One day Purple meet Red (6) – Col nome giusto

E’ tanto che non posto un look di questa serie, sebbene abbia qualcosa di pronto da tempo… ho deciso di riprendere oggi perché il motivo per il quale era nato si collega benissimo al discorso che faceva la mua/art director di Clinique in un’intervista di cui si parlava ieri su facebook, scovata dalla solita Drama&Makeup.
Un discorso che avevamo fatto con Piper C. alla fine della scorsa estate, lei mi chiedeva qualche idea per integrare un po’ di colore in un look occhi e usare un rossetto che entrambe amiamo molto… e mi è venuto in mente quanto segue:

09.12.2013_01look 09.12.2013_02look

09.12.2013_03look 09.12.2013_04look

09.12.2013_05look 09.12.2013_06look

Il rossetto è ovviamente il mio rosso marziale preferito (ok, non ne ho altri e neanche li voglio, esso è perfezione in materia); lo avevamo già visto nella serie ma credo che questo look sia ancora più soft, perché utilizza un viola talmente chiaro sulla palpebra mobile da essere al limite col lilla, e un altro viola leggermente caldo, ben pigmentato ma sfumatissimo nella piega.
Quando si comincia col colore può far comodo non usare toni scurissimi sugli occhi e avere una piega molto sfumata; a livello psicologico è più facile percepirsi con toni soft che non con colori accesi (che è poi uno dei motivi per cui a molte persone fa meno paura una Chiarissimi di una Intensissimi! XD Nonostante poi la prima non sia, di fatto, così semplice da utilizzare).
Ho aggiunto poi un tocco personale ossia un eyeliner colorato; amo tantissimo Ruby Woo con moltissime sfumature di blu e se ci si vuole abituare al colore un pochino va usato ^_^

Che dite, si può creare un look molto soft ma colorato?
Ci avete mai provato?

Spero che un giorno smetterai di fare confusione
tra il dolore ed il piacere
la paura e il bisogno di ferire
Son certa che un giorno chiameremo tutto questo
col nome giusto e ritrovata serenità

(Carmen Consoli)

Prodotti usati:
*Occhi
– Too Faced Shadow Insurance Candlelight
– Ombretti Moonlight shadow di Aleguaras, P446 di Inglot, Universal beige di Sephora
– Aqua Eyes 0L di Make up for ever
– Eyeliner liquido n.32 di Inglot cosmetics
– Mascara I love extreme di Essence

*Viso
– Fondotinta Pampered Puss Inquisitive Siamese di Meow Cosmetics
– Fard in crema Red cheeks di NYX Cosmetics
– Pearlmatte Face Powder Veronica’s blush di MAC Cosmetics (le)
– Correttore Prolongwear NW15 di MAC Cosmetics
– Cipria Blot pressed Powder light di MAC Cosmetics
– Cipria Hollywood di Neve Cosmetics

*Sopracciglia
– Matita Lingering di MAC Cosmetics

*Labbra
– Rossetto Ruby woo di MAC Cosmetics
– Matita Labbra n.10 Femme fatale di Essence

Comments

  1. Che Canzone meravigliosa, amo la cantantessa. Ruby Woo è splendido, mi piace molto questo look!

  2. Il look chiaro e sfumato anche se colorato attenua molto le paure, trovo sia un ottimo modo per cominciare a sperimentare, oltretutto si evitano pastrocchi.
    Di solito io uso la combinazione occhi luminosi/labbra scure perché la trovo elegante e mi piace il contrasto che fa coi miei colori avendo io una pelle pallida e gli occhi quasi neri *.*
    Foffy recently posted…Paciugopedia #6My Profile

  3. Wow *_* Trovo questo look molto chic *_* Lo replicherei volentieri, ma al momento sono a corto di ombretti chiari. Spero di ricevere regalini sostanziosi per Natale così da comprarmi RW e la Chiarissimi di neve :D

    Quell’eyeliner poi ha un colore strepitoso (da bava :P). Complimenti :* E adesso vado a leggermi l’intervista :D
    misshaul recently posted…Oggi nasce NABLA, la linea cosmetica di Daniele Lorusso aka MrDanielMakeup.My Profile

    • grazie :D

      La Chiarissimi a mio avviso è una di quelle palette che necessita per forza di ombretti esterni per essere utilizzata (ho una serie di look vecchia sul blog dove la uso, ma ammetto che l’ho lasciata allegramente a metà per motivi che non ricordo più. Non escludo di riprenderla in mano e usare tutti gli ombretti per farne, una buona volta, la recensione XD); inoltre essendo pastellosa è un po’meno democratica di quanto non farebbe pensare il suo chiarore. Però di certo non fa paura, specie a chi non è abituato al colore :D

      quell’eyeliner è stato un colpo di fulmine della scorsa estate, era già apparso sul blog perché ogni volta che lo uso lo amo <3
      buona lettura!
      Misato-san recently posted…Cattier – Masque argile verte – menthe (maschera viso all’argilla verde e menta) ReviewMy Profile

  4. Giuliana Andrea says:

    Ciao cara, questo post ha tre ingredienti vincenti. È un purple meet red con sua maestà Ruby Woo, ci mostra uno splendido minerale di Aleguaras della nuova collezione (<3 Duca Bianco <3 ) che attendevo indossassi ed ha un messaggio del tuo cuore attraverso le parole di Carmen.

    Fa parte del mio 'percorso' se così si può intendere, il passaggio al colore attraverso dei look soft con la riga colorata. È un modo per spingersi verso il colore a piccoli passi.

    La cosa che mi ha colpita del trucco occhi e' che ti rende lo sguardo un po' malinconico, o forse sarò influenzata dalla canzone.
    Mi piace molto sia il blush che il modo in cui l'hai applicato.

    Moonlight Shadow e' legata ad un bel ricordo, mentre Col nome giusto ad un ricordo dolce-amaro. Non lo avrei mai immaginato che alla fine della lettura di un post trukkoso potessi ritrovarmi immersa nei ricordi…

    • no niente Duca Bianco, non è una canzone sua!
      Questo ombretto fa parte della collezione più ignota di aleguaras: la permanente :D

      E’ proprio il mio suggerimento, non è una cosa che ha fatto parte del mio percorso, però guardandomi in giro mi sono convinta (magari a torto eh!) che quando il colore è relativamente poco le persone ne hanno meno paura. Inoltre sono una grande fan della politica dei piccoli passi, per quanto ci piaccia è inutile pensare di usare 10 cose assieme che ci incutono timore, meglio una alla volta, aggiugendo e abituandoci.
      Questa è già una cosa più vicina al mio percorso invece, io ho aggiunto a botte di tot cose… come una costruzione.

      Spero non troppo amari, ecco…
      Misato-san recently posted…Simple Simple aka Shinpuru shinpuru – (Arashi look serie n.3, Ohno Satoshi tribute)My Profile

      • Giuliana Andrea says:

        Ho fatto un po’ di confusione.
        Che sia desiderio di vederti indossare i nuovi minerali?

        Sono indicazioni perfette per approcciarsi, penso saranno utili a tante ragazze ;)

        :(

  5. Che bello Ruby lo adoro!!! Peccato che il mio giace dimenticato in fondo ad un cassetto perché mi sembra sempre “troppo”

  6. Il look è davvero molto elegante, mi da proprio la sensazione di qualcosa di raffinato. Se non avessi ingrandito la foto, per dire, e letto il post, mai avrei detto che ci fosse stato del viola. Bello :-)
    Io, in generale, ho propensione per questo tipo di look, mi sento più a mio agio. Vuoi anche che la maggior parte del tempo la passo a lavoro dove per necessità devo contenermi. Penso proprio che proverò a riprodurlo.

    Ruby è una favola. Alterno momenti in cui vorrei lui ad altri in cui preferisco Russian. Ultimamente vince Russian.
    fifty shades recently posted…Wishlist: Christmas EditionMy Profile

    • ce ne sono ben due :D
      praticamente a non ingrandire le foto si vede ciò che si vede guardandomi quando ho gli occhi aperti… quasi niente XD (non dovrei esserne felice ma vabbé, sdrammatizziamo ;_; )

      all’inizio era così anche per me col rosso, poi ho cominciato a sperimentare e ho scoperto che mi piacevano un sacco di cose ^^
      se lo rifai e ti va fammi sapere come ti sta :D

      io ho solo lui, il momento di Russian Red non è venuto :D
      Misato-san recently posted…Neve Cosmetics: like & not – parte 5 (aka update parte minerale)My Profile

  7. ASSOLUTAMENTE SI, è cosa fattibilissima *-*, ed è anche relativamente semplice. Lavorando dove lavoro ho dovuto abituarmi ad un trucco abbastanza soft (infatti la mia collezione di toni neutrali si è allargata a dismisura XD), ma generalmente ad un tocco quirky non riesco proprio a rinunciare. Generalmente per evitare problemi uso toni sobri (i rosini, marroncini e doratini che tu odi, ma anche colori pastello, purchè un po’ shimmer e pallidini come il lilla che hai scelto tu) ed eventualmente un Colore propriamente detto.
    Infatti questo look occhi direi che è molto similare per struttura a ciò che faccio quotidianamente… Unica variante: gli eyeliner liquidi su di me non mi fanno impazzire, creano linee troppo rigide, indipendentemente dal colore. Preferisco una versione leggermente più sfumata, a base di matita+ombretto o addirittura di solo ombretto (che è il motivo per cui ho voluto la ultra matte darks…escludendo il nero (che vabbè, è nero) e i tre colori più pallidi, gli altri 8 sono perfetti per lo scopo. In particolare Orbit, Ink, Maple, Villain e Fern.)
    Si fa di necessità virtù ;)

    (Cmq ti leggo sempre anche se non riesco a commentare praticamente mai…ti leggo la mattina, tramite gli aggiornamenti mail sullo smartphone, mentre faccio colazione XD)

    • è semplice davvero, giuro! Ho deciso di non inserire punti luce e svariate altre cose per tenerlo proprio al minimo, è anche veloce da fare per cui si presta anche in caso si vada di fretta la mattina e roba così :D

      i rosini e doratini mediamente mi stanno male, sfido ad apprezzare ciò che ti imbruttisce XD

      io non amo proprio le matite usate come eyeliner, per me sono una cosa abbastanza rara… poi vabbé in questo caso desideravo quel punto di blu e in matita non ce l’ho ^^ per la serie anche volendo… XD
      La Ultra Matte Darks l’ho avuta ma non riuscivo a sfruttarla bene, i colori non mi duravano salvo poche eccezioni… è troppo cupa per me. Di recente ho acquisito la Brights e stiamo facendo amicizia ^^
      Tra l’altro di quelli che citi Maple e Fern sono l’anti-me. (forse anche Villain, se ricordo quale fosse). Amavo e mi manca Orbit!

      (sono felice di rileggerti sai?)
      Misato-san recently posted…Ciao ciao… o no? – i miei prodotti finiti (novembre 2013) – reviews varie!My Profile

  8. In effetti all’inizio mi chiedevo dove fosse il viola: è talmente delicato che all’inizio non l’avevo riconosciuto. Anche io devo buttarmi sperimentando il colore sugli occhi abbinato a labbra rosse, e a superare questo taboo i tuoi look mi sono sempre utili. Poi Ruby è il mio rosso preferito!

  9. Amo e adoro guardare i tuoi look, perché sebbene siano distanti anni luce da quello che mi piace su di me, trovo che siano proprio l’espressione della tua personalità e della tua creatività. E’come con un vestito, ti sta a pennello!E poi son realizzati in maniera impeccabile :-)

    Ruby Woo amatissimo, ma io riesco a metterlo solo quando è l’unico protagonista, faccio solo la base e metto il mascara.E per me è il non plus ultra..solo che purtroppo sulle mie labbra non dura come a tutti:ho le labbra sfigatine e la durata media dei prodotti su di me è abbastanza scarsa..anche di quelli a lunga tenuta.Sto pensando se provare il prep and prime lip di MAC sperando nella combo ‘chimica’ dei due prodotti :D

    E quella canzone..la sento un sacco mia in questo periodo!

    • grazie mille!
      Sono curiosa, cosa ti piace su di te? (in generale dico)

      io non potrei, qualcosa sugli occhi mi serve: in primis per le palpebre rosse (forse le hai viste nel post sulla scelta del fondotinta), in secondo luogo perché ho gli occhi all’ingiù, per cui abbisogno almeno di eyeliner per correggere la cosa…

      Sul Prep and Prime non so consigliarti, io non l’ho mai considerato perché sono mediamente fortunata in materia temo…

      ha un tema che è difficile non ci tocchi o non ci abbia toccato nella vita, ci son sempre situazioni che non riusciamo a chiamare col nome giusto secondo me…
      Misato-san recently posted…TAG: The perfect palette (Meowmakeup version)My Profile

      • Io tendo ad usare uno ‘spettro’ di colori unico..sono un po’ monotona!O meglio, non riesco a mischiare i colori..non so bene come spiegarlo! :D Ma non solo con il trucco, anche con i vestiti..o con il cibo!E’una cosa un po’nevrotica lo so (mi sto laureando in psicologia), ma l’ho sempre avuta.Faccio fatica a vedere gli abbinamenti fra colori diversi, mi risultano- su di me ovviamente- come ‘stonati’.
        Poi da un po’di tempo a questa parte mi sto lanciando a fare qualche abbinamento per superare i miei limiti..ma sono proprio agli inizi!

        • scusa per il ritardo D:

          io ho il “problema” inverso, faccio fatica coi look monocromatici. E anche nel vestire cerco di spezzare il tono unico.

          Essendo tu nel campo (che ramo della psicologia?) sai bene che i problemi che vediamo in materia son tutti nella nostra testa… se hai voglia di allargare gli orizzonti il mio consiglio è di avanzare per piccoli passi, poi diventerà sempre più facile :D
          Misato-san recently posted…One day Purple meet Red (6) – Col nome giustoMy Profile

          • Sono nel campo della psicologia clinica (infantile), ma sto ancora cercando di capire poi cosa, effettivamente, farò nella mia vita e soprattutto sto cercando di tenermi aperte diverse porte..e di fare il più esperienza possibile, anche se, ahimè, non retribuita!

            Credo che la cosa complicata sia conciliare l’immagine che abbiamo *realmente* (per quanto sia possibile prescindere da condizionamenti esterni, anche solo familiari) di noi stessi con poi quella che desideriamo o con quello che ci piace o ancora con quello che invece ci spaventa!Trovare un’immagine che sia ‘egosintonica’ ecco..e che ci rappresenti, anche umanamente.
            Però io faccio sempre un sacco di filosofia su tutto quindi non so se poi quello che dico ha effettivamente senso o meno :D

  10. Ecco qua potrei seriamente prendere spunto, come anche un sacco di altra gente. Il mio problema con i colorati soft è che cado sempre nel pastello che, detto molto finemente, mi sta una merda.
    E senza la voglia che mi hai fatto venire di mettere Ruby Woo *____*
    Chia LaVieEnCosmétiques recently posted…A Gift Guide for Ladies and GentlemenMy Profile

  11. a me usare il colore piace, e pure molto. però da poco sto sperimentando con i rossetti e al momento non riesco a vedermi con occhi colorati e rossetto, per cui finisco sempre per andare sul neutro. può essere un’idea per iniziare a sperimentare :)

  12. È proprio bella l’idea del look colorato ma tenue. Vedo in Ruby Woo un’eleganza gioiosa che su di te è davvero fantastica. Ora smetto di parlare come se fossi pazza e aggiungo che non riesco più a concepire un look colorato senza labbra colorate, la cosa non mi dispiace affatto.
    gliuppina recently posted…Vanity Nerd’s Bridal Make-Up (o di quando ho truccato una sposa, con somma ansia)My Profile

  13. *.* sai che ci ripensavo ed ero curiosa di vedere cosa avresti tirato fuori?. È davvero un ottimo risultato, mi piace moltissimo!
    Piper C recently posted…Il blog va in pausaMy Profile

  14. Veramente un look splendido! Ti sta benissimo!!
    bluefiordaliso recently posted…Recensione: Bourjois Radiance Reveal Healthy Mix foundation n. 52My Profile

  15. e pensare che quando lo dico io che rosso e viola vanno a braccetto vedo ancora gente che sgrana gli occhi così ——-> O____O
    Dovrebbero guardare qualche look della tua serie
    Annalisa recently posted…I miei ombretti Inglot: swatches e reviewMy Profile

  16. Giuliana Andrea says:

    Ricordavo un look con Ruby protagonista ed un viola fumoso in piega.
    Non poteva che esser un Purple meet red!
    Oggi volevo un look per riprendere Altered state,ma non volevo uno smokey, volevo sfruttarlo in piega,per lasciare la palpebra chiara. E poi per un pranzo completo fuori sapevo di poter contare su Ruby.

    Ed ecco che ho ripescato questo tuo look.
    Ho fatto una variazione poiché non ho un eyeliner di questo colore. Ho usato un viola.
    Ogni tanto riprendo qualche tuo look,mi sembrava giusto ringraziarti XD

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: