Sezione Aurea Cosmetics – Siero Divino Maria Antonietta Review

Quello dei sieri viso è per me un mondo esplorato solo a tratti: ne usavo anni fa, poi ho smesso, da qualche mese ho ripreso con uno spirito diverso: la pelle che cambia determina anche esigenze diverse, io cercavo qualcosa che idratasse e contenesse acido iarulonico (che non fa mai male) e la mia scelta è caduta su quello di Sezione Aurea, un brand di cui si parla troppo poco, e che dal suo esordio (qui l’evento di lancio) ha riservato più di una sorpresa ai suoi clienti.

Info fondamentali
Siero viso prodotto e commercializzato da Sezione Aurea Cosmetics attraverso i rivenditori che espongono il marchio (lista sul sito ufficiale) al prezzo di 25,90 euro per 50ml.

Impressioni generali
Mi sono decisa ad acquistare il Siero Divino Maria Antonietta di Sezione Aurea Cosmetics lo scorso inverno: lo avevo puntato da tempo, ma non ero certa di poterlo usare con soddisfazione con una pelle non secca perché avevo avuto modo di provarlo un paio di volte da un’amica che ce l’ha decisamente in categoria l’anno precedente, in un periodo in cui pure io ero messa malino.

Ritrovandomi a dover fronteggiare problematiche che conoscevo superficialmente (di solito la mia pelle è mista tendente alla lucidità per lo più) mi sono attrezzata con una crema ad hoc (questa) e con un siero che ho utilizzato sia in combinazione con la crema che da solo.

Trasparente alla vista, il Siero Divino Maria Antonietta è contenuto in un flacone airless purtroppo senza indicazioni del livello di prodotto ancora disponibile; sembra quasi un gel perché non è super liquido, ma si stende benissimo, si assorbe in fretta con pelle secca e in un po’ più di tempo con pelle mista.
Non è appiccicoso, è davvero piacevole da spalmare, ha un odore che non mi dispiace ma che non riesco a decifrare.

Contiene tre ingredienti fondamentali per un’azione anti età e visto che purtroppo i 20 anni li ho superati da un pezzo introdurre in pianta stabile nella routine l’acido iarulonico è uno degli obiettivi attuali; in più l’olio di argan è interessante per l’idratazione e l’estratto di acmella fa un effetto filler sul viso che va a contrastare le rughe d’espressione, il che è un’idea concettualmente molto apprezzata da me ormai.

La confezione è enorme (tanti sieri in giro sono da 20/30 ml al massimo… Maria Antonietta di Sezione Aurea è da 50 come la maggior parte delle creme viso invece!) e ne basta poco, una pompata intera in inverno spesso era sufficiente, con l’alzarsi delle temperature ho ridotto la dose perché la mia pelle si è stabilizzata e va bene comunque: lo applico dopo il tonico, a seconda delle esigenze prima della crema viso, da solo, e/o come base trucco (la combinazione con la crema è utile in caso di pelle più secca o di fondotinta meno fluidi, e anche, localizzata, in aree dove la stesura del fondotinta risulta più problematica, nel mio caso sul mento e attorno al naso).
Mi soddisfa sempre: la pelle è più distesa e luminosa, funziona anche sul contorno occhi dove l’ho sempre usato in combinazione con una crema.

Non saprei dire se abbia anche contrastato l’insorgenza di nuove rughe perché trovo che questo sia un aspetto difficile da analizzare (inoltre io non sono una che si osserva così tanto da riuscire a notare tali particolari… forse non mi fanno sufficientemente paura), ma quando lo uso lo trovo sempre piacevolissimo e il suo avere anche funzione nella mia routine truccosa è un grande punto a suo favore.

…in definitiva
Ho amato il siero Maria Antonietta di Sezione Aurea, si è rivelato valido e funzionale praticamente con qualunque tipo di pelle io mi sia ritrovata da gennaio a questa parte.
Non appiccica, è valido anche come base per il fondotinta, dona subito alla pelle un aspetto più disteso e riposato.
Da ricomprare!

Voi l’avete provato?
Siete utilizzatori di sieri e se sì quali preferite/consigliate?

Comments

  1. Uso i sieri ormai da qualche anno, col freddo sotto la crema e con la bella stagione sotto il solare, e sono diventati uno step fondamentale della mia skincare routine, quindi anche questo mi incuriosisce molto, anche perché amo lo ialuronico (uso sotto al siero quello taffi) e nutro simpatia per il brand. È andato in wishlist insomma 😁

  2. Marilena says:

    Wow!!! Io ammetto che la mia ignoranza sul versante sieri viso è grandissima. Non avevo mai sentito parlare di questo lo metterò nella mia lista. Con un nome del genere come potevi non prenderlo? LOL

  3. Giuliana Andrea says:

    E dopo quanto scrivi,come non desiderare di provare questo siero??? Al momento sto usando il co-sto-sis-si-mo Acido Ialuronico del Dr. Taffi. La pelle ringrazia,il portafogli no!
    Poi,anche per il nome, ti penserò proprio tutte le sere XD ma confido di farlo pure per l’efficacia sulla mia pelle

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: