Neve Cosmetics Pastelli per occhi swatches, overview, comparazioni, looks, scroccoprove, review (& recap)

Sempre più lanciata nel mondo dell’inci naturale, nel corso degli ultimi due anni Neve Cosmetics ha lanciato un buon numero di matite occhi; dal momento che ai tempi del primo annuncio non sono riuscita a farvi un’overview come si deve avevo deciso che prima o poi avrei recuperato… ed eccoci qui.
Questa però sarà un po’ particolare, perché oltre agli swatches di TUTTI i Pastelli occhi usciti finora conterrà considerazioni sui colori che ho provato o scroccoprovato, qualche look, comparazioni ancora non viste qui; sarà insomma il mio punto della situazione sull’intera faccenda, non esaustivo (il tempo non è dalla mia e non ho provato tutto come vorrei, ecco perché non parlo di recensione) ma spero almeno un filino utile.

29.10.2013_01pr

Gli swatches saranno come sempre al sole e all’ombra.

Linea base
La prima lanciata da Neve all’inizio del 2012, comprende 10 colori.

SWATCHES

29.10.2013_01sw

29.10.2013_02sw

Da sinistra a destra: Liquirizia – Ebano – Caramello – Piuma – Melanzana – Pioggia – Cedrata – Confetto – Avorio – Bosco

01. Liquirizia: opaca, la classica matita nera; non scurissima, a seconda di quanto la si calca può anche apparire come un grigio scuro.

L’ho scroccoprovata una volta come eyeliner… ero truccata già da qualche ora ma non l’avevo messo decentemente perché ero di frettissima, allora l’ho sfruttata per sistemarmi la riga. E’ resistita tutto il giorno, però aveva sotto una doppia base che potrebbe aver influito.

25.08.2013_01look

Più foto dove la indosso qui

La comprerei? No, non è abbastanza nera per il mio gusto.

02. Ebano, opaca, marrone scuro bilanciato.

Non utilizzando matite marroni se non una volta l’anno tipo qui è intuibile perché non la prenderei.

03. Caramello, shimmer, omen nomen, è una sorta di bronzo medio con parecchio arancione dentro.
Potrebbe essere interessante come base per colori in tono oppure come eyeliner; tuttavia è troppo calda perché io possa considerarla ^^

04. Piuma, opaca, bianca, interessante sotto l’arcata se ben sfumata su pelli chiarissime o come base per valorizzare determinati colori poco scriventi.

Mi incuriosirebbe provarla, ammetto, magari in futuro perché ho già la mia matita bianca holy grail.

05. Melanzana, satinata, viola a sottotono marroncino, cambia tantissimo a seconda della luce.

Non mi ha mai convinta per via del suo colore, ammetto.

06. Pioggia, opaca, color talpa medio, più marrone che grigia.

L’ho scroccoprovata alcune volte, la trovo un po’ secca per cui non è comodissima da usare come eyeliner o come base perché risulta duretta, in rima interna non scrive proprio.
Però un utilizzo interessante ce l’ha, ossia come colore per delineare le ciglia inferiori e infoltirle anche all’occorrenza, in maniera naturale, discreta ma efficace. (come dice lei, che è quella a cui l’ho allegramente fregata più di una volta)
Per le sopracciglia non ho provato, ma nel caso userei un fissante, visto che non nasce per tale scopo.

La prenderei? Se facessi più look stile pin up classico o non usassi tanto il colore per lo stesso scopo senza dubbio me l’accaparrerei.

07. Cedrata, shimmer, oro a sottotono verdino.

E’ della tipologia di oro che odio con tutta me stessa per cui non l’ho mai considerata ^^

08. Confetto, opaca, lilla freddo.

Il colore è adorabile, ma ogni volta che l’ho swatchata non ho potuto fare a meno di notare la durezza della mina; inoltre chiara com’è su di me dubito che sarebbe di facile utilizzo.

09. Avorio, opaca, la famosa “matita color burro”, beige a sottotono giallino

Sarei curiosa di provarla ma ha un tipo di sottotono che su di me risulta spesso troppo evidente, utilizzi gli stessi di Piuma, ma in versione discreta.

10. Bosco, opaca, teal a forte tendenza verde.

Review in breve
Ce l’ho da più di un anno, e di tutte le Pastello che possiedo è tutt’ora la mia preferita.
Ha un finish bellissimo perché pur essendo priva di sbrilluccichio di sorta non è piatta; inoltre è la più verde dei miei teals.
E’ uno splendido eyeliner, si sfuma piuttosto bene per cui funziona anche come base e dura pure… io non ho un gran rapporto con le matite ecobio (sigh), ma con questa sì. Senza primer arriva anche a 6 ore (per una palpebra oleosa è TANTO), col primer il problema non si pone più.
L’altro aspetto che mi ha stupita ai tempi è che dura in rima interna più di qualunque matita ecobio io abbia mai provato (di solito le performance delle colleghe variano dalla mezz’ora di quando ci sono 30 gradi alle 2 ore dell’inverno, sotto i 15…): sono arrivata a 6 ore col caldo.
La mia rima lacrimosa ringrazia.
Ah, va da sé che scrive benissimo in quella sede, per cui la possiedo da tanto ma è più lunga di altre matite sue sorelle che mi tocca temperare spesso perché non arrivano ai suoi fasti (ne parliamo tra poco).
L’ho sfruttata anche sulle labbra qualche volta, si stende benissimo e non le secca pur non essendo esattamente nata per tale scopo.
Una scoperta enorme, ammetto che l’avevo comprata per il colore dopo mesi di tentennamenti ma aspettandomi l’ennesima ciofeca ecobio, e invece mi piace tanto.

LOOK

post completo

qui invece usata sulle labbra

COMPARAZIONI

29.10.2013_10sw 29.10.2013_11sw

Riga superiore: Kiko Double Glam eyeliner n.5
Riga centrale: Bosco
Riga inferiore da sinistra a destra: Neve Cosmetics Petrolio – Kiko Vibrant 606 – Urban Decay Clinic – Make up for ever Aqua eyes 12L – Wjcon long lasting 4 – Too Faced Perfect peacock – Neve Cosmetics Insalata

L’unica che le si avvicini davvero è la Wjcon, che ha decisamente più blu dentro però!
Ho inserito anche Insalata per provare a dare la misura di che verde diversissimo sia ^^

Con la French Royalty (swatches e overview qui) ne sono state aggiunte altre due:

SWATCHES

29.10.2013_03sw 29.10.2013_04sw

Da sinistra a destra: Corona, Zaffiro

11. Corona shimmer, è un color argento veramente bello!

Mi tenta da tempo, ma non sono sicura di riuscire effettivamente a utilizzarla per una mera questione cromatica (sono chiara di pelle e ho capito da tempo che preferisco i toni a contrasto su di me)

12. Zaffiro, satinata, indaco, è più viola o più blu a seconda della luce che la colpisce

Review in breve
La possiedo da aprile di quest’anno, regalo di Daniela; del colore mi ero innamorata subito, già a novembre quando è uscita, ma prima che potessi capitolare del tutto me l’ha presa lei XD
Purtroppo esso è la parte migliore della matita, che per il resto si è rivelata una delusione quasi integrale.
In rima interna (potete vederla nel look lassù dove indosso anche Liquirizia!) dura 3-4 ore solo se fa fresco… col caldo quando arrivavo a 2 era tantissimo.
Come base è tragica, ne avevo già parlato negli s-preferiti di luglio ma mi tocca confermare il giudizio negativo: non dura, neanche col primer. Da allora ho tentato varie volte, con vari ombretti a fissarla, con la cipria… ma niente, due ore massimo e mi ritrovo così:

29.10.2013_09sw

tra l’altro questo era il look che avevo fatto per provare il set di pennelli Aqua, per cui avete presente come era… e come non ha retto D:
Come eyeliner usando un primer è dignitosa, ma onestamente parlando per me è troppo poco, anche alla luce del fatto che invece la Bosco regala tutt’altra soddisfazione… io la boccio con tristezza ma non posso proprio fare diversamente T_T

LOOK
Challenging Cookie

[post completo ]

COMPARAZIONI

29.10.2013_05sw 29.10.2013_06sw

Zaffiro vs Glamorous 703 Kiko

La Kiko è più blu ma una somiglianza è presente, è l’unica di tutto il negozio che ricordi la Zaffiro.

29.10.2013_07sw 29.10.2013_08sw

Zaffiro vs Aqua Eyes L3 di Make up for Ever

Idem come sopra, unica parentela riscontrata da Sephora ^^;

La scorsa primavera poi con la Immaginaria ( qui e qui i miei post sugli altri prodotti) sono arrivate Petrolio e Insalata:

SWATCHES

Neve Cosmetics Petrolio e Insalata Neve Cosmetics Petrolio e Insalata

Tutte le matite qui di seguito mi sono invece state fornite da Neve Cosmetics a scopo valutativo

Non mi dilungherò tanto su di esse perché ho scritto un ricco post di swatches, comparazioni e impressioni che sta qui; per la recensione dovrete attendere ancora perché ho bisogno di fare prove col freddo, ma le ho già citate nei post dei preferiti e non, se siete curiosi usate la funzione cerca del blog ^_-

13. Petrolio, shimmer con microglitter, teal scuro, in base verde ma con grossissimo sottotono blu (cambia VERAMENTE tanto a seconda della luce e anche del punto di applicazione!) con microglitter azzurri.

14. Insalata, satinata, un verde prato con una leggera satinatura tra il giallo e il verde acido

Infine a inizio mese è arrivata la Twenties icon [info] che ci ha presentato le ultime due nate della famiglia, con una novità: aggiunta di grammatura senza aumento di prezzo!
Anche su queste due non mi soffermerò troppo perché ce le ho da pochissimo e non posso che rimandare al post con le prime impressioni. Di Vanità vi propongo però qualche comparazione veloce che non ero riuscita a includere finora.

SWATCHES

24.10.2013_13sw 24.10.2013_14sw

24.10.2013_15sw 24.10.2013_16sw

da sinistra a destra: Vanità, Cincillà

15. Vanità, shimmer con microglitter, Viola medio in base nera con microglitter rosa e fucsia.

COMPARAZIONI

29.10.2013_12sw 29.10.2013_13sw

Da sinistra a destra: Kiko double glam 5 – Madina twist up!! star purple – Urban Decay Delinquent – Kiko vibrant 604 – Wjcon Long lasting eyeliner n. 11 e 7
orizzontale: Vanità

Sigh, comincio ad avere problemi seri con la macchina fotografica, comunque sia la famiglia Double glam (che ricordo essere dupe anche della Pearlglide Designer Purple di MAC, comparazione qui)- Delinquent- Vanità è quella, Vanità ha un filo di nero dentro in più rispetto alla Kiko.
La Star Purple di Madina pure è sul genere, ma ha microglitter molto molto meno evidenti e una base più calda (che la mia macchina fotografica in swatch rende malissimo, ecco come ho sgamato il problema…)

16. Cincillà, satinata, ha una base tra l’ecrù e il cachi molto molto calda e una leggera satinatura argentata che sull’occhio non colgo.

Qualche considerazione finale
A livello di matite naturali, le Pastello di Neve Cosmetics sono sicuramente le più varie in quanto a colorazioni e finish (marchi come Benecos, Lady Lya e similari per prezzo non competono proprio!); bisogna però distinguere da colorazione a colorazione circa la qualità del prodotto, perché l’esperienza può essere molto diversa da caso a caso.
Personalmente parlando dopo un’iniziale innamoramento dovuto alla fortuna (la prima che ho preso è tutt’ora quella che preferisco) mi sono un po’ raffreddata proprio perché ho ricevuto anche delle delusioni importanti, per cui ancora una volta penso che ci si trovi di fronte a un campo dove non si può generalizzare… non è comodo, ma è l’unica cosa onesta che si possa dire.

E voi come vi trovate con le Pastello?
Quali avete comprato e quali avete invece solo in wishlist?

Comments

  1. Tu che tante ne hai provate e scroccoprovate che mi dici dell’odore? Ricordo (forse male,son di fretta e non posso controllare ç_ç) che insalata avesse un odore un po’ “particolare”…è cambiato qualcosa?
    Per il resto: Cincillà…meeeh, la decantano tutti ma a me continua a non dire niente.
    Su Cedrata devo bacchettarti u_ù ti starebbe molto bene u___ù
    Non userò la mia bacchetta solo perchè mi hai un po’dissuaso all’acquisto di Pioggia :3 (Portafoglio ringrazia :D)
    Chiara recently posted…Neve Cosmetics ~ Dessert à LèvresMy Profile

    • Niente XD
      cioè sì non ho pensato a ‘sta cosa, ma a parte Insalata (che comunque sempre bene si comporta e da che ricordo la faccenda dipende da oli vari) il resto non mi pare avere odore, se non leggero di legno come qualsiasi altra matita… e te ne accorgi solo se la sniffi attaccandotela al naso. cosa che ho fatto per te prima di risponderti XDDDD

      Don’t worry manco a me e il ricordo di quanto mi sta male addosso mi perseguita!
      L’ho provata per la scienza (XD) ma no no e no.

      Non riesco a portarlo quel tipo di oro verdastro, non mi piace e non saprei che diamine farci…

      Lol XD
      Misato-san recently posted…5 shades of Rebel Reloaded – A Rebel without any idea (Misato-san’s version)My Profile

  2. Melanzana è puaaaah.
    Non dura, sbava come non so cosa, e il colore non è neppure pieno.
    Zaffiro come eyeliner a me tiene bene, sbava solo all’interno dell’occhio ma lì mi sbava qualsiasi cosa o quasi (occhio lacrimoso, maledetto!).

    *commento intelligentissimo*
    Lidalgirl recently posted…5 shades of Rebel reloaded – A Rebel in green (Lidalgirl’s version)My Profile

  3. Io ne ho diverse.. Faccio prima a dirti quali NON possiedo và XD E cioè: Pioggia, Caramello, Ebano, Insalata, Cincillà.
    Mi trovo benissimo con tutte – considera però che nella rima interna uso solo Liquirizia (uso solo il nero, direttamente, ecco XD), l’unica che non mi dà grosse soddisfazioni è Confetto che è più dura delle altre. Ricordo che all’epoca chiesi allo Staff il perchè di questa strana differenza rispetto alle altre biomatite e mi risposero che dipendeva dai pigmenti usati che assorbivano di più gli oli e quindi la mina era più dura (o una cosa del genere). Piuma la uso tantissimo come highlighter, con o senza ombretto sopra.
    Le mie preferite sono Bosco, Pixie Tears, Vanità e Zaffiro. Cedrata e Corona vanno persuase a stare al loro posto (in genere passo un po’ di Hollywood) ma non mi hanno dato grossi problemi. Melanzana all’inizio non mi diceva proprio niente, poi l’ho acquistata e l’ho rivalutata moltissimo!
    Ehm, papiro finito, perdona la mia chiacchiera XD
    Ariel Make Up recently posted…♕ Tag ♕ Books! ♕My Profile

  4. Io ancora non mi sono fatta un’idea precisa, lo ammetto… l’unica cosa che ho colto tra le due che possiedo (pioggia e bosco) è che sotto la rima inferiore durano veramente poco :/… e poi Bosco l’ho usata una volta come eyeliner e mi ha stampato sulla palpebra -.-! Devo riprovarlo perchè comunque avevo sudato e c’era caldo quel giorno… BOH! Non le trovo il massimo.
    Cedrata mi chiama però… è particolarissima!
    Angela recently posted…L’angolo dei dupes #1My Profile

  5. ti dirò, su di me avorio scrive meglio di piuma nella rima interna (infatti è quella che ho nel cassettino delle matite :P) poi, per ovvi motivi di gusto opposto al tuo, ho quelle che tu non hai preso in considerazione (liquirizia non l’ho mai presa in considerazione per il tuo stesso motivo XD)
    vanità e cincillà mi aspettano a casa dei miei! ♥ (e dopodomani vado a vederle anche dal vivo)
    quelle della collezione french non e ho prese in considerazione solo perchè ho già gli stessi colori di altre marche (tra l’altro automatiche, cosa che una pigrona come me predilige XD) sennò avrei pure quelle nel cassettino! :P

  6. Dunque, io ho Avorio e Pioggia. Pioggia l’avevo presa proprio dopo aver letto il post di Takiko, mentre Avorio più per curiosità visto che non avevo mai usato quel tipo di colore in rima interna. Alla fine uso quest’ultima spessissimo e Pioggia quasi per niente, ammetto di fare un po’ di fatica a sfumarla e poi non amo molto truccare la parte inferiore dell’occhio (allora che l’ho presa a fare? ovvio, sono scema).
    La durata è buona, a me tiene parecchio. Certo a fine giornata non è impeccabile ma si vede ancora che c’è.

  7. La mia prima matita è stata “avorio/beige” perchè la trovavo versatile (e così si è rivelata). In seguito ho acquistato “pioggia/taupe” per contornare l’occhio ed è davvero resistente, mi è piaciuta molto. Infine “caramello/bronze” che illumina molto il mio sguardo. Avendo molte matite colorate, ho optato per toni che non possedevo……ora però stavo proprio pensando a “bosco/teal”, mi era sembrata valida dal vivo e tu mi confermi anche la sua resistenza…..non vedo l’ora di sperimentare un po’ con questo bel colore ^_^
    Foffy recently posted…Halloween make up: Folletto dei dolci =)My Profile

  8. grazie del post io ho solo cedrata, che tu odi come colore XD, però è molto buona devo dire :3

  9. Di tutte quelle che ho, l’unica che trovo deludente è Liquirizia, che mi è stata regalata. Poco nera, poco intensa, un po’ duretta.
    Amo senza riserve Pioggia, Cedrata, Avorio, Melanzana e l’ultimissima arrivata Vanità.
    Con questa promozione vorrei proprio prendermi Bosco e Petrolio, rimando da un bel po’.
    Zaffiro mi interessava, ma swatchandola mi è parsa similissima ad una glamorous Kiko che ho (ed è un pezzettino ormai, potrei pensare ad un futuro rimpiazzo ecobio XD), se ti interessa vado a cercare il numero!

  10. Per il momento con le biomatite di neve ho un rapporto altalenante! Avorio mi piace abbastanza ma purtroppo per me è troppo chiara e giallina per la rima interna (mi serve qualcosa di più rosato!) cincillà è l’unica che uso solo come base e per il momento mi ci trovo abbastanza bene mentre zaffiro è stata una sòla pazzesca: non ha mai retto in rima interna o come base e per di più è irrancidita ben prima del pao…Per il momento mi ispirano petrolio e pioggia, visto che di recente ho visto che mandano anche le matite come omaggi degli ordini proverò a chiederne una in futuro, ho paura che colori più intensi si possano comportare come zaffiro sui miei occhi lacrimosi…

  11. Io ne ho diverse e in media mi ci trovo abbastanza bene, né più né meno delle matite non ecobio, tranne Liquirizia e Zaffiro che non hanno un colore molto intenso… e soprattutto per la seconda mi dispiace perché adoro quel colore (però durano abbastanza, poi con un primer passa la paura)!
    Ti dirò, Pioggia l’ho utilizzata anche per le sopracciglia in emergenza: un filo troppo scrivente ma ha retto davvero a lungo, nonostante il sudore ^^
    Irene recently posted…Most played in SeptemberMy Profile

  12. candysimo says:

    Io ho solo Pioggia e ne faccio l’uso che hai descritto, trovandomi piuttosto bene. Bramo tantissimo da quando sono uscite Petrolio e Insalata e proverei molto volentieri anche Cedrata, Zaffiro e Vanità…mi perplimono solo i glitter, visto che io le matite colorate le uso principalmente per contornare l’occhio, waterline inclusa…in quest’ottica credo che l’acquisto soprattutto di Zaffiro e Vanità sia da valutare!

  13. Bosco e Petrolio sono rimaste le uniche che vorrei, ma ci sto pesando da un po’ e ancora non mi sono decisa…
    Le altre che ho sono Avorio, la prima che ho comprato e che è stata un po’ una delusione perchè ha la mina troppo dura e non riesco a farla scrivere nella rima interna :(, Liquirizia (che mi hanno inviato come omaggio quando il mio ragazzo mi ha regalato la Intensissimi), Pioggia (ha una mina molto dura, verissimo, ma riesco comunque ad usarla e mi piace molto quando faccio gli smokey eyes sul marrone o grigio ^^), Zaffiro, Cincillà (questa matita è un grande bò per me, infatti sono pentita, penso la regalerò o la metterò in palio per un giveaway, è nuova di zecca, non so proprio come usarla! Mi era sembrata interessante dagli swatches online, ma dal vivo si è rivelata inutile…) e Vanità (che ho usato ancora poco, ma come prima impressione mi piace).
    Ho notato che non posso usarne nessuna nella rima interna (con Liquirizia devo ancora provare), perchè o sono troppo dure oppure mi fanno lacrimare gli occhi, come Avorio e Zaffiro ç_ç Anche per questo non ho ancora preso le altre due…

  14. Giuliana Andrea says:

    Delusa da Zaffiro, presenteeeeeee
    Uffi…ma perchéeeeee
    Primer UD-Zaffiro 0-4…pure come eyeliner mi si stampa!!!
    Mi toglierò lo sfizio di provare Bosco, un Pastello occhi degno lo vorrei trovare anche io! A questo punto provo lui che ha superato la prova Misato XD
    Una quarta delusione non la reggerei, anche per questo non ho preso Petrolio, temo abbia la stessa texture di Zaffiro…

  15. Io le ho quasi tutte… mi mancano giusto Zaffiro (ho un colore Kiko IDENTICO), melanzana ed ebano. Devo dire che su di me si comportano tutte davvero davvero bene facendole assurgere a matite preferite (ooooooh! Stupore).
    E’ altresì vero che ho degli occhi molto poco esigenti… Mi dura tutto moltissimo nella waterline e tendenzialmente mi basta anche solo un velo di primer e sulla palpebra mobile qualsiasi prodotto tira tranquillamente 15 ore (sì, mi capita di star fuori 15 ore di fila, e anche spesso).

    Quindi mi fanno tendenzialmente tutte molto felice, tantopiù che sono parte integrante del mio viraggio bio (senza diventare integralisti eh, io a Diva di MAC non rinuncerò mai e poi mai!!!!).

    Concordo sul fatto che bosco è la migliore. E’ la cosa che finisce più spesso nella mia rima interna, l’ho usata talmente tante volte che temo che fra non molto dovrò ricomprarla!

  16. Io non le ho mai provate, come non ho provato nulla di neve ç.ç la cosa mi rattrista moltissimo! Anche perché non ho occhi troppo problematici, quindi le noie che hai avuto te ho meno possibilità di provarle, e i colori sono taaanto belli! *.*
    Piper C recently posted…#iosorrido ripartendo da meMy Profile

  17. insomma Bosco pare meriti…il colore è indubbiamente bello,vedrò di farci un pensierino,magari la prossima volta che le mettono in sconto :P
    sabrys recently posted…MOTN – Out of my ‘color comfort zone’ there’s a whole world…and I decided to explore it #1My Profile

  18. Di pastello ne ho diverse (anche se nessuna delle collezioni + recenti) e quelle che preferisco sono tutte opache: pioggia, avorio, bosco. Quest’ultima, tra l’altro, l’ho presa senza chissà quali aspettative perchè di matite teal in giro ce ne sono tante, e invece è davvero bellabella. La avorio ormai la uso quasi tutti i giorni sotto l’arcata x evidenziare il sopracciglio sfumandola con un ombretto panna e mi piace molto, anche se mi piacerebbe moltissimo una volta terminata provare il suo colore corrispettivo di PaolaP.

  19. Giuliana Andrea says:

    Ciao cara,ieri fra i commenti al tuo ultimo post ho letto che Ariel utilizza Inchiostro per fissare Zaffiro. Così avevo pensato di provarlo come eyeliner e sotto la rima inferiore con sotto il primer e sopra Contrast o Banafsaji. Hai mai provato tu a fissarlo con una polvere? Ho speranze?

  20. Sunlov3 says:

    Sì, ma si dimentica spesso un dettaglio…Neve Cosmetics non è una ditta ecobio!

    • guarda mi sono riletta il post, che è di tanto tempo fa, e mi pare non mi sia scappata la definizione… dove l’ho scritto?
      Naturale non vuol dire ecobio… Neve non ha certificazioni di sorta (che dubito potrebbe chiedere, non usa ingredienti di origine biologica neanche in parte) e ogni tanto usa anche coloranti poco “eco”…
      Misato-san recently posted…Be bold. It encourages others to do the same.My Profile

Leave a Reply to Lidalgirl Cancel reply

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: