un po’ le ciglia non faceva nient’altro).
Quello che ancora non ho capito è quanto mi sto abituando a tale genere di definizione perché mi sembra superiore a quella a cui sono abituata, i primi due giorni è stato straniante, ora l’occhio si sta abituando… (magari tra 6 mesi saprò dare una risposta, speriamo o non saprò cosa scrivere nella recensione!)
Per quel che concerne il volume mi sembra non sia tantissimo, ma potrebbe dipendere da come utilizzo io lo scovolino perché ci son foto dove ne ho visto e beh… devo indagare. Aka usarlo ancora un bel po’.

12.11.2014_06look

mascara su entrambi gli occhi, con trucco

12.11.2014_07look

mascara su entrambi gli occhi, con trucco e leggero eyeliner di matita sfumata

Il look completo con più foto è reperibile qui

Non è male devo dire, ma più di così non è mia abitudine sbilanciarmi su un prodotto simile.
Già che mi faccia venire voglia di continuare a testarlo è gran cosa, i primi giorni di High Impact o di I love extreme fucsia volevo lanciarli fuori dal balcone ogni volta che provavo ad applicarli, sia per l’effetto blando sia perché dovevo lavorarli un sacco per un minimo strutturale.
Con Le film noir faccio più passate come d’abitudine (dove per passata si intende solamente che lo applico un tot di volte senza intingere però ad ognuna di esse lo scovolino nel tubo), perché uso lavorare il mascara “a occhio”, finché non decido che l’effetto mi sta bene ma non impiego molto tempo e non lo trovo faticoso, già alla prima applicazione vedo una differenza e la cosa mi predispone positivamente.
Tra l’altro rispetto ai suggerimenti d’utilizzo che vi sono sul sito Nabla posso aggiungere che rarissimamente sfrutto il movimento a zig zag perché non mi appartiene molto, non mi viene spontaneo.

Per il resto la formula mi ha piacevolmente colpita: in primis per costruirlo sulle ciglia non necessito di aspettare che si sia asciugato, il che accorcia i tempi del trucco, e in secondo luogo amo il fatto che le lasci leggere, davvero leggere.
Al tatto sembrano non indossare niente anche se visivamente sono nere, incurvate etc e tale sensazione è bellissima, tra l’altro permane nel tempo, posso struccarle dopo 14 ore e non sono diventate dei tronchi.
Altro aspetto positivo è che nonostante ciò l’aspetto rimane invariato nel tempo: non perdono la curvatura (quando usavo l’High Impact non sono dovevo partire dal piegaciglia per vedere qualche differenza decente, ma dopo qualche ora sembrava non l’avessi usato…), non si appesantiscono e il mascara sembra inoltre non sbavare.
Non mi è ancora capitato di piangere mentre lo indossavo (avrei potuto indurmi a farlo guardando Moulin Rouge o determinate puntate di Buffy the vampire slayer per la cinquecentesima volta, ma dovrete aspettare la recensione vera e propria perché il mio spirito di abnegazione arrivi a tali livelli :P ), ma il primo giorno che l’ho provato i miei occhi hanno reagito malissimo al vento esterno e come da tradizione han cominciato a lacrimare (in maniera buffa, solo ai lati esterni…).
Il mascara non ha fatto una piega, niente sbavature né macchie né altro.
L’ho indossato anche per andare dal parrucchiere a tagliare la frangia e anche lì dove altri avevano fallito lui ha retto bene calore e vapore.
E confesso di averci dormito pure due giorni fa perché son stata malissimo, l’idea era di mettermi sotto le coperte mezz’ora sola e poi struccarmi, invece ho dormito diverse ore e mi sono svegliata non in versione panda. Alé!
Buona premessa, vedremo come tornerò dal concerto dei Subsonica di settimana prossima, sapete come la penso io circa i look da concerto no? XD

Altro dato positivo e per me non secondario si strucca bene e facilmente, senza creare grumi che possono entrare negli occhi a far danni e senza farmi strofinare alcunché.
Da persona che se sfrega anche solo un minimo poi si ritrova gli occhi gonfissimi e rosso fuoco per ore non posso non apprezzare.

ALTRI LOOK in ordine di realizzazione

12.11.2014_08look

12.11.2014_09look

12.11.2014_11look

12.11.2014_10look

12.11.2014_12look

12.11.2014_13look

Non ho inserito comparazioni nel mio post perché per farle dovrei aprire di proposito uno o più mascara, onde presentarli in condizioni analoghe a quelle di Le film noir (ossia nuovi, una formula dopo tot mesi cambia come dicevo all’inizio e farvi il paragone con l’ultimo che ho usato che è aperto da tempo mi sembra fuori luogo).
Non è mia abitudine averne un tot aperti per volta però per cui…

Non ho inoltre fatto riferimento nel post ad alcun mascara con inci naturale/naturaleggiante perché in tale campo sono un’assoluta novellina, ne avevo giusto provato uno bio (di Couleur Caramel) tempo fa durante una lezione di trucco ma è un po’ poco per fare un discorso di sorta, non posso fare affermazioni comparatistiche con Le film noir per mancanza d’esperienza, anche se è da tempo che medito di lanciarmi anche in quel campo (e si accettano suggerimenti, in wishlist ho So’bio e Avril per ora).

Se ho dimenticato di sottolineare qualcosa fatemelo presente nei commenti perché al momento mi sembra di aver esaurito quel che potevo dire da questa prima settimana (abbondante) di prove; a me per ora sta piacendo pur non considerandolo il “mascara della vita” (ammesso che ne esista uno, in cosmesi per quanto mi innamori penso sempre che magari qualcosa di superiore arriverà!).
Se e come cambierò idea nei prossimi mesi lo scopriremo assieme nella futura recensione e magari nei most played.

Voi che impressione ne avete? L’avete comprato?
Avete un mascara a inci naturaleggiante di “riferimento”?

Il prodotto di cui parlo in questo post è stato omaggiato dalla ditta a scopo di eventuale recensione; non sono stata pagata in alcun modo per scrivere questo articolo né avevo vincoli per farlo e le opinioni che ho espresso sono strettamente personali (come tutte le altre che avete sempre letto su questo blog)

Comments

  1. A me ispira. Non trovo (almeno ora che è per tutte appena aperto) che crei particolare volume, in nessuna delle foto viste. Ma mi piace molto il modo in cui le separa e le allunga. Il fatto che sia leggero mi fa pensare che potrebbe aiutarmi a mantenere a lungo la curvatura data dal piegaciglia. A tal proposito ho una domanda: ti sembra che sia molto bagnato? Lo so che è una domanda strana, ma non so come altro porlaXD Cerco di spiegarmi: hai detto che tra una passata e l’altra non c’è bisogno di aspettare troppo, il che mi fa pensare che si asciughi in fretta. Insomma, seppur con le ciglia piegate, se mi lavo il viso, la piega ovviamente va via…ecco, se un mascara ci mette troppo ad asciugarsi (una volta che mi ha bagnato le ciglia) la piega va a farsi benedire. Ora puoi anche iniziare a ridere per la mia domanda.

  2. La formula ha un che di rivoluzionario per le mie ciglia, è leggera e non la sento, qualcosa che mi consente di utilizzare il mascara anche di giorno, perché spesso sono costretta a rinunciarvi proprio per l’eccessivo peso e quindi fastidio che provo. Inoltre non poche volte mi è capitato di lacrimare, ma con lui non succede, tocco le ciglia e le sento morbide.
    Devo capire anch’io però come dare volume perché finora non l’ho visto, o meglio ci sono riuscita su un occhio, mentre sull’altro no, e non ricordo come ho fatto XD
    Foffy recently posted…Disneyland to Foffyland – NalaMy Profile

    • sai che a me uno così pesante come quello che avevi tu sabato non m’è capitato?
      forse perché son l’unica sulla terra che non ha mai provato i Maybelline, chi lo sa XDDDD

      io preferisco come mi viene l’applicazione sul destro, ma mi capita con tutti i mascara, dovrei imparare a usare la sinistra ma è la volta buona che mi acceco XD
      Misato-san recently posted…Antos Cosmesi Naturale – Latte Detergente ReviewMy Profile

  3. Anche io odio quando mi viene detto “ma perchè trucchi le ciglia inferiori?”, ma se non lo faccio le vedo incomplete! Tornando al mascara, io l’adoro. Non è uno dei mascara della vita ma mi piace la sua leggerezza e la formula, speriamo che non si secchi presto.
    Cry – Makeup Victim recently posted…Preferiti | Most Played: October 2014My Profile

  4. Anche io non saprei vedermi con le ciglia inferiori struccate! Non avevo mai sentito la cosa del “si fa solo di sera e/o per occasioni importanti”…

    Tra te e Foffy non so chi delle due mi sta mettendo più curiosità per provarlo, lol XD Mi tentate sempre, diavolette :***
    Ariel Make Up recently posted…♕ Disney Inspired Make Up ♕ Queen Nala ♕ {In Collaborazione con Foffyland}My Profile

  5. Wow, molto elaborate per essere delle prime impressioni ma ciò non mi meraviglia. Ti seguo da un po’ e so che sei molto precisa. Che dire…a me piace l’effetto su di te. E sta cominciando a piacere anche su di me. Forse non trovo comodissimo lo scovolino, ma cercherò di abituarmici. :)
    Federica – Ecobiopinioni recently posted…Clarisonic Mia 2, un anno di utilizzo: tutta la verità…recensione dettagliataMy Profile

  6. L’effetto mi sembra molto elegante, credo sia un ottimo mascara da usare tutti i giorni!
    Non appena avrò smaltito qualcuno dei miei mascara già aperti penso che lo prenderò ^_^
    P.S. concordo con te sull’High Impact di Clinique,davvero un robino insulso come mascara!
    Un bacio ;)
    Jasminora recently posted…[tag]: Temptalia chiede… blogger risponde!My Profile

  7. Ahahah hai dimenticato quelli che dicono che le ciglia inferiori si truccano solo se e’ truccata la rima inferiore, altrimenti no! XD
    Bha’, io le trucco quasi sempre, in maniera davvero delicatissima perche’ come ti dicevo nell’altro commento preferisco effetti molto soft, ma ogni volta mi tornano in mente tutte queste solite pippe che vengono messe alle persone XD! Si tratta solo di gusto personale, invece si creano gli affari di stato pure per robe del genere XD!
    A me comunque l’effetto addosso a te continua a piacere U_U, per il futuro ci pensero’. E di mascara bio di riferimento ho quello in uso adesso, il Super Long di Benecos. Mi piace molto, ma per te non saprei: ha lo scovolino molto piccolo, quindi bho. Pero’ l’effetto e’ proprio carino e dura tutto il giorno; pettina bene, allunga, infoltisce un minimo, e lascia le ciglia morbide. L’unico punto a sfavore e’ che dopo molte ore mi sporca un po’ l’arcata, dove toccano le ciglia, ma e’ una cosa minima che si corregge subito. Se il Nabla non lo fa, e’ cosa buona.

    • oddio ‘sta novità mi mancava XDDDD

      a me piacciono definitissime *_*

      lol XD
      sai che una volta ho avuto un mascara con uno scovolino piccolissimo? credo di averlo pure conservato (se non ha fatto brutta fine nel trasloco), anni fa adoravo la cosa… era di un vecchissimo mascara Kiko, roba credo del 2009, non ne ho mai più trovato uno così e ora come ora non so se mi ci troverei ancora.

      io non credo che a me lo farebbe perché per come è fatto il mio occhio anche se spalanco e spalanco le ciglia non arrivano mai a toccare la parte superiore. Quella inferiore se il mascara appesantisce un po’ sì, ma la superiore mai successo…
      Misato-san recently posted…Parola d’ordine: Sangria (Pupa Paris Experience look 2)My Profile

  8. IO per il momento a mascara sono a posto, ne sto usando uno che mi piace tanto e ho una minitaglia di un altro appena presa che mi sta piacendo ma devo ancora studiarmi per bene…quindi anche se mi ispira questo mascara per il momento non lo prenderò….però penso proprio che dovrebbe soddisfarmi perchè fortunatamente le mie ciglia sono lunghe e folte di loro quindi mi serve che me le incurvi e non me le appiccichi fra loro…quindi direi che ci siamo :D
    Federica Didica recently posted…TAG Temptalia chiede….blogger risponde!!!My Profile

  9. l’unico mascara con inci vagamente naturaleggiante è stato quello di planter’s che mi piaceva anche abbastanza, ma non dava il volume che volevo. Per il resto sull’inci per quanto riguarda i mascara sorvolo sempre XD
    questo comunque non l’ho ancora capito, nel senso che dalle varie prime foto ho visto che di volume non ne dà granché, nonostante allunghi molto bene, però a me piace soprattutto un po’ di effetto rimpolpante, vista la quantità sfigatella di ciglia T_T
    Elisha87 recently posted…Most Played – Ottobre 2014 Parte #2My Profile

  10. Giuliana Andrea says:

    Piano piano stanno completando l’offerta,chissà quando vedremo degli eyeliner in gel,credo sia il prodotto con cui Mr Daniel si sbizzarrirà con i colori.
    Eh no,non l’ho provato e nn so se lo potrò provare mai perché da nessuna parte (o non so più inserire le parole chiave) riesco a trovare un’indicazione che i prodotti Nabla siano Nichel free. Al momento per quel po’ di makeup che mi concedo,contro il parere della dermatologa,non può esser Nabla…

  11. Direi volume quasi inesistente. Allunga e incurva abbastanza bene invece! Come definizione..in sincerità io pretendo di più e quando azzecco prodotto vengo anche accontentata..
    In generale non lo comprerò, non ho problemi con i soliti che si trovano da acqua e sapone, senza comprare online e non mi interessa la storia inci..

    • a me invece sembra che la definizione sia quasi troppa pensa XD perché le ciglia talmente separate che non sembrano appartenere allo stesso occhio le trovo poco convincenti… ^^

      Il resto lo posso capire, ma Nabla non è più solo un marchio online only eh ^^
      Misato-san recently posted…Antos Cosmesi Naturale – Latte Detergente ReviewMy Profile

      • Non ho nessun rivenditore comodo, perciò per me rimane solo una roba online.
        Non ho capito invece la storia delle ciglia: in che senso sembra che non appartengano più allo stesso occhio?

        • sei pessimista? chi ti dice che non arrivi qualcuno ancora più vicino a te? (perché in zona Milano qualcosa già c’è) ^_^

          non so come spiegarlo meglio, ma le ciglia eccessivamente definite mi sembrano otticamente “slegate” tra loro…
          Misato-san recently posted…Nabla Cosmetics – Liquid Tech Blush “Plump” swatches, look, reviewMy Profile

          • si ho capito. Per certi versi è vero, più si definisce più le ciglia si separano fra loro, però è anche vero che l’effetto finale dipende molto dalla quantità di ciglia e dalla forma dell’occhio. Io le ho molto fitte e gli occhi grandi, definirle è d’obbligo: se le ciglia mi escono a ciuffettini perchè il mascara è molto denso o lo scovolino non separa abbastanza, finisce che col mascara sembra che abbia meno ciglia di quelle che ho in realtà senza. Meno le separo in questo caso e più sembra che ho dei buchi…non so se riesco a spiegarmi. Invece più le definisco, più “l’apertura cigliare”(passami questo termine) è ben distribuita per tutta la palpebra e mi si apre lo sguardo. Avendole fitte, quella distanza tra le une e le altre che tu trovi bruttina in realta su di me non si nota particolarmente perchè è poca.

            Sai che mi lamentavo dello scandaleyes dicendo che si raggrumava troppo dopo qualche mese e tu non avevi notato nulla??! Ecco penso che ora la cosa si spieghi così: la formula raddensata combinata con quel tipo di scovolino mi rendeva impossibile ottenere la definizione che voglio normalmente, anche se stavo ore e ore a pettinarle su pettinarle..te invece che non la cerchi non avevi notato nullq, anzi forse ti trovavi pure meglio così.

            Nabla più vicino di così è impossibile che arrivi. Comunque sia bergamo che milano sono posti raggiungibili. Peccato che siano zone dove non vado mai di giorno e non saprei nemmeno come e quando trovare il tempo. Magari prima o poi tra un anno..non so. Di certo non è un posto dove posso andare a distanza di qualche mese giusto per fare un giro.

            • il discorso dello scovolino dipende anche da come lo usi però, comunque è vero che dipende anche dalla forma dell’occhio e dall’applicazione in sé, io faccio sempre fatica su quello sinistro perché sono destrorsa e in più ho mediamente una luce migliore sull’occhio destro per truccarmi (e non posso cambiare postazione, ho già la migliore possibile per ciò che consente la stanza dove mi trucco)

              può essere sai? io non ne cerco una particolare se non per le ciglia inferiori…

              no? a me capita di farlo con alcune zone…
              Misato-san recently posted…Nabla Cosmetics – Flower Power Soft on Eye Pencil “Rocky” swatches, comparazioni, look, reviewMy Profile

              • Si dipende anche da come si usa lo scovolino. Il mascara è proprio un prodotto personalissimo. Una curiosità: lo giri lo scovolino sul sinistro o lo tieni nello stesso verso?

                No a me non capita. Non ho molto tempo libero e raramente riesco ad andare a fare giri pucciosi in posti “lontani” solo e apposta per quello.

                • vado a tentativi, ma di solito se lo tengo nello stesso modo non riesco a combinare granché… ma questa è una cosa che trovo scomoda sempre, anche con l’I love extreme che conosco come le mie tasche…

                  ma non intendevo quello, per dire io se sono in vacanza o in giro per lavoro etc e ho il tempo materiale in una profumeria che non conosco mi ci infilo.
                  un po’ come quando sono andata a Lucca, non ero là per il trucco ma ho infilato anche quello nel percorso (più l’anno scorso che questo anche se questo ho fatto due cose più interessanti)
                  Misato-san recently posted…Nabla Cosmetics – Flower Power Soft on Eye Pencil “Rocky” swatches, comparazioni, look, reviewMy Profile

  12. Su di te vedo il potere allungante e sia la definizione, ma assolutamente zero volume. In generale dove l’ho visto usando questo mascara, le ciglia erano appiccicate (che per molti è effettivamente il modo con cui ottenere volume, però per me no XD). La cosa non mi crea problemi perché è difficile che un mascara allunghi E volumizzi E definisca, è fantascienza. Un mascara che assolve degnamente a uno/due di questi compiti mi sembra comunque un mascara ottimo, senza bisogno di strafare.

    Ecco perché ci sono rimasta male a vedere che Nabla lo spinge come mascara (anche) volumizzante (per essere precisa, mi riferisco alla foto su FB con le varie proprietà, volumizzante è la prima elencata, e idem sul sito nella descrizione del prodotto). Non lo è, non può esserlo anche se una persona ogni tot dice di vedere un “minimo di volume”. Se fossi davvero nato come volumizzante e le persone dicessero questo, saresti un fail, e per me Le film noir non è un fail perché allunga e definisce. Però se l’azienda si incaponisce a vendere un buon prodotto per qualcosa che non è e non fa, per me sbaglia strategia.
    Takiko recently posted…Nabla Le film noir Mascara: prime impressioniMy Profile

  13. a perte il visual come al solito bellissimo e il packaging fenomenale ammetto che il prodotto mi sta anche piacendo tantissimo! su di me devo dire che dà anche volume e allunga e incurva veramente tanto :) la cosa che apprezzo di più è il suo non-essere “spesso” non mi appesantisce le ciglia (come il 61 di couleur caramel) e non me le indurisce, ci ho preso anche la pioggia e non si è sciolto…per me per ora è super promosso !! Ho trovato curiosa la forma dello scovolino ma devo dire che anche io lo sto apprezzando tanto per le ciglia iniziali e finali (che ho veramente cortissime) e anche per quelle inferiori, inoltre noto che con questo mascara tendo a sporcarmi molto meno xD
    Tra i mascara naturali quello che mi piace di più è l’audacieux di So Bio, ho visto che a molte piace anche quello di Avril perchè ricorda come forma l’I love Extreme di Essence anche se personalmente lo trovo più liquido e meno volumizzante :)
    Robiwan recently posted…Recensione Liquidflora – Fondotinta minerale compatto biologicoMy Profile

  14. Per il momento la cosa che mi piace di più è proprio la formula così leggera, oggi ne ho avuto la controprova perché non riuscivo a trovarlo (ero di fretta e camera mia è un disastro) così ho messo l’Ultra Tech Curve di Kiko e si sentiva parecchio la differenza sulle ciglia. Un po’ come quando metti una bbcream o un fondo in polvere per un po’ di giorni e poi ricominci ad utilizzare un fondo siliconico super coprente: magari l’effetto finale è esteticamente migliore, ma la sensazione è di avere addosso qualcosa di più pesante.
    Riguardo al discorso volume, come hai visto anche su di me non è granché, però sono curiosa di vedere quando si addenserà un pochino se il risultato finale potrebbe cambiare in meglio.
    laurapalmermakeup recently posted…NABLA – LE FILM NOIR: prime impressioniMy Profile

  15. Man mano ci sto prendendo confidenza con questo mascara, ma rimane il fatto che questo scovolino non mi è congeniale: troppo lungo e troppo “vuoto” di setole, mi limita troppo nei movimenti. Concordo però che l’effetto è bello.
    In realtà la storia che il mascara sulle ciglia inferiori vada solo di sera è una cavolata, in realtà…ehm…andrebbe usato solo quando si vuole fare l’ingrandimento dell’occhio (quindi matita chiara dentro, sfumatura scura sotto, ombretto molto allungato verso l’esterno ecc) e per il resto mai XD. Da noi in accademia i docenti la chiamano “la porcheria”, ritengono che influisca negativamente sul lavoro chiaroscuri e che tenda un po’ a “sporcare” il risultato finale, che deve essere nitido e pulito. In alcuni casi poi, come quello dell’occhio sporgente o dell’occhio cadente, il mascara sotto è proprio tabù.
    Io ormai non lo metto più nemmeno su me stessa perchè sto cercando di abituarmi a questa regola che ci hanno imposto, devo disintossicarmi :\
    annalisa recently posted…Nabla, Mascara Le Film Noir: prime impressioni.My Profile

  16. Appena è uscito ho subito detto che mi intrigava ed è così tutt’ora e non c’è solo il mascara nella wishlist Nabla, in futuro un ordinuccio da loro ci scappa di sicuro.
    L’effetto sulle ciglia lo trovo molto bello ma devo dire che con i mascara io vado ad istinto, avendo ciglia piuttosto lunghe e folte di mio in genere uno vale l’altro per me, però voglio che si noti bene il nero, quello si.

    A livello di altri mascara eco biologici, al Panda ho provato più volte Occhioni ma non mi fa impazzire, al contrario ho trovato molto bello il mascara AudacieuX 3in1 di So’ Bio ma l’ho provato solo una volta quindi non mi sbilancio più di tanto.
    Patri – LAismydream recently posted…Trucco del giorno – 30 NovembreMy Profile

  17. Ad essere spudoratamente onesta, non mi ha incuriosito per nulla qiesto prodotto, e ad oggi non ho cambiato idea
    Ps: bene, non sono l’unica ad aver avuto l’istinto di defenestrare l’high impact u.ù
    Piper C recently posted…Tag – The Ultimate Autumn Challenge: I Miei Smalti AutunnaliMy Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: