Scroccoprove: Naked palette di Urban Decay

Ebbene si’.
Benche’ il mio interesse per i toni neutri sia alquanto basso (ne ho alcuni che uso con soddisfazione di tipologie particolari e se mi seguite lo sapete ;D) ho sempre pensato che forse una palette mi farebbe anche comodo, soprattutto per le situazioni di viaggio e per avere i colori riuniti in modalita’ funzionale… impresa ardua! U_U
Provare la Naked e’ stato uno sfizio, ovviamente, e anche una sorta di risposta a chi mi rompe sempre le scatole con frasi del tipo: “e’ la miglior palette uscita sul mercato l’anno scorso se la provi te ne innamori”… neanche a dirlo non e’ successo, e vi racconto velocemente perche’ :D

In primis ho fatto gli swatches per rendermi conto bene dei toni su di me… l’ho vista mille volte ‘sta palette ma l’avevo swatchata da Sephora appena uscita (ergo 2010!), troppo tempo era passato… siccome mi e’ venuto di fare foto, per una volta la scroccoprova avra’ addirittura una piccola documentazione del tema ;D

SWATCHES

15.01.2012_01sw

dall’alto in basso: Gunmetal, Creep, Hustle, Toasted, Darkhorse

15.01.2012_02sw

Smog, Half Baked, Buck, Sidecar, Naked

15.01.2012_03sw

Sin

15.01.2012_04sw

Virgin

dall’alto in basso: Gunmetal, Creep, Hustle, Toasted, Darkhorse, Smog, Half Baked, Buck, Sidecar, Naked
di lato, dall’alto in basso: Sin e Virgin

La qualita’ degli ombretti mi e’ sembrata ottima, scrivono tutti bene con passata leggera (niente a che vedere con quelli piu’ sola della FUN palette U_U); inoltre pure sfumarli non e’ affatto difficile (non li ho provati tutti pero’!).

Quello che non mi e’ piaciuto e che quindi non mi farebbe neanche pensare di spenderci soldi su e’ la scelta dei toni: e’ una palette troppo calda per il mio gusto, i cui colori non rendono granche’ addosso a me.
Non lasciano spazio alla sperimentazione, poiche’ di realmente freddo non c’e’ neanche un marrone, e tra l’altro questa e’ un’idea molto diffusa tra le case cosmetiche, perche’ troppo spesso nelle palette si vedono solo marroni caldi (penso anche alla mia amata Original di Sleek o alla Ammo sempre di Urban Decay, e le cito giusto perche’ le possiedo), come se esistessero solo quelli… se da un lato la scelta rende la Naked una palette coerente, dall’altro non le consente di essere universale, che ne dicano le appassionate della materia e le ragazze del partito: “i nudi stan bene a tutte”, un’affermazione che mi ha sempre visto scettica perche’ per me vuol dire:
1. che i nudi son tutti uguali (e allora non si spiega come mai la necessita’ di duemila marroncini-beigiolini-etc XD)
2. che la gente e’ tutta uguale per colori di pelle, viso etc (e quest’altra affermazione penso che nessuno riuscirebbe a difenderla, amen XD).

Mi chiedo spesso come mai ci sia quest’amore da parte delle case cosmetiche per la proposta di toni caldi, quando si tratta di neutri… succede anche con le matite, sto cercando una marrone fredda (meglio se virata in taupe) da non so piu’ quanto, ma a meno di non andare a interpellare il settore sopracciglia (che notoriamente fa matite troppo dure per poter essere utilizzate sulla palpebra o, peggio ancora, nella rima interna!) i marroni freddi sono un’utopia. T_____T
E io, a queste condizioni, soldi non ne spendo.

Ps: seguira’ un look realizzato con la Naked a breve giro ^^ -> qui

Comments

  1. Il post è datato ma mi sono trovata a leggerlo ora :-P
    Trovo che un’ottima palette di nudi che concilia toni freddi e caldi sia la Au Naturel di Sleek, che anche come prezzo è decisamente abbordabile! La matita marrone fredda dovrebbe averla fatta Neve ed è Pioggia, ma credo che ormai tu lo sappia già…
    Ultima considerazione: io la Naked ce l’ho e mi piace, mi piacciono i toni caldi, ma effettivamente, riflettendoci meglio, pecca con l’assenza di quelli freddi e tornando indietro magari prenderei la 2… averle entrambe non se ne parla!

    • non trovo che la palette che citi sia comparabile alla Naked, però: il problema principale è il finish, perché la Au Naturel è più stile Pallosissimi aka Elegantissimi di Neve Cosmetics, ossia con effetti satinati e opachi… quelli che latitano parecchio nella Naked.
      Chi si rivolge alla Naked vuole un trucco con marroncini che si notino, per via del finish…

      La Pioggia onestamente non mi piace come scrivenza; ne esiste anche una della Shaka ma è stata una delusione pure quella…

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: