Shaka Smalto n. 830 “Peacock Blue” swatches e review

Nuova settimana (che finisce, in questo caso) nuovo smalto, mi stacco un po’ dagli holo (ma torneranno, praticamente ho fotografato solo loro XD) e vado su un altro genere di smalto che amo molto, conciliando l’idea di cambiare con la richiesta di Trilli vs Skinki che mi chiedeva quale fosse il primo smalto Shaka che io avessi mai preso… questo qua di cui vado a parlarvi ora, risale al giorno in cui andai a guardarmi bene lo stand e feci le foto per l’overview del marchio (che forse avrebbe bisogno di una parte b, viste tutte le cose che sono uscite da allora, ma non so se avrò modo di farla perché i tester ci sono solo a volte e il sito è organizzato malissimo ;_; ).
Quindi …. mesi fa.

Quando mi son ritrovata davanti i prodotti Shaka durante la prima distribuzione decente del marchio gli smalti mi hanno colpita subito… piccoli (amo i formati piccoli!), economici, e se ne cominciava a parlare bene in giro.
Mentre la mia coscienza mi suggeriva di ricordarmi che ho tanti smalti, questo colore mi rapiva completamente dalla boccetta, e così, incurante della mancanza dei tester (Shaka li vogliamo! anche per gli smalti U_U) e del fatto che non avessi visto manco mezza recensione me lo sono portata a casa…

Info fondamentali
Smalto della linea permanente commercializzato da Shaka – Innovative Beauty esclusivamente presso le Oviesse di (più o meno) tutta Italia.
La confezione è di 5ml per 1,99 euro.
E’ un color teal dal finish shimmer e iridescenze violacee.

SWATCHES

al sole e all’ombra, ingrandite le foto per apprezzarlo al meglio

Impressioni generali
Se nessuno ci avesse ancora fatto caso, ho seri problemi coi teals e i duochromes anche quando si parla di smalti, ebbene sì.
Tanto che c’era qualche viola che mi faceva l’occhiolino e io gli ho detto di no perché se dovevo provare un colore, doveva essere questo che dalla boccetta era stranissimo: un incrocio di blu e verde con microparticelle che a seconda della luce fanno risaltare più l’uno o l’altro tono e gli conferiscono riflessi blu, viola e turchesi.
Se avessi letto ‘sta descrizione, son convinta che sarei andata a cercarmelo in negozio (e infatti la mia amica Mik giorni fa mi ha detto di aver comprato uno smalto che era sicura sarebbe stato di mio gusto… era questo XD), invece me lo son trovata davanti e col minimo sforzo ho ottenuto il massimo risultato ^^;;;
Come ogni smalto dal tono complesso e come ogni prodotto che necessita di luce per esprimersi al meglio, da fotografare è un delirio; in particolare i riflessi violacei visibili dalla boccetta li ho trovati ardui da cogliere.

Il finish, come dicevo, è stranissimo (smaltare alla lettura, c’è un nome tecnico?), perché le particelle riflettenti che contiene non sembrerebbero essere glitter, in quanto al tatto risulta liscio, mentre gli smalti glitterati che ho provato in vita mia hanno sempre un non so che di ruvido che poi si riflette nella difficoltà di estirpamento dall’unghia.
Peacock Blue invece si stende senza difficoltà e si strucca allo stesso modo… acetone e via (io uso quello senza acetone in realtà), e tra l’altro non mi macchia neanche le unghie, che è uno dei pericoli che a volte toni del genere portano con loro (può darsi che sia merito della base trasparente però, ma non ho intenzione di confutare la mia teoria sulle mie stesse unghie.)

Ahimé il difetto forse più importante è che non è coprentissimo: io adoro gli smalti che meno passate ti fanno fare meglio è, e lui non è in categoria.
Peacock Blue ne richiede a gran voce almeno due, con una sola la lunetta bianca dell’unghia è una realtà tangibile; facendo la seconda la situazione migliora perché al massimo si può notare un po’ controluce… forse l’ideale sarebbe 3 ma io pur avendolo usato diverse volte mi son sempre rifiutata di farle… in fondo mi guardo le unghie controluce solo per sfizio personale (e per portare la mia esperienza sul prodotto, ovvio XD), quindi lo perdono perché è bello uguale ma da amante della coprenza devo sottolineare tale problema perché per fortuna non sono la sola ad aspirare alla lunetta invisibile ;D

L’asciugatura ha tempistiche decenti, per quanto dopo la scoperta degli holo (Layla soprattutto, ma anche gli stessi Shaka) mi faccia sembrare tutto inesorabilmente lento… una decina di minuti buona ci vogliono tutti, anche se non ne servono così tanti per fare la seconda passata indispensabile per dimunuire sensibilmente l’effetto lunetta esposta.

La durata sulle mie unghie non è mai inferiore ai 3 giorni (senza top coat), al quarto comincia a rovinarsi sensibilmente sulle punte, il che per me diventa necessità di rimozione.

…in definitiva
Pur non essendo totalmente coprente, caratteristica che avrei apprezzato tantissimo, il Peacock Blue è stato un ottimo modo per cominciare la mia esperienza con gli smalti Shaka: è infatti un colore bello e particolare, con una buona resa e che per stesura e durata credo batta qualunque altro smalto low cost in mio possesso (a parte quelli della sua stessa ditta).
Infatti poi ne ho presi altri… ^^;;;

E voi? Mai beccato Peacock Blue sugli scaffali?
Che rapporto avete con gli smalti teal?

Comments

  1. di shaka ho provato per ora solo i curativi per le unghie e devo dirti che per quel prezzo sono davvero ottimi! Da me purtroppo lo stand lascia ancora a desiderare, pochi smalti (e solo quelli) e tutti disordinati…speriamo migliori col tempo. Questo colore è carino, non amo molto i teal sulle unghie, preferisco i viola (ma va?) o azzurri ^_^
    Dony recently posted…Skin Master Corrector Apricot – Giorgio ArmaniMy Profile

    • io invece non ho preso néè curativi né basi né top coat… comunque finora sempre trovata benissimo, quando mi faccio una pippa mentale su Shaka è solo perché ho non pochi smalti ^^

      lo stand qui c’è però l’offerta non è ampissima, anche se c’è il make up la parte smalti è relegata a ciò che offre lo spazio a loro dedicato (mentre per esempio a Roma ho visto in più di un’Oviesse anche sezioni distaccate con maree di colori!), quindi va un po’ a fortuna…

      Io in assoluto preferisco i viola (e ne ho uno o due di Shaka), però amo anche i teals *_*

  2. D: perché non l’ho mai visto? Con tutti quei riflessi non lo avrei mai lasciato sullo scaffale!
    skinkifra recently posted…Rossetto #12 – First LadyMy Profile

    • segna segna! io l’ho preso ai tempi ma l’amica che cito nel post lo ha trovato (a Roma) settimana scorsa… non dovrebbe essere di un’edizione limitata (con Shaka non si sa mai XD) per cui… buona caccia XDDDDD

  3. è molto carino! io ancora non ho niente di shaka, mi piacevano le matite occhi ma poi ho sentito una review che non le ha proprio esaltate quindi cercherò altre review…
    Dadda PezzettiDiMe recently posted…The boyfriend tag =)My Profile

  4. Adoro il teal,ne sono sempre attratta,infatti questo l’ho visto parecchie volte all’Ovs,preso,rigirato…ma ho sempre resistito all’acquisto dicendomi che ho troppi smalti XD Però è proprio bello…in un momento di crisi lo farò mio,lo so…anche se sto aspettando ancora gli holo,voglio sapere quando si muovono qui -_-
    sabrys recently posted…Le mie vacanze + piccolo blogger-meeting!My Profile

  5. Davvero carino questo smalto!
    Il piccolo formato attira pure me (e anche il piccolo prezzo) perchè spessissimo lo smalto mi si rovina prima che sia terminato.
    Al mio primo giro esplorativo allo stand Shaka avevo puntato diversi colori ma questi olografici non li avevo neppure visti (finiti?)…rimedierò la prossima volta, anche perchè la mia scatola degli smalti richiede un controllo e prevedo che ne dovrò buttare più di uno…

    • esatto… e poi piccolo formato meno spazio occupato XD

      questo non è olografico però ^^ (anche se io ne ho).
      Io ho fatto il controllo qualche sera fa e in effetti una decina di pezzi son stati regalati alla monnezza XD
      però erano molto vecchi per lo più e non valeva neanche la pena revilatizzarli o altro.

  6. Questo non mi ha attirato (strano!), ma gli altri che ho hanno praticamente le stesse caratteristiche: poca coprenza, buona durata, microglitter non-bastardi (riassumo così il concetto!)… buon rapporto qualità prezzo insomma!
    La palla di Shaka, oltre alla mancanza di tester, è la reperibilità, o meglio la mancanza di rifornimenti e il casino che c’è sullo stand: io x esempio mai trovato un holo a Milano, e ho girato 4 punti vendita…

    • io dovrei decidermi a provare qualche non holo di quelli che ho preso ma gli olografici hanno la precedenza XDDDDD

      la reperibilità è un po’ un casino perché Shaka sembra disorganizzata infatti… tu almeno hai più Oviesse dove curiosare, io una sola quindi è anche peggio ^^^

  7. a forza di vedere queste review sugli smalti shaka mi viene voglia di comprarmli tutti!!! ^____^

  8. anche io ho un paio di smalti shaka e tutti necessitano di almeno almeno 2 passate . .
    però i colori sono davvero particolari e credo valgano la fatica

  9. Non ho mai visto questo colore negli scaffali Shaka dei miei ovs, altrimenti sarebbe stato mio di sicuro: il blu è uno dei miei colori preferiti, e amo comprare smalti di tutte le tonalità esistenti di blu e derivati. Purtroppo i miei ovs stanno ancora allestendo le sezioni Shaka, col risultato che tutto è molto, ma molto caotico. Per ora ho trovato solo tre smalti di mio gradimento: due della linea basic e un olografico. Mi piacciono parecchio, nonostante la coprenza non eccelsa. Devo dire, però, che io do sempre 3 passate di smalto escluso base e top coat: è una regoletta che mi ha trasmesso mia zia, quando la osservavo mettersi lo smalto da piccola, e da allora la applico sempre, tant’è che ormai è quasi una fissazione.
    tizy1289 recently posted…Gattoleria 1.0My Profile

    • spero che arrivi anche da te una volta che la situazione si sarà assestata perché è della linea base… pensa che l’ho preso quando ancora la prima mini collezione non era stata annunciata! (io per esempio mai visto i cubi di 4 smalti che ho sbirciato su alcuni blog specializzati in smalti che mi piacciono tanto)

  10. O donna, tu mi crei nuovi bisogni coi tuoi post… Un po’ ti odio per questo, sappilo! XD

  11. Che bel colore!
    Io ho qualche smalto Shaka e devo dire che mi piacciono molto

  12. Dovrebbe essere un glass-fleck, altrimenti il generico shimmer va sempre bene. La mia bibbia dei finish è Lacquerized.

    Il teal sulle unghie non mi dispiace affatto, anche se il mio amore è sempre il verde. Un pensiero su questo lo faccio, mi piace molto il finish, il fatto che la base in cui sono immersi i microglitter sia semitrasparente aiuta ad ottenere quell’effetto di profondità. Per fortuna non mi spaventa fare più passate (a proposito di ciò, ho in mente un post sugli smalti che impiegano una sola passata per una copertura perfetta. Esistono? In 100+ boccette acquistate, ne avrò beccato massimo 4).
    La Bisbetica recently posted…Recensione: Essence smalto Colour&Go Choose Me! #38My Profile

    • uh grazie mille, non mi è nuovo questo link ma non l’avevo bookmarkato *_* chissà quanti secoli fa l’avevo visto… sai che non sono convintissima che sia addirittura un glass-fleck? nel senso, non ha una base gellosa, ammesso che io abbia capito cosa intendono le smaltare serie con la definizione ^^
      (e dire che a me shimmer pareva banale come termine XDDDDDD)

      io il contrario, nel senso che mi piacciono alcuni verdi tipo i verdoni gli smeraldi etc (gli acidi no), ma poi non me li vedo addosso, non saprei dirti perché.
      La descrizione che ne fai però non corrisponde, lo dico per evitarti eventuali delusioni… non è semi-sheer con un a sola passata, per intenderci… non c’è paragone col Choose me Essence (ce l’ho anche io :D ).

      Sì esistono!
      Qualcuno ce l’ho, ma dubito avrei la pazienza di fare un post così ^^

  13. Carino *_*
    Credo sia shimmer e non glitterato, tipo potrebbe essere polvere di mica piuttosto che glitter veri e propri? magari sull’inci c’è scritto… il nome tecnico non lo so, la teoria di “smaltologia” mi manca totalmente XD
    Allie recently posted…〜Swatch/Review: smalto Shaka Golden BlackberryMy Profile

    • manca anche a me, mi sto convincendo sullo shimmer comunque XDDDD
      (non saprei proprio che cavolo guardare in inci, per gli smalti capisco solo quali sono le 5 principali schifezze da evitare, ossia solo al livello poppante XD)

  14. Mai beccati gli smalti Shaka in generale!
    Pensavo ci fossero e invece la settimana scorsa cercando e ricercando tra gli espositori non sono riuscita a trovare nessun prodotto di questo brand, eccezion fatta per gli accessori, ci sono tutti i pennelli, varie pochettine da borsa con mini pennelli e le salviette struccanti, altro non sono riuscita a trovare eppure sono sicura di averli visti qualche volta. Avrò avuto le traveggole io…
    Patri – LAismydream recently posted…Truccando la sorella #2My Profile

    • magari ne hanno distribuiti ancora pochi dalle tue parti; io ricordo che quando vidi le prime cose Shaka fu tra fine gennaio e inizio febbraio e c’erano solo gli accessori, poi c’è stata l’apparizione dei primi stand e le prime notizie sugli smalti che, per il prezzo contenuto, penso ci abbiano incuriosite tutte.
      Speriamo arrivino anche da te gli altri prodotti perché ci son cose interessanti!

  15. L’avevo beccato sullo scaffale e mi aveva tentato un sacco, ma ancora non avevo letto nulla sugli smalti Shaka e ho lasciato perdere..quando son tornata alla Shaka (mesi e mesi dopo, non passo spesso da Oviesse) non l’ho più ritrovato ç_ç E se fai na passata di un colore creme coprente e sopra uno di questo? Sono sicura gli darebbe dei bellissimi riflessi**
    Darkness recently posted…Fitocose – Linissimo impacco per capelliMy Profile

    • pensa che io ho ripreso a bazzicare Oviesse quasi solo per Shaka XDDDD
      entraci entraci tanto Roma è piena ^^

      non saprei, credo di non averne quasi e c’è il problema che preferisco di gran lunga che il colore di base mi piaccia, non sono una sperimentatrice con gli smalti… ma questo va piuttosto bene com’è, non resta sheer, quello non l’avrei sopportato ^^

  16. *_*
    Nella mia zona non ho un’OVS ben fornita di Shaka (solo accessori), ho visto un paio di volte lo stand a Milano centro, ma ho preferito non guardare bene i prodotti perchè ho un po’ di roba da smaltire e comprarne di nuova non mi sembrava il caso…ma ho messo in wishlist l’holo nude, questo pure è tanto bellino ma passo…
    Laura MyMakeupBox recently posted…[novità] NEVE COSMETICS: palette di ombretti duochrome in edizione limitata!My Profile

  17. Questo credo di non averlo comprato…Il teal sulle unghie lo metto volentieri, ma ormai temo sempre la fregatura doppione (mi ricordo di averne uno uguale solo quando, mesi dopo, rigiro i cassetti – con uno Shaka sono anche riuscita a comprare lo stesso smalto in due momenti diversi).
    Ecco il difetto di scarsa coprenza degli Shaka infastidisce un po’ anche me, ma chi li usa come smalti da layering non si fa problemi, anche perché i microglitter (io li chiamo così, ma potrebbero essere anche microflakes o maxi shimmer o che ne so) probabilmente in una base molto pigmentata non risalterebbero.

    P.S. ho letto che ti sei già dedicata agli holo Shaka, sono curiosa di leggere le tue impressioni.
    maisenzasmalto recently posted…Back to Spring 2011-12: Chanel skittle maniMy Profile

    • Anche a me è capitato di ricomprare lo stesso smalto in passato… una volta sola ma è successo, non oso immaginare come sia per chi come te ne utilizza in quantità che io neanche riesco a ipotizzare! (a me succede di innamorarmi di toni simili soprattutto con ombretti e rossetti… malattia XD)

      E’ un’osservazione interessante, anche se per esempio nel caso del Peacock Blue la base poco pigmentata non è una cosa improponibile… ho visto smalti decisamente più problematici, di quelli dove con mezza boccetta non copri niente, e quelli sì che mi danno ai nervi, in maniera furiosa XD

      sì ne ho… 4 credo (di 3 sono sicura XD violet, rose, nude… non ricordo se ho preso il verde o se ho solo pensato di farlo, slle unghie non ci è mai finito…), mi piacciono e penso di parlarne anche a breve volendo (breve per i miei standard, se riesco faccio un post smaltoso a settimana), solo che mi mancano delle foto, appena esce un po’ di sole fotografo perché in particolare il viola l’ho indossato diverse volte e so perfettamente cosa dirne ormai :D

  18. Ce l’ho e devo provarlo come si deve, ci ho provato una volta ma la consistenza sheer mi ha fatto desistere (non era giornata). Bello *_*
    Ere Kanezawa recently posted…Kiko Lavish Oriental LE 401 Green PeacockMy Profile

  19. Non ricordo se l’hai già detto ma.. hai mai provato il etter than gel nails di Essence come top coat? Lo smalto mi dura tantissimo e si sbecca dopo taaaanti giorni.. ^_^ io lo amo <3
    Angela recently posted…Smalto Layla Ceramic Effect n° 57 – omaggio con Chi!My Profile

Speak Your Mind

*

CommentLuv badge

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers:

%d bloggers like this: