Pupa – Vamp! Cream Eyeshadow n.2 Deep Purple e 3 Peacock (Paris Experience le, 2014) swatches, look, review

Non mi capita spesso di parlare di ombretti in crema, perché faccio parte di quella categoria di persone che non li ama molto, venendo da essi spesso delusa.
Eppure Pupa coi Vamp ha fatto un mezzo miracolo (ovviamente no, ma io e la mia palpebra super sfigata lo viviamo così!), e così dopo averne provato uno dalla collezione permanente quando è uscita la (bellissima) collezione Paris Experience sono capitolata non una ma ben due volte!

11.11.2014_01pr

Info fondamentali
Ombretti in crema usciti con la collezione in edizione limitata dell’autunno 2014 Paris Experience, commercializzati da Pupa Milano attraverso tutti i negozi che espongono l’offerta decorativa cosmetica del marchio stesso in jar da 4,5 grammi al prezzo consigliato di 11,70 euro (ma è spesso possibile reperirli a meno, il prezzo più basso – senza sconti! – a cui li abbia trovati io è di circa 8 euro)

SWATCHES

11.11.2014_01sw

11.11.2014_02sw

al sole e all’ombra, colore più pieno e versione sfumata

Impressioni generali
Se escludiamo la A Novel Romance di MAC Cosmetics non mi innamoravo di una collezione cosmetica da diverso tempo, e quell’innamoravo va interpretato come un “mi piacevano praticamente quasi tutti i pezzi e l’avrei volentieri svaligiata”, giusto per essere precisi!
Quelli che mi han fatto capitolare subito sono stati i due Vamp! Cream Eyeshadow di cui andrò a parlarvi qui, Deep Purple che è un viola scuro profondo e un po’ cupo e Peacock che è un color pavone di nome e di fatto, di quel genere di blu con tocchi di verde e di turchese, difficili da descrivere ma di impatto.

11.11.2014_02pr Sono entrambi contenuti in una jar di vetro analoga a quella utilizzata per i loro fratelli della collezione permanente, ma per l’occasione il tappo è viola con scritte dorate, a seguire il tema cromatico barocco scelto per tutta la Paris Experience, il tappo della confezione è a vite e se ben avvitato preserva il prodotto a lungo, stando a quanto ho visto dal colore che ho già da mesi.

Una delle note positive del fatto che la Paris Experience sia uscita già a fine estate è stato il poter testare questi ombretti sia con il caldo che adesso che la temperatura oscilla sempre più verso il basso e in tutti i casi si sono comportati benissimo: durano sulla mia palpebra complicata senza primer per molte ore (sulle 9/10 intatti, se li stendo bene, poi con qualche minima piega che si nota solo standomi molto vicino se chiudo gli occhi), sono facili da sfumare.
Rendono anche bene come basi per prodotti in polvere, non sono di quegli ombretti che alterano in maniera totale quello che viene posto loro in layering e ciò consente di giocare con essi creando effetti di luce particolari.
Io amo applicarli con un pennello a setole sintetiche un po’ fitto, come spesso accade con loro analoghi i miei preferiti in materia sono il C brush di ELF e uno di Muji che maledico sempre quando ne devo parlare perché non ha nome o numero.

Il Peacock è anche semplice da usare come eyeliner in crema (in tal caso lo sfrutto con il mio solito pennello angolato) e tale discorso mi è utile per introdurre quello riguardo le differenze di texture tra i due.
Deep Purple infatti è un po’ più denso, oserei dire un po’ meno cremoso e più pastoso e si presta meno ad essere steso anche in tale modo, mentre Peacock è cremosissimo e iperpigmentato e ne basta davvero poco per avere tanto, tanto colore… ogni tanto mi è capitato di prelevarne troppo e di doverlo prima scaricare, adesso ho imparato ad appoggiarvi solo il pennello su, basta e avanza!
L’altra grande differenza è nel finish, perché Deep Purple è satinato mentre Peacock non saprei come renderlo, non è shimmer ma è senz’altro più luminoso del compagno di collezione.
Il finish dei prodotti in sè è ciò che più di tutto mi ha convinta all’acquisto, trovo infatti che, per lo meno per quel che concerne i colori della linea permanente che interessano a me vi sia forse un eccesso di microglitter al loro interno che non mi convince del tutto, quello che poi ho visto anche in altri Vamp! Cream Eyeshadow della Paris Experience stessa (penso all’oro e al rosa), essi sulla palpebra creano quasi troppa luce e soprattutto come basi mi convincono poco, ma ne parlerò meglio quando mi deciderò a recensire anche l’altro colore che ho.
Trovo insomma che i due che ho acquistato stavolta siano più versatili e anche più eleganti e ciò non poteva lasciarmi insensibile.

Quando li lavoro preferisco fare un occhio alla volta; devo dire che tale metodo è una mia caratteristica (“ti trucchi come nei tutorial” mi disse un’amica anni fa) ma per i Vamp torna particolarmente utile in modo che si asciughino e fissino, il che nel caso poi di palpebra disgraziata e anche un po’ cadente evita il formarsi della classica riga orizzontale al centro dopo mezz’ora, uno dei miei incubi peggiori specie sull’occhio sinistro che è portatore di varie e vaste sfighe.

LOOK


11.11.2014_01look

11.11.2014_02look

Qui ho utilizzato Peacock per un finto smokey, perché la parte veramente sfumata è ottenuta solo con il viola scuro all’esterno (è di Inglot) e l’effetto lo fa ad occhi aperti.
Gli ho dato contrasto con un rossetto brillante (Kelly Yum Yum di MAC).


11.11.2014_03look

11.11.2014_04look

Qui invece ho scelto di provare Peacock come eyeliner su una base pesca chiaro (Lazy Days di Nabla) contornata da un viola caldo rosato (Nocturnelle di MAC).

Peacock lo avete visto anche qui.
Il rossetto è il Deborah Atomic Mat 21.

16.10.2014_01look

16.10.2014_02look

Deep Purple look completo qui.

…in definitiva
Sono soddisfattissima della mia spesa perché i due ombretti Vamp! Cream Eyeshadow che ho scelto hanno delle belle performances: durano a lungo, sono facili da lavorare e anche versatili, hanno un bel finish.
Mi piacerebbe tanto vederli in permanente, mancano alla gamma dei colori così!

Voi li avete presi/considerati?
Qual è il finish che preferite per gli ombretti in crema?

Comments

  1. Li ho pucciati l’altro giorno e mi hanno ispirato tantissimo, proprio questi due colori guarda caso :D
    Interessante il fatto che il teal funga bene come eyeliner, un degno sostituto di parenti più blasonati XD
    Il primo look è il mio preferito, trovo ti stia davvero benissimissimo <3
    kenderasia recently posted…Sparks of Romance Lipstick – MAC Heirloom MixMy Profile

  2. Quel color pavone è qualcosa di spettacolare, mi ha attirato tanto ma alla fine non ho ceduto…e me ne sto pentendo accidenti >_<
    Mi piace davvero tanto come eyeliner, non immaginavo fosse così valido utilizzato anche così :D
    Foffy recently posted…Disneyland to Foffyland – NalaMy Profile

  3. Sono dei colori che ti stanno benissimo (come sempre)! io ho nel cassetto gli ombretti in crema di maybelline tattoo e non li uso mai, quindi ho deciso di non comprare più prodotti cremosi da mettere sugli occhi. tuttavia questa collezione di pupa mi sembra davvero molto interessane e mi andrò a fare un giretto per swatcharla.
    claudiaserpe recently posted…Siero riequilibrante Biofficina toscana. Prodotto del mese di NovembreMy Profile

  4. Li ho presi entrambi e preferisco Peacock tra i due. È bello, bello, bello in modo assurdo XD

  5. L’unico colore che poteva interessarmi era il viola, ma sai che non mi ha fatto effetto dal vivo? Forse a furia di sentirne parlare avevo troppe aspettative, non so. L’ho trovato però troppo..piatto, se mi fai passare il termine. Io stessa ho un pupa vamp chiarissimo che in pratica è solo microglitter e di cui mi sono più volte lamentata perché in solitudine è inutilizzabile, perciò ero felice ci fosse qualcosa senza sbrilluccichi! Eppure non mi è piaciuto-.-” la cosa clamorosa è che sono passata dal vivo da kiko e mi sono innamorata del matitone di cui tutti parlano (il 33), che pur sentendone parlare in ogni dove su internet non mi aveva per niente incuriosita. Un po’ forse il colore è più nelle mie corde, un po’ ne apprezzo di piú i riflessi..
    Il primo look mi è piaciuto tantissimo! Il color pavone è proprio d’effetto:)

    • a me invece ha fatto innamorare subito, ma conta che l’ho beccato a collezione appena uscita proprio, non se ne era ancora detto niente.
      Mi son buttata dopo qualche giorno perché mi era rimasto impresso.

      quello solo microglitter puoi usarlo come punto luce al centro della palpebra!

      lol a me il 33 dal vivo ha detto relativamente (anche questo visto prima che scoppiasse la mania da “l’ha usato Lisa Eldridge”), ma ho troppa paura che su di me non regga…

      grazie mille!
      pensa che ero indecisa se postarlo o meno perché non mi convince l’effetto dell’eyeliner in foto, se dovessi rifarlo forse andrei con un altro colore o non lo metterei…
      Misato-san recently posted…Parola d’ordine: Sangria (Pupa Paris Experience look 2)My Profile

  6. Non ho mai usato ombretti in crema, i pochi che ho provato in passato li ho dati a mia madre perché non mi duravano e facevano le pieghe, forse con questi è la volta buonache li posso usare anche io! Ma quelli della permanente finish a parte hanno la stessa resa? Il look con l’ombretto usato come eyeliner mi piace un sacco!

  7. La Pupa con questa collezione ha conquistato tutti :) Speriamo che continui su questa strada per le prossime collezioni! Questi ombretti sono davvero belli,io possiedo peacock con la omonima matita,e li adoro entrambi. Ancche l’altro colore è davvero bello ;)
    Jasminora recently posted…Nars Radiant Concealer vs Mac Pro Logewar ConcealerMy Profile

  8. Anche io uso poco gli ombretti in crema rispetto a quelli in polvere compatta o libera. Tra questi adoro il Peacock, che però non possiedo.
    LaDamaBianca recently posted…Gli Elementi – Crema Termale Primi SegniMy Profile

  9. Sono felice di vedere che ti sono piaciuti e poi questi due sono due colori che di certo non potevano mancarti! Anche io trovo che Peacock si stenda meglio rispetto a Deep Purple ma davvero non saprei scegliere tra i due, sono due colori che amo indistintamente :)
    Cry – Makeup Victim recently posted…First Impression | Mascara “Le Film Noir” Nabla CosmeticsMy Profile

  10. Concordo sull’eccelsa qualità di questi ombretti in crema, ho provato uno di quelli della linea permanente, mi piace molto ma lo uso poco, lo ammetto. Questi colori sono bellissimi, il pavone particolarmente.. il prossimo che prenderò, sarà uno della linea matte. :)
    Elena recently posted…[TAG] 15 prodotti che uso tutti i giorni!My Profile

  11. Come sono contenta di questo post *.* ho visto pavone qualche giorno fa su un’amica e le ho subito chiesto che prodotto fosse. Avevo rinunciato a prenderlo perchè essendo in crema, al 99% per me non va bene (palpebra che trasuda olio). Ma dopo questa review una toccata e fuga in profumeria non posso non farla XD tra l’altro mi pare un colore a metà tra il teal e il verde petrolio abbastanza democratico.
    Maia Eagle recently posted…Acqua di rose Alchimia NaturaMy Profile

  12. Giuliana Andrea says:

    Oh! Ci voleva,finalmente un ombretto in crema per te!!! Mi chiedevo se nel frattempo hai valutato di provare qualche colore della permanente,per capire se la formula e’ buona altrettanto. Magari attraverso un campioncino.
    Il viola e’ uno spettacolo certo, ma Peacock e’ da svenimento! Un colore splendido,forse per questo motivo mi piace moltissimo il finto smokey che hai realizzato. Bello bello questo look ☺️

  13. Io già sai cosa ho e cosa puntavo :D Quel color pavone è qualcosa di spettacolare per colore e sfumabilità *^*
    Darkness recently posted…Sugar Plum Fairy e Cherry Bomb Wet’n’Wild [prime impressioni e confronti]My Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: